**TEST**
Creato da sidopaul il 29/10/2007

SidoBlog

West Sido Story

 

 

« You can'tLayla »

Caro diario del 1980... - Aprile (prima parte)

Post n°252 pubblicato il 03 Maggio 2013 da sidopaul
 

 

Martedì 1 Aprile 1980

Hey, pesce d'aprile!

Già, oggi me l'hanno proprio fatto. Ti ricordi il compito di mate di sabato? Beh, io l'avevo consegnato praticamente in bianco, ma con il mio disegnino e, quel che è peggio, col testo della canzone dei Pink Floyd "Anothe brick in the wall", un testo in inglese che parlava della scuola e dei profi (ma senza offendere o insinuare qualcosa...).

Beh, quella stronza di mate (un'altra profe non l'avrebbe fatto) ha portato il foglio dal preside che, semo più di tutti, oggi mi ha chiamato. Gli ho detto che quello non voleva dire assolutamente niente ma si vede che non gli è bastato e ha telefonato a mia madre.

Figurati, lei che si preoccupa di tutto, non sapeva che cosa fare ed è addirittura andata a chiamare mio padre che ha lasciato il negozio ed è andato con lei a scuola. Così me li sono ritrovati dopo davanti, con la profe di ita e quella di mate, chiamata dopo. Quella gran... ha detto che la tiravo in giro in classe, le ridevo in faccia, robe assolutamente false. Beh, cosa vuoi che dicessi? Tanto hanno ragione loro. Mi ha seccato un casino che per una roba da niente sono andati a chiamare i miei. Va beh, fa niente. Dopo tutte le ramanzine e robe varie sono uscito e stavo andando in classe quando nel corridoio ho sentito una ragazza che stava cantando quella canzone che mi è costata cara e mi sono venute le lacrime . OK.


Mercoledì 2 aprile 1980


Ultimo day of school prima delle "vacanze corte" di Pasqua. Il fatto è che sono pur sempre vacanze e ci hanno caricato di compiti, più quelli rimasti indietro...

In pratica sono 6 giorni, ma a Pasqua e Pasquetta non vorrai nmetterti a fare i compiti, così si riducono a 4... Dimmi tu che vacanze sono!

Va beh, dopo questa breve sfuriata, consoliamoci. In fin dei conti non si va at school ed è già tanto.

Oggi, dopo i casini di ieri non è che avessi molta volgia di andare a scuola, sul serio. Ma dovevo andare perché c'era il compito di steno da fare assolutamente se non non vengo classificato. La prima ora però era di inglese. A proposito, ieri non ti ho detto che doo il casino avevo due compiti (inglese e french) che ho fatto per distrarmi più che altro e forse sono anche andati bene.

Dicevo, stavo entrando a scuola quando vedo uscire la Lalla e la Nadia che bruciavano la 1° ora e mi dicevano di seguirle. Sono stato un po' lì sul da farsi perché non volevo creare altri casini ma poi ho mandato tutti affanculo (non lo facevo da un po')  e le ho seguite per distrarmi un po'. Dopo aver parlato e ghignato siamo rientrati alle 9, malinconnicamente. Sì, era proprio un giorno da bruciata completa, oggi. Se non ci fosse stato il compito di steno almeno una decina erano disposti a bruciare.. OK, fa niente. Il compito dev'essere andato bene. Siamo usciti a mezzogiorno. Sei giorni di vacanza... Ma si possono chiamare vacanze?


Venerdì 4 aprile 1980

Ieri non ho scritto niente. Oltretutto non è successo nienete di special. Tutto il giorno in negozio, a fare i compiti e a lavorare.

Va beh, tanto lo sapevo che finiva così. Anche oggi. I compiti però non li sto facendo come dovrei, vorrà dire che me li ritroverò tutti ammassati. Ma mi capita di dire "affanculo a tutto e a tutti". Avrei bisogno di una confessata. O forse di uno psichiatra? Che sono pazzo lo so, basta che non lo sappiano gli altri. Oh, non ridi? Se non mi tiro su così, guai! Va beh, basta con le cazzate. Ascoltiamoci i Commodores e ciao.


Sabato 5 aprile 1980

Beh, anche stamane in negozio, ma non si è lavorato come ieri o l'altro ieri. La gente sente aria di vacanza e c'è chi è già partito. Noi stiamo qui, tanto per cambiare. Non c'è da lamentarsi, c'è chi sta peggio di me, quindi... In compenso per tirarmi su il molare (che sarebbe poi il "morale") sono andato in negozio anche in the afternoon. Però c'erano le partite a farmi passare il tempo infatti i campionati di A e B sono stati anticipati ad oggi.

Così la Juve ha vinto 2-0 sull'Avellino, mentre il Brescia ha pareggiato..

OK, dopo ho trovato un momento libero e sono andato a confessarmi. Mi sentivo un sacco meglio dopo, davvero.

Comunque niente, la Pasqua migliore credo sia questa, in pace con se stessi e con gli altri. O no ?!


Domenica 6 aprile 1980

Toh, è Pasqua. Auguri! Va beh, lo so anch'io che quest'anno è una Pasqua in sordina (per me, almeno) ma bisogna pur essere felici come una Pasqua in questo giorno!

Vorrei vederla dal punto strettamente religioso: in fin dei conti questa è una festa principalmente religiosa, più del Natale, mentre per la maggior parte della gente cristiana (di nome, ma di fatto?) è una scusa per le prime vacanze, anche se "corte", dell'anno. Ok, non voglio giudicare nessuno, se non me stesso.

Pasqua significa "passaggio". Un passaggio che tutti dovremmo fare spesso, dalla morte alla vita, dal Male al Bene. E anch'io sentivo il bisogno di questo passaggio. Ieri, dopo la confessione (che per me non è un'abitudine) mi sentivo liberato, sentivo che questa è la Pasqua giusta.

Oggi non ho mangiato uova di cioccolato, solo un paio di fette di colomba, da mia zia. Eppure non ho certo sentito rammarico per questo. Comunque niente, era una bella giornata, anche se un po' fredda. Però Pasqua, quella del calendario, viene una sola volta all'anno. Spero che per me e per gli altri avvenga tutti i giorni.


Lunedì 7 aprile 1980

Uelà, non è che oggi sia stato meglio di ieri. Eh, va beh, fa niente.

Ieri ero da mia zia, oggi invece ero a casa da solo. Mi sono fatto un po' di compiti, come al solito ammassati negli ultimi giorni.

Ho letto un po' (ho finito "La baia") e ho guardato un po' di TV. Non sono uscito perché non avevo una lira da buttare via, visto che devo risparmiare.

Niente cine o robe varie, quindi. Sarà per un'altra volta, allora.


Martedì 8 aprile 1980

Però, già finite le vacanze. Oggi ultimo giorno, purtroppo. Sono volate, cavolo (come al solito, d'altronde).

Bene, anzi male. Oggi è passato un po' come al solito, senza niente di speciale.


Mercoledì 9 aprile 1980

Oggi, va beh, sono ritornato a scuola.

Non ti avevo detto mercoledì scorso che nell'ora di bruciatura la Lalla mi ha fatto vedere il giornale dove c'era scritto: Incendiata la macchina di una professoressa dell'Abba". E poi i vari particolari. Beh, quando ho letto che era della profe di French, no, non mi sono messo a ridere ma ho fatto i salti!

No, non ce l'ho con la profe, otretutto vado bene in French. Però tutti i miei compagni ghignavano da matti.

Ok, oggi si è venuto a sapere che 5 dei nostri sono stati interrogati dai caramba per questo motivo e allora le ghignate sono finite. Allora ci siamo mobilitati e abbiamo cercato di aggiustare le cose. Vedremo come andrà a finire la faccenda

Stasera ho guardato alla tele la partita Arsenal-Juventus 1-1, semifinale della Coppa delle Coppe. Col fiato sospeso per 90 minuti, ho visto una bella Juve che si è saputa difendere bene malgrado i continui attacchi dei leoni inglesi. Ora vedremo il ritorno, ma non sarà difficile andare in finale x la Juve.


Giovedì 10 aprile 1980

Oggi prima ora di francese.

Come se niente fosse successo, entra in classe la profe, interroga normalmente, anche se nella classe c'era un'aria di tensione. Va beh, fa niente, è andata così stavolta. Comunque c'è già organizzata un'assemblea per domani. Per il resto niente.

Nel pomeriggio in negozio. Sto leggendo "La Storia" di Elsa Morante, pare che mi piaccia.

Stasera ho visto un film carino in TV "Son tornate a fiorire le rose" con Walter Chiari. Parlava della crisi, in chiave comica, di due coppie di genitori i cui figli si sono sposati e sono diventati uomini. Naturalmente sorgono le varie liti, il nipote che viene tenutoo dai nonni (che poi non sono tanto vecchi, sui 45 anni) che si rompono e mandano i figli a quel paese.


Venerdì 11 aprile 1980

Oggi quindi tre ore di assemblea in aula nagna. Soliti casini iniziali, poi si inizia a parlare dei nostri fatti, di altri problemi.

Un po' di discussione poi sono saltate fuori due proposte: corteo interno dalle 11 alle 12 e domani sciopero a singhiozzo.

Beh, il corteo l'abbiamo fatto ma non credo che risolveremo niente.. Comunque vedremo.

Poi sono andato a mangiare la pizza con la Lalla e la Paola. Nel pomeriggio abbiamo discusso un po' e fatto lezione.


Sabato 12 aprile 1980

Stamane quindi sciopero a singhiozzo. Noi della 2° I fuori, divisi in 2 gruppi, siamo andati nelle classi a parlare della nostra situazione. La 1° ora è andata bene, un'assemblea mini con la sezione A mentre l'altra, la D, è stata in classe.

Poi sono iniziati i primi casini perché i profi delle altre classi ostiavano perché noi facevamo casino. Alle 11 c'è stata un'assemblea con i profi e si è deciso in pratica di tenere due ore di assemblea lunedì dalle 9 alle 11: un'ora di classe e una di sezione. Come vedi non si riesce a capire niente e la situazione è sifula.

Vedremo come andrà a finire, forse il weekend metterà le robe a posto (ho i miei dubbi).

In the afternoon sono andato a fare catechismo perché ormai mia sorella l'ha scaricato a me sto compito. Non che mi dispiaccia, ma non stanno un minuto fermi e non capiscono una togna. Certo che in certi momenti mi pare di capire i professori...


Domenica 13 aprile 1980

Happy Sunday.

Un Sunday migliore di tanti altri, anche se non eccezionale. Ieri mi ero messo d'accordo con Roby per passare la domenica asieme. Avevamo pensato di andare al lago ma poi non eravamo pronti e non sapevamo l'orario delle corriere. Così abbiamo deciso che sarei andato da lui in bici e poi avremmo fatto dei giri.

sì sono andato là con la radio, ho preso la bici e abbiamo iniziato ad andare senza una meta fissa. Ci siamo trovati così sulla strada per la Mandolossa e Roby ha detto: "Perché non andiamo a trovare Buffoli, che abita da queste bande?" Così ci siamo andati. Buffoli è un nostro compagno di scuola e quando siamo arrivati là stava per andare a dormire perché la mattina era andato a correre in bici ed era arrivato 8° (e stanco). Abbiamo parlato un po' poi siamo andati via. Abbiamo fatto il giro, siamo passati da Gussago e ritornati indietro. Siamo stati un po' ai giardini pubblici di viale Caduti e di Urago ad ascoltare le partite poi siamo andati a casa mia a vedere i goal. Niente di speciale, quindi, ma almeno non sono stato solo  (il che è già tanto).


 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Sido/trackback.php?msg=12074381

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
nonnagemma8
nonnagemma8 il 06/05/13 alle 11:54 via WEB
....Pagine di diario....quaderno che magari non si apriva più da anni .... Periodi passati ma che tornano alla mente con colori diversi da quelli dell'inchiostro, con cui li avevamo scritti...I miei diarii...sono spariti dalle mani di mia madre e non restano che VAGHI ricordi!!!
 
respiroituoisilenzi
respiroituoisilenzi il 10/05/13 alle 22:45 via WEB
:-) proprio bello questo blog.....
 
 
sidopaul
sidopaul il 11/05/13 alle 08:08 via WEB
Grazie! Queste sono soddisfazioni!
 
Luxxil
Luxxil il 13/05/13 alle 11:42 via WEB
davvero poetico il tuo dare spazio al ragazzo di ieri, tenerlo in caldo nel tuo cuore, e permettere agli altri di leggere pagine, che non si è fermato sulla carta a differenza di te, ma in cui ci si riconosce per l'innocenza dei gesti. buona giornata Giò
 
kim.s
kim.s il 20/05/13 alle 18:25 via WEB
bellissimo questo post... un diario che fa tornare indietro nel tempo, senza rimorsi ma con tanto affetto... bello dare spazio anche a cosa ricordi e a cosa scrivevi, alle emozioni che trapelano da quelle pagine.. bello mi sono commosso... ciao
 
 
sidopaul
sidopaul il 20/05/13 alle 18:42 via WEB
Grazie! Se vuoi leggere altre pagine puoi andare nella sezione "amarcord" (colonna a sinistra dove ci sono tutti i tag)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 30/05/13 alle 11:30 via WEB
Carino il riproporre il tuo diario di ragazzino; piacvole da leggere,pensando al cumulo di anni passati e constatando che i ragazzi di ogni epoca si comportano quasi allo stesso modo.Mi è piaciuta la tua riflessione sulla Pasqua e penso che,nonostante i pasticci scolastici e il tuo scarso amore per la matematica,sarai stato un bravo adolescente.Ho ricambiato la tua visita e,come mia consuetudine,questa non è mai superficiale.Un augurio ed un saluto.
 
madagamada
madagamada il 10/08/13 alle 17:36 via WEB
HELLO. VISTO CHE 6 CAPITATO NEL MIO BLOG,SICURAMENTE CON ESPLORA, A CASO,VISTO CHE TRATTO DI MATEMATICA, LETTA LA TUA STORIA DEL COMPITINO DI MAT, IO , CHE ALL'EPOCA SAREI POTUTO ESSERE IL TUO PROF. DI MAT, TI AVREI DATO 3 X MAT E 10 X FANTASIA, SENZA TUTTE LE COGLIONATE A SEGUIRE.... A PROPOSITO DI DIARI. HO VENDUTO IL MIO APP. A VR E STO X TORNARE IN MADAGASCAR, DOVE RISIEDO, DEFINITIVAMENTE. TUTTI I DIARI, ALLA CHATWAIN, FOTO , DIA E VIDEO, FATTI IN 30_ANNI DI VIAGGI IN ORIENTE, DISTRIBUITI AD AMICI E IL RESTO FINIRANNO IN UNA "TIME'S CAPSULE", IN UN GIARDINO IN COLLINA. GB
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sidopaul
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 55
Prov: BS
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marinovincenzo1958PikoloFiorecastello_niceCoralie.frAmanda28carolina.benincasatebtrinacriabranaik012sidopaulfabiospeed61Luxxilcassetta2Lefe.dyCartman72lacky.procino
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 26