Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

 

« Ancora più restrizioni?!Costringe l’aereo ad un ... »

Condannata per reati contro la "sicurezza"..

Post n°8881 pubblicato il 08 Aprile 2020 da nina.monamour


Libertà per Nasrin - Amnesty International Italia



Sono alcuni anni che mi impegno alla raccolta delle firme sulle campagne di Amnesty International, ricevendo informazioni e aggiornamenti. E stasera voglio parlarvi di Nasrin Sotoudeh, iraniana di professione Avvocato per i diritti umani che è stata condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate, la condanna è stata confermata in Appello.


 

Dopo mesi di detenzione in isolamento senza poter contattare un Avvocato, nel settembre 2016 è stata condannata a cinque anni di carcere per "appartenenza a un gruppo illegale", è accusata di aver partecipato alla “definizione e alla realizzazione di progetti multimediali e informatici finalizzati alla caduta morbida del governo".

Le accuse contro di lei sono infondate, fino al momento del suo arresto Nazanin lavorava come project manager della Thomson Reuters Foundation, un ente non-profit che promuove il progresso socio-economico, il giornalismo indipendente e lo stato di diritto.

Nel corso di questi anni in carcere le condizioni fisiche e psichiche della donna  sono peggiorate e dopo la condanna, la disperazione è arrivata a tal punto che Nazanin ha scritto al marito confessandogli di pensare al suicidio. Recentemente ha sviluppato noduli al seno e secondo il marito, che da Londra porta avanti la campagna per la scarcerazione, non riceve cure mediche adeguate.

Dovrà trascorrere in carcere almeno 12 anni in base all’articolo 134 del codice penale che prevede, in caso di condanna per tre o più reati, di scontare quella più lunga imposta per la più grave delle imputazioni. In più, è previsto che debba scontare fino in fondo una condanna a cinque anni inflittale in un altro processo del 2016.

Le accuse contro di lei sono la conseguenza del suo pacifico lavoro in favore dei diritti umani, inclusa la sua difesa delle donne che protestano contro l’obbligo di indossare il velo in Iran e la sua pubblica opposizione alla pena di morte.

A seguito della grande mobilitazione online e delle decine di migliaia di firme già raccolte, il marito ha mandato questo messaggio:

“Cari amici, attivisti e soci di Amnesty International, tutto ciò che ognuno di voi sta facendo in diversi paesi a sostegno di Nasrin Sotoudeh, dalle campagne alle manifestazioni, e le vostre immediate reazioni contro l’atroce condanna che le è stata inflitta hanno suscitato l’attenzione del mondo intero sul caso, al punto che il Giudice è stato costretto a dire assurdità ai giornalisti e a smentire la sentenza. Grazie a voi, Nasrin e la sua crudele condanna sono diventati oggetto di preoccupazione internazionale. Vi ringraziamo per tutti gli sforzi e i sacrifici che state facendo e ci congratuliamo con voi e con i difensori dei diritti umani di tutto il mondo per la solidarietà in favore delle vittime di violazioni”

"Reza Khandanm, marito di Nasrin Sotoudeh"

A seguito dell’emergenza Coronavirus in Iran, Nasrin ha annunciato l’inizio di uno sciopero della fame per chiedere il rilascio di tutti prigionieri politici in Iran, una decisione presa per i timori che la sicurezza dei detenuti potrebbe essere messa a repentaglio dall’epidemia che sta travolgendo il sistema sanitario iraniano. Nelle ultime settimane, le direzioni delle carceri avevano concesso permessi provvisori di uscita su cauzione, nel tentativo di contenere la diffusione del coronavirus nei luoghi di pena.

Purtroppo, tantissimi altri prigionieri di coscienza resteranno in carcere, compresi difensori dei diritti umani e persone arrestate per aver preso parte alle proteste pacifiche degli ultimi mesi.

Allora si chiede ancora una volta, alle autorità iraniane, di rilasciare immediatamente e senza condizioni tutti i prigionieri di coscienza. Nasrin è una prigioniera di coscienza non una criminale e deve essere rilasciata immediatamente!

Inoltre ci sono persone comuni che difendono i diritti umani, in tutto il pianeta, lottano contro le ingiustizie e proteggono chi ne è vittima, vogliamo rendere il mondo un posto migliore, per tutti?

Che ne pensate di ciò?

Io asserisco che l'Iran con le sue leggi è una mina vagante oggi,

una bomba atomica domani!

Colombe,ulivo,poesie. - MaestraRenata

Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 08/04/20 alle 19:41 via WEB
Cara amica, cosa posso scriverti? Parli di un caso recente, ma il copione è vecchio!!! Conosciamo bene questi paesi "canaglie", pronti a soffocare diritti sacrosanti e inalienabili. A volta la sfiducia mi induce a disperare anche nelle varie iniziative mondiali che si occupano di questi casi. Amnesty fa la sua parte da anni ormai, talvolta i risultati sono apprezzabili, ma quanto tempo passa per una vittima ridotta al silenzio e succube di ingiustizie. Certi paesi per me non esistono nemmeno, li cancello dalla mia carta geografica politica e aiuto chi si batte per i diritti internazionali dei poveri reclusi e/o accusati ingiustamente. Un plauso per te mia cara. Buona sera Nina.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 13:48 via WEB
Invece non dobbiamo demordere ed essere pessimisti, Nazanin è andata in permesso, (leggi commento sotto), che è stato prolungato fino a metà aprile, deve solo mantenere un braccialetto elettronico e non allontanarsi di oltre 300 metri dall'abitazione dei genitori, ma forse la fine dell'incubo è vicina. Facciamo gli auguri a questa giovane donna attivista, impegnata su tanti campi, buon pranzo Carlé.
 
exietto
exietto il 08/04/20 alle 20:49 via WEB
ciaoo! tantissimi popoli non hanno rispetto della donna, no un solo popolo no una sola religione. Non so se riusciremo a render giustizia in ogni angolo della terra, anzi, credo che, per esempio, la cultura occidentale, guardandola nel futuro, la vedo addirittura sottomessa se non scomparsa. Un abbraccio
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:32 via WEB
Nei paesi tradizionalisti le donne sono private persino dei fondamentali diritti umani e civili: non godono della libertà di spostamento, della libertà di espressione e di parola; non possono procedere negli studi né tanto meno fare carriera o ricoprire cariche o posizioni di responsabilità in campo civile o religioso. Passa un giooso pomeriggio.
 
Semplicegeisha
Semplicegeisha il 08/04/20 alle 20:51 via WEB
Leggevo che si chiede alle autorità iraniane di porre fine a questo incubo e di consentire a questo Avvocato di tornare nel Regno Unito, dove risiede la sua famiglia, non appena sarà in condizioni di salute idonee per viaggiare e le restrizioni ai viaggi lo consentiranno, mi auguro di sì, buona serata Ninetta.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 12:53 via WEB
Non sarà facile, già in passato le autorità iraniane hanno fatto ricorso a una serie di pressioni sui prigionieri o li hanno usati come pedine di scambio durante crisi politiche. Dopo tutto ciò che Nazanin e la sua famiglia hanno passato, è veramente arrivato il momento che le autorità di Teheran pongano fine a tutto questo, la rilascino e le consentano di tornare nel Regno Unito insieme alla figlia, buon Giovedì Santo Lavinia.
 
NonnoRenzo0
NonnoRenzo0 il 08/04/20 alle 22:10 via WEB
Non so cosa dire,in tutto il mondo quando vai contro le istituzioni, diventi un pericolo sociale, si usano solo modi diversi più o meno cruenti per isolarti. ciao Nina buona serata
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:07 via WEB
In questi paesi tradizionalisti le donne sono private persino dei fondamentali diritti umani e civili, non godono della libertà di spostamento, della libertà di espressione e di parola, non possono procedere negli studi né tanto meno fare carriera o ricoprire cariche o posizioni di responsabilità in campo civile o religioso. Sono paesi che continuano ad esercitare il predominio sulle donne, vogliono essere padroni dei loro corpi a proprio piacimento buon pomeriggio Renzo.
 
   
arienpassant
arienpassant il 12/04/20 alle 13:09 via WEB
Credo che quando la smetteremo di salire sul pulpito e puntare il dito verso gli altri, sarà quello il vero momento in cui avremo preso coscienza della condizione della donna e lo faremo senza le ipocrisie delle bandiere e delle superiorità culturali. E sarà solo allora che la donna potrà pensare che, finalmente e davvero, l'umanità intera ha deciso di fare quel passo avanti senza che nessuno nasconda i propri scheletri negli armadi. Questo vale anche per quel nascondere i propri scheletri e parlare di stati "canaglia" riferendoci sempre agli altri e non a noi stessi.
Auguri Nasrin, la tua situazione è una vergogna che appartiene a ciascuno di noi. Nessuno escluso.
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 13/04/20 alle 19:34 via WEB
Tutto il mondo islamico è da condannare, non solo l'Iran, la loro cultura limita le libertà civili di uomini e donne da sempre. È anticultura, è oppressione e gli scritti profetici della Fallaci non vanno dimenticati. La donna in Iran o Pakistan o Marocco ecc.. ecc..soffre perché l'Islam in quei paesi e dominante. Va bene combattere per i diritti degli individui, non solo delle donne, nei paesi a maggioranza musulmana, ma ci sarà da combattere per non essere noi un giorno in minoranza a casa nostra. Per modernizzare il Paese, la donna non ha mai potuto fare quello che voleva, anche se un certo ruolo della donna, come passatempo e oggetto del marito, si sta molto lentamente esaurendo. Le donne non lo accettano più, sanno che la situazione nelle altre società occidentali è cambiata e vanno anche loro per questa strada. E come citi tu, non parliamo degli Stati "canaglia", come l'America che io definisco paese ribelle antidemocratico e mafioso più degli altri. Non voglio neppure stare a pensare un secondo di più per quello che stanno combinando nel mondo questi pseudo ribelli come l'Arabia e &, stati barbarie con le briglie sciolte, buona pasqua, ed auguri anche a Nasrin.
 
     
arienpassant
arienpassant il 13/04/20 alle 22:10 via WEB
Il tuo post è incentrato su Nasrin, l'accenno agli "stati canaglia" tirato fuori da un altro commento era già un OT e sono contento che tu abbia fatto quel riferimento agli USA, resterei però sulla condizione della donna che, in termini di discriminazione, è identica in ogni parte del mondo (oriente ed occidente). In alcuni paesi lo è in modo ancora peggiore, ma solo per una cultura più legata ad un pregiudizio religioso che laico. Ne più, ne meno della cultura italica dove, guarda caso, proprio a pasqua, il buon pastore non è riuscito a fare a meno, di sparare ancora contro l'aborto. La risoluzione dell'Onu sulla discriminazione femminile è datata 1976 ed in 44 anni nessun paese del mondo l'ha rispettata e nell'occidente come in oriente la donna continua a dover elemosinare quote rosa per avere quei diritti che sono scritti nelle rispettive Costituzioni oltre alla parità di trattamento economico nei luoghi di lavoro. Quindi è inutile fare a gara a chi è meno colpevole e a sperare di cavarcela con la geografia. Alla fallace Oriana, quando s'inventava "civiltà superiori ed inferiori", le sfuggiva perfino di verificare in che anno in un paese civilissimo ed occidentale come il nostro, fu abolito il delitto d'onore (1981) o in quale anno nella civilissima Inghilterra, dopo essere stato condannato alla castrazione chimica perché omosessuale, si suicidò Alan Turing (1952). Ciao e scusami per la replica.
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 15/04/20 alle 15:32 via WEB
Sotto sotto, c'è molta verità in questo tuo commento, puutroppo la cultura occidentale si crede sempre migliore di quella orientale (non si sa per quale oscuro motivo), tanto che cercano di inculcare queste idee tramite giornali, televisioni e altro. Tanto che gente comune non colta come ad esempio mia nonna era portata a pensare senza effettivamente ragionare che le donne in oriente sono trattate tutte come schiave mentre il buon vecchio occidente si para in difesa dei diritti delle donne. Purtroppo anche l'occidente è ancora intriso di maschilismo, lo si nota nella vita di tutti i giorni, esistono casi limiti come succede in oriente. Purtroppo è sempre l'informazione e la voglia di conoscere ed aprirsi al mondo che fa la differenza sia che si è musulmani o cristiani e quando cresci in un paese (chi sia una provincia sperduta dell'America oppure una cittadina araba) dove fin da piccolo sei bombardato da concetti quali l'inferiorità della donna è assai assai difficile sradicare questa idea. E l'america si erge come portatrice di Democrazia quando dovrebbe guardare prima in casa propria. Gli Stati uniti sono pieni di mille religioni diverse, dai mormoni a certe pseudo sette che sbucano fuori da ogni dove,dove vigono leggi di mille anni fa. Che da noi, in Italia, le leggi a tutela della donna ci siano, nessuno lo mette in dubbio ma per arrivare a dire che esiste pari opportunità, pari diritti e doveri, ne deve passare di acqua sotto i ponti!! Concludo scrivendo la cultura orientale e quella occidentale si sono mostrate profondamente diverse, a tal punto da influenzare la forma mentis degli individui che le riconoscono parte di sé. Oggi è anche vero che la globalizzazione tra Oriente ed Occidente ha fatto sì che le differenze si stiano assottigliando e che i due universi culturali si stiano avvicinando. La vita degli occidentali appare di fatto più frenetica rispetto a quella degli orientali. Si può definire mentalità efficientista quella occidentale, tutta volta ad una sorta di subdola competizione. Grazie e un sereno pomeriggio.
 
     
arienpassant
arienpassant il 16/04/20 alle 14:01 via WEB
Grazie a te per la risposta. Ora, la tua analisi, come piace a me, è a più ampio spettro. Buon pomeriggio.
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 16/04/20 alle 19:28 via WEB
Prendo il tuo grazie come forma di cortesia, non merito o pretendo tanto, la cosa più importante è che ognuno di noi due, ha scelto di "erudire" l'altro su questa differenza tra Occidente e Oriente, vogliamo rendere il mondo un posto migliore, per tutti? Credo di sì, buona serata.
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 08/04/20 alle 22:58 via WEB
Posso solo dire che oggi come oggi è un'impresa ardua non essere una donna occidentale e lottare per i diritti umani.Donna molto coraggiosa meriterebbe in Nobel per la Pace anche se in quei paesi sono in tante a meritarlo.Come Carlo cancellerei geograficamente quei paesi.Notte Nina :*
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 14:22 via WEB
La condizione della donna nella società lungo il corso dei secoli ha subito parecchi cambiamenti, a seconda dell’evoluzione politica e giuridica dei popoli, della diversità dei fattori geografici e storici e della sua appartenenza ai vari gruppi sociali. In quasi tutti i tempi e paesi essa è stata sottoposta nelle società del passato a un trattamento meno favorevole di quello riservato all’uomo dal punto di vista giuridico, economico e civile e per tanto tempo è rimasta esclusa da tutta una serie di diritti e di attività sociali. Tuttavia non possiamo ignorare che le donne iraniane rappresentano più del 60% dei laureati, de hanno una presenza non disprezzabile nel governo e nel parlamento. Del resto l'Iran è un paese di antichissima cultura, storicamente in rapporti diplomatici stretti con l'Occidente, con una cinematografia (censuratissima in patria, ovviamente) di importanza internazionale e dei giovani che, dribblando i divieti, provano a vivere come i coetanei europei o americani. ti auguro un tranquillo pomeriggio Diana.
 
   
divinacreatura59
divinacreatura59 il 09/04/20 alle 18:11 via WEB
Tutto viene vissuto molto difficilmente nonostante l'avvicinamento ai canoni occidentali.Credo che i fattori religiosi influiscano molto negativamente.Buon pomeriggio mia cara Nina :*
 
     
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 13:32 via WEB
Sono d'accordo con te Diana, la religione spesso e volentieri, è negativa, buon pomeriggio cara.
 
tanmik
tanmik il 09/04/20 alle 06:03 via WEB
Se quest'oggi il cielo è un pochino grigio tingiamolo di sfumature colorate...Buon giovedi da Mik.
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 13:35 via WEB
Quello che sostengo anche io ogni giorno, coloriamo la vita, un abbraccione e buon pomeriggio Mik.
 
Mario939
Mario939 il 09/04/20 alle 09:00 via WEB
Buongiorno splendida Nina
e Buona Pasqua .
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 13:40 via WEB
Buona Pasqua a te e famiglia Mario (*_*), augurissimi.
 
dolcesettembre.1
dolcesettembre.1 il 09/04/20 alle 09:43 via WEB
Argomento molto delicato, non saprei cosa dire. Non posso fare altro che concordare il tuo ultimo pensiero. Un abbraccio e serena giornata. :-) Dolce
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 13:47 via WEB
Non ci sono parole per esprimere il mio disprezzo verso questi popoli, e spesso provo pietà per queste donne che non sono neanche padrone della loro vita, che destino crudele, un abbraccio Dolce e buon pomeriggio.
 
zacarias5
zacarias5 il 09/04/20 alle 12:02 via WEB
Previsione per tutti i miei amici. Se stai leggendo questo messaggio avrai una giornata incredibile...un sorriso, e buona giornata..by Marco
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 14:00 via WEB
Ammiro il tuo ottimismo Marco, ma le giornate con il coronavirus che incombe su di noi, appaiono sempre più grigie, ma tentar non nuoce, grazie e lieto pomeriggio (°_°)
 
licsi35pe
licsi35pe il 09/04/20 alle 13:26 via WEB
Una donna decisamente eccezzionale. Malgrado le ingiustizie subite, in prigionie e chissà quant'altro non detto, si batte ancora, senza esitare, per i diritti umani nel suo Paese. Si fatica a credere che, ai nostri giorni, esistano ancora per legge, le condanne a fustigazione, come 2000 anni fa. La mente si ferma, cara Nina, zi zpera davvero per lei. Sereno giovedì, con un abbraccio...licia
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 09/04/20 alle 13:33 via WEB
A metà Marzo Nazanin ha ottenuto il permesso di trascorrere alcuni giorni fuori dal carcere. In quello stesso periodo le autorità iraniane hanno annunciato, nell'ambito delle misure per evitare la diffusione del Coronavirus nelle carceri, la grazia per tutti i prigionieri condannati per reati contro la "sicurezza", molti dei quali dunque per motivi politici a un massimo di cinque anni, e hanno promesso che coloro che avevano ottenuto permessi non sarebbero rientrati in cella, sereno Giovedì Santo Licia.
 
corradino55
corradino55 il 09/04/20 alle 17:27 via WEB
brùtt0 stasera n0n andare ìn chìesa x crìst0 m0rt0....nìna
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:13 via WEB
Io abito di fronte alla mia Chiesa, per cui non avrò nessun problema, il mio Parroco inserirà gli autoparlanti durante la messa, ciao Corradino, buona Pasqua.
 
maresogno67
maresogno67 il 09/04/20 alle 19:38 via WEB
è un mondo fatto di potere gestito spesso e volentieri in modo tutt'altro che democratico. E tutto questo non può che fare vittime innoncenti!
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 15:17 via WEB
Sono d'accordo con te Gianni, dalla Rivoluzione Islamica del '79 ai giorni nostri, le donne sono state soggette a varie restrizioni. Nascere donna in Iran come in altri paesi, oggi significa dover dimostrare di saper fare il proprio lavoro una, due, tre, volte di più rispetto a quello di un uomo, purtroppo la cultura islamica limita le libertà civili di uomini e donne, sempre, e l'anticultura, è oppressione. Un tranquillo Venerdì Gianni.
 
volami_nel_cuore33
volami_nel_cuore33 il 09/04/20 alle 20:13 via WEB
Se non puoi essere la penna per scrivere la felicità di qualcuno... Cerca di essere la gomma per cancellarne la tristezza. (Charles Monroe Schulz) Un dolce sorriso per una buona serata e un abbraccio di luce augurandoti un domani pieno di luce e speranza....Agnese.... ti faccio i miei migliori di una Santa Pasqua e pasquetta in anticipo....con la speranza che dentro l'uovo tu possa trovare la liberta' senza piu' il maledetto mostro che ci ha cambiato la vita....uscire da questo incubo....Agnese..... , clikkami.....
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:40 via WEB
Grazie Agnese, augurissimi anche a te e famiglia, una Santa Pasqua.
 
tanmik
tanmik il 10/04/20 alle 07:08 via WEB
Tutti abbiamo una croce da portare, Signore aiutaci e dacci la forza di non arrenderci mai,Buon venerdi Santo...Mik
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:42 via WEB
Bene o male sì Mik, sereno Venerdì Santo.
 
eric.trigance
eric.trigance il 10/04/20 alle 11:21 via WEB
Penso che sia una causa giusta da difendere. Ti ho risposto sul mio blog, Nina. Se vuoi il libro...
 
 
nina.monamour
nina.monamour il 10/04/20 alle 14:45 via WEB
Grazie Eric, più tardi verrò a leggere ciò che mi hai risposto per quanto riguarda quel libro, intanto augurissimi per una Santa Pasqua a te e famiglia.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2lalieno_2016licsi35peQuartoProvvisoriowoodenshipD_E_U_Schiedididario66ellen_ellenexiettoLita890dgl0monellaccio19dolcesettembre.1tanmike_d_e_l_w_e_i_s_saligi4
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 192
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20