Creato da scricciolo68lbr il 17/02/2007

Pensieri e parole...

Riflessioni, emozioni, musica, idee e sogni di un internauta alle prese con la vita... Porto con me sempre il mio quaderno degli appunti, mi fermo, scrivo, riprendo il cammino... verso la Luce

 

 

« Governo Meloni complice ...PREDICANO BENE, MA RAZZO... »

ITALIA SERVE UN NUOVO RINASCIMENTO.

Post n°1386 pubblicato il 03 Dicembre 2022 da scricciolo68lbr
 
Tag: #cieb

Il CIEB è il network scientifico internazionale creato da docenti universitari ed esperti di diverse discipline e nazionalità allo scopo di riportare i principi e i valori cui si ispira la riflessione bioetica al centro della gestione politica del Covid, superando la mera contrapposizione tra dati scientifici e restituendo alla società civile i punti di riferimento etico da porsi alla base delle scelte politiche e delle decisioni normative.

CIEB is the international scientific created by university professors and experts from different disciplines and nationalities with the aim of bringing back the principles and values ​​that inspire bioethical reflection at the center of the political management of Covid, overcoming the mere contrast between scientific data and restoring to civil society the ethical points of reference to be placed at the basis of political choices and regulatory decisions.

Di fronte al servilismo della politica italiana, di fronte alla CORRUZIONE DEI GOVERNI ITALIANI, DELLE ISTITUZIONI, DELLA MAGISTRATURA, DEGLI ENTI ISTITUITI AL CONTROLLO (CHE CONTROLLO NON SVOLGONO PIÙ), DEL SILENZIO DEI MEDIA MAINSTREAM, CON TANTO DI GIORNALISTI PREZZOLATI COMPIACENTI E COMPLICI DEL SISTEMA, DI FRONTE AL CONTINUO VILIPENDIO DELLA NOSTRA CARTA COSTITUZIONALE, DI FRONTE AL SILENZIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, CHE DOVREBBE ESSERE IL GARANTE DELLA COSTITUZIONE, LA SOCIETÀ CIVILE SI DEVE FARE PORTATRICE E PROMOTRICE DI QUEL CAMBIAMENTO MORALE, ETICO E SPIRITUALE CHE LA SOCIETÀ DA TROPPO TEMPO RICHIEDE.

Il Comitato Internazionale per l'Etica della Biomedicina in un nuovo parere su "totalitarismo biopolitico globale" denuncia: "l'attesa pronuncia si è fatalmente limitata a legittimare l’illegalità di atti e fatti di cui è stata vittima una parte degli Italiani."

Essa è stata anticipata da un comunicato intitolato "ObbligoVaccinale e tutela della salute", che per il CIEB oblitera l'aspirazione dei cittadini a essere tutelati da un ordinamento che pone garanzie stringenti davanti trattamenti sanitari obbligatori e violazioni del rispetto della persona umana: "stupisce quindi che la pronuncia abbia omesso di considerare le evidenze scientifiche emerse fin dall’inizio della campagna di somministrazione di un farmaco sperimentale fondato su una tecnica dagli effetti incerti e controversi."

CIEB sostiene anche che i cittadini troveranno verità e giustizia non inseguendo pronunce di organismi "ma assumendo consapevolezza del piano ideato dalle élite finanziarie transnazionali per soggiogare la popolazione mondiale".
"Piano che prevede la perdita dell'identità e la trasmutazione della dimensione antropologica e culturale dell'essere umano." Citando il programma "One Health" e l'auspicio del G20 Indonesia di introdurre reti sanitarie digitali globali per imporre terapie geniche e richiamando la raccomandazione UE del 2018 che equiparava ai «grandi flagelli» ogni malattia prevenibile mediante vaccino, CIEB conclude che il piano sarà realizzato da sistemi sanitari pubblici che, "complice la pretesa scarsità di risorse disponibili, non saranno più rivolti a erogare prestazioni terapeutiche e assistenziali a beneficio dei malati, ma a promuovere una medicina preventiva fondata su farmaci e vaccini sviluppati da aziende e organismi privati la cui assunzione costituirà, secondo l’approccio premiale sdoganato dal Covid, la condizione sine qua non per la titolarità e l’esercizio di diritti e libertà individuali."

Per il CIEB "questo piano va contrastato prima di tutto e necessariamente sul piano culturale": demedicalizzando la società, rivedendo la nozione di progresso tecnico-scientifico, riconoscendo che "il nostro ordinamento giuridico non è più in grado di fornire garanzie reali ed effettive ai diritti fondamentali dell’uomo" e smantellando i diktat dell'agenda globalista.

Su queste basi, condanna il silenzio delle istituzioni e  invita "la parte raziocinante della società civile, nell’inerzia di Governo e Parlamento, a farsi parte dirigente e utilizzare ogni mezzo lecito (...) per opporsi alla dittatura sanitaria prefigurata dal piano descritto, che costituisce preludio a un regime di totalitarismo biopolitico globale fondato sul ricorso a stati permanenti e strutturali di #emergenza."

Il CIEB è stato ideato da Luca Marini , docente di diritto internazionale presso l’Università di Roma “La Sapienza” ed ex Vice presidente del Comitato Nazionale per la Bioetica (CNB), ed è promosso con Francesco Benozzo , docente di filologia e linguistica presso l’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”, e Laurent Mucchielli , sociologo e direttore di ricerca presso il CNRS

Al CIEB partecipano:

Lorenzo Alibardi, docente di biologia cellulare presso l’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”;  Anne-Marie Begué-Simon, docente di scienze sociali presso l’Università di Rennes 1; Jean-Paul Bourdineaud , docente di tossicologia e biochimica presso l’Università di Bordeaux; Bartosz Brozek, docente di filosofia e diritto presso l’Università Jagellonica di Cracovia;  Elise Carpentier, docente di diritto pubblico presso l’Università di Aix Marseille; Bruno Cheli , docente di statistica presso l’Università di Pisa; Maria Luisa Chiusano, docente di biologia molecolare presso l’Università di Napoli “Federico II”;  Claudia Ciancaglini, docente di glottologia presso l’Università di Roma “La Sapienza”;  Daniela Danna, ricercatore di sociologia presso l’Università del Salento; Anna Rosa Garbuglia , virologa molecolare e dirigente biologo presso l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma; Fabrice Megrot,  ricercatore di biomeccanica e bioingegneria presso l’Università Tecnologica di Compiègne; Alessandro Fraleoni Morgera , docente di scienza dei materiali presso l’Università di Chieti-Pescara; Gabriella Paolucci , docente di sociologia dell’ambiente presso l’Università di Firenze; Patrice Petit,  ricercatore di neuroscienze presso l’Università Paris Cité; Jouliette Rouchier , economista e direttore di ricerca presso il CNRS; Jean-Marie Seca, docente di sociologia presso l’Università di Lorraine;  Matthieu Smyth, ricercatore di scienze religiose presso l’Università di Strasburgo; Christian Toinard, docente di informatica presso l’Institut National des Sciences Appliquées “Centre Val de Loire”;  Christian Velot, docente di genetica molecolare presso l’Università di Paris-Saclay;  Fabio Vighi, docente di Critical Theory presso la Cardiff University;  Manuel Zacklad, docente di scienze dell’informazione e della comunicazione presso il Conservatoire national des arts et métieres 

Rapporti internazionali: Tomaso Pascucci  Rosamaria Verardi

cieb.bioetica@gmail.com

https://www.ecsel.org/cieb/?fbclid=IwAR2BVpTl18ZhkBpTIsfwAC2haN8F0N1aOtRg9rL7e-hzay7fHnj47TZ9PAw

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Sonoio68/trackback.php?msg=16491064

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

RADIO DJVOCE

 

PAROLE

   

     IL TIBET NASCE LIBERO

  LASCIAMO CHE RESTI TALE

                             i

Le parole.

                       I

Le parole contano
dille piano...
tante volte rimangono
fanno male anche se dette per rabbia
si ricordano
In qualche modo restano.
Le parole, quante volte rimangono
le parole feriscono
le parole ti cambiano
le parole confortano.
Le parole fanno danni invisibili
sono note che aiutano
e che la notte confortano.
                                  i
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

scricciolo68lbrcassetta2rugiada_nel_mattinoRileyGunn.88pasquale.pato7ciolito5Desert.69Aschaky_1rossella1900.rjacopoM68roxgabrielReCassettaIIper_letteraDoNnA.S
 

I LINK PREFERITI

DECISIONI.

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

IMMAGINI DI TE

 

 

 

 

 

CONTATTO

 

 

PASSIONE

immagine


 

 

LIBERTÀ.

 

 

Affrontare ciò che ci spaventa

è il modo migliore per superare

ciò che ancora non si conosce.

 

 

 
 

ATTIMI

 

 

 

UN GIOCO!

 

 

EMOZIONI

 

 

 

 

 

PASSAGGI

Contatore accessi gratuito

 

 

ABBRACCIO

 

  

 

 

BOCCA