Creato da el_desaparecido il 17/07/2009
Dalla parte di Dio, (se si scansa a farmi un po' di posto)

 

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

Disclaimer

 

Ciò che scrivo qui, poesie e testi, salvo dove specificatamente indicato, è opera mia. Non vale una sega, ma se qualcuno ritenesse che qualcosa possa interessare altrove mi piacerebbe se me lo facesse sapere.
...azzie!!!

 

Chi pu scrivere sul blog

 
Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« Crollano i campaniliPassato »

Su Banca d'Italia il governo ha fatto la cosa giusta

Post n°1081 pubblicato il 01 Febbraio 2014 da el_desaparecido

Ho i miei problemi da affrontare e mi piacerebbe  potermi concentrare su di essi senza dovermi occupare di altre cose per cui un certo numero di persone sono state elette e vengono tuttora pagate.

Quello che è successo a Montecitorio questa settimana non ha giustificazioni e se posso disapprovare la reazione del questore D'ambruoso che ha rifilato uno scapaccione ad una grillina, mi sento anche di dire che a volte gli scapaccioni sono l'unico rimedio alla maleducazione , (e al diavolo il metodo Montessori).

Con una legge stupida, grazie a parlamentarie farlocche, abbiamo mandato in parlamento una banda di ragazzini senza esperienza e senza cultura facendo così il paio con quelli, di analoga levatura, che già c'erano, quanto di meglio ci voleva per mandare definitivamente a rotoli questo nostro paese che altrimenti sarebbe bellissimo.

Questa situazione mi ricorda il popolo dei Bandar Log nel libro della Jungla di Kipling, dove in una città in rovina, splendido esempio di una cultura perduta, il popolo delle scimmie vive e si pavoneggia atteggiandosi a padroni, come se quella cultura, quelle architetture fossero opera loro.

Per governare un paese serve cultura, serve capacità non basta aver ricevuto 23 voti su un sito internet per essere autorizzati a sedersi su banchi che hanno visto Moro e Berlinguer, Togliatti e Almirante che hanno visto i padri della patria discutere tra opposte fazioni nel rispetto umano e delle differenti idee sapendo che solo da un confronto serio tra opposte tendenze si può costruire qualcosa che sta in piedi.

La ricapitalizzazione della Banca d'Italia non è stato un regalo alle banche, ma il tentativo di salvare un istituto centrale per la nostra economia, perchè con un valore di 156.000 euro a momenti perfino io potevo acquistarla e mettermi a stampare moneta.

Quei trecento milioni di lire del 1936 erano un grosso capitale, oggi non valgono più nulla, il prezzo di un alloggetto neppure troppo grosso, neppure troppo centrale.
Colpa di chi non ha mai fatto le rivalutazioni negli anni passati.

Quei 300 milioni di lire del 1936 erano stati sottoscritti da vari enti, tra cui alcune banche che in seguito si erano ricapitalizzate, si erano accorpate tanto che ormai due Banche, Intesa San Paolo e Unicredit,  detenevano il 70% del pacchetto azionario con il significativo risultato che i controllati fossero proprietari dei controllori.
La legge votata in extremis dalla camera lo scorso mercoledì ha di fatto risolto questa situazione, mettendo la Banca d'Italia al di sopra delle parti, imponendo un tetto del 3% al pacchetto azionario di ogni soggetto, (ed inq uesto modo per ottenere la maggioranza si dovrebbero unire decine e decine di soggetti), ha rivalutato il suo capitale di fatto adeguandolo al suo effettivo valore e quindi mettendosi al riparo da eventuali ipotetiche scalate.

E' logico che per far questo ha dovuto acquistare le quote eccedenti dei vari soggetti in tal modo versando capitali nelle casse di molte banche, ma c'era un modo LEGALE per non far questo?

I BandarLog grillini non hanno detto nulla a riguardo nè ho sentito i vari commentatori, (che si lamentavano che non ci fosse la clausola per obbligare le banche ad erogare prestiti con i soldi derivati da questa operazione come se si potesse legalmente inserire una clausola simile in un contratto di compravendita), che abbiano detto "si poteva fare così".

L'Italia è il paese delle chiacchere, dei quaquaraqua, tutti sono capaci a criticare pochi a proporre tutti sono bravi a strillare saltando come scimmiette sugli storici banchi del parlamento, ma pochi ad ammettere la propria ignoranza.

"Loro hanno restituito i soldi dei rimborsi", mi sento ripetere quando critico l'insipienza di quel movimento e la malafede dei loro guru.
Falso, la maggior parte di loro prendono uno stipendio che non meritano ed i rimborsi sarebbero un'ulteriore truffa perchè non hanno alcuna struttura da mantenere.

Ha molto più forza la decisione di Renzi nel cercare di autofinanziare il PD , radicato sul territorio che la propaganda pentastelluta sui rimborsi a cui avrebbero rinunciato quando tutte le loro decisioni sono veicolate da un blog, di pessima qualità, supportato dalle pubblicità.

Ed ora torno a chinarmi sui fatti miei augurandomi che le cose migliorino e che un po' di sale finisca nelle zucche vuote, sperando non sia necessario romperle per infilarvelo.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog