Un blog creato da casa_mia il 08/04/2007

Casa_Mia:SpaziMmensi

nessuna parete, non una porta e ancor meno un tetto... solo un giaciglio confortevole...

 
 
 
 
 
 

L MIEI BLOG

IL MIO LATO OSCURO


Un blog di: suadente_lentezza
Data di creazione: 22/12/2007
BASTARDI DENTRO

Un blog di: bastardi_dentro_2008
Data di creazione: 20/01/2008
 
 
 
 
 
 
 

SONO PAZZA!!!

OK. LO AMMETTO! STO IMPAZZENDO!!! ORMAI PASSO LE GIORNATE A GIOCARE A GIOCHI DI RUOLO.

ATTENZIONE! QUESTO BANNER QUA SOPRA VI PORTA AL GIOCO,
SE CI CLICCATE E DECIDETE DI ISCRIVERVI AL GIOCO (GRATIS), DIVENTATE MIEI AFFILIATI E IO CI GUADAGNO 10 DUCATI

 SE PREFERITE I VAMPIRI...NE HO ANCHE IN QUEL CAMPO...

http://world4.monstersgame.it/?ac=vid&vid=270025827

STESSA METODOLOGIA...
VOI CLICCATE E VI TRASFORMATE IN VAMPIRI E IO CI GUADAGNO

SE POI PREFERITE DIVENTARE MAGHI O MAGHE...

http://www.talesofmagic.it/?c=1&u=169043858

SEMPRE STESSA STORIA...

CE NE SARA' UNO CHE VI PIACE!!!

UFF! E DAI!!! PARTECIPATE!!!

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 
 
 
 
 
 

AMARE

 
 
 
 
 
 
 

DAL BLOG DI FABIO: AIUTIAMOLA!!!



grazie a Fabio che ha realizzato questo box

 
 
 
 
 
 
 

NON SI PUO' RESTARE INDIFFERENTI!!!

IoSoCarmela
Chi controlla i controllori?

Un blog di: alfio38
Data di creazione: 23/01/2008

 
 
 
 
 
 
 

‘A POESIA

Cu’ l’uocchie chin’e ammore

Te sto guardanne

Sott a stù sole

Cà me scarf ‘o core

Tu staje cantann’

E je me ne mor’

Astregne  dint’e man’ chillù foglio

Dint’ ce stann’ scritte doje parol’

È na poesia, l’e scritta pè me sol’

Je guard’o foglio, tu staje guardann’nciel’

A me me sbatt’o cor’, tu sbatt’e scell’

M’asset’nterr’e mangio chistù fiel’

Tu stai vulann’ già ‘inte ‘e braccie e chell’

Me leggje n’ata vota chelli parole toje

Dimane s’e leggiarrà chell’at’pensann’ che so ‘e soje

 immagine

 
 
 
 
 
 
 

‘O SCARFALIETTO

‘E femmene dicene tutte’a stessa cosa

L’uommene pensane sulo a una cosa!

Ma allora je sarraggie proprie sfortunata

L’unico ca nun ce penza proprie je l’aggia truvate!

Dinte a stu lietto fa fridd’assajə

Ma tu già staje durmenne e nun’o saje

Te  guarde e pense: ma chiste è n’omme?

Ma tu vire nu poco quant’è tomme!

Je po’ friddde sto tremmanne

E stù sciaurat dorme!

M’aggià accattà nù scarfaliette

Sott’e lenzole ‘o mette

E quando po’ le prore a stù signore

‘O ric doje e pure quatte parole!

‘O manno addo saccje sul’je

Je l’aggia mettere miezz’a na vie!

E quando s’avvicine pecchè tene fridde isse

L’aggià lassà ‘mpalat comm’a nu fesse!

 
 
 
 
 
 
 

GUARDANN’O MARE

‘A capə se ne volə

Parte e nun sape addò sta jennə

Chi ‘o sape si stammə guardann’o stess’ solə?

Je assettat’ncopp a nù murill’ chiagnə

Tu forsə e stajə  partennə

Co’ tiemp’ pur ‘o sentimentə cagnə

Jə ‘ncopp’ a stù murillə chiagn’e aspett’

Si tu me chiammə, te faccə nu dispiettə

Tə dico cà nun mə ‘mport’ chellə che fajə

Ma ‘o corə mə sbattə a mill’e tu ‘o sajə

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« FUNZIONE CATARTICA...FRAMMENTI DI COLORI »

UNA FIABA REALE...

Post n°96 pubblicato il 24 Novembre 2007 da casa_mia
 

A tutti i Signori e le Signore X,
di cui questo mondo pullula,
e, naturalmente,
a TE
che di tutto ciò stai godendo...
(tanto vale dirlo chiaramente,
dato che tu sai quando, come e perchè
ho scritto questo racconto e, soprattutto,
perchè
sai di esserne stato
l'unico destinatario,
quando l'ho scritto!)

Il signor X viveva in una grande città, aveva un lavoro gratificante, aveva una moglie devota, che l'amava come fosse il primo giorno, aveva due figli, due piccoli gioielli, preziosi più d'ogni altra cosa al mondo, aveva molti amici, aveva un'amante passionale, che riempiva i vuoti della sua anima, aveva anche un cane fedele...
Un giorno però, il Sigbor X, si svegliò presto, come ogni altro giorno della sua vita, baciò sua moglie, preparò il caffè, glielo portò a letto, poi andò a prepararsi per il lavoro: doccia, barba, denti, come ogni giorno...Infilò i vestiti, le scarpe e sedette a tavola, per consumare la colazione con la famiglia riunita, pronta a dare il via ad una nuova giornata, come ogni giorno...
Poi infilò la giacca, sua moglie gli sistemò la cravatta, la baciò, baciò i suoi bambini e uscì di casa per andare a lavoro, come ogni giorno...
In giardino, il cane abbaiò e scondinzolò, come per salutarlo, come ogni giorno...
«Come ogni giorno!!!». Questa frase continuava a ronzargli nella testa, quella mattina, era un pensiero ossessivo, opprimente, quasi da fargli mancare l'aria...Continuava a sentirla rimbombare nella sua testa, mentre guidava...
Giunse ad un incrocio, si fermò al semaforo rosso, pronto a svoltare a destra, appena fosse scattato il verde, per recarsi a lavoro, ma poi...scattò il verde, svoltò a sinistra, verso la libertà...
Alcuni giorni dopo era solo, era libero. Aveva piantato la sua tenda nel deserto, nei pressi di una piccola oasi, dove all'occorrenza poteva dissetarsi e cibarsi.
Era libero ormai, libero dagli impegni quotidiani, libero dai quotidiani rituali, libero di sorridere e baciare solo quando ne sentisse, davvero, il desiderio...era, finalmente sereno, libero e sereno...
Ben presto però, il Signor X cominciò a sentirsi solo...gli mancava qualcuno a cui parlare, qualcuno che lo ascoltasse, lui amava parlare, gli mancava qualcuno da sfiorare, da amare, lui amava prendersi cura degli altri, era una cosa che gli riusciva bene, che gli consentiva di sentirsi forte, uomo...
Così si recò all'oasi e raccolse da una pianta, che aveva delle meravigliose rose rosse, qualche seme...decise di piantarli accanto alla sua tenda e così fece...
Ma far nascere e crescere unpianta nel deserto non è cosa facile. Così ogni giorno il Signor X si recava all'oasi a prendere l'acqua per innaffiare i suoi semi...
Un bel giorno si svegliò e notò, lì, proprio accanto alla sua tenda un piccolo germoglio...gli sembrò di esplodere dalla felicità, sfiorò delicatamente le tenere foglioline appena nate, augurò loro il buongiorno, si sedette e cominciò ad esprimere la propria gioia, era strano ascoltare di nuovo la propria voce... 
Continuò ogni giorno a dissetare la sua nuova amica, continuò a parlarle, attendendo di poter, anche lui, ascoltare la sua voce...
Dopo diverse settimane quel giorno arrivò.
Quella mattina fu svegliato da una vocina sottile: «Ehi, ho sete, dove sei? Ehì, mi sento sola, svegliati!».
Aprì gli occhi, si stiracchiò, pensò di aver sognato...lentamente si alzò e uscì dalla sua tenda.
«Buongiorno! Finalmente! Pensavo tiu fossi scordato di me!».
Si guardò intorno, stupito, un pò spaventato...era solo, di chi poteva mai essere quella voce?
«Ehì, sono qui! Qui sotto!».
Egli avnzò guardandosi intorno, ma non vide nessuno.
«Attento! Non vorrai mica calpestarmi?».
Allora lui, istintivamente, abbassò lo sguardo e, ai suoi piedi, scorse il più bel fiore rosso che avesse mai visto! Gli occhi gli si riempirono di lacrime, che scivolarono giù, lentamente, fino a bagnare quei delicati petali di Rosa, appena sbocciata...il suo cuore si riempì di gioia, di amore...
Passarono i giorni, il fiore, Rosa, l'aveva chiamato, e il Signor X divennero inseparabili, interdipendenti.
Rosa aveva bisogno di qualcuno che la curasse per sopravvivere, il Signor X aveva bisogno di qualcuno da curare, per sopravvivere...
Parlavano tanto, si ascoltavano tanto, si scambiavano affetto, si regalavano la vita a vicenda...
Rosa sapeva di essere nata da un seme e dalle cure amorevoli del Signor X, ma lui, il Signor X da dove veniva?
Un giorno glielo chiese e lui le raccontò di quel lontano mattino...
Mentre raccontava la propria storia, il Signor X pensava che avrebbe dovuto innaffiare le radici del suo fiore, come ogni giorno, che avrebbe dovuto incamminarsi verso l'oasi, come ogni giorno...e avrebbe dovuto curare e proteggere quel fiore, come ogni giorno, per molti giorni...
Ripensò alla moglie devota, ai figli amati, agli amici, al suo lavoro, alla sua passionale amante, al cane, in giardino, che scodinzolava ogni mattina, vedendolo uscire...
Andò a dormire e continuò, a lungo, a pensare a queste cose...
La mattina seguente, Rosa
lo svegliò, come ogni mattina, con la sua vocina flebile, chiedendo la sua acqua...
Il signor X si alzò, sfiorò i petali delicati del suo fiore, come ogni giorno, si sedette un pò a parlarle, come ogni giorno e poi, come ogni giorno si recò verso l'oasi a prendere l'acua per il suo fiore...
Per lunghi mesi erano stati l'uno la fonte di vita dell'altro...
Rosa aveva bisogno delle cure del Signor X per sopravvivere, il Signor X aveva bisogno di prendersi cura della sua Rosa, per sopravvivere...
Il Signor X quel giorno non tornò più da Rosa.
Il Signor X tornò alla sua vecchia vita.
Cosa ne fu di Rosa nessuno sa dirlo.
GRAZIE...
              

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SpaziMmensi/trackback.php?msg=3644333

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
 
casa_mia
casa_mia il 27/11/07 alle 00:06 via WEB
Forse è vero...ma fa male, terribilmente male!!! Anche se...in questo caso, la passione non ha giocato alcun ruolo...se non quello di essere un'illusione narcisistica!!! Grazie Tonia, sei una vera amica! ^____^ Buona settimana anche a te.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: casa_mia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 45
Prov: NA
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

MI FA IMPAZZIRE!!!

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

alysae.disabatinoparee5raslakevinci662014alinemarilisamariacateri.espositogiancarlomigliozzifabio.florocasa_miafabiana_manzonistela20104les_mots_de_sablecall.me.Ishmael
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

:-)
Inviato da: casa_mia
il 22/10/2014 alle 22:50
 
le tue parole sono talmente vere che ho provato un brivido...
Inviato da: klik08
il 28/10/2010 alle 11:33
 
magari è la volta buona...
Inviato da: casa_mia
il 08/08/2010 alle 23:16
 
certo che vale come segno!! ed io ci credo molto....io a...
Inviato da: eleuterian
il 08/08/2010 alle 23:03
 
Non so se come segno questo possa avere un valore...ma ho...
Inviato da: casa_mia
il 08/08/2010 alle 22:56
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- AzionaMente di Giovanna
- DEB E I SUOI PENSIERI
- OVUNQUEANDRO di Giovanna
- Zib@ldone,ancora Giovanna
- LA VERA NAPOLI raccontata da Claudio
- V.E.M.A.D. 2 della mia amata Fra!!!
- Come in una favola,la magia di unAMICIZIA!!!
- Luogocomune di madevix che sa farmi sorridere
- PIANETA ROSSO,un gran bel luogo!!!
- Opinione Pubblica di MASSIMINO
- EVA,LA DONNA DI DIABOLIK
- LORY, tenerezza di unanima pulita
- VITE di viacolvento
- CALMA:CHIEDO TROPPO?
- La mia vita...della mia maestra di grafica^_^
- senzasenso NUN CE POZZ CRERER!!!
- GUARDA FUORI...di carlofedele,che non si arrende mai!
- In silenzio urlo....di UNO DEI LATI DEL TRIANGOLO
- GUITAR PLAYER di Domenico
- NUVOLACATE
- ABC,AggregatoreBlogCostruttivi
- Un caffè dolce amaro di DolceAmaraMelannas
- Un Angelo... Marika!
- UN UOMO DALLE MILLE IDENTITA E DAL GRANDE CUORE
- SFOGLIATELLA DI TIGRY
- IL MONDO DEI SOGNI di YORNON
- for ever
- AMORE & AMICIZIA di mati33
- A LATITANTE
- DUE DI DUE di Red1dgl
- AZZURRA
- Parole in liberta..
- IoSoCarmela
- Patchwork di review
- LAraba Fenice di GIUGOLINA
- SENTIMENTI..........
- Scrivi sul mio Blog
- I HAVE A DREAM di Eshal
- IO E TE...NAPOLI di Giusy
- VITA_MIA
- VALENTINA&FRANCESCA di prendimidgl5
- DOLPHINWORLD di chiccadolphin85
- PANE E PUPARUOLI
- Un volo di farfalla di philrep
- Pensieri dAmore di possoamarti
- Versi di poeta.sorrentino
- un p&ograve; di amore di sigles
- ReALIzzati di pivera
- ENOLA GAY di mustafeldur
- Vincanto Editions
- Editio princeps
- DONNE ATTENTE
- napoli contro
- onde sul mare di damiro
- DIARIO DI BORDO di ilcuorealtroveio
- Observatorio
- Vita&amp;Vita
- Mape iabbu
- ASensoUnico
- ***TRILLY***di juvhero
- Bella Ciao di kris
- SERENDIPITY
- Lignorante
- FANKAZZISTI
- CHI DICE DONNA......
- AnGeL
- GiuseppeLivioL
- Eternity
- penso che.....2
- Viva la Vida! di Miky & company
- Lamore con la A
- RICORDI FUTURI
- IO CHE NON SONO...
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 
 
 
 
 
 
 

UN PÒ DI NUMERI...

web tracker

 
 
 
 
 
 
 

GRAZIE MASSIMO

 
 
 
 
 
 
 

UN PÒ DI NUMERI...

Statistiche