Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Miti oltre il tempo..E' tutta colpa della Wa... »

Le famigerate caramelle adulterate..

Post n°8683 pubblicato il 16 Aprile 2019 da nina.monamour


 

"Non accettare caramelle dagli sconosciuti" è stato il mantra dell'infanzia dei bambini dalla seconda metà degli anni '60/'70 in poi, quando la questione "eroina" divenne un'emergenza nazionale. Era una leggenda, quella delle caramelle drogate?


Una leggenda, quella degli infidi sconosciuti, che io continuo ad immaginare come uomini bassi in soprabito nero, appostati in attesa di giovani cavie davanti ai cancelli d'uscita di scuole elementari e medie per allungare chicche adulterate ai ragazzini ed iniziarli alle sostanze stupefacenti? Nessuno mi aveva spiegato nei dettagli perché non dovessi accettare le caramelle!

Ma c'erano le siringhe per terra, nei parchetti pubblici, e presto noi bambini capimmo che tra caramelle e aghi una connessione doveva esserci, Durante quegli anni, notizie allarmanti su queste famigerate caramelle adulterate nelle scuole comparvero su tutti i quotidiani, mai suffragate però da prove certe!
Non so come la droga effettivamente si insinuasse ad un certo punto nelle nostre vite, so solo che ad un certo momento in poi, l'eroina c'era e molti tra noi se la ritrovavano tra le mani e la provavano, succedeva e succedeva spesso! Tanti dei miei amici di un tempo ne facevano uso, parecchi ne sono in seguito morti.

Nella mia testa c'è un cimitero immaginario dove le croci di Cristo si trasformano in siringhe (spade, in gergo), la forma in fondo è quasi la stessa.

Poi, per oltre due decenni, sull'eroina è calato il silenzio, era sparita dai nostri discorsi, dalle paure che adesso erano altre, le pasticche, per esempio. Forse, lo comprendiamo adesso che l'allarme torna, l'eroina non era sparita davvero, aveva soltanto cambiato faccia.

I dati parlano chiaro e sono abbastanza inquietanti, solo nel Settembre 2018 è uscita sull'Espresso un'inchiesta che riporta dati impressionanti sul numero di adolescenti, minori, in carico ai servizi sanitari locali in Italia per dipendenza da sostanze. La media nazionale dell'età in cui si comincia ad assumere stupefacenti è 12anni.

Si torna a morire di overdose, fa paura, la cosa difficile è trovare le parole per spiegarla ai bambini; la paura si mescola al timore di anticipare i tempi e suscitare una curiosità che magari ancora non ci sarebbe.

Come capire quando è il momento e quali sono i modi giusti per affrontare l'argomento? Ho letto un libro molto interessante che ricostruisce la storia di una "generazione scomparsa" e dispiega, mettendo insieme una vicenda personale, documenti, voci e testi di vario genere, il racconto dell'eroina in Italia negli anni '60/70 per arrivare fino ad oggi, il libro si intitola "Piccole città, una storia comune di eroina", Editori Laterza.

Quando, nell'inverno del 2018 muore una ragazza fuggita da una comunità per tossicodipendenti, la notizia non serve a riaprire un dibattito sulla prevenzione alle droghe nel nostro Paese, ma la si usa per fomentare odio verso gli immigrati che l'eroina, alla ragazza, l'avevano venduta.

Allora io mi chiedo perchè il discorso su questa droga, e sulle droghe in genere, è così poco frequentato dalla politica? Perchè il lavoro di prevenzione è così poco incisivo? Troveremo altri modi, più utili e convincenti per parlare di droghe ai nostri ragazzini  o saremo costretti, per ignoranza, ipocrisia e solitudine soltanto a ripetere la solita solfa....
...non accettare le caramelle dagli sconosciuti?


Commenti al Post:
divinacreatura59
divinacreatura59 il 16/04/19 alle 12:50 via WEB
Mi pare sia un problema accantonato come l'aids ma sono piaghe costanti da non porre nel dimenticatoio.Purtroppo ci sono incappata anche io tramite mio figlio.Mi diceva che si ritirava in camera con amici per giocare alla play station e io come un'allocca ci sono cascata.Quando mi resi conto della bugia era troppo tardi.Un calvario durato 10 anni...e chi se lo scorda più!Consiglio ai genitori di restare discretamente vigili e di non mollare la presa:il nemico è costantemente in agguato e il pericolo degli sconosciuti pure anche se alle volte sono solo amici che stanno nel giro e ti tirano dentro con la scusa di provare.Lui per fortuna ne è venuto fuori ma molti non ce la fanno.Questa è la mia esperienza molto diretta:un figlio è un figlio.Buona giornata Nina da Diana.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 13:40 via WEB
Fa paura ammettere che alla base di tutto ci sono sempre quelle cinque parole, "non accettare caramelle dagli sconosciuti"; è doloroso rendersi conto di vivere in un sistema culturale capace di manipolare la naturale raccomandazione di un genitore, che, amando il proprio figlio, non vuole che gli capiti nulla di male, trasformandola in un messaggio di rifiuto per chi o per ciò che è diverso. Comprendo perfettamente quello che hai passato, l'ho vissuto in prima linea con un mio cugino, è doloroso vedere un giovane morire lentamente di eroina, non lo si augura a nessuno! Oggi tuo figlio sta bene, ed è questo quello che conta per una mamma, grazie Diana per la tua testimonianza, buona settimana Santa.
 
limoarancio
limoarancio il 16/04/19 alle 13:07 via WEB
Problema che sembra non trovare un'adeguata risposta. Dopo decenni una piaga che continua a distruggere il futuro di chi entra in questo tunnel terribile. Non un paradiso artificiale ma un autentico inferno!!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 13:22 via WEB
Ci eravamo abituati a non sentirla più quella parola, "overdose", l'avevamo consegnata, insieme alle immagini lugubri di lacci emostatici e braccia solcate dai buchi, ad un'era tossica di morti e feriti che speravamo dimenticata per sempre, invece no, l'eroina è tornata, a prezzi stracciati, 10 euro per una dose in vena, 5 euro per tre "fumate". È pessima, dicono preoccupati i Medici nei Sert, tagliata con ogni tipo veleno e bisogna intervenire o farà più vittime di prima, buona giornata Rocco.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/04/19 alle 13:19 via WEB
Accettare le caramelle da uno sconosciuto è la realtà più crudele per chiunque.E'una barriera dove i sogni svaniscono,dove nell'abbandono non si riesce a comprendere il proprio volto.Un grande aiuto a tutte le famiglie,alle mamme,agli operatori sanitari affinchè possano costruire un linguaggio in una nuova Vita.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 14:10 via WEB
Purtroppo l'eroina non è mai andata via, si tende sempre a parlare dell'emergenza, l'eroina negli anni Settanta, le nuove droghe e la cocaina, più di recente il gioco d'azzardo. In realtà l'emergenza non elimina i problemi che esistono, per questa droga ci sono migliaia di persone in cura in tutta Italia e sono la maggior parte. Non solo non se n’è mai andata, anche altre droghe pesanti sono sempre più diffuse tra giovani e giovanissimi, ma è rimasta una specie di pandemia sommersa.
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 16/04/19 alle 13:20 via WEB
Ti ringrazio di tutti i pensieri che mi ha donato nella mia assenza.Auguro a te e ai tuoi piccoli-grandi cuccioli Buona Pasqua:)
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 14:13 via WEB
Grazie Patty, una serena Pasqua a te e famiglia, che sia foriera di pace e serenità, nuon pomeriggio.
 
zacarias5
zacarias5 il 16/04/19 alle 14:33 via WEB
Un grazie sincero,che sei passata nel mio blog... =(*_*)= Buon Pomeriggio..un abbraccio e un mega sorriso =(*_*)=
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 14:53 via WEB
Grazie a te Marco, una serena settimana Santa (^_^).
 
Semplicegeisha
Semplicegeisha il 16/04/19 alle 14:54 via WEB
Negli ultimi venticinque anni di eroina in Italia non si è praticamente più parlato. Accantonate negli anni '90 le immagini di tossici e siringhe ai margini delle strade, sono sparite le pubblicità progresso, le campagne di informazione nelle scuole e la sostanza è diventata nell'immaginario comune uno sbiadito ricordo, peggio di così, buon pomeriggio Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 16:28 via WEB
In effetti, nonostante negli ultimi 15 anni si sia assistito ad una riduzione complessiva del numero dei decessi per overdose, ultimamente si nota un leggero aumento dei decessi droga correlati, soprattutto per questa droga. Se è vero che l'eroina non è mai andata via, è anche vero che la sua presenza si è nel tempo modificata.
 
ritasimio
ritasimio il 16/04/19 alle 15:49 via WEB
Già i tempi miei mia madre ci diceva non accettare nulla da sconosciuti......pensa ora che c’è tutto di più ....buon pomeriggio Nina ....
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 17:00 via WEB
Intanto le caramelle dagli sconosciuti non si prendevano perché potevano afferrarti la mano e trascinarti in macchina per fare non so cosa, e poi adesso sono gli spacciatori che si scoprono e vengono a chiederti se ne vuoi e poi iniziare i bambini è un grosso mercato, perché, ed è brutto dirlo, iniziano a cercarla da soli e basta fargliela provare una volta. Le mamme hanno sempre ragione, un abbraccione Rita e sereno pomeriggio.
 
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 16/04/19 alle 18:05 via WEB
E' cosi semplice da capire perche politicamente non vogliono debellare questa piaga, alla politica servono queste persone sono un bacino di voti, per cooperative e tanti altri enti politilizzati sono una fonte di guadagno, poi c'e il falso buonismo, poverino ha commesso il reato ma non era in grado di intendere e volere perchè era sotto effetto della droga e qui entrano in campo avvocati, certo loro non lavorano mica gratis. serena serata Nina ciao
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 18:21 via WEB
Intanto l'età media in cui i ragazzi provano per la prima volta l'eroina si è abbassata da 15 a 14 anni, questo non accadeva da circa 20 anni. Pensa Renzo che non so quanti studenti nel corso della vita hanno provato eroina o altri oppiacei e tanti l'hanno utilizzata nell'ultimo anno. Per tantissimi ragazzi il consumo è stato frequente, c'è un fattore ancora più pressante che ha contribuito al fatto che l'eroina sia diventata così popolare tra giovani e giovanissimi, la mancanza di informazione o la presenza di un'informazione che allontana dalla verità, buona serata Renzo.
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 16/04/19 alle 18:24 via WEB
Ciao Nina, buona serata e dolce settimana di passione, nella santità dell'amore e della sofferenza di nostro Signore. Ho appena finito di preparare delle schede di valutazione tecniche per atleti, approfittando del fatto che i gemellini, il martedì, sono dalla consuocera e lasciano noi, pur solinghi, un po' a riposo. Un post pungente, attento che pone una domanda finale: dov'è la politica, perchè non s'interroga e opera per la prevenzione... forse immaginiamo la risposta dal cuore, meglio non dirla, teniamola per noi. Un abbraccio!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 19:25 via WEB
Credo che i ragazzi debbano essere tutelati dalla politica il più possibile e la prevenzione rimane sempre l'arma vincente. L'informazione sugli effetti delle sostanze stupefacenti dovrebbe essere affrontata in modo chiaro e sin dall'infanzia. E poi Saverio l'identificazione dell’uso di droghe o alcool, anche occasionale, può prevenire situazioni più serie e di difficile gestione per le famiglie. Un bacio alle piccole pesti e buona serata Saverio.
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 16/04/19 alle 18:41 via WEB
Un mio compagno di liceo ci è morto di eroina. Prato della Valle ha visto situazioni al limite dello scrivile. Era eroina, erano pasticche, era fumo, era...droga. Era la fine della spensieratezza per quei ragazzi che ci cadevano dentro.
Era la fine della serenità per quelle famiglie che si confrontavano con quella dipendenza. Tutti sapevaano, pochi parlavano.
Hai ragione: se ne parla sempre troppo poco. Salvo poi trovarsi dentro il tunnel. Ecco, io non credo che al politico gliene freghi più di tanto: non gli porta voti nè vitalizi. Però credo fortemente nel ruolo decisivo della famiglia. Una famiglia che deve esserci. Essere presente. Ascoltare, ascoltare e ancora ascoltare 'sti figli e certi disagi che mostrano.
Buona serata, Nina :)
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/19 alle 19:09 via WEB
La droga fa strage di ragazzini, di giovani e di adulti ben più del terrorismo, ma se per quest'ultimo l'allarme rimane elevato, l'atteggiamento diffuso verso le droghe, di ogni tipo, appare ben più distratto se non addirittura conciliante. Le minacce che le droghe rappresentano per la salute e la sicurezza pubblica in Europa continuano a richiedere una risposta unitaria. Il tema delle droghe chiama in causa diversi mondi, famiglia, scuola, sport, educazione, e di prevenzione. E' dovere di tutti, Politici, Stato, mettere in campo azioni utili per tutelare i ragazzi e le loro famiglie ed agire per la prevenzione dell'uso di tutte le droghe, buona serata Elena.
 
maresogno67
maresogno67 il 16/04/19 alle 21:34 via WEB
complicità, pura complicità purtroppo. ciao, gi
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/04/19 alle 11:01 via WEB
Anche lo Stato è complice, buona giornata Gianni.
 
tanmik
tanmik il 17/04/19 alle 05:50 via WEB
Più bella cosa non c’è più bella cosa di te unica come sei immensa quando vuoi, grazie di esistere… Con un raggio di sole ti giunge un mio abbraccio di luce ed un sorriso dal cuore… buon Mercoledì …./MIK
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/04/19 alle 11:02 via WEB
Grazie della tua gentilezza Mik, sempre presente e attento, passa una piacevole giornata.
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 17/04/19 alle 09:50 via WEB
Quando da ragazza frequentavo le discoteche girava la droga,e se non eri sempre sull'attenti ti potevi trovare drogata anche bevendo un drink,così non ho più frequentato discoteche.Niente si è fatto politicamente per fermare questo fenomeno che è sempre lo stesso perchè mio figlio,anche lui frequentava le discoteche,poi ha smesso per via della tanta droga che circolava.Andando avanti con gli anni di prevenzione sulla droga se nè fatta poca,basta leggere gli ultimi dati su quanta gente negli ultimi anni è morta per overdose.Buona giornata. :-) Dolce
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/04/19 alle 11:20 via WEB
E' indispensabile puntare sulla prevenzione ed è una notizia più che positiva che l'attuale Governo sia tornato ad istituire un fondo per attività volte a promuovere fra i giovani, stili di vita sani. Dobbiamo educare i nostri ragazzi alla bellezza della vita, non è una frase fatta, ma è ciò che si dovrebbe fare giorno dopo giorno, rieducando i giovani al piacere delle piccole cose, offrendo ai ragazzi una realizzazione anche sul piano formativo e professionale indispensabile per tornare a guardare con fiducia al futuro. Passa una buona giornata Dolce.
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 17/04/19 alle 10:02 via WEB
Ciao...Ogni amico/a rappresenta un mondo dentro di noi, un mondo che non sarebbe eventualmente nato senza il suo arrivo, ed è solo grazie a questo incontro che nasce un nuovo mondo. (Anaïs Nin)E COME VERO AMICO TI AUGURO UNA SORRIDENTE E SERENA GIORNATA. Siamo straimpegnati e la nostra presenza sul Blog è e sarà piuttosto limitata. Bye, Sal PS. Se la classe politica si occupasse dei problemi legati alla droga ed emettesse leggi rigide, come farebbero loro, per primi, a...Non aggiungo altro giacchè è cosa nota di chi gestisce realmente il mercato...Ciaoooo
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/04/19 alle 11:55 via WEB
Il traffico di stupefacenti è sempre più gestito da persone che lavorano per diversi clan nel mondo e si limitano a gestire i diversi commerci e mettere in contatto le persone senza toccare neppure il "prodotto". Sarebbe interessante capire chi ne fa uso, infatti non è una droga trasversale come la cannabis; la mia idea è che dirigenti, politici, professionisti, siano i principali fruitori. Ieri sera la Juve ha pareggiato, hai visto Sal? Buona giornata.
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 17/04/19 alle 11:01 via WEB
Smorziamo i dati catostrofici ricordando che ci sono ragazzi ben allenati che dicono no a certe tentazioni.Personalmente ne ho avuto sempre paura, anche di cascarci dentro, e me ne sono tenuta sempre lontana.Ti auguro una buona giornata che si presenta prettamente primaverile.Con simpatia...Diana.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 17/04/19 alle 12:10 via WEB
Anche io mi sono sempre tenuta lontana da ciò, anche perchè ho lavorato nei centri di tossicodipendenza, e so cosa succede, una radiosa giornata Diana.
 
brizolatcarlodri0902
brizolatcarlodri0902 il 18/04/19 alle 00:25 via WEB
Penso che la famiglia e la scuola ne dovrebbero parlare di più, con meno ipocrisia e tabù. C.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 18/04/19 alle 12:37 via WEB
Sono d'accordo con te Carlo, buona giornata.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

brizolatcarlodri0902giulia696altea0federica.boccalettovalelesbdgl1toppino.pStealthFuryghost_boAliSensenella504Unamante_magnificounattimochecipenso1Estelle_ksaverio119maryluisel
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 184
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20