Creato da GamesLove il 24/04/2009

Sounds of soul..

The music is pure energy that enters overbearingly in contact with our soul, harmonizing the dissonances that life makes us suffer.

 

 

..

Post n°31 pubblicato il 15 Agosto 2011 da GamesLove

 
 
 

Rezso Serress “Hungerian Suicide Song”

Post n°30 pubblicato il 05 Giugno 2011 da GamesLove

Gloomy Sunday (Billie Holiday version)

.............................

Gloomy Sunday scritta nel ’33 da Rezso Serress, malinconico compositore ungherese. Nessuna delle sue composizioni riusciva a sfondare, ma Seress continuava ad inseguire il suo sogno. I suoi fallimenti erano causa di continue discussioni con la fidanzata e portarono alla definitiva rottura nel ’33. Il giorno dopo, una domenica Seress era seduto al piano. Fuori dalla finestra un celo plumbeo, una Parigi grigia e bagnata: cominciò a suonare, una melodia lenta e malinconica , dove ogni nota si incupiva dell’infelicità che aleggiava intorno a Seress. La struggente melodia fu inviata a uno dei produttori che lo avevano già rifiutato, e finalmente fu accettata e distribuita in tutto il mondo. Un paio di mesi dopo cominciarono a verificarsi strani eventi collegati alla canzone. A Berlino una giovane dopo averla cantata in pubblico, andò a casa e si sparò alla tasta. Una settimana dopo, una giovane commessa fu trovata impiccata. La polizia rinvenne nella stanza lo spartito della canzone. A New York una ragazza si uccise asfissiandosi con il gas, e come sottofondo c’era questa canzone. Un adolescente a Roma dopo averla sentita si gettò da un ponte. I giornali cominciarono a riportare altre morti associate alla canzone, al punto che la Bbc ne proebi la diffusione. Lo stesso Seress fu vittima dei suoi nefasti effetti. Scrisse alla ex fidanzata, cercando una riconciliazione. Pochi giorni dopo gli arrivò la tragica notizia: si era suicidata, accanto al suo corpo uno spartito di Gloomy Sunday. Seress si gettò dall’ultimo piano di un palazzo, nel ’68.

...............

 
 
 

Giuliano Sangiorgi (Negramaro)

Post n°29 pubblicato il 22 Maggio 2011 da GamesLove

mentre tutto scorre

 
 
 

Angus & Julia Stone

Post n°28 pubblicato il 15 Aprile 2011 da GamesLove

 For You

 
 
 

Bill Evans Trio featuring Stan Getz

Post n°27 pubblicato il 21 Febbraio 2011 da GamesLove

The Peacocks

 
 
 

Nirvana

Post n°26 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da GamesLove

Something In The Way

 
 
 

Ivano Fossati

Post n°25 pubblicato il 14 Febbraio 2011 da GamesLove

Carte da decifrare

 
 
 

Fabrizio De Andrè

Post n°24 pubblicato il 28 Dicembre 2010 da GamesLove

 Leggenda di Natale (Brassens, Christmas)

 
 
 

Bernard Herrmann (Tony Scott plays)

Post n°23 pubblicato il 06 Dicembre 2010 da GamesLove

Taxi Driver Theme (Blues'ish)

 
 
 

Billie Holliday

Post n°22 pubblicato il 06 Ottobre 2010 da GamesLove

I'm a fool to want you

 
 
 

Willie Dixon

Post n°21 pubblicato il 17 Settembre 2010 da GamesLove

 I Can't Quit You Baby

 
 
 

Dire Straits

Post n°20 pubblicato il 13 Settembre 2010 da GamesLove

Private Investigations

..sempre per un caro "amico"..

 
 
 

Jacques Brel

Post n°19 pubblicato il 17 Agosto 2010 da GamesLove

Ne Me Quitte Pas (1958)

...Si è visto spesso
riaccendersi il fuoco
dell'antico vulcano
che qualcuno credeva troppo vecchio
Sembra si siano viste
terre bruciate dare più grano
del migliore aprile...

 
 
 

François Truffaut

Post n°18 pubblicato il 17 Agosto 2010 da GamesLove

L'uomo che amava le donne (1977)

Le donne che ha fatto soffrire hanno avuto un solo torto: aspettarsi qualcosa che non era in grado di dare. A quelle che volevano il piacere lui ha dato piacere, e anche la dolcezza.
Per me non c'è alcun dubbio che a
modo suo le abbia amate, e che aveva ragione ad amarle tutte: nessuna si equivale, ciascuna ha qualcosa che le altre non hanno, qualcosa di unico e di insostituibile. Bertrand ha inseguito un'impossibile felicità nella quantità, nella moltitudine: perché abbiamo bisogno di cercare in tante persone ciò che la nostra educazione pretende di farci trovare in una sola.

La sindrome del collezionista, l'ansia del possesso, la necessità di confermare le proprie virtù seduttive. Se fosse un pilota, sarebbe un navigatore a vista senza strumenti. Un subacqueo che si limita sempre a fare snorking. Molto più semplice una nuova conquista che conservarne una, sapendo distinguere quale effettivamente sia la più rispondente alle proprie esigenze. Ecco: quest'uomo è incapace di scegliere, di ponderare, di capire. Troppi amori...sostanzialmente nessun amore.

 

 
 
 

Willie Nelson

Post n°17 pubblicato il 03 Agosto 2010 da GamesLove

Always on my mind

 
 
 

Joao Gilberto

Post n°16 pubblicato il 20 Luglio 2010 da GamesLove

Estate

 

 
 
 

Leonard Cohen

Post n°15 pubblicato il 27 Giugno 2010 da GamesLove

Hey, That's No Way To Say Goodbye

 
 
 

Sam Cooke

Post n°14 pubblicato il 29 Maggio 2010 da GamesLove
 

Summertime

 
 
 

Ingmar Bergman

Post n°13 pubblicato il 29 Maggio 2010 da GamesLove

Il posto delle fragole

"Io non so ben spiegare come avvenne ma la realtà di quel
giorno si dissolse lasciando lentamente il posto alle
immagini ancora vivide della memoria a piccoli episodi
che mi apparivano con tutta la forza di una cosa vissuta"

 
 
 

Riz Ortolani

Post n°12 pubblicato il 28 Aprile 2010 da GamesLove

Fantasma d'Amore di Dino Risi

"Sai, un giorno, tu forse non te lo ricordi, ma al momento di lasciarci mi hai offerto le labbra per un ultimo bacio ma io non me ne sono accorto, l'ho capito subito dopo ma tu eri già andata via" "Non mi sembra così grave" "No... no ma vedi, quel bacio che tu volevi e che io ho dimenticato di darti è... è come un debito che ho verso di te. Per quanti baci ti abbia dato dopo non potrò mai andare in pari con quel bacio che mi chiedevi e che non hai avuto" 

.................

 
 
 

:

:

:

:

 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

ULTIMI COMMENTI