Creato da vgiuliani1949 il 07/12/2011
POLITICA E SOCIETA'

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

Ladro.di.Menteunblogpercasoamore_nelcuore1mauriziocamagnasens.azionidiegonobile.dRosecestlaviemission_impossible.0Clover_WoodannaincantoSeiprofumo_dellavitaprolocoserdianaNonnoRenzo0moon_IAngela_Fenice84
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

NEL NOME DI SUA MAETA' "SPREAD"

Post n°52 pubblicato il 30 Maggio 2018 da vgiuliani1949

NELNOME DI SUA MAESTA' "SPREAD".

OGGETTOMANCATO GOVERNO POLITICO.

LASTORIA SI RIPETE.

NEL2011 PER COLPA DELLO "SPREAD" MANOVRE DI PALAZZO HANNOFATTO CADERE IL GOVERNO BERLUSCONI – SENZA RICORRERE ALLA SFIDUCIA- ED E' STATO IMPOSTO AGLI ITALIANI IL GOVERNO DEL PRESIDENTENAPOLITANO: "MONTI".

OGGI2018 ANCORA PER COLPA DELLO "SPREAD" - COME PRIMA E PIU' DIPRIMA - E' STATO OSTACOLATO, IMPEDITO, L'INSEDIAMENTO DI UN GOVERNOPOLITICO LEGITTIMAMENTE GIA' COSTITUITO E COME VOLUTO DAGLIITALIANI.

ANCHEIN QUESTO CASO COME DA COPIONE: VI E' L'IMPOSIZIONE DI ALTRO GOVERNOIDEATO DAL PRECIDENTE DI TURNO - MATTARELLA- IN ALTERNATIVA AQUELLO POLITICO.


MATTARELLANEL MOMENTO IN CUI NON HA ACCETTATO IL MINISTRO “SAVONA” ALL'ECONOMIA; HA IMPOSTO IL PALETTO "EUROPA": HA FATTOUNA SCELTA DI PARTE. IN OGNI CASO UNA SCELTA CHE LA COSTITUZIONE NONGLI RICONOSCE;

L'ART.92DELLA COST. ATTRIBUISCE AL COLLE SOLO LA NOMINA MA NON ANCHEL'ATTIVITA' DI SCELTA.

SEIO, ALLENATORE AD ES. DEVO MANDARE IN CAMPO UNA SQUADRA, LA MIGLIOREPOSSIBILE PER UNA PARTECIPAZIONE QUANTO MENO DIGNITOSA SE NONVITTORIOSA, LA SQUADRA LA COMPONGO IO, SCEGLIENDO TRA I MIGLIORIGIOCATORI IN CIRCOLAZIONE, DIVERSAMENTE NON ACCETTO L'INCARICO,ESSENDO MIA LA RESPONSABILITA' DEL LORO OPERATO.

NELCASO DI MANCATO RAGGIUNGIMENTO DELL'OBIETTIVO, A GIUSTIFICAZIONE, NON POTREI CHIAMARE IN CAUSA UN SOGGETTO CHE NULLA CENTRA.

BENEHA FATTO QUINDI CONTE A RIMETTERE IL MANDATO A MATTARELLA. 

 


E' IL POPOLO, SOVRANO, CHE NE SUBISCE LE CONSEGUENZE, TITOLATO A DECIDERE SE, COME STARCI, QUANDO ENTRARE OD USCIRE DALL'EUROPA NELCASO IN CUI NON SIA PIU DIGNITOSA O CONVENIENTE LA PERMANENZA. SIPENSI ALL'INGHITERRA. CHI LO DICE CHE L'EUROPA E' LA SOLUZIONE PUO'ESSERE ANCHE UN PROBLEMA.

MATTARELLAPER QUANTO RIGUARDA LO STARCI O NO IN EUROPA NON CENTRA NULLA; LUIDEVE SOLO PRENDERE ATTO DI QUELLA CHE E' LA VOLONTA' SUPERIORE,ALMENO COSì DOVREBBE ESSERE, DEL POPOLO;

ALMOMENTO PERALTRO NON C'E' UNA EUROPA UNITA; ESISTE UN INSIEME DISTATI OGNUNO DEI QUALI CERCA DI TENERSI DISTINTO E PREVALERE L'UNO SUGLI ALTRI: CHE INTERPRETA ED OSSERVA I VARI TRATTATI IN MODOPERSONALIZZATO, CONFORME AI PROPRI INTERESSI NAZIONALI. SI PENSI ADES. AL GRUPPO DEI PAESI CHE COMPONGONO L'ALLEANZA “VISEGRAD”, SALVO ALTRI CASI. NON GLI SI PUO' DAR TORTO. QUESTI PAESI NON MIPARE SIANO EUROPEISTI AD OGNI COSTO AL CONTRARIO DEGlI ITALIANI.

PERQUANTO SOPRA, MATTARELLA, A MIO MODESTO PARERE, NON PUO' PIU' CONSIDERARSI UN "SUPERPARTES"; PER QUESTO NON E' NELLECONDIZIONI DI FARE ANCORA IL PRESIDENTE.

MATTARELLANEL NON CONSENTIRE DI FAR NASCERE IL GOVERNO POLITICO GIA' FORMATO COSI COME PROPOSTO DAL PREMIER CONTE, HA PRATICAMENTE RESO INUTILI LE ELEZIONI. CON LA CONSEGUENZA CHE MILIARDI DI EURO SONO STATI BUTTATI AL VENTO; IL POPOLO ITALIANO E' ANDATO A VOTARE INUTILMENTE E CONSIDERATO UN “NIENTE” E COME TALE UMILIATO.

AQUESTO PUNTO C'E' DA CHIEDERSI CHE SENSO HA LA FORMULA “IN NOMEDEL POPOLO ITALIANO”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EMERGENZA ITALIANI: POLITICA MIGRATORIA ITALIANA DIFFORME DA QUELLA CHIESTA DAGLI ALTRI STATI EUROPEI.

Post n°51 pubblicato il 28 Settembre 2017 da vgiuliani1949

EMERGENZAITALIANI: POLITICA MIGRATORIA ITALIANA DIFFORME DA QUELLA CHIESTADAGLI ALTRI STATI EUROPEI.


Lapolitica migratoria adottata dall'Italia non è condivisa,giustamente, dal resto dell'Europa con conseguente suo isolamento.


Igovernanti italiani si sono sempre lamentati che l'Italia non puòaffrontare da sola la questione migratoria; ma sono essi stessigovernanti responsabili dell'isolamento dell'Italia da parte delresto dell'Europa, avendo messo in atto una politica migratoria difforme da quella chiesta dai partner europei. Altrimenti non sispiega il loro rifiuto all'accoglienza.


Ultimamenteil presidente Gentiloni si è recato nellaRepubblica Ceca e della Slovenia per rivendicare la legittimitàdelle politiche italiane sui migranti ed i ricollocamenti ma i relativi premier NON glihanno dato la loro disponibilità; Gentiloni ha fatto una pessimafigura. Immaginate la scena: un presidente del consiglio che va achiedere a un altro pari presidente il consenso ad accogliere imigranti e ricevendone un rifiuto, come già prevedibile per lapolitica migratoria adottata non condivisibile in partenza.

Ancheil premier polacco nega l'accoglienza dei migranti.

Ilpremier Ungherese, Orban, ha fatto di più ha consigliato aGentiloni di chiudere i porti per arginare i flussi migratori nelmediterraneo.

Siha l'impressione che l'Italia prima li ha fatti entrare, i migranti, ed ora non sa come smaltirli. Questo dovrebbe spiegare il viaggio,porta a porta, all'Est di Gentiloni.

Peraltrose i migranti sono per l'Italia una risorsa, come qualcuno ha detto, perchè cederli ad altri, a chi non ne ha bisogno; a chi faaffidamento sul proprio popolo. Tale condotta non appareragionevole.

Viè di più.

LaFrancia e la Spagna hanno dichiarato di essere pronte a sigillare iloro porti; l'Austriaa schierare l'esercito al Brennero.

LaFrancia già circa un anno fa ha chiesto, ma non è stata ascoltata, all'Italia di selezionarei migranti che raggiungono la sua frontiera. Dividere chi arriva percercare lavoro da chi fugge da guerre e persecuzioni è per Parigiuna condizione preliminare indispensabile, se Roma si aspetta che glialtri paesi dell’Unione europea accolgano una parte dei rifugiatisbarcati sulle sue coste.

LaSpagna ultimamente ha respinto n.700 migranti. La Francia ha respintoalla frontiera di Ventimiglia migliaia di migranti.

Quinditutti gli Stati partner europei, al contrario dell'Italia, si tengonoben strette le loro frontiere; non fanno entrare nessuno; non si sonocreati il problema del razzismo o della xenofobia comeintelliggentoni politici ed intellettuali benefattori dell'umanità, hanno sollevato in Italia.

Conformementeal trattato di Dublino gli stessi partner hanno dato disponibilitàad accogliere, a determinate condizioni, solo i “rifugiati”; hanno negato la disponibilità ad accogliere i c.d. migratieconomici, da rispedire tutti a casa, come espressamentericonosciuto negli ultimi vertici.

Giustamente non può imporsi agli stati europei, o comunque a qualsiasi Stato, di accogliere chiunque, a scatola chiusa.

Sononoti i casini che questi migranti economici – qualificati le nuoverisorse dell'Italia – stanno combinando in Italia.

Perchèdunque dovrebbero correre il rischio di incorrere nelle stessesituazioni di violenza. Sarebbe da fessi. Subentra la prudenza.

Unostato anche se è tenuto per trattato ad accogliere delle persone –i rifugiati - è padrone in quanto stato sovrano di far entrarepersone solo previo un serio accertamento della loro identità edelle condizioni così come previste dal Trattato di Dublino;accertamento da farsi, saggiamente, prima che questi signorientrino nello stato che dovrebbe accoglierli.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EMERGENZA ITALIANI: MALCONTENTO VERSI I MIGRANTI

Post n°50 pubblicato il 24 Settembre 2017 da vgiuliani1949


GliItaliani vengono, in modo ingrato, fortemente criticati, per la contrarietà che manifestano contro l'accoglienza dei c.d. Migranti;sono stati accusati anche di razzismo; sono state organizzate etenute manifestazioni antirazziste.

Sonoaccuse, critiche senza alcun fondamento.

Ilfatto che gli italiani sono in modo sempre più crescente, contrariall'accoglienza dei Migranti, trova la sua origine in motivazioni che nulla hanno a che fare col razzismo; riguardano: il “COME” questi signori arrivano in Italia; QUANTI ne arrivano; QUELLO che fanno in Italia. Non sono da applaudire, ma da buttare fuorid'autorità.

-i Migranti non sono dei santi; le cronache quotidiane riportano ivari episodi di violenza, aggressione, di strafottenza verso gliitaliani; verso i costumi italiani; verso i valori italiani;

-i migranti sono portatori di tanti problemi: economici, sociali, dipregiudizi verso il prossimo tra cui il razzismo, anche loro sonorazzisti. In Italia viene visto solo il falso razzismo degliitaliani. Tutti questi problemi e pregiudizi questi signori vengono ascaricarli sul popolo italiano il quale è già gravato dai propri;

-gli italiani stanno subendo ingenti danni fisici e patrimonialiprovocati dai migranti che non saranno mai chiamati a risarcire, mentre accade il contrario;

-Il flusso migratorio non è stata mai una emergenza come falsamenterappresentata;

-sono i governanti italiani (non il popolo italiano) che hannoincoraggiato e favorito tale flusso come più volte rimproveratodall'Europa;

-l'ingresso dei c.d. Migranti è una imposizione; una costrizione checrea un malcontento diffuso a livello nazionale; motivo di gravitensioni sociali.

L'arrivoe l'ingresso in Italia, interminabile, di questi signori con tutte leconseguenze che ne sono derivate e derivano, non è indolore; èoccupazione agevolata da quei politici che sono pagati dagli italianiper impedirla.

gli italiani stanno pagando un prezzo molto salato non soloeconomico ma soprattutto sociale, morale per le continue umiliazioniche subiscono anche per il favoritismo che viene accordato aimigranti; non c'è da meravigliarsi quindi se sono incavolati e nonli accettano.

L'Europaha fatto di più degli Italiani: hanno chiuso le frontiere e non sisono creati il problema di essere o meno razzisti o xenofobi.

Nonpuò disapprovarsi: ogni Stato è padrone di casa propria comedovrebbe esserlo anche l'Italia, diversamente non si è più unoStato sovrano.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UMANITA'/SOLIDARIETA'

Post n°49 pubblicato il 30 Luglio 2017 da vgiuliani1949

Con la scusa della SOLIDARIETA'/UMANITA'. tantissimi stranieri hanno trovato terreno fertile in Italia per mangiare alle spalle dei lavoratori, grazie ai nostri mansueti governanti. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SOCIETA'/JUNGLA

Post n°48 pubblicato il 29 Luglio 2017 da vgiuliani1949

SOCIETA'/JUNGLA

1)

Nella jungla tu hai a che fare con gli animali e ti devi adeguare ad essi se vuoi conviverci. All'inizio sarà dura, pericoloso,  però potrai scoprire che ne è valsa e  vale la pena.

Gli animali rimangono sempre animali.

2)

Nella società ti capita di aver contatti  con persone,  o le incroci per strada, al bar o in altri luoghi  che in quel momento  appaiono essere umani, ma quanto meno te l'aspetti  si comportano da BESTIE che ammazzano le loro prede, altri essere umani. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »