Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

Messaggi del 09/01/2018

Essere buoni vicini si può..

Post n°8260 pubblicato il 09 Gennaio 2018 da nina.monamour

 

 

La convivenza tra inquilini non è sempre pacifica e, questo, lo sappiamo tutti! Basta poco, il rumore dei tacchi o la musica troppo alta e si innescano reazioni scomposte, ma invertire la tendenza è possibile. Almeno due milioni di italiani ogni anno intentano una causa per questioni condominiali che rappresentano la metà delle controversie nei tribunali civili. E solo nel mese di Luglio una decina di liti tra vicini di casa sono degenerate nella violenza. Secondo Voi cosa succede? Non sappiamo più convivere?



Beh, oggi i palazzi sono contesti sempre più estranianti e asettici, dove la maggior parte degli inquilini torna solo per dormire, risultato? Vi si trovano a convivere perfetti sconosciuti, con abitudini e orari diversi e questo genera contrasti. La crisi poi non aiuta, chi fa sacrifici per pagare le spese, cova rancore verso chi non è costretto a farli. Mentre aumentano le differenze tra vicini, diminuisce la capacità di tolleranza, perché la difficoltà del vivere odierno, tra ritmi frenetici e precarietà, alimenta diffidenza e nervosismo.

E la società, a furia di promuovere l'individualismo, ha perso il senso della comunità e il valore del dialogo e ognuno si trincera dietro le sue ragioni e la porta. In tutta Italia nascono iniziative controcorrente, per promuovere la solidarietà nei palazzi, infatti a Roma, il progetto "Condomini solidali" introduce la figura del "custode solidale" per favorire la collaborazione tra gli inquilini, invece a Prato sorgerà il "Condominio per genitori separati" e a Rimini c'è un Assessore con la delega del al "buon vicinato".

Poi ci sono i Cohousing, a Ferrara, in cui si sperimenta un nuovo tipo di coabitazione, condividendo spazi e servizi come lavanderia, biblioteca, sala giochi.



Gli anziani, per esempio sono una risorsa, sono le principali vittime dell'impoverimento dei rapporti di vicinato, che aggrava la loro solitudine; tanti sono vedovi, con i figli lontani e non hanno spazi per incontrare i coetanei, così se ne stanno chiusi a rimuginare, lamentandosi per rumori o odori che non noterebbero, se avessero una vita più soddisfacente.

I palazzi sono pieni di cantine e giardini in disuso, allora perché non mettere in moto iniziative che li vedano impegnati? Oggi si pensa che l'anziano necessiti di assistenza, spesso invece ha bisogno di assistere lui gli altri, per sentirsi utile e trovare nuovi momenti per socializzare e le occasioni non mancano, l'ex idraulico o muratore può fare piccole riparazioni nel palazzo, l'ex prof. dare ripetizioni, la nonna pensare agli orti e il tutto gratuitamente in cambio di un bene più prezioso, conquistare un ruolo nella comunità.



I giovani possono diventare il motore della vita sociale in un palazzo, e a questo proposito non si parte da zero, perché ci sono diverse iniziative interessanti che vedono protagonisti anziani e ragazzi; per esempio le Social street, cioè gruppi su Fb di mutuo aiuto tra residenti di un quartiere e i "Salotti di strada d Bologna", dove si scende sotto casa per conoscersi e parlare di arte e letteratura. Invece a Milano, da tre anni c'è il progetto "Prendi in casa uno studente", per cui gli anziani soli ospitano nel loro appartamento un universitario fuori sede in cambio di un rimborso spese.

Buona giornata

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nina.monamourdolcesettembre.1eric.trigancefosco6scorpio73mcavvbiaNonnoRenzo0mariof20francioni.tonellitanmiklucre611Terzo_Blog.Giusimpercettibilmentealigi4prolocoserdiana
 
Citazioni nei Blog Amici: 179
 
 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20