Creato da labirintidelcuore il 01/02/2010

LUCE CHE FILTRA.....

seppur debole, il suo chiarore può illuminare le notti...

 

 

« OmbraLuceMagie d'alberi »

Tancredi

Post n°432 pubblicato il 05 Marzo 2017 da labirintidelcuore
 

 

TANCREDI

 

viso pulito, sguardo che andava oltre, come la sua pittura, avanguardia per i suoi tempi.

Veniva dal limes, da un luogo nell'entroterra fra i monti, pittore sconosciuto eppur inaspettatamente innovativo ed ammaliante.

Nelle sue tele ci si imbatte in turbinii di colore, fitte teorie di punti e piccoli accenti, o in ampie campate di trasparenze come nebbie lagunari,

nelle ossessive regolarità delle griglie di colore o, viceversa, nell'apparente caos di linee e macchie.



Forse era come la sua pittura, fragile e coraggioso assieme.


Narrano di lui le foto del suo soggiorno veneziano a Palazzo Venier dei Leoni, con Peggy Guggheneim, sua estimatrice e mecenate.

Solo una piccola targa, in Via Mezzaterra a Feltre, ricorda il luogo dove nacque, l'acqua del Tevere ha accolto la sua giovane vita...

 

 

LA MIA ARMA CONTRO L'ATOMICA E' UN FILO D'ERBA...

e forse l'atomica era per lui anche un male di vivere, contro il quale un esile filo d'erba poteva fare ben poco.

 


 

Una mattina - Lavinia Meijer

Commenti al Post:
boezio62
boezio62 il 10/03/17 alle 23:34 via WEB
Poche tracce lasci ormai qui dentro,ma di grande sensibilita'.Fragile questa storia d'artista.Delicato come un fiore che dura solo un giorno.(Incantato Terri)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
frida il 05/08/18 alle 07:54 via WEB
Eh sì, per chi conosce i retroscena dei post ( e non solo! ) di tracce ne lasci. E ben visibili. frida
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: labirintidelcuore
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 57
Prov: EE
 

AREA PERSONALE