« EccomiAuguri »

Adolescenti

Post n°627 pubblicato il 13 Novembre 2021 da diogene51
 

 

 

Firenze, novembre 2021 - È quasi svenuta durante la lezione. "Non mangio: bevo solo acqua da una settimana perchè mi vedo grassa". Ha detto questo, prima di essere portata via dall'ambulanza, una studentessa di un istituto superiore cittadino. La giovane, 18 anni, ha avuto un mancamento e la scuola ha subito chiamato l'ambulanza. "Pensare che è una ragazza normalissima. Com'è possibile che si veda con troppi chili in più?", scuotono la testa i docenti della scuola.

 

 

 

Il preside ha poi posto l'accento sulla estrema impreparazione dei giovani ai fatti della vita e ha citato un caso: una ragazza ha avuto un attacco di panico in classe. I compagni, anziché sorreggerla in qualche modo, sono tutti scappati dalla classe, terrorizzati.

Come ha detto il dirigente scolastico, anche io spero che non ci siano nuove restrizioni, in nessun caso. Il Lockdown ha privato i ragazzi della esperienza sociale; sì, qualcuno si è visto, ma il fatto di appartenere a un gruppo è la prima esperienza sociale che si fa, ed è insostituibile.  

Certo ci sono le famiglie in cui questi problemi sono superati, ma noi dobbiamo guardare alla gente comune, che segue poco i figli perché non ne ha tempo o, diciamolo, voglia. Anche a queste persone, che saranno state magari anche loro poco seguite nella loro giovinezza, bisogna in qualche modo pensare, non solo ai genitori istruiti, che hanno lavori gradevoli e un retroterra culturale che li fa essere solleciti.

 

 

 

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Stimoli/trackback.php?msg=15916495

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
marabertow
marabertow il 13/11/21 alle 14:09 via WEB
Indubbiamente famiglia e scuola sono la prima palestra di vita. Si allenano per affrontare il modo fuori. Purtroppo però ci sono tantissimi altri canali in cui i ragazzi si formano e qui troppo spesdo imparano che devono essere belli e sensuali, furbi e furbetti e che solo il migliore ha diritto di esistere, gli altri al massimo possono stare lì a rosicare
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 14/11/21 alle 00:01 via WEB
Infatti, e il compito degli adulti è quello di distruggere questi miti, della forza e della bellezza che in ragazzi e ragazze avvelenano la vita e spesso la fanno avvelenare anche ai loro coetanei. Anche il bullismo nasce da questo desiderio di primeggiare, di essere belli e forti, migliori degli altri, che magari hanno un piccolo difetto o sono timidi. Questo dovrebbe fare la scuola e questo i genitori ma anche tutti noi.
(Rispondi)
Myla03
Myla03 il 13/11/21 alle 19:08 via WEB
caro Diogene/Renato ser@. Non voglio fare il bastan contrario di turno, ma prima del covid e del lockdown, quanti episodi di non soccorso si sono verificati??? Tanti, tantissimi! Dalle mancate prestazioni di soccorso,agli incidenti stradali, alle varie forme di violenze su strada. Poi ovvio ora dopo due anni di bombarmento mediatico che bisogna mantenere il distanziamento..., Ma il lockdown non e' la fonte primaria, ma semmai parallela. Buonasera un @bbraccio, Myla :)
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 14/11/21 alle 00:03 via WEB
Sono d'accordo. Magari ora siamo più attenti a certi disagi, perché anche noi grandi li abbiamo vissuti. Certo la natura umana e i comportamenti non sono cambiati, però questa, forse, è l'occasione per tentare di farlo. Buona serata, Myla!
(Rispondi)
soltanto_unsogno
soltanto_unsogno il 14/11/21 alle 12:19 via WEB
Questi giovani di oggi sono fragili, colpa di questa societa', colpa della rete, TV e stampa che ci tartassano di notizie brutte che hanno tolto la spensieratezza giovanile! Bisogna dare loro piu' notizie positive, metterli asl corrente di come porsi verso il prossimo, di diffonde amore, la cosa non e' facile colpa soprattutto di questa tecnologia! Buona domenica Renato *___*
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 14/11/21 alle 13:59 via WEB
Infatti, Federica, sicuramente i media e la televisione non fanno che propagare falsi miti, la bellezza, la magrezza, l'essere fighi, l'essere migliori ecc. Come fare a far piazza pulita di queste cose? Buona domenica, carissima!
(Rispondi)
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 14/11/21 alle 18:28 via WEB
Tu, Renato, sai come la penso su chi generalizza sui giovani e sui loro disagi: ricordiamoci che quei figli sono frutto della nostra società. Inoltre mi trovo perfettamente allineata al pensiero di Myla.
Ovviamente spiace sempre leggere di ragazze e di anoressia Perché raccontano di situazioni problematiche e non automaticamente correlate al periodo di lockdown o di dad. Buon tutto
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 19/12/21 alle 00:04 via WEB
Scusami se rispondo così in ritardo, ma Libero, a quant mi pare, non mi ha avvertito, cosa che di consueto fa. Sì, certo, come si semina così si raccoglie; tanti non si occupano dei figli preoccupandosi invece nei casi migliori delle cose materiali che con la loro crescita hanno poco a che fare. Buon tutto anche a te, Elena!
(Rispondi)
surfinia60
surfinia60 il 19/11/21 alle 19:32 via WEB
Purtroppo è vero. La vera socialità non esiste. Non basta stare in gruppo per essere sociali. La propensione verso il prossimo, l'aiuto, l'ascolto, sono cose diverse dal semplice 'aggregarsi'. Ci sono tanti aspetti che a scuola, come in famiglia, vengono trascurarti. Ciao
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 19/12/21 alle 00:09 via WEB
Già. Si perde l'occasione per trasformare lo stare in un gruppo con lo stare insieme agli altri. Purtroppo la scuola perde quest'occasione. Tutto ciò che si impara a scuola, salvo proprio le cose basilari, è destinato ad essere dimenticato. Perché quindi non riservare del tempo ad una educazione alla socialità, per esempio cercando di interpretare i bisogni di chi, magari momentaneamente, sta male o ha dei problemi. Dico la scuola perché questo in famiglia non si può fare. Altro è lo star bene in famiglia e interpretarne le dinamiche e altro è star bene in un gruppo più vasto. Grazie, un car saluto a te!
(Rispondi)
lucre611
lucre611 il 18/12/21 alle 19:22 via WEB
Renato in questi momenti bisogna donare aiuto !
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 19/12/21 alle 00:09 via WEB
E' vero Lucrezia. Un caro saluto!
(Rispondi)
ellen_ellen
ellen_ellen il 30/12/21 alle 12:44 via WEB
Ti auguro di lasciare il vecchio anno in serenità e di entrare nel nuovo attraverso la porta della felicità,per sorridere, per amare, per sognare Buon Anno!
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 30/12/21 alle 15:32 via WEB
Buon anno carissima Ellen! Che ti porti serenità, salute e tutto quello che vuoi.
(Rispondi)
simona_77rm
simona_77rm il 31/12/21 alle 12:27 via WEB
Purtroppo è così: il Lockdown ha privato i ragazzi della costruttiva esperienza di vita sociale. E' un peccato....speriamo che crescano ugualmente sereni e propositivi. Sono anni di grandi cambiamenti e di enormi difficoltà. Speriamo di venirne fuori presto e bene -_- Un saluto e un abbraccio a te, caro Renato, augurandoti serene festività. Buon Anno 2022 !
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 31/12/21 alle 20:24 via WEB
Grazie, Cara Simona, speriamo che sia così per tutti e soprattutto per te. Tanti auguri!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

aniram1959surfinia60e_d_e_l_w_e_i_s_sdiogene51cassetta2twister007lidiotagiocatricemarabertowellen_ellenILARY.85alexelle2m0n0liteDarkMylaVampireGomitolone2MAGNETHIKA
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom