Creato da spazio.mediateca il 17/09/2007

SpazioMediateca

spazio web mediateca

 

 

Spazio Mediateca »

Post N° 1

Post n°1 pubblicato il 17 Settembre 2007 da spazio.mediateca

BARTALI RICORDATO NELLA "MEMORY DAY"

Spazio Mediateca ore 11,00 del 28 gennaio 2008 - al Teatro Cecchetti, attiguo alla Biblioteca Municipale (foto sopra: ingresso col Prof. Amedeo Recchi - Direttore dello Spazio Mediateca in bici), è stato ricordato il famoso Gino Bartali al tempo del nazismo preziosa staffetta prima di diventare il campione conosciuto da tutti. (videoclip sotto)

RETE INTERNET STACCATA!!

"Spazio Mediateca" venerdì 25 gennaio 2008 - Da vari giorni, in particolare dall'inizio di questa settimana, gli studenti e gli studiosi della Biblioteca Municipale di Civitanova Marche non riescono più a collegarsi con il loro pc alla rete internet. Ieri mattina, giovedì 24 gennaio 2008, il tecnico del CED Comunale ha portato via l'antennino Wireless dicendo che era rotto, ma sappiamo benissimo tutti che questo attrezzo non c'entra nulla: il problema risiede nella complicata procedura di collegamento che impedisce la navigazione ed il colloquio con il server centrale, come chiaramente raffigurato nelle foto allegate dove si testimonia la mancanza di accesso con Google e addirittura con la rete comunale. Il problema , quindi, si è verificato a seguito dell'implementazione del nuovo sistema "antiterrorismo" (????????!!!!!!!) per la password personale: una soluzione di sicurezza inutile, visto che la provenienza delle operazioni on line è sempre individuabile tramite il proprio IP. Si deve dire, però, che uno studioso o studente che dir si voglia, non può essere privato del diritto allo studio, specialmente dopo aver acquistato un costoso pc portatile proprio per il collegamento wi-fi in biblioteca, con fantomatiche ipotesi addirittura di essere "potenziali terroristi". La cosa, oltre che essere ridicola, E' ILLEGALE e moralmente inaccettabile!! La figuraccia dell'Amministrazione comunale in questo frangente è a dir poco pesante, e si spera nell'immediato ripristino della normalità del funzionamento. Ci scusiamo con il Presidente ed i Consiglieri della Biblioteca, ma soprattutto con gli utenti e i visitatori delle iniziative fruibili on line attraverso lo "Spazio Mediateca" (che risulta essere sempre il più cliccato, come testimoniato da "Google" e dal vertice dei "più letti" nel portale istituzionale www.OsservatoriosullaGiustizia.it).





oltre che i motori di ricerca più importanti anche la rete comunale è inaccessibile!!!
Aggiornamento precedente comunicato.
POTERE MEDIATICO!!

26 - gennaio - 2008. L'altra sera, mentre ero a passeggio nel centro, ho incontrato il dottor Giuseppe Baioni - presidente della Municipalizzata ATAC - con sua moglie; ho avuto modo di approfondire alcuni argomenti "tecnico-politici" che hanno evidenziato il verificarsi di alcune condizioni che avevo descritto in vari documenti programmatici depositati e distribuiti, nonché pubblicati on line nelle versioni telematiche dei portali istituzionali che dirigo. Il Presidente Baioni, convenendo con le mie argomentazioni, ha detto: « Caspita! Sei una sorta di "Grillo 2"!! ». In effetti il potere mediatico ben calibrato e attendibile, come nel caso dell'Osservatorio sulla Giustizia e dei relativi dipartimenti, è notevole. Si dà il caso, infatti, che non appena è stato pubblicato l'articolo sopra (notificato con atto formale al comune - integrato da opportuna petizione come da documento allegato sopra), il responsabile del CED - il "valorosissimo" dottor ingegner Marco Pandolfi - ha mollato tutto ed è letteralmente corso in Biblioteca a risolvere il problema. Risultato? Il Wi-Fi è ripartito (anche se molto lentamente) e gli studenti hanno ricominciato ad aggiornarsi e lavorare chi per gli esami, chi per la tesi o per altri lavori di ricerca. C'è da aspettarsi, però, che a partire da lunedì prossimo tutto ritorni come prima: massima difficoltà di collegamento, tempi biblici per lavorare e studiare, abnorme perdita di tempo, quindi di denaro pubblico (dipendenti comunali e studenti compresi). Concludo ringraziando del complimento il Presidente dell'ATAC e soprattutto tengo a sottolineare la pronta disponibilità dell'ingegner Pandolfi che si conferma, in questo caso, essere "l'uomo giusto al posto giusto".

Prof. Amedeo Recchi - Direttore "Spazio Mediateca"

_______

aggiornamento di martedì sera 29.1.2008: PREVISIONI CONFERMATE!! NON FUNZIONA NIENTE!! Gli utenti si lamentano, molti studenti non riescono neppure ad entrare nella "nuova" rete intraBiblio e chi ci riesce non naviga perché il sistema intra si blocca e saltano fuori i soliti messaggi "ERROR" come rappresentati più sopra. L'Amministrazione forse vuol far crescere degli studiosi "ignoranti"? Pare proprio di si!! (del resto era una vecchia teoria sovietica: è molto più facile "dominare" gli ignoranti e far scappare i "cervelli" all'estero).

... dopo una breve riunione informale tra il direttore dello "Spazio Mediateca" Prof. Amedeo Recchi, la Direttrice della Biblioteca Dr.ssa Carla Mascaretti e il Presidente della Biblioteca Dr. Arch. Marco Pipponzi, nella quale è stato approfondito il problema e alcune segnalazioni - anche scritte - di utenti che si lamentavano, il Prof. Recchi ha scritto la seguente e.mail al Dr. Ing. Marco Pandolfi:

29.1.2008 - AGGIORNAMENTO SITUAZIONE SUL MANCATO FUNZIONAMENTO INTERNET BIBLIOTECA - URGENZA DI RIPRISTINO FUNZIONALITA'

GLI UTENTI E GLI OPERATORI DELLA BIBLIOTECA SI LAMENTANO PERCHE' NON SI RIESCE A STUDIARE NE' A LAVORARE SULLA RETE, PERENNEMENTE BLOCCATA DAL NUOVO SISTEMA "INTRA BIBLIO" ADOTTATO. E' QUINDI URGENTE TORNARE A COME ERA PRIMA, IN QUANTO LA LEGGE PISANU (sicurezza "antiterrorismo" on line) ERA RISPETTATA E GARANTITA (meglio e con firma reale) DAL REGISTRO DI ACCESSO ALLA RECEPTION E IL CODICE ALFANUMERICO DELLA TESSERA CON LA FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO E LA PASSWORD UNICA, CHE GARANTISCE UGUALMENTE LA TRACCIABILITA' ON LINE ATTRAVERSO IL SISTEMA DEL PROPRIO PC E L'ORARIO DI INIZIO E FINE DEL COLLEGAMENTO TRASCRITTO A PENNA NEL REGISTRO UNICO. CI SONO STUDENTI CHE NON RIESCONO PIU' AD AGGIORNARSI PER GLI ESAMI! DOPO, PERALTRO, AVER ACQUISTATO COSTOSI COMPUTER PERSONALI PER L'UTENZA WI-FI IN BIBLIOTECA!!

F.TO PROF. AMEDEO RECCHI

DIRETTORE RESPONSABILE "SPAZIO MEDIATECA"

____________________________________________________________

GLI ALLEGATI CHE DOCUMENTANO L'IMPOSSIBILITA' DI ACCESSO ALLA RETE SONO PUBBLICATI IN CODA SUL BLOG http://blog.libero.it/SpazioMediateca

________________

Aggiornamento di Mercoledì mattina 30 gennaio 2008 - Questa mattina sembra che il normale funzionamento sia ripreso. Fino a quando durerà? Vi terremo aggiornati. Comunque non si può lavorare e studiare se il sistema funziona un giorno al mese! (o giù di lì).

... la speranza che funzionasse è durata per poche ore. Giovedì 31 gennaio si è ribloccato tutto. E' impossibile lavorare e studiare. Compaiono i soliti messaggi che bloccano la navigazione e quei "pochi fortunati" che riescono a rimanere sulla rete operano con estrema lentezza. (foto sotto)

computer fissi e mobili bloccati! Il nuovo "software" sperimentale "...intra.biblio" (citato in basso sulla schermata - foto) impedisce di lavorare e studiare

alla data di giovedì 31 gennaio 2008 i computer fissi e mobili continuano ad "incepparsi" con la scritta "Error" (foto sotto) E' ANCORA IMPOSSIBILE STUDIARE E LAVORARE ci scusiamo con i nostri utenti e lettori ma come già documentato, non dipende certo da noi ma dal CED dell'Amministrazione Comunale che ha deciso di implementare un nuovo software "sperimentale" intranet "...biblio.intra" (citato nella schermata sotto) che sta bloccando tutto il sistema

sopra: si legge chiaramente: RISPOSTA INASPETTATA DEL SERVER è evidente la conflittualità del sistema basato su linux che non è compatibile con la gran parte dei sistemi nazionali ed internazionali (nel caso documentato sopra con la famosa "Yahoo"), sotto: "Google" - accesso impedito da "..radius.Biblio.intranet"

sopra: accesso impedito nelle postazioni fisse e mobili (su Google), sotto: accesso impedito alla postazione della reception (su "Libero") ore 12,00 di Venerdì 1 febbraio 2008

DA QUANDO E' STATO IMPLEMENTATO IL SOFTWARE "SPERIMENTALE" .."RADIUS.BIBLIO.INTRA" IN BIBLIOTECA NON SI RIESCE PIU' A LAVORARE NE' STUDIARE. ANCHE STAMATTINA (VENERDI' 1 FEBBRAIO 2008) LA DOTTORESSA LAURENZI, MEMBRO CONSIGLIERE ONORARIO DELLO "SPAZIO MEDIATECA", E' DOVUTA USCIRE ED ANDARE IN UNIVERSITA' PER CERCARE ON LINE UN DOCUMENTO URGENTE.

aggiornamento di Lunedì mattina 4 Febbraio 2008:

dopo le varie azioni intraprese dallo Spazio Mediateca per far riattivare internet, Sabato 2 febbraio 2008, per tutta la mattinata, i due tecnici del CED comunale hanno lavorato in Biblioteca per ripristinare la funzionalità che è ripresa all'ora di chiusura, circa le 12,40. Oggi, lunedì 4 febbraio mattina, sembra che la normalità del funzionamento sia regolare, tranne qualche limitazione (presumibilmente creata volontariamente) di accesso a servizi importanti, come Libero on line (digilander Libero) foto sotto.

... e nel pomeriggio le cose non migliorano, anzi: tutto bloccato come prima!!

Pagine Bianche, Google, Virgilio, il collegamento con le università ... TUTTO BLOCCATO!!!

EVIDENTEMENTE I TECNICI DEL CED ANCORA NON HANNO CAPITO CHE "LINUX" FA BLOCCARE TUTTO

Martedi 5 febbraio ... "la minestra" non cambia!

... pure il video!

il 6 febbraio ... idem

il 7 febbraio... pure!!

... S.O.S.!! S.O.S.!! QUALCUNO VENGA A TOGLIERCI LINUX DALLA BIBLIOTECA!!

________________

Linux è compatibile? NO!!

"Un’amica ex-informatica, mamma di una compagna di classe di mia figlia, mi incontra e mi dice: «Mia figlia ha detto che a casa usate un sistema diverso, Linux». E prosegue: «C’è anche un mio vicino di casa che mi ha parlato di questo Linux, del software libero». E conclude con la tragica domanda: «Ma Linux è compatibile?». Come rispondere a questa domanda? Se per compatibile si intende fa girare tutti i programmi Windows e allo stesso modo, la risposta è: no. Ma la domanda è fuorviante. Non è necessario che Linux sia compatibile. Se con Linux posso navigare in Internet, scrivere documenti, fogli di calcolo, stampare foto e tante altre cose, allora posso fare le stesse cose che faccio con Windows. Quindi una possibile risposta è: «Non è compatibile ma è equivalente». Ma questa risposta è riduttiva, Linux offre di più. E’ gratis, non ci sono codici di attivazione, ho a disposizione i sorgenti, posso metterci le mani e farne ciò che voglio, la documentazione è pubblica e corposa, posso installarlo dove voglio e farne quante copie voglio, non sono dipendente dalle strategie commerciali di un’unica azienda, è supportato da milioni di persone in tutto il mondo. Forse la risposta giusta è: «Non è compatibile ma è migliore»". Questo è quanto afferma il blogger Malex.org all'indirizzo web http://www.malex.org/archives/2006/10/linux-e-compatibile/

LINUX NON E' COMPATIBILE!! E' lo stesso blogger promotore di linux che lo afferma! Poi, prosegue dicendo che "è migliore". Ma migliore ... di cosa? Boh? Tutti i programmi istituzionali (Agenzia delle Entrate, Governo Italiano, Governi esteri, ecc.) girano su Windows. I programmi vengono forniti gratuitamente (al prezzo compreso del computer) dal rivenditore dell'Hardware. Il tentativo di alcuni di far passare Bill Gates come una sorta di speculatore internazionale è assolutamente una "notizia" infondata. Se non ci fosse stato il "Piccolo genio" americano, oggi, saremmo ancora all' "età della pietra" sul livello di conoscenza telematica.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SpazioMediateca/trackback.php?msg=3273694

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
intellettualiliberi
intellettualiliberi il 19/09/07 alle 20:03 via WEB
Ottima iniziativa!!
 
spazio.mediateca
spazio.mediateca il 02/10/07 alle 18:42 via WEB
Free Spirits scrive al direttore responsabile di Spazio Mediateca questo messaggio: "Complimenti, finalmente inizia a girare qualcosa di spessore sulle pagine virtuali.... le auguro buon lavoro. firmato: Cesare Minucci presidente associazione culturale Free Spirits"
 
everyone1
everyone1 il 06/02/08 alle 12:22 via WEB
Si può sapere cosa scrivi? Linux non è compatibile!! Prendi le notizie hoax per schiaffarle sul tuo blog bravo bravo. Prima di copiare gli hoax informati che è meglio
 
 
mariagiovanna.santop
mariagiovanna.santop il 06/02/08 alle 18:49 via WEB
Linux è per i pensionati fisici e mentali. Non è compatibile con la stragrande maggioranza dei programmi mondiali e l'unica cosa che fa girare sono le palle!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

studiorecchiNaomi15TEQUILA791unosmeraldoalessio.ebastapinocchio34fe.86spazio.mediatecadani.savinizlatanibra73mescalito_tmanuelina4kittichiCASTING.TV.itCUORE_DI_VELLUTO
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom