Creato da universaltrailers il 20/04/2009

State Of Play

I bravi giornalisti non hanno amici, ma solo fonti

 

 

« State of play - il trailer

Governance: trasparenza ed efficienza per evitare i complotti

State Of Play, affronta il tema della profonda contraddizione che lega i meccanismi della politica e del giornalismo. Nel film, infatti lo spettatore è invitato a riflettere sul fatto che il giornalismo, che dovrebbe avere la funzione di controllore del potere politico, non riesce a vivere senza quei mali e quei vizi che affliggono la politica stessa. Politica e giornalismo sembrano infatti costretti a muoversi tra sotterfugi, inquinamento delle fonti, mosse sleali, e quella logica del mercato che si esprime in “consensi elettorali” per la politica, e “andamento delle vendite” per i quotidiani, dove gli editori pressano per uno scoop a tutti i costi. Una tematica che oggi è prepotentemente attuale anche alla luce dell’elezione di Obama, che sin dalle primarie ha centrato l’attenzione sul tema della “governance”, cioè della trasparenza amministrativa e sulla tecnologia a servizio dei controllori della politica. In tal senso uno dei cambiamenti che potrebbero fare la differenza nel rapporto tra governo e cittadini - e nella fiducia da essi percepita - potrebbe essere identificato nel lavoro che verrà fatto per rendere disponibili le informazioni sull'operato delle varie agenzie governative e in generale della Pubblica Amministrazione. Uno degli esempi positivi preso a modello per questo discorso, potrebbe essere il District of Columbia, lo stato che ospita Washington e il territorio circostante, sede di tutte le principali sedi governative, oltre che della Casa Bianca.
La novità consiste in due principali elementi:

1.la disponibilità di dati pubblici in tempo reale (circa 200 flussi di dati) per permettere ai cittadini di usarli puntualmente - e non solo come forma di controllo successiva

2.la disponibilità di dati in formato visuale (grafici o forme che li rendano comunque più facilmente fruibili e comprensibili)

La scorsa estate, inoltre, il District of Columbia ha introdotto una intranet per i dipendenti pubblici alle sue dipendenze: tra le principali caratteristiche, la possibilità di condividere informazioni con i propri colleghi e la disponibilità di notizie e informazioni in tempo reale relative ai propri settori di azione.
L’esempio del District of Columbia  potrebbe sembrare solo un esempio efficiente di  P.A. In realtà l’efficienza è il primo fondamentale passo per rendere le cose trasparenti anche nei confronti dei cittadini, la fiducia verso il governo passa anche per la trasparenza amministrativa, e non è cosa da costruirsi in un giorno.
Gli USA si distinguono spesso dal resto del mondo per la presenza di uno strano dualismo riguardante il rapporto con la politica: “modello di efficienza burocratica e nello stesso tempo esempio negativo per il carattere “complotti stico” di alcuni settori delle amministrazioni. Nonostante questo anche grazie all’impulso di Obama, il tema è stato sollevato, qui in Italia forse sarebbe il caso di parlarne più spesso.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/StateOfPlay/trackback.php?msg=6970344

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

robyx.90sasacinemanuniversaltrailerscotugno2mankalitarobertobasilesarascaruffivaledir1ENZONTVprincipe69_9dinamica_2009libby61sara.finbetdarkdiva_sgabriella_straccia
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom