Creato da ilariasabrini il 30/08/2013
Blog dedicato a tutto quello che è cool, attuale e interessante.

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

elio.eCarta78oscardellestelleRa.In.Melarompipalle0gpaola61Elemento.Scostantemoschettiere62lacey_munroilariasabriniciaobettina0ciaobettinabianconigliosfrancesca632christie_malry
 

Ultimi commenti

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Laser ringiovanimento viso: funziona davvero?

Post n°26 pubblicato il 01 Novembre 2015 da ilariasabrini
 

Sempre più donne (ma spesso anche uomini) cercano il rimedio definitivo ed efficace contro l'invecchiamento della cute del volto. Al nascere di linee sottili, rughe, cicatrici da acne, melasmi, cloasmi o macchie della pelle, sia sul viso che sulle mani, le donne di ogni età cercano di ricorrere ai ripari per eliminare o attenuare i difetti visibili della pelle. A differenza di qualche anno fa, oggi ci sono molte soluzioni e una delle più diffuse ed efficaci degli ultimi tempi è il laser per il ringiovanimento del viso, che consente di distendere i tessuti, ringiovanirli sensibilmente, eliminare macchie o cicatrici e dare al volto una maggiore luminosità.
Ma quali sono i fattori che contribuiscono all’invecchiamento della pelle? Oltre al naturale e fisiologico avanzare dell’età, ci sono diversi fattori come gli agenti atmosferici, in particolare i raggi solari, il vento e il freddo, ma anche il fumo di sigaretta e uno stress quotidiano accentuato.

Per ritrovare un viso più giovane e levigato senza ricorrere al bisturi, la soluzione migliore è il laser. Questo consiste nel passaggio del fascio di luce direttamente sulla pelle e va a colpire il target specifico, ovvero l’acqua presente nei tessuti.  Contemporaneamente, in profondità, si ha la formazione di nuovo collagene e fibre elastiche stimolate proprio dal fascio di luce. La tecnica del laser per il ringiovanimento del viso può essere utilizzata anche per gli inestetismi delle zone più fragili e delicate del volto, come il contorno occhi e il contorno labbra. I risultati sono gratificanti, duraturi nel tempo ed evidenti fin da subito: si noterà subito un ringiovanimento del viso, lineamenti distesi, una riduzione significativa dell'inestetismo e una maggiore tonicità della pelle. Lo strumento che viene utilizzato è il laser CO2 frazionato che agisce vaporizzando lo strato esterno dell’epidermide, colpendo le cellule interessate senza danneggiare il tessuto circostante. Il calore prodotto dal laser stimola inoltre i fibroblasti a produrre collagene e questo rende la pelle più elastica e compatta.

La prima visita con lo specialista è fondamentale per verificare le aspettative del paziente, informarlo su come preparare la pelle al trattamento e decidere se affiancare a questo intervento altri ritocchi, come la labioplastica, oppure procedere con iniezioni di fillers. In quella sede è anche possibile conoscere i costi del laser frazionale viso. Prima di iniziare l'intervento è necessario applicare una crema anestetica sulla parte del volto che deve essere trattata. Circa un'ora dopo, quando i tessuti cutanei sono sotto l'effetto dell'anestesia, è possibile iniziare il trattamento. Per gli interventi di laser frazionale che riguardano il viso nella sua interezza sono necessari almeno 30 minuti. I tempi si riducono invece nel caso si debba procedere ad interventi localizzati. In ogni caso il ringiovanimento del viso attraverso l'utilizzo del laser frazionale risulta poco invasivo, non richiede degenza ospedaliera ed è effettuato in regime ambulatoriale. La ripresa delle normali attività è possibile dopo circa 3-7 giorni, in base alla complessità del trattamento ed alla zona.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Traduzioni di documenti di matrimonio ufficiali: cosa c da sapere?

Post n°25 pubblicato il 13 Settembre 2015 da ilariasabrini

In tema di traduzioni giurate, parliamo della traduzione di documenti matrimoniali ufficiali. Secondo le regole della Convenzione de L’Aia del 5 ottobre 1961 e applicabili ai paesi che ne fanno riferimento,  tutti i documenti ufficiali rilasciati da autorità straniere devono essere legalizzati dalle rappresentanze diplomatico-consolari italiane all’estero. Tali atti e documenti, eccetto quelli redatti su modelli plurilingue previsti da Convenzioni internazionali, devono inoltre essere tradotti e devono recare il timbro “per traduzione conforme”

Diventa così fondamentale la figura del traduttore giurato, che può essere sia una persona iscritta agli albi del Tribunale e della Camera di commercio, oppure persona non iscritta e che dovrà presentarsi personalmente allo sportello dell’ufficio con un valido documento di identificazione. Nel caso di documenti di matrimonio ufficiali  viene richiesta una asseverazione (cioè un giuramento della traduzione di un documento) , cioè un’attestazione ufficiale da parte del traduttore circa la corrispondenza del testo tradotto a quanto presente nel testo originale.

Il traduttore si assume la responsabilità di quanto tradotto firmando un verbale di giuramento ed è fondamentale che abbia tutti i requisiti per farlo, e che dunque traduca fedelmente il contenuto dei documenti da certificare, senza traviarne il contenuto per alcun motivo. L’Asseverazione effettuata da un traduttore giurato è generalmente riconosciuta da tutti gli uffici amministrativi italiani ed esteri. Le nostre traduzioni vengono fatte da persone esperte e madrelingua, e in circa 80 lingue di tutto il mondo, ma principalmente nelle lingue più diffuse come inglese, tedesco, spagnolo, francese, arabo, cinese, giapponese, russo, polacco, portoghese, ucraino, albanese, rumeno, moldavo, filippino, estone, lituano, lettone, finlandese, danese, norvegese, indiano, greco, turco, egiziano e tante altre lingue. Il Traduttore Giurato fornirà al Cliente il plico giurato in originale, e solo quel contenuto ha valore, e solo se inviato in cartaceo e in originale; non sono ammesse copie o fotocopie, né scansione o formato elettronico alcuno.  Le traduzioni giurate sono soggette all’imposta di bollo da € 16 ogni 100 righe del documento tradotto, comprensivo del verbale di legalizzazione.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Accademia Costume & Moda per Altaroma 2015

Post n°24 pubblicato il 09 Luglio 2015 da ilariasabrini
 
Foto di ilariasabrini

Come in ogni edizione estiva di Altaroma, l'Accademia Costume & Moda apre le sue porte domenica 12 luglio dalle ore 12.00 sino alle 18.00 per presentare alla Stampa, alle Istituzioni, i progetti realizzati durante l'Anno Accademico 2014-15 dagli studenti dei diversi corsi .

La grande novità di quest'anno è la presentazione della nuova iniziativa Accademia Media, Film & Arti Visive con un nuovo percorso formativo triennale in collaborazione con ARS ACADEMY RESEARCH. Per l'occasione saranno proiettati per la prima volta in anteprima mondiale, a partire dalle 14,30, gli estratti della copia lavorazione del nuovo film documentario sulla giornalista ed icona di stile Anna Piaggi, a cura di Alina Marazzi e prodotto per NDR/ARTE. Nel film sono riportate le importanti testimonianze di personaggi influenti della moda mondiale come Galatea Piaggi, Rosita Missoni, Manolo Blahnik, Stephen Jones, Jean Paul Gaultier, Franca Sozzani e Luca Stoppini. Ogni ora sarà replicata la visione del filmato sino al termine dell'evento previsto per le 18.00.

Per l'area Costume, coordinata da Andrea Viotti e Alessandra Intini, l'Accademia presenta 3 progetti laboratoriali, partendo con gli alunni del 1° anno del Diploma Accademico in Costume e Moda ( 180 crediti ECTS) che hanno realizzato costumi medievali ispirati alla pittura religiosa dell'epoca reinterpretando la laude di Jacopone da Todi "Donna del Paradiso lo tuo figliolo è priso". Si tratta di tuniche in ghinea tinte a mano e dipinte come veri affreschi dagli studenti. Il 2° anno propone costumi in lino e cotone nelle diverse tonalità del bianco, ispirate alla riduzione inglese del testo "Miele Selvatico" di Michael Frayn.

I ragazzi del 3° anno hanno liberamente reinterpretato la pittura spagnola dei primi del 1600 di Diego Velázquez, creando costumi in juta tinta a mano. Saranno esposti i costumi realizzati per lo spettacolo teatrale DON JUAN CLUB, di Francesco Bonomo, andato in scena al Teatro Quirino lo scorso 28 maggio. Le creazioni sono state interamente progettate e realizzate dalle nostre neo costumiste Giulia Barcaroli, Veronica Giardina, Carolina Peter, Clara Virginia Povolo, Elena Anna Servidio e Marta Venditti.

Il mondo del Costume termina con una creazione di Julien Bertolin, studente del Corso individuale di Alta Formazione "L'Arte e il Mestiere del Costumista", ispirata al ballo d'epoca (1830-32) per la Principessa Cristina Trivulzio di Belgiojoso. Un abito in lino dalla silhouette "donna a farfalla", è stato realizzato interamente a mano, con ricami di ortensie vere e applicazioni di raso bianco sulla cinta in vita e pizzo sui polsini, in un gioco di rimandi fra le diverse tonalità del bianco.

Passando al lato Moda, saranno esposti alcuni degli outfit dei Talents 2015, Lucrezia Abatzoglu, Federico Bucari, Domizia Deiana, Margherita Feliciangeli, Federica Foglia, Debora Fossaceca, Tommaso Fux, Nicolas Martin Garcia( Primo Premio Talents 2015) e Silvia Stefanucci(Menzione speciale Accessori), che hanno sfilato durante l'edizione invernale di Altaroma il 31 gennaio 2015. Un'esposizione degli abiti realizzati per la Maison Valentino dagli studenti del Corso di Alta Formazione in Design di Moda (coordinati da Ivana Koceva e Massimiliano Pannitteri): Elisabetta Bellu, Marco Conti, Pina Gentiluomo, Palma Grande, Gabriele Bristela e Irene Simonelli.

I capi sono ispirati ai temi iconici della Maison( Fiori, Fiocchi e Drappeggio). In mostra anche due progetti laboratoriali sul draping e sullo studio dei volumi e visione tridimensionale dei capi: partendo dal moulage per arrivare alla costruzione su piano, a cura di Massimiliano Pannitteri e Alessia Vitti.

Per il mondo Accessori, coordinato da Luigi Mulas Debois, sarà possibile vedere in anteprima le creazioni degli studenti del Corso di Alta formazione in Design degli Accessori in collaborazione con FENDI, Francesco Maria Longo, Nozomi Machitani, Barbara Pavone, Nadezda Shaulova, Maria Luisa Spina, Daniela Zelli, Sara Zitti con la supervisione della Docente Raffaella Cocchi. Per Fendi i ragazzi hanno creato una micro collezione composta da una borsa, un paio di scarpe ed un accessorio nel rispetto di geometrie e grafismi, temi del DNA Fendi.

Per Charline De Luca hanno progettato una capsule collection FW 2016/17 tenendo a mente le strutture iconiche del brand "The Cut Out Wedge" e/o "Blade Heel". Con Ballerette hanno analizzato e sviluppato un meccanismo per applicare un accessorio intercambiabile sulla tomaia della "ballerina". Uno studio di disegni di occhialeria per L.G.R, mentre per De Couture hanno creato moodboard in 4 tavole composte da immagine d'ispirazione, trend/target, materiali e lavorazioni e cartella colori. Gli Studenti del 2° e 3° Anno Accademico propongono un laboratorio sperimentale di borse realizzate in pelle e carta ("Paper"), e borse in pelle e pvc stampato con grafiche realizzate dagli studenti stessi ("Print").

Gli allievi del Corso di Alta Formazione in Comunicazione di Moda, Martina D'Ammassa, Laura Bolasco, Anna Cipriani, Lisa Sorce, Leda Castelli, Valeria Liberti, Kerssty Torres, Nicodemo Callà, Daniele Gennaioli, Masha Ugarova, Sophie Vande Kerhove, Giulia Mantovani e Giulia Doria, nel ruolo di fashion Editors, sotto l'art direction di Romina Toscano, Marco D'Amico e Marco Grisolìa, hanno realizzato un editoriale fotografico "Eighties R/Evolution" ispirato ai cartoni e personaggi iconici degli anni Ottanta, con una serie di still life degli accessori creati da alcuni designers dell'Accademia( Serena Iavarone, Giulia Schisano & Francesco Maria Longo, Flavia Cavasino & Monia Romano, Nozomi Machitani, Nadezda Shaulova, Federica Melpignano, Angelo De Luca).

Gli studenti del Corso intensivo di Visual Merchandising, coordinati da Elisa D'Amico, hanno progettato e curato l'allestimento delle vetrine e l'interno del negozio Natural Shoes per il brand "The Art Company" .

Emanuele Custo, assistito da Marta Neri e Lucia Migliori, ha coordinato i laboratori degli studenti del Triennio in Costume e Moda che hanno elaborato una collezione di moda con l'utilizzo di mano libera e computer grafica, una riproposizione di un costume di un film interamente disegnato al computer, e la progettazione di accessori in tavole vettoriali e raster.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Insieme a Valentino e Fendi i Master presentati al nuovo Open Day di ACM il 19 giugno.

L’Open Day di Accademia Costume & Moda di Roma che si terrà il 19 giugno presso la sede, in via della Rondinella 2, si apre con una novità davvero ghiotta.

Per l’anno accademico 2015-2016, infatti,ACM (acronimo di Accademia Costume & Moda) propone nuove sinergie tutte romane per i propri Master di I livello; parliamo di due importantissime realtà del fashion a livello mondiale: Valentino e Fendi.

L’Open Day del 19 giugno 2015 è una giornata di formazione gratuita in ambito moda e di presentazione dell’offerta formativa di Accademia Costume & Moda: questo Open Day è incentrato sui Master di I Livello, che abbracciano ambiti precisi del mondo fashion (dal Fashion Jewelry al Design dell’Accessorio, dal Creative Knitwear al Fashion Design etc) dando modo di specializzarsi.

Qualche info in più sui Master di I Livello e sulle sinergie con le Maisons.

I Master di I Livello in Alta Moda ein Design dell’Accessorio - 60 crediti ECTS, riconosciuti dal MIUR (Ministero dell’ Istruzione, Università e Ricerca) – sono corsi di 1500 ore che si svolgono su base annua e che sono finalizzati all’acquisizione di competenze e relazioni direttamente dal mondo del lavoro: al termine del percorso di studi, l’Ufficio Careers & Placement si impegna ad offrire opportunità di colloquio per facilitare l’ingresso del candidato nel mondo del lavoro.

La Maison VALENTINO ha sposato il progetto del Master di I Livello in Alta Moda, Fashion Design (che inizierà a novembre 2015), dedicato a laureati che vogliano approfondire le proprie competenze nel settore dell’Alta Moda.

Il Master in Alta Moda è un percorso di studi teorico e pratico che segue per intero la filiera che porta dall’ideazione alla progettazione e dalla creazione e alla commercializzazione della collezione o dei capi di abbigliamento, in linea con quanto richiesto dal mercato.

Laboratori di sperimentazione, studio di tecniche di couture, analisi dell’Haute Couture da un punto di vista tecnico, storico e sociologico e nuove tecniche di realizzazione sono gli elementi che caratterizzano questo percorso formativo, che unisce tecniche di realizzazione tradizionali ad altre innovative come quelle di progettazione 3D, per definire in maniera contemporanea un “nuovo concetto di bellezza”.

Il Project work finale sarà la realizzazione di una capsule collection di Alta Moda, seguito da un tirocinio formativo di 100 ore, per il conseguimento dei crediti previsti, presso aziende del settore. Al termine del Master di I Livello in Alta Moda, Fashion Design, gli studenti possiederanno capi finiti da mostrare in sede di colloquio di lavoro e un portfolio aggiornato.

Aperta la collaborazione fra la Maison FENDI e Accademia Costume & Moda di Roma per il Master di I Livello in Design dell’Accessorio. Il progetto formativo, che simula il percorso di filiera, intende formare professionisti, designer e tecnici dell’ambito moda in ambito Pelletteria, Calzatura e Occhiale.

Il Master in Design dell’Accessorio è un corso tecnico che mescola teoria e pratica, fondendo attività culturali come lo studio delle nuove tendenze e dell’evoluzione dei mercati dell’accessorio a attività pratiche come la progettazione, la sperimentazione e la creazione di un prodotto completo, passando anche per l’ambito della comunicazione.

Le principali attività del Master riguarderanno visite presso aziende del settore e della filiera (come concerie, tacchifici e formifici), seminari con esperti del settore, attività di laboratorio e workshop.

Il Project work finale consiste nella creazione di una collezione completa di scarpe, occhiali, borse e piccola pelletteria. Seguirà uno stage di 100 ore presso aziende di settore.

Al termine del corso, gli studenti avranno aumentato il proprio portfolio e avranno anche i propri prodotti finiti da presentare in sede di colloqui di lavoro.

In entrambe i Master – che verranno tenuti sia in italiano che in inglese – la collaborazione delle due Maison Valentino e Fendi si concretizza al momento del lancio del briefing, durante l’intero percorso di studi con la verifica del work in progress e nella valutazione dei progetti finali.

Per maggiori informazioni, per saperne di più sull’Open Day, sui Master e i Corsi di Alta Formazione, o per conoscere le specifiche delle 22 borse di studio messe a disposizione da Accademia Costume & Moda, l’Ufficio Inf.Or.Ma è a disposizione dal lunedì al sabato; sono inoltre previsti altri OPEN DAYS oltre a quello del 19 giugno, il 15 luglio, il 5 e il 23 settembre.

Per saperne di più potete visitare il sito ufficiale all’indirizzo www.accademiacostumeemoda.it, oppure contattare direttamente Accademia Costume & Moda via mail al contatto info@accademiacostumeemoda.it o per telefono allo 06 6864132.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Moda, gioielli e fashion editing, ecco il nuovo Open Day gratuito di ACM il 23 maggio.

Post n°22 pubblicato il 14 Maggio 2015 da ilariasabrini
 
Foto di ilariasabrini

Oltre alle 22 borse di studio previste per il prossimo anno accademico 2015-2016 per la formazione nel mondo dell’Alta moda, Accademia Costume e Moda di Roma (chiamata anche ACM) propone durante l’anno anche numerosi Open Days volti a far conoscere agli interessati gli argomenti principali di Corsi e Master, presentando allo stesso tempo non solo l’offerta formativa ma anche laboratori pratici.

Gli Open Days, giornate interamente gratuite aperte a tutti, offrono quindi non solo l’occasione per imparare di più sulla moda e capire se è davvero la vostra passione, ma anche l’occasione per esprimere il proprio talento e la propria creatività.

L’Open Day di sabato 23 maggio 2015 si svolgerà nella sede dell’Accademia di Costume&Moda di Roma, come di consueto: in via della Rondinella 2 (Castel Sant’Angelo), a due passi dalle sedi di alcune fra le più importanti maison di moda – che sono spesso partner dei progetti di ACM; dalle ore 13.30 avrà inizio l’evento gratuito dedicato ai corsi per ottenere informazioni sul Diploma Accademico di I livello in Costume & Moda (180 ECTS) riconosciuto dal MIUR, sul corso di Fashion & Accessories Design e sul corso di Fashion Editor Styling & Communication.

I 3 corsi che verranno presentati all’Open Day di Sabato 23 Maggio 2015 hanno durata di 3 anni ciascuno (ogni anno risulterà valido solo se la presenza dello studente sarà pari o superiore all’80% delle lezioni) e prevedono una tesi – o Final Work – al termine del percorso.

Il Diploma Accademico di I livello in Costume & Moda

Durante l’Open Day del 23 maggio 2015 di ACM sarà possibile scoprire tutto sul Diploma Accademico di I livello in Costume & Moda, il cui obiettivo è quello di formare una figura professionale in grado di rispondere alle esigenze relative a ricerca, stile, progettazione e prodotto tanto per le aziende moda che per quanto riguarda le produzioni cinematografiche e teatrali, seguendo un percorso della durata di tre anni che conferisce allo studente un sicuro standard di competenze professionali attraverso lezioni, seminari con esperti del settore, laboratori, partecipazione a eventi e concorsi internazionali, visite presso maison di moda e set cinematografici e teatrali.

Design dell’Accessorio: Fashion & Accessories Design – Made In Italy all’Open Day

ll Corso triennale in Design dell’Accessorio: Fashion & Accessories Design – Made In Italy è un altro dei 3 corsi che verranno presentati all’Open Day sabato 23 maggio, ed è stato sviluppato insieme ai partner industriali di Accademia Costume e Moda per venire incontro alle loro molteplici esigenze.

Scopo del Corso triennale è quello di fornire allo studente tutti gli strumenti per realizzare collezioni complete seguendo le richieste del mercato e delle aziende nazionali e internazionali, anche simulando il percorso di filiera dalla ricerca per la progettazione, alla verifica della realizzazione degli accessori.

Al termine del corso, i candidati presenteranno un progetto di collezione completo per ogni azienda.

All’Open Day del 23 maggio 2015 il Corso triennale in Fashion Editor – Styling & Communication

Il Corso triennale in Fashion Editor – Styling & Communication è l’evoluzione del corso di Alta Formazione in Comunicazione di Moda di Accademia Costume & Moda di Roma. Il percorso triennale è volto a formare una figura professionale che abbia competenze organizzative, conoscenza dei processi editoriali e del sistema globale della moda, sviluppando le capacità dei candidati in ambito non solo visivo, ma anche nel campo della scrittura atta a analizzare, recensire o semplicemente mettere in risalto un determinato concept o un brand all’interno di un mercato di riferimento.

L’Open Day di Accademia Costume&Moda del 23 maggio 2015 sarà quindi un vero e proprio concentrato di possibilità per tutti gli amanti del fashion che desiderano fare della propria passione un vero lavoro. Presso la sede di ACM, il giorno dell’Open Day sarà possibile capire nello specifico quali sono i percorsi formativi proposti e come verranno articolati nei tre anni di corso.

Maggiori informazioni sull’offerta dei corsi intensivi dell’Accademia di Costume & Moda o su l’Alta Formazione in programma sono consultabili sul sito dell’Accademia, raggiungibile all’indirizzo www.accademiacostumeemoda.it; in alternativa è possibile contattare la Direzione dell’Accademia via mail a info@accademiacostumeemoda.it, o anche telefonicamente allo 06 6864132.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »