Creato da Felice_Natale_A_Voi il 24/11/2010

The Christmas Blog

Tutto il Natale in un blog

 

Festa di natale in ufficio? Si, grazie! Ma con scivolo ad acqua!

In mezzo ai corridoio, tra le scrivanie, ecco istallato uno scivolo ad acqua: così gli impiegati a pancia in giù scivolano per oltre 60 metri. Ecco la festa di natale che ha conquistato il web!
Nel quartier generale della Flight Centre, a Brisbane in Australia, è ormai una tradizione che si ripete ormai da anni, a cui prendono parte tutti! Amministratori Delegati e Presidente inclusi! E si fa sul serio! Tutti in divisa d'ordinanza! Abito di Babbo Natale, una bella rincorsa e viaaaaaaaaaaaaaa!

La festa di natale in ufficio più divertente del mondo! In mezzo ai corridoi, tra scrivanie, sedie uffici ed armadietti ecco far capolino un enorme scivolo ad acqua! I dipendenti si sono fatti gli auguri buttandosi a pancia in giù su di uno scivolo lungo ben 60 metri! Ad una notizia i social , come era facile prevedere, sono andati in delirio! Ed il quotidiano della citta non è stato da meno! La sfida è chiara! Bisogna completare tutto il percorso di 60 metri lungo il telo scivolando su acqua e sapone!
Dalle nostre notizie quest'anno sembra che il primo posto se lo sia aggiudicato il direttore generale, vestito da Babbo Natale!

Ovviamente per gli imprevisti sul "campo" ci sono le pinzatrici per un paio di "punti di sutura" volanti!

Ahahahahaha

Buon Natale!!!

 
 
 

Buon Natale 2014

Post n°148 pubblicato il 13 Dicembre 2014 da lucia1958

 
 
 

Un Tornado d'Auguri

Post n°147 pubblicato il 30 Novembre 2014 da kipino

Urca che Tornado di Natale

 

C’è allegria, e buon umore, nella sala del Natale

tutto è bello e colorato, i festoni ed i decori

non son  stelle scintillanti ma son luci di candele

che riscaldano l’ambiente come variopinti fiori.

 

I tavoli vestiti con tovaglie rosso fuoco

rendon belli quei bicchieri con spumanti da stappare,

e la sala sfavillante si è riempita già da un poco

di persone ben vestite in attesa di iniziare.

 

Giunto  è ormai  il momento e le  luci già  soffuse

con la musica da sfondo, Introducono il “Tornado”

arrivato  da  un’idea che la gente non deluse.

E quell’applauso assai convinto dopo il sorso iniziale,

è la conferma e il gradimento del Tornado di Natale.

                                                                                       (kocktail di kipino)

 

 
 
 

Suoni del Natale

Post n°146 pubblicato il 28 Novembre 2014 da DonAbbondo



http://digilander.libero.it/DonAbbondo/Zamp.-Don.png


Quando ero piccolo e abitavo a Roma, uno dei primissimi segnali dell’arrivo imminente del Natale era il passaggio degli zampognari che annunciavano “la lieta novella” (La nascita di Gesù), con il suono prodotto dalla zampogna (strumento musicale arcaico) della categoria  aerofoni a sacco.

http://digilander.libero.it/DonAbbondo/zampogna_schema.jpg


Curiosando su internet ho scoperto che nell’antichità  uno dei primissimi utilizzatori è stato l’Imperatore romano Nerone,  secondo lo storico Svetonio l’imperatore sapeva suonare tre strumenti, tra cui la zampogna, ma una leggenda riporta che già Giulio Cesare usò questo strumento musicale nel 55 a.C. per la conquista della Gallia, e considerato che Nerone morì nel 68 d.C, l’uso della zampogna si colloca già un secolo prima. Si ritiene che la zampogna suonata da Nerone sia  una variante di uno strumento simile utilizzato dai popoli del bacino del Mediterraneo Orientale. La diffusione nel continente Europeo, le variazioni subite dall’antica zampogna ha permesso la nascita delle cornamuse scozzesi, così come sono conosciute oggi.

http://digilander.libero.it/DonAbbondo/images.jpg

Scapoli, località del  Molise in provincia di Isernia,  è famosa in ambito internazionale per essere la patria delle zampogne. E' infatti uno dei pochi paesi in Italia dove, insieme alla presenza di abili e valenti suonatori, sopravvive l'antica tradizione della fabbrica delle zampogne, grazie ad un numero ristretto di artigiani che, tramandandosi le tecniche di costruzione, assicurano il necessario ricambio generazionale.

(Fonti wikipedia, sito web proloco Scapoli)


http://digilander.libero.it/DonAbbondo/dddd.png

 
 
 

...e la festa continua!

Post n°145 pubblicato il 06 Gennaio 2014 da lucia1958


Una piccola nota di malinconia

accompagna questa giornata

l'Epifania...

ultima di queste festose giornate

trascorse chi pił chi meno

nel caldo tepore della famiglia

ma che lascia sempre un ricordo

da portare nel cuore

giornate di piccole magie

fatte di sorrisi

molti per i bimbi 

e gioia nei cuori degli adulti

nel guardarli crescere

e rivivendo nei loro sguardi

il loro stesso tempo

una magia che si rinnova 

anno dopo anno

e che tutti un po bambini 

ci ritrova

al prossimo anno quindi cara Befana

e ... 

buona chatBefana a tutti!!!

(Lucia)

 
 
 

EPIFANIA

Post n°144 pubblicato il 06 Gennaio 2014 da Felice_Natale_A_Voi
 

Un vecchio proverbio recita : EPIFANIA TUTTE LE FESTE PORTA VIA...

La traduzione letteraria dello stesso è lapalissiana,  metaforicamente, invece, la Befana rappresenta colei che raccoglie tutto quello che rimane, lo infila in un grande sacco e se lo porta sulla gobba fino al prossimo anno, la stessa cosa farà con questo blog che seguirà la befana e tornerà a brillare per noi e negli ultimi mesi del nuovo anno.

E' quindi doveroso un grazie a tutti quelli che in qualsiasi modo e a qualsiasi titolo hanno contribuito a renderlo "vivo".

Ancora Buon Anno e Buona Epifania a tutti

Iboralli

.

 
 
 

Epifania

Post n°143 pubblicato il 06 Gennaio 2014 da MarmellataOnTheSnow

" E' arrivata l'Epifania, che tutte le feste porta via"

Anche questo Natale è finito,

il 2014 è arrivato,

e ora nel cielo ci sono tante befane con le loro scope che porteranno dolciumi e anche un pò di carbone.

Anche queste feste sono passate.

BUONA EPIFANIA A TUTTI!!!!!


 

 
 
 

Auguriiiii

Post n°142 pubblicato il 31 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow
 

 

Tanti auguri di un felice 2014

a tutti voi di libero

da marmellatina25 e Spazio Giovani under 25

 
 
 

BUON ANNO

Post n°141 pubblicato il 31 Dicembre 2013 da DolceSimo2

Per un 2014 piu' sereno per tutti

 

 

 
 
 

I momenti pił importanti

Post n°140 pubblicato il 31 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow

<< I MOMENTI PIU' IMPORTANTI>>. un titolo impegnativo, questo, che racchiude in se tanto, forse troppo.

E' già difficile immortalare un momento importante, tanti poi diventa complesso, soprattutto se questi si riferiscono all'anno che sta passando.

Nell'ultima notte del 2013 non basterebbero pochi scatti per raccontare 365 gg, 12 mesi ricchi di eventi a livello mondiale, nazionale e personale.

Di certo cosa ci riserverà il 2014 è una sorpresa, noi ci auguriamo che sia migliore di quello che sta passando, e che salutando ci lasciamo alle spalle.

[alcune foto dal web del 2013]

 
 
 

Salutando il 13 e aspettando il 14

Post n°138 pubblicato il 28 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow

Dopo il Natale, 

le tombolate, i pranzi, le cene e i dolci,

eccoci di nuovo pronti per sederci a tavola

Non so voi come siete messi, ma io sinceramente ancora non digerisco , non so se riucirò a sedermi di nuovo il 31 a tavola per il cenone di Capodanno. 

Nell'attesa del nuovo anno, intanto, iniziano i nostri bilanci, ripercorro più e più volte questo 2013, pieno di momenti belli e brutti, in questi periodi duri per tante famiglie, giorni difficili per tanti giovani; comunque sia un nuovo anno sta per arrivare e noi staremo a vedere

 
 
 

Buon Natale

Post n°137 pubblicato il 24 Dicembre 2013 da scayre

Questa cartolina mi riporta indietro nel tempo di quando andavo a scuola,
č molto simile a quella che scrivevo per i miei genitori e che lasciavo sotto il loro piatto durante il pranzo natalizio...
dentro c'erano scritte poche parole..
ma allo stesso tempo dentro c'era tanto ma tanto Amore.
Buon Natale a tutti voi
Scayre

 
 
 

Buon Natale :-)

Post n°136 pubblicato il 24 Dicembre 2013 da Sally_ProfumoDNatale

 

Auguro a tutti un Sereno Natale, ricco di gioia, pace e serenità.

Con tanto affetto

 Sallyna

 
 
 

L'Antivigilia

Post n°135 pubblicato il 23 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow
 

Oggi è l'antivigilia,

io e due meravigliosi bimbi abbiamo provato la tombola, ripassato le poesie di Natale e tutte le canzoncine.

Ho riascoltato per l'ennesima volta la lettera che hanno spedito a Babbo Natale, e abbiamo fatto i disegni da lasciargli sotto l'albero per ringraziarlo.

Questa è la magia del Natale, 

risate di bimbi, che con le loro vocine piene di speranza riportano l'allegria e riempiono la casa di tante cose belle.

E' già qui... E' già qui.. E' già Natale

 
 
 

TORTA DI NATALE DELLA NONNA

Post n°134 pubblicato il 23 Dicembre 2013 da iboralli
 

Vi lascio la ricetta della torta di Natale che da anni usiamo preparare nei giorni delle festività natalizie, è una vecchia ricetta eredità della nonna, ogni volta che ne sento il profumo non posso non pensare a lei.

Ovviamente, come ogni cuoco che si rispetti ho tralasciato un ingrediente (non indispensabile) per mantenere unica la ricetta che da anni ed anni usiamo preparare in famiglia, magari a 4 mani:-)

INGREDIENTI

4 uoba intere + 2 tuorli

zucchero 120 gr

lievito 1bustina

vanillina 1 bustina

maizena 150 gr

farina 200 gr

sale 1 pizzico

burro 120 gr

yogurt bianco o alla vaniglia 250 ml

scorza di limone e arancia 1

nocciole tostate e grattugiate

cioccolato fondente  per dolci 70 gr

cannella e  zenzero q.b.

PREPARAZIONE

Dividete i tuorli dagli albumi e tenete gli albumi di 4 uova da parte. Tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente, quindi unite metà dello zucchero e la vanillina, sbattete con lo sbattitore fino a ridurre gli ingredienti in una crema gonfia e chiara.

Sempre sbattendo, unite i sei tuorli.

Aggiungete lo yogurt  a temperatura ambiente e le scorze grattugiate di limone ed arancia  e mescolate per amalgamare bene il tutto .

Montate a neve i quattro albumi con il pizzico di sale unendo il restante zucchero; aggiungete delicatamente gli albumi montati al composto di burro e uova  Dopo aver setacciato la farina, la maizena e il lievito, aggiungeteli agli altri ingredienti precedentemente mischiati, infine aggiungete le nocciole, il cioccolato grattugiato e le spezie, mescolate delicatamente e  versate il tutto dentro ad uno stampo   imburrato ed infarinato.

Mettete la torta in forno già caldo a 180° per circa 50-60 minuti.

Servire la torta tiepida dopo averla spolverizzata con zucchero a velo e scagliette di cioccolato.

Buon appetito!

Iboralli

.

 
 
 

LETTERA DI VIRGINIA

Post n°133 pubblicato il 23 Dicembre 2013 da iboralli

 

Questa storia è un po' il mio "A Christmas ."... in questo periodo difficile per tanta gente, un tempo in cui la disillusione la fa da padrone, pensieri come questo ci aprono spiragli di speranza.

Auguri di Buon Natale a tutti

 

La lettera di Virginia

Nel 1897 il dottor Philip O'Hanlon di Manhattan si sentì domandare dalla sua bambina di otto anni Virginia se Babbo Natale esistesse davvero. Virginia aveva cominciato a dubitarne per quello che le avevano detto degli altri bambini.

Suo padre le suggerì di scrivere al New York Sun, un importante quotidiano del tempo di orientamento conservatore, assicurandole che "se lo dice il Sun, allora è vero". Uno dei direttori del giornale, Francis Pharcellus Church, che era stato corrispondente di guerra durante la Guerra Civile, scrisse una risposta che oggi, più di un secolo dopo, resta l'editoriale più riprodotto nella storia dei giornali anglosassoni.

La lettera di Virginia diceva:

"Caro direttore, ho otto anni. Alcuni dei miei amici dicono che Babbo Natale non esiste. Mio papà mi ha detto: "Se lo vedi scritto sul Sun, sarà vero". La prego di dirmi la verità: esiste Babbo Natale? Virginia O'Hanlon"

Il direttore del Sun Edward P. Mitchell passò la lettera della bambina, perché rispondesse, a Church, uno dei veterani del giornale. Leggendola, si dice, sbuffò e sembrò arrabbiarsi perché gli era stato assegnato un compito di così poco conto. Poi, in meno di cinquecento parole e finendo prima della scadenza, Church le rispose così, in un editoriale non firmato:

"Virginia, i tuoi amici si sbagliano. Sono stati contagiati dallo scetticismo tipico di questa era piena di scettici. Non credono a nulla se non a quello che vedono. Credono che niente possa esistere se non è comprensibile alle loro piccole menti. Tutte le menti, Virginia, sia degli uomini che dei bambini, sono piccole. In questo nostro grande universo, l'uomo ha l'intelletto di un semplice insetto, di una formica, se lo paragoniamo al mondo senza confini che lo circonda e se lo misuriamo dall'intelligenza che dimostra nel cercare di afferrare la verità e la conoscenza.

Sì, Virginia, Babbo Natale esiste. Esiste così come esistono l'amore, la generosità e la devozione, e tu sai che abbondano per dare alla tua vita bellezza e gioia. Cielo, come sarebbe triste il mondo se Babbo Natale non esistesse! Sarebbe triste anche se non esistessero delle Virginie. Non ci sarebbe nessuna fede infantile, né poesia, né romanticismo a rendere sopportabile la nostra esistenza. Non avremmo altra gioia se non quella dei sensi e dalla vista. La luce eterna con cui l'infanzia riempie il mondo si spegnerebbe.

Non credere in Babbo Natale! È come non credere alle fate! Puoi anche fare chiedere a tuo padre che mandi delle persone a tenere d'occhio tutti i comignoli del mondo per vederlo, ma se anche nessuno lo vedesse venire giù, che cosa avrebbero provato? Nessuno vede Babbo Natale, ma non significa che non esista. Le cose più vere del mondo sono proprio quelle che né i bimbi né i grandi riescono a vedere. Hai mai visto le fate ballare sul prato? Naturalmente no, ma questa non è la prova che non siano veramente lì. Nessuno può concepire o immaginare tutte le meraviglie del mondo che non si possono vedere.

Puoi rompere a metà il sonaglio dei bebé e vedere da dove viene il suo rumore, ma esiste un velo che ricopre il mondo invisibile che nemmeno l'uomo più forte, nemmeno la forza di tutti gli uomini più forti del mondo, potrebbe strappare. Solo la fede, la poesia, l'amore possono spostare quella tenda e mostrare la bellezza e la meraviglia che nasconde. Ma è tutto vero? Ah, Virginia, in tutto il mondo non esiste nient'altro di più vero e durevole. Nessun Babbo Natale? Grazie a Dio lui è vivo e vivrà per sempre. Anche tra mille anni, Virginia, dieci volte diecimila anni da ora, continuerà a far felici i cuori dei bambini."

Iboralli

.

 
 
 

Christmas Lights

Post n°132 pubblicato il 23 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow

Tante cose da fare, regali da comprare, pranzi da preparare.....

Cose da organizzare, i capelli da fare e vestiti da acquistare...

I parenti che arrivano.....

Queste sono le corse natalizie, lo stress natalizio e l'ansia per le feste!

Ritrovarsi insieme è comunque sempre una gioia,così come postare link in cui le persone si scambiano auguri e tante canzoni allegre.....

Il mio pensiero però va  a tutti quelli che vivranno un Natale "povero", fatto solo dallo stare insieme, nessuna corsa, nessun regalo e nessun gran cenone. 

Per voi che più si avvicinano le feste e più sentite la tristezza, perchè magari avete perso il lavoro e state pensando che Babbo Natale non ci sarà sotto l'albero per i vostri figli; so che le mie parole non bastano, ma non vi preoccupate. La possibilità di passare questi giorni con loro è già il regalo più bello che si possa ricevere a Natale, perchè tanti doni non ti rendono felice come stare con chi ami.

Questo è un momento duro per tutti, il mio augurio è un pezzetto di serenità; non perdete la speranza, aggrappatevi con forza alle cose belle, solo così il buio non vi trascinerà con se. 

Siate quel piccolo fiammifero in una stanza oscura....

 

 
 
 

Divertendoci

Post n°131 pubblicato il 20 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow

Ogni tanto divertiamoci un pò,

ecco a voi jingle bells rivisitata per tutti i single

Una risata serale ci sta tutta !!!

Perchè single è bello

 
 
 

NoTtE

Post n°130 pubblicato il 20 Dicembre 2013 da MarmellataOnTheSnow

Finalmente iniziano le mie vacanze natalizie,

con il cuore più leggero e lo stesso desiderio.

Un natale semplice, ricco solo di sorrisi e amore.

Buonanotte

 
 
 

Carissima Befana, vorrei un Natale SEMPLICE!

Post n°129 pubblicato il 19 Dicembre 2013 da luckysnowgirI0

Befana

Carissima Befana,

Ci provo tutti gli anni a scriverti la mia letterina, chissà, forse la spedisco all'indirizzo sbagliato, ma se non erro tu dovresti intercettarla comunque.

Probabilmente ho sempre chiesto cose troppo strambe da realizzare. E anche quest'anno non fa eccezione.

La cosa che più vorrei quest'anno, è un ritorno alla semplicità. Un riuscire a saper vivere la felicità ancora nelle piccole cose. Spesso diventa difficile anche per me. Avremmo bisogno di un bel tuffo nel passato.

Il post di SweetSimo mi ha fatto ricordare che anche nella nostra famiglia, non esisteva l'usanza dei regali a Natale, ma era la Befana, all'Epifania a portarci i doni chiesti nella letterina posta sotto il piatto di Papà, probabilmente aveva lui il compito di consegnarla alla Befana, ecco perchè negli ultimi anni le cose non sono andate come dovevano. Tutta la famiglia, contribuiva nell'unico regalo che veniva poi messo sotto l'albero. Non c'era l'abitudine di fare mille regali come adesso, che più che creare confusione non fanno. Sfido qualsiasi bambino di oggi a ricordarsi ogni regalo ricevuto nei Natali passati ed associarlo alla persona che glielo ha regalato. Pressocché impossibile..

Certo, i tempi sono cambiati, il consumismo ci ha inglobati, e tanti altri blablabla..

In fondo credo che non servirebbe poi tanto per cambiare le cose, se solo lo volessimo. Non sarebbe un accontentarsi, anzi.. ne guadagneremmo in sentimenti.

Quindi vorrei, oltre a voler vedere le persone che ho accanto il più serene possibile, che riuscissimo a godere di tutto quello che abbiamo (e neanche ce ne rendiamo conto di quanto sia). La mia non vuole essere retorica delle Feste, ma mi sento un po' stanca di tutto questo correre al regalo più innovativo. Quanto spreco e quanto tempo perso che si potrebbe condividere con le persone a noi care, invece che in fila ad una cassa.

Vorrei anche un'altra cosa, Carissima Befana. Vorrei nessuno si sentisse più solo a Natale. Intendo la solitudine del cuore e dell'anima. Forse un po' deriva anche dall'aver perso il vero significato del Natale, quindi una volta scartati i regali.. il bello è finito. NO! NIENTE DI PIù SBAGLIATO! Voglio ritrovare la gioia dello stare insieme, quel calore che riesce ad invadere la casa.

Che dire, Befana!! Grazie in anticipo, fai quello che puoi ;)

Un abbraccio!

P.S.: Visto che ogni anno mi porti dei mandarini nella calza, potresti scegliere almeno quelli senza semi? Grazie (sono un po' contrariata, ma niente polemiche a Natale)

 
 
 
Successivi »
 

NON MANCATE!

 

LA LETTERINA VIRTUALE

.. e tu cosa vorresti trovare sotto l'albero?

Caro Babbo Natale...

 

ULTIME VISITE AL BLOG

eppursonquidigio67desideria_io2009natalibrachettiDarkon3emilytorn82anonimo610iborallisimona81dbfordmario90chicchettavaleste.crosalin_2015Seria_le_Ladylumil_0
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

bello il blog. Buone feste da ciao da Artecreo
Inviato da: emilytorn82
il 28/12/2016 alle 14:55
 
Buon Natale a tutti :))
Inviato da: S.Figatta
il 25/12/2014 alle 21:34
 
Bellissimo, visto che adesso lą č estate, grandi questi...
Inviato da: giovannid500
il 24/12/2014 alle 18:43
 
Ma che e' sta cafonata?
Inviato da: lorenama
il 24/12/2014 alle 15:25
 
Kip ... ti stai specializzando nei Tornado ... aspettiamo...
Inviato da: micol2011
il 01/12/2014 alle 22:40
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

A Natale - un giorno - gli uomini andranno d'accordo in tutto il mondo. Allora ci sarà un enorme albero  di Natale con milioni di candele.  Ognuno ne terrà una in mano, e nessuno riuscirà a vedere l'enorme albero fino alla punta.  Allora tutti si diranno "Buon Natale!" a Natale, un giorno.  Hirokazu Ogura