« RientroBUONE VACANZE! »

Vietare i social a chi ha meno di 13 an nni?

Post n°637 pubblicato il 12 Giugno 2023 da diogene51
 

 

Il partito politico AZIONE ha fatto la proposta di impedire a chi ha meno di 13 anni l'uso dei social.  Un blogger autorevole come Paolo Attivissimo ha dimostrato che non si può fare, perché il rimedio sarebbe peggiore del male. Come si dice in veneto "pegio el tacòn del buso".  E' interessante andarsi a vedere quello che dice a questo link: https://www.zeusnews.it/n.php?c=29877

Per riassumere un poco ad uso dei pigri: si dovrebbe mettere in mano ai vari social i documenti dei bambini, che, come si sa, li rivenderebbero al miglior offerente; non si sa chi dovrebbe sorvegliare la cosa e a che costi; qualunque dodicenne sa come usare una VPN per nascondere il proprio indirizzo IP italiano e andare sul web con uno di un altro paese, e via dicendo.

I nostri politici sono abituati a fare proposte ad effetto, che non portano a niente, che sono irrealizzabili per possibilità tecniche o costi e c'è anche chi quelle proposte le apprezza.


 

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Stimoli/trackback.php?msg=16623310

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
marabertow
marabertow il 13/06/23 alle 00:11 via WEB
Ormai sono dei pubblicitari, fare proposte realizzabili non interessa, quello che interessa è trovare uno slogan ad effetto
(Rispondi)
diogene51
diogene51 il 13/06/23 alle 09:40 via WEB
Hai proprio ragione. Buona giornata!
(Rispondi)
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/06/23 alle 17:21 via WEB
Ma che bravo, Renato, ricordi anche il dialetto veneto?
A volte, tante in realtà, pare che la politica, indipendemente dall'ideologia che vorrebbe rappresentare, viva nel paese dei balocchi e non abbia percezione della realtà. O invece tutte 'ste scempiaggini che s'inventa stanno a indicare voglia di far parlare di sè e finire anche per un attimo sotto i riflettori.
Un caro saluto e un sorriso :)
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 13/06/23 alle 17:42 via WEB
Beh, questo proverbio lo ripeteva mio padre, peraltro mancato da molti anni, direi che esprime molto bene la situazione. Io direi di più, non solo vogliono far parlare di sé ma vogliono abbindolare (e prendere i suoi voti) chi si ferma agli slogan senza riflettere sulla reale possibilità. Purtroppo, tra i tanti vaccini, quello contro le sciocchezze sarebbe il più utile. Un GRANDE SORRISO, Elena!
(Rispondi)
surfinia60
surfinia60 il 16/06/23 alle 15:51 via WEB
I divieti non hanno speranza di cambiare le cose. Non invidio chi si trova a dover educare un figlio al giorno d'oggi. La maleducazione e la mancanza di rispetto la fanno da padroni presso i giovani. Ai divieti rispondono con spallucciate e sorrisi. In un mondo dove succedono fatti come quello recente dove dei perdigiorno uccidono un bambino per filmarsi mentre fanno le loro bravate, cos'altro dobbiamo aspettarci? Saluti
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 16/06/23 alle 23:48 via WEB
Hai ragione, invece dei divieti servirebbe l'educazione, fin da piccoli. Ma ognuno delega e poco si fa. Ti auguro una buona notte!
(Rispondi)
Myla03
Myla03 il 17/06/23 alle 13:38 via WEB
c@ro Diogene / Renato secondo me se i genitori o chi ne ha la patria potestà mettesse blocchi sui dispositivi o a monte non li desse ai figli eccetto per lo studio, molte cose si eviterebbero come ad esempio che minori (fatti di cronaca recente) incontrassero pedofili conosciuti online. Mi dispiace dirlo ma le generazioni moderne di genitori che riprendono un professore se richiama un figlio/alunno a scuola sono l'esempio di una società allo sfascio. Un @bbraccio, Myla :)
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 17/06/23 alle 15:36 via WEB
Quello che dici sui genitori che riprendono i professori perché danno un brutto voto ai figli è sacrosanto. Impedire l'uso del cellulare è però ormai impossibile, significherebbe farne dei disadattati; secondo me putroppo ormai è così. Forse in alcune piccole comunità dove i figli potessero socializzare senza intermediari potrebbe funzionare, ma generalmente no. Per tener lontani i figli dai pedofili occorre creare una buona educazione, anche sessuale. I pedofili ci sono sempre stati anche quando non c'era il web e per esempio gli abusi sui minori compiuti da religiosi avvengono solo per conbtatto diretto, e così tanti altri abusi che, purtroppo, avvengono anche con i parenti. Un abbraccio, carissima Myla!
(Rispondi)
cassetta2
cassetta2 il 11/07/23 alle 10:35 via WEB
non so se fare un altro caffè o un cappio.
(Rispondi)
 
diogene51
diogene51 il 10/08/23 alle 20:04 via WEB
spero che ti sia fatta tanti bei caffé
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 68
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

surfinia60e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19lalistadeidesideri79ossimoraprefazione09diogene51Myla03Mi_annoio_questa_serm12ps12cassetta2pix001ASIA1929marabertowvan.lady
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963