Calcio & Co.

Sport

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

L'IDOLO

immagine

 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

CAMPIONI DEL MONDO.

immagine
 

RUGBY

immagine
 

IL GOLEADOR

immagine
 

UN ALTRO TITOLO IN TASCA... CAMPIONI D'EUROPA

 

ZLATAN IBRAHIMOVIC

 

ALEX DEL PIERO

 

 

Ecco tutte le altre partite di serie A

Post n°348 pubblicato il 21 Aprile 2008 da lucflo
Foto di lucflo

 Ecco i tabellini e le pagelle complete delle partite della 34ª giornata del campionato di serie A pubblicati dal Corriere dello Sport - Stadio.

TORINO-INTER 0-1

TORINO (4-1-4-1): Fontana 5,5; Motta 6,5 ( 24' st Ventola 6) Di Loreto 6 Dellafiore 5,5 Pisano 6; Corini 6,5; Diana 6 Rosina 6,5 Grella 7 (27' st Bottone sv) Lazetic 5,5 ( 41' st Bjelanovic sv); Stellone 5,5. A disposizione: Ferrauto, Rubin, Barone, K. Asamoah. Allenatore: De Biasi 6,5 Falli commessi: 19 Fuorigioco fatti: 0
INTER ( 4- 4- 2): Julio Cesar 7; Maicon 6 Burdisso 5,5 Materazzi 6,5 Chivu 6; Stankovic 6 J. Zanetti 7 Cambiasso 6 (11' st Suazo 5) Maxwell 6; Balotelli 7 (37' st Cesar 6,5) Cruz 7 (44' st Pelè sv). A disposizione: Toldo, Rivas, Maniche, Crespo. Allenatore: Mancini 7 Falli commessi: 14 Fuorigioco fatti: 6
ARBITRO: Morganti di Ascoli 6 Guardalinee: Rosi e Grilli Quarto uomo: Gervasoni
MARCATORI: 29' pt Cruz AMMONITI: Corini ( T), Grella (T), Chivu (I), Pisano (T), Stankovic (I) e Bottone (T) per gioco falloso, Stellone (T) per simulazione, Motta ( T) e Burdisso ( I) per comportamento non regolamentare.
NOTE: Spettatori paganti 5.464 per un incasso ai botteghini di € 197.760. Abbonati 16.401 per una quota di € 301.758. Angoli: 7- 3 per il Torino. Minuti di recupero: 2 nel pt, 5 nel st.

ATALANTA-JUVENTUS 0-4
ATALANTA (4-4-2): Coppola 5,5; Rivalta 6,5 Carrozzieri 5 Manfredini 5 Bellini 6; Ferreira Pinto 5 Tissone 5,5 Guarente 5 (34' st De Ascentis sv) Langella 5,5 (1' st Padoin 6); Paolucci 5 (1' st Marconi 6,5) Floccari 6. A disp: Ivan, Pellegrino, Fissore, S. Inzaghi. All: Del Neri 5 Fuorigioco fatti 9 Falli commessi 16
JUVENTUS (4-4-2): Buffon 6,5; Grygera 6 Legrottaglie 7,5 Stendardo 7 Molinaro 6,5; Camoranesi 6,5 ( 24' st Marchionni 6) Nocerino 6 C. Zanetti 7 ( 16' st Tiago 6) Nedved 6; Trezeguet 6,5 Del Piero 8 (31' st Palladino sv) . A disp: Belardi, Salihamidzic, Zebina, Birindelli. All: Ranieri 7 Fuorigioco fatti 6 Falli commessi 23 ARBITRO: Trefoloni di Siena 5,5 Guardalinee: Pirondini e Mag­giani Quarto uomo: Salati
MARCATORI: 1' pt Legrottaglie, 6' pt, 34’ pt e 20’ st Del Piero
AMMONITI: 5' pt Langella ( A) per proteste; 19' pt Molinaro (J), 35' st Tissone (A), 43' st Legrottaglie (J) per gioco falloso
NOTE: spettatori paganti 14.384 per un incasso di 319.482,95 (abbonati 6.939 per una quota partita di 107.561,68). Calci d’ango­lo 4- 1 per l’Atalanta. Recuperi: 1' pt; 0' st

CAGLIARI-EMPOLI 2-0
CAGLIARI (4-3-1-2): Storari 7,5; F. Pisano 6,5 Lopez 7 Bianco 6,5 Agostini 7; Biondini 6,5 Conti 7,5 Fini 6; Jeda 6,5; Foggia 6 ( 8' st Matri 6; 48' st Larrivey sv) Acquafresca 7,5 (35' st Ferri 6). A disp. Capecchi, Del Grosso, Ma­gliocchetti, Cotza. All. Ballardini 7 Fuorigioco fatti: 4 Falli Commessi: 17
EMPOLI (4-4-2): Balli 5; Raggi 5 Marzoratti 5,5 (11' st Abate 5,5) Vanigli 5,5 (1' st Giovinco 6,5) To­sto 6; Giacomazzi 5,5 (19' st Vol­pato sv) Marchisio 6 Budel 6,5 Antonini 6; Vannucchi 5 Saudati 5. A disp. Bassi, Rincon, Moro, Marianini. All. Cagni 5,5. Fuorigioco fatti: 4 Falli Commessi: 29 ARBITRO: Saccani di Mantova 5 Guardalinee: Giordano- D’Agostini Quarto Uomo: Valeri
MARCATORI: 9' pt Acquafresca, 20' st Fini
ESPULSI: 20' st Fini (C) e al 33' st Pisano (C), entrambi per doppia ammonizione.
AMMONITI: Foggia (C), Fini (C), Pisano (C), Vannucchi (E), Raggi (E), Marchisio (E) e Saudati (E) per gioco falloso, Budel (E) per comportamento non regolamentare.
NOTE: Spettatori 20.000 circa. Angoli 4-2 per l’Empoli. Recupero 1'pt; 6'st

PARMA-NAPOLI 1-2
PARMA (4-3-1-2): Bucci 6; D. Zenoni 5,5 Paci 6 Falcone 4 Castellini 5; Morrone 6 Cigarini 5,5 Mariga 5; Gasbarroni 4; Budan 6 (1' st Morfeo 5) C. Lucarelli 5,5. A disp: Pavarini, Antonelli, Rossi, Dessena, Parravicini, Martinez. All. Cuper 5 Falli commessi: 22 Fuorigioco provocati: 1
NAPOLI (3-5-1-1): Iezzo 6; Santacroce 6 Cannavaro 6,5 Domizzi 6,5 (22' st Grava 6); Mannini 6,5 Blasi 6,5 Gargano 4 Hamsik 6,5 Savini 5,5 (1' st Garics 6); Bogliacino 7; Lavezzi 6,5 (33' st Sosa 6). A disp: Navarro, Montervino, Dalla Bona, Calaiò. All. Reja 6,5 Falli commessi: 16 Fuorigioco provocati: 8
ARBITRO: Ayroldi di Molfetta 4 Guardalinee: Tonolini e Foschetti Quarto uomo: Tommasi
MARCATORI: 23' pt Budan (P) rig., 48' pt Domizzi (N) rig., 27' st Bogliacino (N).
ESPULSI: 46' pt Mariga (P) per fallo da ultimo uomo su Mannini (N); 32' st Falcone (P) e Gargano (N) per recipro­che scorrettezze; 35' st Gasbarroni (P) per fallo su Garics.
AMMONITI: 21' pt Santacroce (N) per gioco scorretto; 25' st Budan (P) e Blasi (N) per reciproche scorrettezze.
NOTE: Spettatori 20mila (circa cinquemila tifosi del Napoli). Paganti 7.270, incasso € 194.025. Abbonati 11.386, rateo € 116.659,20. Angoli 6 a 4 per il Parma. Al 35' st allontanato Reja per proteste. Recuperi 3 pt, 4' st. I giocatori del Parma non partecipano al terzo tempo.

CATANIA-LAZIO 1-0
CATANIA (4- 1- 4- 1): Polito sv; Sardo 6 Silvestre 6 Stovini 6,5 Sabato 6; Biagianti 6; Mascara 6,5 (30' st G. Colucci sv) Izco 6 Giac. Tedesco 6 (26' st Baiocco sv) Vargas 6; Spinesi 6,5 (39' st Martinez sv). A disp: G. Rossi, Edusei, Morimoto, Silvestri. All.: Zenga 6,5 Falli commessi: 20 Fuorigioco provocati: 2
LAZIO (4-3-1-2): Ballotta 6; Zau­ri 4 Rozehnal 5 Cribari 5 Kolarov 5,5; Dabo 4 Ledesma 5 Mutarelli 6; Meghni 5 (1' st De Silvestri 5,5); Bianchi 4,5 (7' st Pandev 6) Rocchi 5 (33' st Tare sv). A disp: Muslera, Radu, Mauri, Mudingayi. All.: D. Rossi 5,5 Falli commessi: 18 Fuorigioco provocati: 5
ARBITRO: Celi di Campobasso 5,5 Guardalinee: Stefani e Faverani Quarto Uomo: Girardi
MARCATORI: 34' pt Spinesi (rig.)
ESPULSI: 33' pt Zauri ( L) per aver fermato un avversario avviato verso una chiara occasione da gol; 13' st Dabo ( L) per comportamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro.
AMMONITI: per gioco falloso Dabo ( L), Sardo ( C), Ledesma (L), Kolarov (L); per comportamento non regolamentare Zauri (L) NOTE: Angoli 5 a 2 per il Catania. Recupero: - pt, 3' st

MILAN-REGGINA 5-1
MILAN (4-4-1-1): Kalac 6; Cafu 6 (31' st Simic 6) Nesta 5,5 Kaladze 6 Favalli 6; Gattuso 6,5 (35' st Gourcuff 6,5) Pirlo 6,5 Brocchi 6,5 Seedorf 5 (24' st Pato 7); Kakà 8; Inzaghi 7. A disp: Fiori, Digao, Serginho, Gilardino. All. Ancelotti 6,5. Falli commessi: 11 Fuorigioco provocati: 3
REGGINA (4-4-1-1): Campagnolo 6; Valdez 5 (24' st Alvarez 5,5) Cirillo 5,5 Aronica 5,5 Modesto 5 (37' st Costa sv); Vigiani 6 Barreto 6,5 (3' st Missiroli 5) Tognozzi 5,5 Cozza 6; Brienza 5,5; Amoruso 5. A disp.: Novakocic, Stuani, Joelson, Ceravolo. All.: Orlandi 5. Falli commessi: 8 Fuorigioco provocati: 3
ARBITRO: Farina di Novi Ligure 5. Guardalinee: Lanciani e De Santis. Quarto Uomo: Bergonzi.
MARCATORI: 8' pt e 34’ pt (entrambi su rigore) Kakà (M), 40' pt Barreto (R), 23' st Kakà (M), 28' st Inzaghi (M), 44' st Pato (M) AMMONITI: Cafu ( M) per gioco falloso.
NOTE: Spettatori 12.134 paganti (incasso 192.653 euro), 43.140 abbonati ( quota 696.769 euro). Angoli 10-8 per il Milan. Minuti di recupero: 3 pt - 0 st.

SAMPDORIA-UDINESE 3-0
SAMPDORIA (3-5-2): Mirante 6; Campagnaro sv ( 26' pt Sala 6) Lucchini 6,5 Accardi 6,5; Maggio 6,5 Delvecchio 6 Palombo 6,5 D. Franceschini 6 (31' st Volpi sv) Pieri 6,5; Bellucci 7,5 (25' st Bonazzoli sv) Cassano 8. A disp. Fiorillo, Ziegler, Kalu, C. Zenoni. All. Mazzarri 7,5 Falli commessi: 14 Fuorigioco provocati: 1
UDINESE (3- 4- 3): Handanovic 6; Zapata 5 Zapotocny 5 Lukovic 5,5; Mesto 6,5 G. D'Agostino 6 (15' st Pinzi 6) Inler 6 Dossena 6 (39' st Ferronetti sv); Pepe 5,5 Quagliarella 5 Di Natale 5 ( 28' st Floro Flores sv). A disp: Saulo, Coda, Isla, Eremenko. All. Marino 5,5 Falli commessi: 10 Fuorigioco provocati: 1
ARBITRO: Dondarini di Finale Emilia 4 Guardalinee: Comito-Giachero Quarto uomo: Banti
MARCATORI: 24' pt Cassano, 44' pt e 9’ st (rig.) Bellucci
ESPULSO: 15' st Zapotocny (U) per doppia ammonizione AMMONITI: Delvecchio (S), Za­pata (U), Pepe (U). NOTE: abbonati 18.258 per una quota gara di 188.145, 31 euro; paganti 5422 per un incasso netto di 73.808,55 euro. Allontanato al 19' st Marino (all. Udinese) per proteste. Angoli 6- 2 per l'Udinese. Recupero: 0' pt, 4' st.

SIENA-GENOA 0-1
SIENA (4- 3- 1- 2): Manninger 6; Rossettini 6 (28' st Jarolim sv) Ficagna 6,5 Loria 6,5 A. Rossi 5; Vergassola 6 (15' st De Ceglie 6) Codrea 6 Coppola 6; Forestieri 4 (1' st Alberto 5,5); Riganò 5 Maccarone 5,5. A disposizione: Eleftheropoulos, Kharja, Galloppa, Porta. Allenatore: Beretta 6. Fuorigioco fatti: 2 Falli commessi: 13
GENOA (3- 4- 3): Rubinho 7; De Rosa 5 Bovo 6 Criscito 6; M. Rossi 6 Juric 6,5 Konko 7 Danilo 6; Sculli 6,5 (30' st Raggio Garibaldi sv) Borriello 5,5 (40' st Di Vaio sv) Leon 6 (20' st Vanden Borre 6). A disposizione: Scarpi, Figueroa, Ghinassi, Wilson. Allenatore: Gasperini 7. Fuorigioco fatti: 4 Falli commessi: 17
ARBITRO: Marelli di Como 5,5. Guardalinee: Bagnoli e Didato. Quarto uomo: Brighi.
MARCATORE: 24' pt Konko.
ESPULSI: 35' pt De Rosa (G) per fallo su occasione da gol.
AMMONITI: Bovo ( G) all' 8' st, Rossettini (S) al 25' st e Juric al 32' st per gioco falloso.
NOTE: spettatori 13.000 circa, con 3.500 tifosi del Genoa: pa­ganti 5.000 per un incasso di 78.961 euro; abbonati 7.228 per una quota partita di 67.173 euro. Calci d'angolo 9- 2 per il Siena. Recupero: pt 1', st 3'.

ROMA-LIVORNO 1-1
ROMA ( 4- 2- 3- 1): Doni 5; Cicinho 6 Mexes 6,5 Juan 6 Tonetto 6 (33’ st Panucci sv); De Rossi 7 Pizarro 7; Taddei 5 (38’ st Giuly sv) Perrotta 5,5 Vucinic 7,5; Totti 6,5 (39 pt Mancini 5). A disposizione: Curci, Antunes, Esposito, Brighi. All. Spalletti 6 Falli commessi: 12 Fuorigioco fatti: 1
LIVORNO (3- 1- 5- 1): Amelia 7; Grandoni 5 Knezevic 5 Galante 5,5; Melara 5,5; Pulzetti 5,5 Bergvold 5 (19’ st Diamanti 7) De Vezze 5,5 (25’ st Loviso sv) A. Filippini 5 Pasquale 5,5 (41’ st E. Filippini sv); Tavano 5. A disp.: De Lucia, Rossini, Tristan, Pavan. All. Camolese 5 Falli commessi: 12 Fuorigioco fatti: 4
ARBITRO: Orsato di Schio 5 Guardalinee: Carretta e Carrer Quarto uomo: Russo
MARCATORI: 9’ st Vucinic (R), 37’ st Diamanti (L)
AMMONITI: nel pt Melara (L), Mexes (R); nel st De Vezze (L), Juan (R).
NOTE: abbonati 27mila. Angoli 14-0 per la Roma. Recupero: nel pt 3', nel st 4'.

FIORENTINA-PALERMO 1-0

FIORENTINA (4-3-3): Frey 7; Jørgensen 6,5 Gamberini 6,5 Ujfalusi 6 (32' pt Dainelli 6) Pasqual 6; Kuzmanovic 5,5 Liverani 5 (14' st Montolivo 6) Donadel 7,5; Santana 6 Pazzini 7 (28' st Vieri 5,5) Mutu 7. A disp: Avramov, Gobbi, Semioli, Osvaldo. All: Prandelli 7 Falli commessi: 15 Fuorigioco fatti: 2
PALERMO (4-2-3-1): Agliardi 5,5; Zaccardo 5,5 Rinaudo 5,5 Biava 6 (9' st Cassani 6) Balzaretti 6,5; Migliaccio 5,5 (41' pt Gia. Tedesco 6) Gua­na 6; Jankovic 6,5 Bresciano 6,5 Caserta 5,5 (14' st Miccoli 6); Amauri 6,5. A disp: Ujkani, Cossentino, Di Matteo, Cani. All: Colantuono 6 Falli commessi: 18 Fuorigioco fatti: 3
ARBITRO: Damato di Barletta 4,5 Guardalinee: Di Liberatore e Alessandroni. Quarto uomo: Velotto MARCATORI: 29' pt Donadel ESPULSI: 27' st Rinaudo (P) per doppia ammonizione.
AMMONITI: Zaccardo (P), Donadel (F), Biava (P), Cassani (P), Pazzini (F), Bresciano (P), Kuzmanovic (F), Amauri (P).
NOTE: paganti 5.438 per un incas­so di € 121.534. Abbonati 23.389 per una quota di € 570.068. Angoli: 10­7 per il Palermo. Recupero: 1’ pt, 5’ st

 
 
 

Un Cagliari... targato Acquafresca

Post n°347 pubblicato il 21 Aprile 2008 da lucflo
Foto di lucflo

Tre punti d'oro in chiave-salvezza per il Cagliari che al "S.Elia", nello scontro diretto con l'Empoli, vince 2-0 nonostante la doppia inferiorita' (espulsi Pisano e Fini). Al 9' il Cagliari sbloccava il punteggio: preciso lancio di Agostini per Acquafresca che approfittava di un rimpallo su Raggi e in girata al volo infilava Balli firmando la nona rete stagionale.
  Al 13' la prima reazione dei toscani di Cagni con un tiro debole di Budel, controllato senza difficolta' da Storari. Al 33' sardi vicini al raddoppio con il colpo di testa di Biondini di poco fuori. Al 36' gran tiro di Pisano respinto dal Balli.
Al 44' Saudati, servito da Antonini, calciava da posizione angolata chiamando Storari alla deviazione in angolo. Cagni giocava subito la "carta" Giovinco (al posto di Vanigli) in avvio di ripresa. Al 7' calcio di punizione di Vannucchi
a spiovere per Saudati che calciava alto. Al 12' gran tiro al volo di Jeda, deviato in extremis dalla difesa empolese. Al 20' il raddoppio: destro potente da fuori area di Fini e palla in fondo al sacco. Fini esultava troppo per le rete e si toglieva la maglia e, gia' ammonito, si faceva espellere dal direttore di gara. Sterile la reazione dell'Empoli ed al 31' Marchisio con un tiro dalla distanza non impensieriva Storari. Al 34' il Cagliari rimaneva in nove uomini per l'espulsione di Pisano (doppia ammonizione). Empoli sbilanciato in avanti ed al 36' Storari negava la rete a Giovinco respingendo il tiro ravvicinato. Al 48' Larrivey mancava il 3-0 ma la vittoria preziosa per il Cagliari era gia' in cassaforte.

 
 
 

Dinho e il Milan

Post n°346 pubblicato il 12 Aprile 2008 da lucflo

Manca l'ufficialità del caso, ma oramai tutti gli indizi lasciano pochi spazi a clamorose retromarce. Il matrimonio tra Ronaldinho e il Milan, infatti, si farà. E sarà una cerimonia sfarzosa che, sicuramente, segnerà prepotentemente il prossimo calciomercato.

L'asso del brasiliano del Barcellona, da tempo in rotta col club blaugrana, era stato accostato nelle ultime settimane alle due squadre milanesi, con l'Inter che a un certo punto era sembrata addirittura in vantaggio sui cugini rossoneri. Negli ultimi giorni, però, il club di via Turati ha compiuto il decisivo sorpasso sulla società di Moratti.

Ma cosa è successo? Veniamo ai fatti. Nella serata di giovedì, il procuratore e fratello di Dinho, Roberto Assis, ha partecipato a una cena a Milano con Adriano Galliani ed Ernesto Bronzetti (agente Fifa che si sta occupando della trattativa). Molte le voci, molte le ipotesi, molte le incertezze. A termine della serata, però, Assis è stato intercettato da un giornalista di Sky a cui ha rivelato che la trattativa col Milan è oramai a buon punto: "Bisogna aver pazienza. Il Milan è una grande società e Ronaldinho è rimasto impressionato. A poco a poco sta cercando di risolvere la sua situazione con il Barcellona e l'importante è che sia contento lui".

Una piccola conferma, però, che manchi solo l'ufficialità è arrivata anche da un sorridentissimo Adriano Galliani: "Mi auguro di trovare un accordo con Roberto per poi volare a Barcellona per chiudere l'affare" . Nella giornata di oggi, poi, è in programma un'ulteriore riunione tra lo stesso amministratore delegato rossonero e Assis nella sede del Milan in via Turati. Insomma tutto sembra pronto per il grande annuncio: i tifosi rossoneri possono già mettere in fresco lo champagne.

 
 
 

Palermo e Catania cercano conferme

Post n°345 pubblicato il 12 Aprile 2008 da lucflo

Mancano sei giornate alla fine del campionato e, la 33a giornata di Serie A, propone il derby della Sicilia tra Palermo e Catania. Buon momento per entrambe le formazioni, reduci da due belle vittorie che hanno invertito la tendenza non proprio positiva delle ultime giornate.

Walter Zenga ha esordito, settimana scorsa, sulla panchina del Catania con una bella vittoria sul Napoi. I rosanero del Colantuono bis, invece, hanno strappato una vittoria prestigiosa contro la Juventus, grazie a una super prova di Amauri. L'ex portiere dell'Inter recupera Mascara, che ha scontato la squalifica, Biagianti e Morimoto, che hanno superato i propri guai muscolari. Assenti Colucci, Bizzarri, Inacio Pià e Sottil, costretto a fermarsi in extremis a causa di un fastidio alla schiena. "Un derby si vince come si vincono le altre partite - ha spiegato alla vigilia l'ex Uomo Ragno - Servono attenzione e concentrazione, niente distrazioni. Noi questa sfida con i rosanero la stiamo preparando bene, per cercare poi in campo di fare del nostro meglio e vincere. Voglio una squadra equilibrata, in grado di giocare con una certa velocità e che magari possa cambiare qualcosa anche a gara in corso".

Dal punto di vista del morale, dunque, le due squadre arrivano a questo appuntamento con molto ottimismo, speranzose entrambe di poter fare un buon risultato. "Dobbiamo provarci per la gente, che ci tiene particolarmente e a cui abbiamo dato meno soddisfazioni di quelle che avremmo potuto regalare - ha spiegato Colantuono alla vigilia - Per la società, che continua a pagarci e per cui dobbiamo fare e cercare di ottenere il massimo, e per noi stessi, perchè dobbiamo provare a migliorare le nostra classifica per chiudere la stagione nel migliore dei modi. Questa partita capita in un momento positivo per entrambi, mi auguro che sia una bella gara. Sarà un match diverso rispetto a quello con la Juventus per difficoltà e risvolti, ma identico dal punto di vista delle motivazioni. Se crediamo di avere vita facile perché i rossazzurri sono meno forti dei bianconeri abbiamo già commesso il primo errore, se invece li affrontiamo con la stessa mentalità messa in campo contro la squadra di Ranieri abbiamo la possibilità di far bene. Come tutti i derby, è una sfida che nasconde mille insidie".

 
 
 

Serie A: l'unico pensiero... la Champions

Post n°344 pubblicato il 12 Aprile 2008 da lucflo

C'è da confermare il terzo posto, c'è da continuare ad inseguire la Champions. Juve-Milan, non vale lo scudetto, ma l'Europa e sarà un match delicato per entrambe. Una sconfitta per i bianconeri significherebbe essere risucchiati nella corsa al quarto posto da dove i rossoneri vogliono invece districarsi con un successo.

In casa Juve non è stato recuperato Pavel Nedved dopo la tremenda botta alla testa di domenica sera. Assenti anche Cristiano Zanetti e Zebina. Ranieri dovrebbe affidarsi al 4-4-2 con Trezeguet e Del Piero in avanti. Il tecnico bianconero chiede ai suoi come sempre il massimo e si aspetta un Juve al top come sempre nei match importanti: "La Juventus ha indovinato tutte le partite importanti? Forse perchè sono partite aperte ad ogni risultato. Poi sono gli episodi che a volte girano a proprio favore e a volte no. Se dico che abbiamo sempre dato il 120% significa che abbiamo dato sempre il massimo".

Decisamente più pesanti i problemi di formazione per Carlo Ancelotti senza Kaladze e Nesta, entrambi squalificati. Il ricorso presentato dalla società rossonera per chiedere l'annullamento della squalifica di Nesta è stato respinto, al suo posto Simic. In attacco mancherà Pato (problemi miscolari). Centrocampo con Gattuso, Ambrosini e Pirlo. Kakà e Seedorf dietro a Inzaghi. Ancelotti, comunque, guarda avanti e mercato a parte, chiede ai suoi il massimo sforzo per uscire da Torino con un risultato positivo per vedere più da vicino la Champions.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: lucflo
Data di creazione: 31/12/2006
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

theshowstoppermaurilio0dglanima_on_linenasseritruffydgl3laprincystampasasa2080schitostefanomarco.iridilecagliaricalcio85presi76rouge57alfio541andreaquartara_1989JimmiBain_ZP
 

ULTIMI COMMENTI

Approposito non so se ti può interessare ma dato che si...
Inviato da: Cryz82
il 01/05/2008 alle 21:51
 
Milan in questo campionato travolgente ma altre volte...
Inviato da: Cryz82
il 01/05/2008 alle 21:49
 
scusa anche io non mi ero loggato
Inviato da: lucflo
il 21/04/2008 alle 17:42
 
sarebbe uno squadrone... ma penso sia difficile che il...
Inviato da: Anonimo
il 21/04/2008 alle 17:41
 
Non mi ero loggato :P
Inviato da: Cryz82
il 12/04/2008 alle 13:45
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CALCIO

immagine
 

BASKET

immagine
 

TUTTI GLI SPORT

immagine
 

IL PORTIERE DA NAZIONALE

immagine
 

ALEXANDER PATO

 

FRANCESCO TOTTI