Creato da: job.world il 24/02/2015
Un'italiana a Tokyo

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

elisabetta.191172margherita5575GUATAMELA1impelgioamorino11soledelmattino6Bianconigliodueciceroprodomocassetta2piterx0cuoioepioggialegrin2mauriziocamagnajob.world
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Area personale

 

 

 

Roma-Tokyo, 100 anni fa la prima trasvolata italiana: un’impresa eroica ma già dimenticata - La Stampa

Post n°242 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

19 febbraio 2020 - Il decollo da Centocelle il 14 febbraio del 1920, l’arrivo in Giappone dopo 30 tappe e 112 ore di volo. All’atterraggio i due aviatori Ferrarin e Masiero furono accolti da 200 mila persone in festa.

Da Roma a Tokio in circa dodici ore. Un film, una dormita e ci si sveglia nel paese del Sol levante. Oggi sembra facile ma cento anni fa gli aviatori, Arturo Ferrarin e Guido Masiero, coi motoristi Gino Capannini e Roberto Maretto impiegarono tre mesi per volare da Roma a Tokio. È un’impresa mai tentata prima, pensata da Gabriele D’Annunzio e dal poeta giapponese Harukichi Shimoi per unire idealmente i due Paesi. Undici velivoli, quattro bombardieri Caproni e sette Sva 9. Così, alle 11 del giorno di San Valentino del 1920, i due SVA (acronimo di Savoja Verduzio Ansaldo) di Ferrarin e Masiero decollano dal campo di Centocelle.

Articolo completo e video qui:

https://www.lastampa.it/esteri/2020/02/19/news/roma-tokyo-100-anni-fa-la-prima-trasvolata-italiana-un-impresa-eroica-ma-gia-dimenticata-1.38489309?refresh_ce

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Coronavirus, Diamond Princess: 2 morti. Via dalla Cecchignola i primi 20 italiani - Quotidiano.net

Post n°241 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

Roma, 20 febbraio 2020 - Sulla Diamond Princess, dove dilagano i contagi da coronavirus, va avanti lo sbarco dei passeggeri. La nave è ferma a Yokohama dal 5 febbraio per la quarantena. I 34 italiani sulla nave sono risultati tutti negativi al primo test per il coronavirus. Ora è in corso un secondo test per l'esito definitivo. Una volta ottenuti i risultati, si procederà al volo di rimpatrio in Italia, previsto per domani. Il decollo da Tokyo è previsto per domani alle 14. Uno degli italiani a bordo - in totale 35 - nei giorni scorsi era risultato positivo al coronavirus.

Resterà a bordo il comandante italiano, con altri 4 connazionali dell'equipaggio. Intanto il bilancio sulla Diamond si aggrava ulteriormente: salgono a 634 i contagi e si registrano i primi due decessi. Si tratta di una coppia di circa 80 anni. I casi accertati di morte in Giappone dovuti al coronavirus salgono dunque a tre, dopo il primo avvenuto giovedì scorso.

ll numero complessivo di contagi registrati fino a questo momento è di 75.775, secondo quanto riporta la mappa online della statunitense Johns Hopkins University. I morti sono 2.130, di questi 2.029 nella provincia dell'Hubei, 7 fuori dalla Cina. Le persone guarite sono 16.882.

La Corea del Sud ha annunciato altri 53 casi, portando il totale delle infezioni nel Paese a quota 104 e facendo aumentare i timori di contagio. C'è anche il primo decesso nel Paese. La vittima, riferisce la Yonhap, è un uomo di 63 anni deceduto mercoledì mattina in un ospedale della città di Cheongdo, dove sono state finora accertate 13 nuove infezioni. Le autorità stanno cercando di appurare l'eventuale legame con il 'contagio n.31', la donna di 61 anni classificata come 'super diffusore', visto che ha visitato Cheongdo a inizio mese prima della conferma dell'infezione.

Via dalla Cecchignola primi 20 italiani - Sono usciti stasera i primi venti italiani provenienti da Wuhan che dallo scorso 3 febbraio, per 17 giorni, sono stati in quarantena nella città militare della Cecchignola a Roma. Prima della partenza, hanno ricevuto la visita dei ministri della Difesa Guerini e della Salute Speranza. Gli altri 35 dovrebbero lasciare la struttura militare domani. Buone notizie anche per la coppia cinese ricoverata allo Spallanzani: se i coniugi continuano a migliorare, potrebbero lasciare la terapia intensiva nei prossimi giorni.

"Alle persone che sono state in quarantena verrà rilasciato un certificato che attesta che queste persone non sono affette dal coronavirus. La presenza e l'abbraccio di due ministri qui, mi pare un segnale molto positivo per tutta la comunità", sono state le parole di Speranza.

"Siamo gli unici italiani 'virus free'. Al giovane positivo allo Spallanzani faccio tanti auguri. E agli altri italiani che arriveranno nei prossimi giorni qui in quarantena dico che sono in una botte di ferro", ha detto Paolo, 50 anni di Modena, tra gli italiani che hanno terminato la quarantena.

Oms: bene calo contagi, ma restare vigili - "I dati in arrivo dalla Cina sull'epidemia di coronavirus continuano a mostrare un rallentamento nei nuovi contagi. Ancora una volta, questo trend ci incoraggia, ma non è ancora tempo per abbassare la guardia", ha spiegato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Il virus e l'economia - La Banca centrale cinese si muove a sostegno del credito nel mezzo delle pressioni dell'epidemia del coronavirus, varando una sforbiciata ai loan prime rate (Lpr), uno dei tassi preferenziali offerti dalle banche commerciali ai clienti migliori e un riferimento sui tassi applicati agli altri prestiti: l'Lpr a un anno, spiega una nota, è sceso al 4,05% dal precedente 4,15%; quello a 5 anni al 4,75% dal 4,8%. Continua però la corsa dell'oro sulla scia dei timori provocati dall'impatto del morbo sull'economia. Il metallo prezioso oggi passa di mano sui mercati asiatici a 1.610 dollari l'oncia vicino ai massimi da 7 anni e secondo alcuni analisti la corsa potrebbe toccare fino a raggiungere presto i 1.650 dollari l'oncia. Al rally è interessato anche il palladio che sale dello 0,5% a 2.731 dollari l'oncia.

Taiwan: al bando carne di maiale italiana - Il ministero degli Affari esteri di Taiwan ha annunciato il bando alle importazioni di maiali vivi e prodotti suini lavorati dall'Italia, precisando che la misura non è legata alla decisione di Roma sulle restrizioni dei voli da e per Taipei sui timori di contagio del coronavirus ma poggia su "basi scientifiche". La portavoce Joanne Ou, secondo l'agenzia statale Cna, ha precisato tuttavia che la mossa italiana sul blocco dei voli poggia sulla "rappresentazione sbagliata" dell'Oms, secondo cui Taiwan è parte della Cina.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Coronavirus, Diamond Princess: 2 morti. Via dalla Cecchignola i primi 20 italiani - Quotidiano.net

Post n°240 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

Roma, 20 febbraio 2020 - Sulla Diamond Princess, dove dilagano i contagi da coronavirus, va avanti lo sbarco dei passeggeri. La nave è ferma a Yokohama dal 5 febbraio per la quarantena. I 34 italiani sulla nave sono risultati tutti negativi al primo test per il coronavirus. Ora è in corso un secondo test per l'esito definitivo. Una volta ottenuti i risultati, si procederà al volo di rimpatrio in Italia, previsto per domani. Il decollo da Tokyo è previsto per domani alle 14. Uno degli italiani a bordo - in totale 35 - nei giorni scorsi era risultato positivo al coronavirus.

Resterà a bordo il comandante italiano, con altri 4 connazionali dell'equipaggio. Intanto il bilancio sulla Diamond si aggrava ulteriormente: salgono a 634 i contagi e si registrano i primi due decessi. Si tratta di una coppia di circa 80 anni. I casi accertati di morte in Giappone dovuti al coronavirus salgono dunque a tre, dopo il primo avvenuto giovedì scorso.

ll numero complessivo di contagi registrati fino a questo momento è di 75.775, secondo quanto riporta la mappa online della statunitense Johns Hopkins University. I morti sono 2.130, di questi 2.029 nella provincia dell'Hubei, 7 fuori dalla Cina. Le persone guarite sono 16.882.

La Corea del Sud ha annunciato altri 53 casi, portando il totale delle infezioni nel Paese a quota 104 e facendo aumentare i timori di contagio. C'è anche il primo decesso nel Paese. La vittima, riferisce la Yonhap, è un uomo di 63 anni deceduto mercoledì mattina in un ospedale della città di Cheongdo, dove sono state finora accertate 13 nuove infezioni. Le autorità stanno cercando di appurare l'eventuale legame con il 'contagio n.31', la donna di 61 anni classificata come 'super diffusore', visto che ha visitato Cheongdo a inizio mese prima della conferma dell'infezione.

Via dalla Cecchignola primi 20 italiani - Sono usciti stasera i primi venti italiani provenienti da Wuhan che dallo scorso 3 febbraio, per 17 giorni, sono stati in quarantena nella città militare della Cecchignola a Roma. Prima della partenza, hanno ricevuto la visita dei ministri della Difesa Guerini e della Salute Speranza. Gli altri 35 dovrebbero lasciare la struttura militare domani. Buone notizie anche per la coppia cinese ricoverata allo Spallanzani: se i coniugi continuano a migliorare, potrebbero lasciare la terapia intensiva nei prossimi giorni.

"Alle persone che sono state in quarantena verrà rilasciato un certificato che attesta che queste persone non sono affette dal coronavirus. La presenza e l'abbraccio di due ministri qui, mi pare un segnale molto positivo per tutta la comunità", sono state le parole di Speranza.

"Siamo gli unici italiani 'virus free'. Al giovane positivo allo Spallanzani faccio tanti auguri. E agli altri italiani che arriveranno nei prossimi giorni qui in quarantena dico che sono in una botte di ferro", ha detto Paolo, 50 anni di Modena, tra gli italiani che hanno terminato la quarantena.

Oms: bene calo contagi, ma restare vigili - "I dati in arrivo dalla Cina sull'epidemia di coronavirus continuano a mostrare un rallentamento nei nuovi contagi. Ancora una volta, questo trend ci incoraggia, ma non è ancora tempo per abbassare la guardia", ha spiegato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Il virus e l'economia - La Banca centrale cinese si muove a sostegno del credito nel mezzo delle pressioni dell'epidemia del coronavirus, varando una sforbiciata ai loan prime rate (Lpr), uno dei tassi preferenziali offerti dalle banche commerciali ai clienti migliori e un riferimento sui tassi applicati agli altri prestiti: l'Lpr a un anno, spiega una nota, è sceso al 4,05% dal precedente 4,15%; quello a 5 anni al 4,75% dal 4,8%. Continua però la corsa dell'oro sulla scia dei timori provocati dall'impatto del morbo sull'economia. Il metallo prezioso oggi passa di mano sui mercati asiatici a 1.610 dollari l'oncia vicino ai massimi da 7 anni e secondo alcuni analisti la corsa potrebbe toccare fino a raggiungere presto i 1.650 dollari l'oncia. Al rally è interessato anche il palladio che sale dello 0,5% a 2.731 dollari l'oncia.

Taiwan: al bando carne di maiale italiana - Il ministero degli Affari esteri di Taiwan ha annunciato il bando alle importazioni di maiali vivi e prodotti suini lavorati dall'Italia, precisando che la misura non è legata alla decisione di Roma sulle restrizioni dei voli da e per Taipei sui timori di contagio del coronavirus ma poggia su "basi scientifiche". La portavoce Joanne Ou, secondo l'agenzia statale Cna, ha precisato tuttavia che la mossa italiana sul blocco dei voli poggia sulla "rappresentazione sbagliata" dell'Oms, secondo cui Taiwan è parte della Cina.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Olympics: Tokyo Games tickets to go on sale worldwide in May - The Mainichi - INGLESE

Post n°239 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

TOKYO, 12 February 2020 - The organizing committee of the 2020 Tokyo Games said Wednesday that Olympic tickets will be made available to people living outside Japan starting in mid-May.

Spectators looking to travel to Japan for this summer's games kicking off July 24 will be able to purchase tickets from the official ticketing websites or from authorized resellers. The exact date has yet to be determined.

The tickets will be made available to all on a first-come, first-served basis online as well as over the counter at ticketing booths across Tokyo. Nonresidents of Japan can also purchase tickets at the ticketing booths.

Some 4.48 million tickets have already been sold to Japanese residents in the first two phases of the domestic Olympic ticket lottery. Organizers have not disclosed the total amount of tickets available, estimated to be over 9 million.

Residents of Japan can apply for another chance to buy tickets via a postcard lottery starting Feb. 20 and Mar. 13 for the Olympics and Paralympics, respectively.

Organizers said they are still considering when Paralympic tickets will be put on sale on a first-come, first-served basis. Details of the plan can be found at https://tokyo2020.org/en/games/ticket/olympic/application/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Half of Uniqlo, Muji stores closing in virus-hit China - The Japan Times - INGLESE

Post n°238 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

8 Febbraio 2020 - Retailers are expanding outlet suspensions in China amid the unfolding coronavirus crisis, with about half of the Uniqlo apparel and Muji household goods stores there being shut.

Fast Retailing Co. has closed about 370 of its 750 Uniqlo outlets in China, up from about 160 in late January, officials said.

With no prospects for reopening in sight, concerns are mounting over the impact the crisis will have on the company’s earnings.

At Ryohin Keikaku Co., some 140 of its 270 Muji stores in China are being shut. Most of the stores have been affected by the voluntary closure of the shopping malls and other commercial facilities that house them.

“It’s up to the decisions of local authorities and the shopping malls” on when to reopen, said a public relations official of Ryohin Keikaku.

Convenience store chain Lawson Inc. is keeping about 200 outlets shut, which is about half its stores in Wuhan, the epicenter of the coronavirus outbreak.

Lawson outlets elsewhere in China are also being forced to suspend operations or shorten store hours.

“The retail industry is a lifeline” for local residents, Lawson President Sadanobu Takemasu told a news conference, emphasizing that he wants to keep the China stores open as long as possible.

Aeon Co. in late January adopted shortened business hours for its five full-line supermarkets in Wuhan, which are now running from 9 a.m. to 3 p.m.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Makeup artist Kazu Hiro wins second Oscar for work on 'Bombshell' - The Japan Times - INGLESE

Post n°237 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

10 February 2020 - Makeup artist Kazu Hiro on Monday picked up an Oscar for best makeup and hairstyling at the 92nd Academy Awards in Los Angeles.

Hiro — formerly known in Japan as Kazuhiro Tsuji — was nominated alongside Anne Morgan and Vivian Baker for his work on “Bombshell,” a biographical drama about a group of female Fox News employees who set out to expose the sexual harassment meted out by the company’s CEO.

The film, directed by Jay Roach and written by Charles Randolph, stars Charlize Theron, Nicole Kidman and Margot Robbie. Theron was nominated for best actress in a leading role and Robbie scooped a nomination for best actress in a supporting role.

Hiro, 50, has made a name for himself in the art of prosthetics, having created visual effects for such films as “Men in Black,” (1997) “Planet of the Apes” (2001) and “Hellboy” (2004). He also received Oscar nominations for “Click” (2006) and “Norbit” (2007), but had to wait until 2018 for his first win.

His work transforming Gary Oldman into British wartime Prime Minister Winston Churchill for 2017’s “Darkest Hour” saw him pick up an award alongside David Malinowski and Lucy Sibbick the next year for best makeup and hairstyling.

For “Bombshell,” Hiro told Dateline that he employed several methods to transform the actors into their characters. These ranged from a temporary nose plug to make Theron’s nostrils appear larger, to a prosthetic attachment to make Kidman’s nose appear “thicker and rounder.” John Lithgow, playing Fox News CEO Roger Ailes, was fitted with an attachment to make his lips appear fuller and had his hairline shaved to match that of Ailes.

Hiro and his colleagues were nominated alongside the makeup and hairstyling staffs for the films “Joker,” “Judy,” “Maleficent: Mistress of Evil” and “1917.”

A leading artist in ultrarealistic sculptures and prosthetics, Hiro was born in Kyoto in 1969 and later moved to Los Angeles to pursue film work. His first production was the 1989 Japanese film “Sweet Home,” by Kiyoshi Kurosawa.

He obtained U.S. citizenship in 2019, upon which he changed his name. - BY JORDAN ALLEN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

New Harajuku Station building unveiled ahead of March opening - The Japan Times - INGLESE

Post n°236 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

29 January 2020 - The new Harajuku Station building in Tokyo’s pop-culture hub, which is set to open on March 21 in time for the Tokyo Olympic Games, was unveiled to the media Wednesday by East Japan Railway Co.

The new station facility, which is on the capital’s busy Yamanote loop line and located south of the current wooden building, is a two-story structure that straddles the train tracks and has exits facing the Meiji Jingu shrine grounds and the upscale Omotesando avenue, according to JR East.

Glass walls for the concourse allow in plenty of sunlight and give the building a bright, modern feel. Interior work, such as tiled floors, was also being readied.

Harajuku Station is a gateway to one of the capital’s centers for youth culture and street fashions, clustered around the nearby bustling Takeshita shopping street and Omotesando, as well as to the major tourist site of Meiji Jingu shrine. “The concourse and ticket gates have become more spacious, so the station will be pleasant to use. We want people to be able to access the Olympics and Paralympics venue in a secure and safe manner,” said Toshiaki Kobayashi, the stationmaster at Harajuku Station.

The original Western-style wooden station building, which was constructed nearly 100 years ago, will be dismantled following the Tokyo Olympic and Paralympic Games due to its narrow shape and failure to meet fire-safety standards. But elements of its design will be incorporated in a new nearby commercial building separate from the new station.

The station was given a face-lift ahead of the Tokyo Games this summer, during which nearby Yoyogi National Stadium will host handball matches.

Harajuku Station began operating in 1906, and its wooden building was completed in 1924 to accommodate visitors to Meiji Jingu shrine, which had been built four years earlier, JR East said.

A platform for exclusive use by a special train for imperial family members is located adjacent to the station and to the north.

Pedestrian access from the exit facing Takeshita Street will remain unchanged even after the new station opens.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Kura Sushi opens flagship in Tokyo's Asakusa with tech to handle 104 languages - The Japan Times - INGLESE

Post n°235 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

22 January 2020 - Conveyor belt sushi chain Kura Sushi Inc. opened a flagship restaurant Wednesday in Asakusa, a popular tourist spot in Tokyo.

Decorating the interior of the restaurant with ukiyo-e woodblock prints and other items of traditional Japanese culture, Kura Sushi hopes to attract tourists from abroad.

The store has the largest number of seats among all of the company’s outlets in Japan.

Kura Sushi also unveiled a plan to open its first Chinese store in Shanghai by the end of this year and reopen a business in Fukushima Prefecture.

By accelerating new store openings, the company aims to double the number of its stores worldwide to 1,000 in 2030.

Kashiwa Sato, a creative director known for his work on the logo for Fast Retailing Co.’s Uniqlo casual apparel chain, supervised the interior of the flagship store in Asakusa.

Its walls are decorated with ukiyo-e artworks and Japanese lanterns. Plain wood is used for tables and pillars, while seats are covered with tatami floor mats. The restaurant also provides a space for customers to enjoy a target-shooting game and quoits.

The outlet, which has 272 seats, employs voice translation equipment that can handle 104 languages. Kura Sushi expects 20 to 30 percent of store visitors to be foreign nationals.

The company currently has some 440 outlets in Japan and more than 20 each in the United States and Taiwan. It aims to boost total global sales to ¥300 billion in 2030 from ¥136.1 billion in the year that ended in October 2019.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Moving life-size Gundam statue’s debut date, new home in Japan announced - Japan Today - INGLESE

Post n°234 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

TOKYO, 23 January 2020 - Back in 2016, fans of anime, robots, and general awesomeness were heartbroken from the sudden announcement that the life-size statue of the original RX-78 Gundam mobile suit, which had been standing stalwartly in Tokyo’s Odaiba district for years, would be removed. Granted, that pain was greatly lessened roughly nine months later when an even bigger statue of the RX-0 Unicorn Gundam went up in the same spot, but it’s still kind of sad that the literally biggest tribute to Japan’s most famous anime mecha has been out of the public eye for three years an counting.

However, all that time away has been for the sake of giving the RX-78 Gundam some serious upgrades. In 2014, the statue’s management announced the Gundam Global Challenge, a call for ideas from engineers, scientists, and researchers to help turn the immobile Gundam statue into a true mobile tribute. The project is now nearing its completion, and we’ve now got a date for fans’ glorious reunion with the upgraded moving Gundam: Oct 1. - By Casey Baseel

Full article and Video here:

https://japantoday.com/category/entertainment/moving-life-size-gundam-statue’s-debut-date-new-home-in-japan-announced

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Oshōgatsu – Capodanno in Giappone

Post n°233 pubblicato il 02 Marzo 2020 da job.world
 

I riti del Capodanno tradizionale giapponese sono scaglionati su un periodo di circa quattro settimane, e costituiscono l’insieme rituale più articolato e lungo dell’anno. Secondo la tradizione, i preparativi cominciavano a partire dal 13° giorno del dodicesimo mese, per concludersi il 15 gennaio, giorno in cui si festeggia l’antico capodanno del calendario agricolo, chiamato koshōgatsu 「小正月」, il piccolo capodanno.

Attualmente, l’Oshōgatsu si festeggia il primo di gennaio, ma sono festivi anche i giorni 29-30-31 dicembre, che servono per prepararsi ad accogliere il nuovo anno, e i primi 3 giorni di gennaio, chiamati Shōgatsu sanganichi 「正月三が日」.

Tutto questo periodo di festa viene chiamato nenmatsu nenshi, 「年末年始」 letteralmente “fine anno – inizio anno”.

Tutta la spiegazione ed i preparativi qui:

http://www.tradurreilgiappone.com/2013/12/27/oshogatsu-capodanno-giappone/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »