Creato da THEA.SOLO.ARTE il 30/09/2011

ARTISTICAMENTEVIVA

ARTE- MUSICA- ANIMALI- E ALTRO

 

CIAO AMICI -

Post n°152 pubblicato il 10 Febbraio 2013 da THEA.SOLO.ARTE

OGGI UNA VIGNETTA  :-)----

 
 
 

AMAZZONIA A RISCHIO !!!!

Post n°151 pubblicato il 05 Febbraio 2013 da THEA.SOLO.ARTE

 

                                               

Cari amici,



La tribù Kichwa sull'isola di Sani in Ecuador ha chiesto il nostro aiuto per fermare il governo che ha deciso di trasformare la foresta in un'area di estrazione petrolifera. Un enorme scandalo nei media globali che spinga il Presidente Correa ad agire secondo i suoi principi ambientalisti potrebbe convincerlo a fare marcia indietro e a fermare la corsa del petrolio in Amazzonia. Firma ora la petizione:

Sign the petition

Nel cuore dell'Ecuador una potente compagnia petrolifera vuole trasformare la foresta pluviale più incontaminata al mondo in una zona di estrazione petrolifera. La tribù Kichwa dell'Isola di Sani sta coraggiosamente resistendo e ha appena chiesto il nostro aiuto per salvare la loro casa.

La loro comunità ha firmato un impegno a non svendere mai questa terra in cui si aggirano i giaguari e un singolo ettaro raccoglie più biodiversità di tutto il Nord America! Ma il governo dell'Ecuador ha intenzione di svenderla cedendo 4 milioni di ettari di Amazzonia ai grandi del petrolio. Il Presidente Correa è ora in campagna elettorale e sta cercando di cavalcare la sua reputazione in materia di rispetto per l'ambiente e dei popoli indigeni. Se riusciremo a sollevare un polverone a livello globale, trasformando la salvaguardia dell'Amazzonia in tema elettorale, potremo fermare la corsa del petrolio.

Finora la comunità indigena ha resistito coraggiosamente ma gli uomini del petrolio potrebbero arrivare da un momento all'altro con i macchinari da trivellazione. La tribù Kichwa ha chiesto il nostro aiuto per salvare la loro Amazzonia. Firma ora la petizione e condividila con tutti: se firmeranno 1 milione di persone, monteremo un caso mediatico mondiale che costringerà Correa a fare marcia indietro:

http://www.avaaz.org/it/oil_in_the_amazon_global/?bztFOdb&v=21342

Dopo che la Texaco e altre compagnie petrolifere hanno inquinato le acque dell'Ecuador e hanno devastato irreversibilmente preziosi ecosistemi, Correa ha spinto il suo paese a diventare la prima nazione al mondo a riconoscere i diritti della "Madre Terra" nella sua costituzione. Ha annunciato che l'Ecuador non è in vendita, e nel Parco Nazionale di Yasuni ha promosso un'iniziativa innovativa che prevede che altri governi diano un contributo monetario all'Ecuador per mantenere il petrolio nel sottosuolo e garantire così la sopravvivenza della foresta pluviale. Ma in questo momento il governo sta per cambiare completamente direzione svendendo il terreni del Parco.

È da non credersi perché la terra della tribù Kichwa è parzialmente nel Parco Nazionale di Yasuni. Ma è ancora più scioccante il piano generale di Correa: tra pochi giorni alcuni membri del governo cominceranno un tour mondiale per offrire a investitori stranieri il diritto di trivellare 4 milioni di ettari di foresta (una superficie più vasta dei Paesi Bassi!). L'Ecuador, come qualsiasi paese, potrebbe sostenere che ha il diritto di trarre profitto dalle sue risorse nazionali, ma in realtà la sua stessa costituzione impone il rispetto dei diritti degli indigeni e delle sue incredibili foreste, che tra l'altro valgono milioni di euro l'anno di turismo.

In questi giorni Correa è in campagna elettorale con il tentativo di essere rieletto. È il momento perfetto per costringerlo a onorare le sue promesse in materia di ambiente e garantire che la sua costituzione ecologista diventi realtà. Firma ora per unirti al popolo Kichwa e salvare la loro foresta:

http://www.avaaz.org/it/oil_in_the_amazon_global/?bztFOdb&v=21342

La nostra comunità ha lottato per anni per proteggere l'Amazzonia in Brasile e in Bolivia, e ha vinto molte vittorie manifestando in solidarietà a tutte le comunità indigene. Ora è il turno dell'Ecuador: rispondiamo a questa richiesta urgente di aiuto e salviamo la loro foresta.

Con speranza e determinazione,

Alex, Pedro, Alice, Laura, Marie, Ricken, Taylor, Morgan e tutto il team di Avaaz

Ulteriori informazioni:

Moriremo difendendo la nostra foresta (Giornalettismo)
http://www.giornalettismo.com/archives/708109/moriremo-difendendo-la-nostra-foresta/

Ecuador, petrolio vs. ambiente (Panorama)
http://espresso.repubblica.it/dettaglio/ecuador-petrolio-vs-ambiente/2172837

Petrolio in Ecuador: la lotta di un popolo guerriero in difesa della foresta (Virgilio Green)
http://gogreen.virgilio.it/news/ambiente-energia/petrolio-ecuador-lotta-popolo-guerriero-difesa-foresta_8851.html

Presidenziali in Ecuador: lo scenario politico ad un mese dalle elezioni (Peacelink)
http://www.peacelink.it/latina/a/37553.html

 

Thea name graphics

                                          

 
 
 

UNA BUONA NOTIZIA ****

Post n°150 pubblicato il 30 Gennaio 2013 da THEA.SOLO.ARTE

                                    

 

 

 

2012-03-16-04169
TRE-DONNE .                                          
               

 


* THEA
 CARI AMICI   VI PRESENTO QUESTO  -MONOTIPO SU CARTA   ANNO  97 -  UNICO ESEMPLARE  40X50 INCHIOSTRO  COLORATO!       
                                         

 


COLGO L'OCCASIONE PER DIRVI CHE I DUE
BELLISSIMI  CANI   ADOTTABILI   DEL POST
PRECEDENTE ...SONO STAI COLLOCATI  ....
STANNO BENE   INSIEME NELLA NUOVA FAMIGLIA
******EVVIVAAAAA SONO MOLTO CONTENTA :-))
                                             

 

 

                                Thea name graphics

 
 
 

QUESTO E' IMPORTANTE - CONDIVIDETE TUTTI .

Post n°149 pubblicato il 19 Gennaio 2013 da THEA.SOLO.ARTE

THEA  ha condiviso la foto di Associazione Amici del Cane di Latina.

Simona Renzi ci ha inviato questo appello disperato ... condividiamo a più non posso .......  ABBIATE PIETA' DI LORO, NON CESTINATE QUESTO MIO APPELLO!!! CONDIVEDETE A PIU' NON POSSO, VI SCONGIURO!!!!  NIKITA E LEON STANNO X ENTRARE IN UN BRUTTO CANILE DELLE MARCHE!  NIKITA E LEON SONO DUE PASTORI DELLA CIARPLANINA PURI, hanno tre e quattro anni,fino a ieri hanno vissuto in un grande giardino insieme alla loro proprietaria ed alla figlia di quattro anni, purtroppo però la sig.ra si è ammalata e per questo motivo ha dovuto vendere tutto tutto e si è trasferita in un piccolo appartamento in affetto per potersi pagare le cure mediche che il sevizio nazionale non passa... La sig.ra per questo mese ha rinunciato alle cure costose per pagare loro la pensione ma rimangono solo 10 giorni prima che vadano in canile!!!!!!!!! Sono due cani di taglia grande, buoni ed equilibrati, vanno d'accordo con i gatti, e sono abituati ai bambini ma hanno bisogno di spazio. VIVONO IN SIMBIOSI Sono microchippati, vaccinati, Nikita è sterilizzata, esenti da displasia e non hanno la leismania.  VI SCONGIURO DI INOLTRARE A TUTTI I VOSTRI CONTATTI, SONO DUE CANI DI RAZZA MA NON PER QUESTO DEVONO ESSERE IGNORATI DA TUTTI COLORO CHE AMANO VERAMENTE GLI ANIMALI. ho già inoltrato questo appello ad alcuni volontari (o che si definiscono tali) senza ricevere alcun cenno di risposta... per ora si trovano a Rimini contattatemi al 3396899371.

Simona Renzi ci ha inviato questo appello disperato ...
condividiamo a più non posso .......

ABBIATE PIETA' DI LORO, NON CESTINATE QUESTO MIO APPELLO!!! CONDIVEDETE A PIU' NON POSSO, VI SCONGIURO!!!!

NIKITA E LEON STANNO X ENTRARE IN UN BRUTTO CANILE DELLE MARCHE!

NIKITA E LEON SONO DUE PASTORI DELLA CIARPLANINA PURI, hanno tre e quattro anni,fino a ieri hanno vissuto in un grande giardino insieme alla loro proprietaria ed alla figlia di quattro anni, purtroppo però la sig.ra si è ammalata e per questo motivo ha dovuto vendere tutto tutto e si è trasferita in un piccolo appartamento in affetto per potersi pagare le cure mediche che il sevizio nazionale non passa...
La sig.ra per questo mese ha rinunciato alle cure costose per pagare loro la pensione ma rimangono solo 10 giorni prima che vadano in canile!!!!!!!!!
Sono due cani di taglia grande, buoni ed equilibrati, vanno d'accordo con i gatti, e sono abituati ai bambini ma hanno bisogno di spazio. VIVONO IN SIMBIOSI
Sono microchippati, vaccinati, Nikita è sterilizzata, esenti da displasia e non hanno la leismania.

VI SCONGIURO DI INOLTRARE A TUTTI I VOSTRI CONTATTI, SONO DUE CANI DI RAZZA MA NON PER QUESTO DEVONO ESSERE IGNORATI DA TUTTI COLORO CHE AMANO VERAMENTE GLI ANIMALI.
ho già inoltrato questo appello ad alcuni volontari (o che si definiscono tali) senza ricevere alcun cenno di risposta...
per ora si trovano a Rimini contattatemi al 3396899371.

 

 

* THEA

 RICEVO QUESTO APPELLO E LO POSTO  SONO BELLISSIMI ....CONDIVIDETE  FATE GIRARE LA NOTIZIA IO NON POSSO SE NO ME LI PRENDEVO AL VOLO******

 
 
 

GLI ANIMALI ***INSEGNANO ****

Post n°148 pubblicato il 15 Gennaio 2013 da THEA.SOLO.ARTE

                 

 

                    

Il pastore tedesco che vive ai piedi dell'altare
ogni giorno in chiesa piange la sua padrona
La storia di Ciccio che da mesi commuove un'intera cittadina nel Brindisino. Dopo la morte della donna, il cane va sempre a messa nella speranza di rincontrare chi si prendeva cura di lui
La sua padrona non c'è più da due mesi ma Ciccio, un pastore tedesco di 12 anni, non ha mai smesso di aspettarla. Lo trovi lì, sul sagrato della chiesa San Maria Assunta a San Donaci, dove tutti i giorni andavano a messa uno affianco all'altro e dove due mesi fa sono stati celebrati i funerali di Maria Lochi, 57 anni, una vita trascorsa a prendersi cura dei randagi.

FOTO - IL CANE IN CHIESA DURANTE LA MESSA

Lo trovi anche in chiesa, sotto l'altare, a due passi dal parroco che distribuisce la comunione ai fedeli e lui lì, ad aspettare il ritorno della sua compagna di vita. Una storia, quella di Ciccio, che da mesi commuove un'intera cittadina e che ricorda la vicenda raccontata dal celebre film con Richard Gere, Hachiko. Un cane e il suo padrone, un legame che non si spezza neanche dopo la morte.

Nel paesino di 7mila anime in provincia di Brindisi tutti la conoscevano come "Maria te lu campu", viveva in periferia, nei pressi del campetto da calcio, da qui il nomignolo. Il cognome comparso sui manifesti funebri fatti affiggere dalla sorella che vive al Nord, tradisce le origini abruzzesi, ereditato da un padre che non aveva mai conosciuto. Alla periferia di San Donaci ci era arrivata da bambina chissà come, insieme alla madre. Sono le poche notizie di una vita border line, ricca soltanto di un serraglio di amici a quattro zampe con i quali divideva il pane, tutti i giorni. Li raccoglieva per strada, li curava, li nutriva e loro ricambiavano facendole compagnia. L'amica degli animali, questo era a San Donaci "Maria te lu campu". Fra tutti, Ciccio aveva un posto d'onore. Il pastore tedesco la accompagnava in ogni dove, la donna gli aveva insegnato a porgere la zampa e ad attendere rispettosamente fuori dall'uscio quando lei si andava a far la spesa, e soprattutto a messa.

L'ultimo viaggio insieme proprio in chiesa, dove agli inizi di novembre don Donato Panna ha celebrato le esequie di Maria fra i banchi quasi vuoti. E' stato allora che Ciccio, per la prima volta, ha varcato la soglia con l'aria mesta e il passo lento. Il parroco non ha avuto cuore di cacciarlo via. "Ho da poco perduto il mio cane, investito da un'auto  -  racconta il sindaco Domenico Serio - e qualche giorno fa mentre ero a passeggio con mia moglie mi sono imbattuto in Ciccio, abbiamo pensato subito di adottarlo. Quando lo abbiamo chiamato ci ha allungato la zampa, famigliare, ci siamo diretti verso casa e lungo il percorso gli si sono avvicinati il venditore di panini, il macellaio, ed altri. Mi sono insomma accorto che la gente dell'intero paese lo avevo già adottato, e non ho avuto cuore di strapparlo alla comunità. I bambini gli hanno anche trovato un posto dove dormire: Ciccio è insomma il cane di tutti".

E' di fronte all'altare della chiesa matrice che il pastore tedesco ritorna tutti i giorni all'ora della funzione, la comunità dei fedeli per i quali è diventato una presenza famigliare non ha esitato ad accoglierlo, commossa. Tributo d'amore per Maria, che prima del gesto del suo cane Ciccio, non aveva nemmeno mai avuto nemmeno un cognome.

(15 gennaio 2013) repubblica .

 

                                     

 

                    

 

 *THEA

 STORIE BELLE CHE CI FANNO RICONCILIARE COL MONDO

GLI ANIMALI ..........CHE SPLENDIDI ESSERI *****

 

          

 

                    

 

 

Thea name graphics
                                     

 

 

 

 

 
 
 

V*O*L*O*

 

DAL BLOG DI -FENICE_A

CLICCA ENTRA NEL BANNER

 

ANTIVIVISEZIONE !!!

PRODOTTI NON TESTATI

SU ANIMALI CLICCA QUI

 

BASTA PELLICCIE !!

 VISITATE IL BLOG DI QUESTO NIK
storiadilunar
 

 www.twitter.com

 

IO SONO CREDENTE MA NON DEFICENTE.

IL CRISTO .

IL PRIMO UOMO

CHE PREDICO'

L'EGUAGLIANZA

E LA LIBERTA'

E CHE MORI

PER ESSE .

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gulliverdgl13RomanticaPassione66Estelle_knito35Aldus_rsaverio.anconaLalla3672QuartoProvvisoriomilena.violantelubopoRavvedutiIn2Avatar_LegolasAngela_Fenice84francomarxallegra.gioia
 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

*/*/-**-**