Blog
Un blog creato da sunnyely il 06/09/2007

Better Angels

E' uno stato d'animo. Non durerà.

 
 

AREA PERSONALE

 

GRACE

 

FACEBOOK

 
 

I MIGLIORI, PER ADESSO.

 

 

La dama e l'unicorno

Post n°207 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da sunnyely
 
Tag: Libri
Foto di sunnyely

[fonte: Wikipedia]

La dama e l'unicorno è il nome di un ciclo di arazzi fiamminghi della fine del XV secolo. Una delle più importanti opere di arazzeria del medioevo europeo.
Gli arazzi, furono tessuti nelle
Fiandre tra il 1484 e il 1500. Commissionati da Jean Le Viste presidente della Cour des aides di Lione, passarono per eredità alla famiglia Roberet, ai La Roche-Aymon e poi ai Rilhac che nel corso del XVIII secolo li trasportarono nel loro castello di Boussac.

IL CICLO
È composto da sei pannelli, tutti con lo sfondo rosso, al centro la dama con l'
unicorno e il leone, intorno altri piccoli animali, alberi e fiori. Gli stendardi e gli scudi portano l'emblema di Jean Le Viste. Cinque sono dedicati ai sensi:

Il libro è semplicemente meraviglioso:

 
 
 

La crisi

Post n°206 pubblicato il 07 Ottobre 2008 da sunnyely

E' il crollo del sistema finanziario che si autoalimenta.
E' il crollo della finanza fine a sé stessa, senza che si preoccupi di supportare l'economia reale. I soldi veri.
E' il crollo della finanza basata sui derivati, sui soldi inesistenti, sulle garanzie irrisorie, sui bilanci gonfiati, sulle stock option da capogiro.
E' sempre così. La corsa alla speculazione e all'arricchimento anche a scapito di altri. Anche a scapito di chi si fa predere dal gioco, dalla novità, dai paroloni e dalle cose che non conosce.

Ma la mia domanda è: in Italia, gli organi di controllo facevano il loro lavoro? Non è vero che siamo immuni (vedi Unicredit/Profumo).

 
 
 

Smile!!

Post n°205 pubblicato il 01 Ottobre 2008 da sunnyely
 
Tag: Me

E' colpa dell'autunno, è colpa mia, non è colpa di nessuno.
Me lo continuo a ripetere.
E' che io lascio fuori le persone che amo da qualche cosa per un qualche motivo.
Non è che non lo dico perchè non voglio, ma perchè proprio non lo so.
Voglio cavarmela da sola in qualunque situazione possibile.
In qualsiasi "nuovo inizio" che ho avuto in questi 5 anni.
Ho paura di non riuscire a gestire le situazioni, così mi chiudo a riccio.
Non lascio spazio a niente, scindo i due mondi ma non si può fare.
Perchè scindendo le due cose, in un modo o nell'altro, si privilegia una sfera. Perchè è così, non siamo fatti di ferro e io non mi posso sdoppiare.
Mi sono promessa di non scindere niente questa volta. Di fare una bella minestra piena di tutto. Non è detto che per riuscire bene in una cosa io debba annullare la mia vita privata. Non è giusto. Non si può fare. E soprattutto non voglio.
Ho bisogno di te come l'aria.
Sta volta da sola non posso farcela. E non voglio, perchè ho visto che in due si fa tutto meglio.

Ieri sera l'ho detto a Laura. Mi è uscito così, d'istinto. Le ho detto che quello che voglio più di tutto sono le routine, i ritmi cadenzati, gli orari sempre uguali. Le ho detto che voglio provare a staccare il venerdì sera e riattaccare il lunedì mattina. E lei mi ha detto che è vero, che succede davvero così, che per un verso questa vita è pesante perchè il cervello non stacca mai un attimo.
Perchè la tua vita dipende da te.Dalla tua voglia di impegnarti, dalla tua voglia di fare.
Il fatto stesso che se ti viene la febbre sono cazzi tuoi e in un attimo ti puoi fottere due mesi di vita da galera.
Mi sono sfogata, gliel'ho detto mentre giravo la tazzina vuota del caffè nel piattino.
Non la guardavo perchè avrebbe visto la tristezza che avevo dentro.
Avevo paura mi penetrasse dentro con quegli occhi di ghiaccio.
Gli occhi azzurri mi hanno sempre fatto paura, è come se abbiano la capacità di scrutarmi dentro, dove non voglio essere letta.

Sta volta è divero. Non ti lascerò fuori da niente. Non lascerò fuori nessuno dai miei pensieri, non mi chiuderò a riccio e non farò la stronza.
Voglio sorridere e essere serena!!

 
 
 

Post N° 204

Post n°204 pubblicato il 29 Settembre 2008 da sunnyely

C'è che non voglio più lasciarti da parte.
E' vero, avrò tanti pensieri da ora in poi ma voglio che tu ci sia. Che tu ne faccia parte.
Non voglio più essere a compartimenti stagni.
Non voglio perderti ancora.
Ti amo bimbo.

 
 
 

How are you?

Post n°203 pubblicato il 26 Settembre 2008 da sunnyely
 
Tag: Me

Uno ieri mi ha chiesto: "Eli, sinceramente tu stai bene?"
E forse per la prima volta dopo tanto tempo ho potuto rispondere "Sì, sto bene". Con il sorriso sulle labbra. Senza pensare a nient'altro. Senza mezze verità o mezze bugie. Semplicemente ci ho pensato e il sorriso è venuto da sè.

Ci ho riflettuto a lungo. Perchè la vita è piena di cose che non si hanno voglia di fare. E' piena di scelte che abbiamo fatto e delle quali ci siamo pentiti. E' piena di segreti, di rimpianti o rimorsi. Ma non ci possiamo fare niente. Queste cose ci accompagnano e non si può avere tutto. Ad un certo punto ci si trova sempre a un bivio ed è necessario buttarsi sperando che il paracadute si apra.
Noi siamo una persona sola. E dobbiamo scegliere la nostra vita. Nessun destino. La vita è fatta di scelte. Nostre. Delle/Alle quali noi dobbiamo rispondere.

Quindi non cerco la perfezione (inesistente). Mi stancherebbe anche quella, a lungo andare. Ho bisogno di quello che ho ora: punti fissi fondamentali rispetto ai quali ruoto. La mia vita, le mie abitudini, i miei stati d'animo, i lavori cambiano.
Ma è importante avere delle certezze.
E io grazie al cielo le ho queste certezze. Non sono sola.

Ecco perchè sorridevo.

 
 
 
Successivi »
 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
page counter
 

ULTIME VISITE AL BLOG

piombo_65ElTurkosarma830pio.sgabriella.biolipiandeloastellarossa69sbal_zacstrong_passionritavatierofriul1988cartmanzoniaquazur1sunnyelymmmmmmm00
 

CRIMINAL MINDS

Tutti i segreti sono profondi,
tutti i segreti diventano oscuri,
e' questa la natura dei segreti.

Cory Doctorow 

 

TELEFILM