Creato da topinone il 27/07/2010

Topinone

L'ANGELO AMICO

IL SILENZIO E DIO

s

La presenza che avverti nel silenzio, non smette di manifestarsi ovunque ti  trovi, ma non la senti, perché interiormente rimane nella regione delle agitazioni e del rumore, cioè negli istinti, nelle passioni, nei pensieri e nei sentimenti oscuri, caotici. Se riesci a far tacere questo baccano, il silenzio si istaurerà in te e avrà il potere di proiettarti in un altro tempo, in un altro spazio, dove il sapere divino, inscritto in te dall’eternità, si svelerà a poco a poco alla tua coscienza e niente più ti potrà far dubitare dell’esistenza di Dio

 

DIO SEI PERFETTO COSI' COME SEI

s

Perché dovrei sperare di vederti meglio di oggi?

Vedo qualcosa di te ogni ora della giornata e in ogni istante:

Ti vedo nei volti di uomini e donne e nel mio stesso viso allo specchio.

Trovo lettere disseminate per la via e tutte sono firmate con il tuo nome.

E le lascio dove sono, poiché so che ovunque io vada

Altri giungeranno.

L'Angelo amico

 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 73
 

LA VITA DI TOPINONE

Inizio la mia vita dalla mia nascita,molti di voi diranno,se comincia così non finirà più questo racconto,e se fosse cosi? Sarebbe qualcosa di buono per voi,terrebbe la vostra mente ,mentre lo leggete, sgombra da pensieri negativi.

Dai scherzavo,inizio la mia vita dalla nascita perchè lì succede una cosa che mi darà la vita,facendo scappare la morte che mi stava prendendo.

 

Nasco in una cascina il giorno dopo Natale alle quattro di pomeriggio,in una giornata freddissima,la notte prima è nevicato molto,tutto il paesaggio è di un solo colore,non c'è movimento fuori,non c'è rumore,sembra che il tempo si sia fermato.Mio padre dopo mille difficoltà riesce a portare l'ostetrica a casa, aiuta mia madre nella mia nascita senza troppe difficoltà,causa il mio peso,due chili e due etti.La mia fretta di venire al mondo, anticipa la mia nascita di una ventina di giorni,nasco prematuro,faccio fatica a respirare,di colore bluastro,causa la poca ossigenazione.L'ostretica e mia madre si rendono conto della mia difficoltà.Il trasportarmi in un ospedale dove c'è una incubatrice per neonati è impossibile causa la forte nevicata, la distanza che ci separa dall'ospedale,e il freddo che mi ucciderebbe il solo portarmi fuori.Bisogna fare subito qualcosa,si pensa di tenere la mia temperatura costante mettendomi in piccola culla di legno,posta a una certa distanza dal camino,controllando la temperatura interna con un termometro,allontanandola o avvicinandola per mantenere costante la temperatura.Arriva il dottore,capisce che la situazione mia è grave,lo dice a mia madre.Mia madre preoccupata e confusa,a un certo punto,mi racconterà più avanti,sente partire dal suo cuore una sensazione positiva nei miei confronti,crede che sia una cosa normale,visto che è mia madre.Intanto le mie condizioni peggiorano,il mio respiro si fa molto difficoltoso,ma succede una cosa incredibile,dirà sempre mia madre nei anni.Comincia ad arrivare gente,tutti con una forte positività nei miei confronti ,tutti vogliono che io mi riprenda,tutti con una energia positiva verso me.All'inizio comincio a respirare più regolare,poi man mano che le persone aumentano,comincio a migliorare,il mio respiro diventa più regolare e comincio a prendere un colore normale.Mia madre scoppia in lacrime,pur essendo molto religiosa non dirà mai in quel giorno e nella sua vita che è stato un miracolo,abbraccia tutte le persone presenti rigraziandole di cuore,perchè dentro lei aveva sentito la loro energia positiva che mi trasmettevano.Questo è il primo episodio che con gli altri che mi succederanno,mi porteranno a credere nella forza della mente,e nelle cose spirituali.La prossima volta sciverò il contatto che avrò nell'infanzia con il mio primo albero amico.

 

 

 

« LA TERZA PORTALA MIA STORIA D'AMORE C... »

L'AMORE, ARRAMPICARSI SU PER UNA ROSA

Post n°197 pubblicato il 18 Gennaio 2014 da topinone

Tutti vogliono amare, essere amati, ogni essere vivente non ha altro scopo se non quello di trovare l'altra metà della mela, ma ciò è difficile, è come arrampicarsi su una rosa. Cominci a cercare il tuo amore, inizi ad arrampicarti su per una rosa, inizi a soffrire, vale le pene? La risposta è che una volta essersi arrampicati su per la rosa, una volta aver perso tutto quel tempo per risalire tutto il gambo, una volta essersi feriti lievemente o in profondità durante la scalata per le sue migliaia di spine... si riesce ad arrivare in cima, si riesce a raggiungere i petali chiusi, e una volta lì te ne freghi delle ferite, te ne freghi del dolore e della sofferenza che hai passato, te ne freghi di quello che senti, l'unico tuo pensiero è quello di usare tutte le tue ultime forze rimaste per aprire quei petali.

Ti sforzi, usi tutte le tue energie, non t'importa di soffrire... non t'importa ...della sofferenza... non t'importa di morire.Perché sai... lo sai che una volta aperto quel fiore, una volta riuscito ad aprire e spiegare ogni petalo... potrai posarti al suo centro e distenderti su di esso, potrai riposarti e recuperare le forze, potrai accarezzare quei lisci e caldi petali rossi, potrai respirare solo ed unicamente il suo profumo... potrai rimanere lì immobile fino a quando non si sarà richiuso con te dentro, fino a quando non diventerai tu stesso parte della rosa.Solo allora si raggiunge la felicità... solo allora si raggiunge l'amore.

Ma nella vita si sa che non può essere tutto semplice. Nella realtà si sa che non tutto va sempre bene. Una spina potrebbe essere troppo grossa da superare... Una ferita potrebbe essere troppo profonda per farti continuare... Un colpo di vento potrebbe farti cadere proprio quando sei quasi in cima... I petali potrebbero rifiutare di aprirsi... La rosa potrebbe appassire...

E allora ti ritroveresti sola, sempre più sola, vicino ad una rosa morente senza più calore, senza nessun altro posto dove andare, senza riuscire a pensare di poter scalare un'altra rosa, perchè sarebbe troppo doloroso... E allora stai lì: aspetti che piova, aspetti che arrivi la primavera, aspetti un miracolo, aspetti una qualsiasi cosa possa ridar vita a quella rosa, pur sapendo che magari non sarà mai bella e rigogliosa come prima... ma sarà pur sempre la tua rosa.

Questo è l'errore che si fa quando non si è amati dalla persona che si ama o si viene lasciati da chi vi ama, si sta li vicino alla rosa morente o già morta sperando che non muoia o che ritorni in vita, non si vuole più tornare a soffrire per tornare a trovare un altro amore. L'amore è libero, arriva e ti scombussola la vita, e dopo può lascirti, non è una cosa materiale che puoi imprigionare, è una energia immensa che ha bisogno un posto adatto per espandersi, per continuare a fluire. Se sei innamorata il tuo amore si epande intorno a te, la persona che hai davanti non detto che possa sentirlo, forse perchè il suo amore è differente dal tuo, forse perchè non sa cos'è l'amore.

Stò dicendo, che gli amori non sono tutti uguali, eppure l'amore è uno solo, e allora? A volte si ha in casa una pianta che non cresce bene, eppure gli si vuole bene, ma non cresce come dovrebbe pur aver fatto il possibile, pur amandola. Qualcuno in casa decide di prendersi cura lui e per incanto si riprende, senza fare niente di diverso, ma cosa è successo, niente, il suo amore è in sintonia con lei, con il suo amore, ciò succede con qualsiasi cosa vivente. I due amori suonano sulle stesse note.Se sei amore, se sei innamorata, emani amore ma non per questo basta che ti avvicini a qualcuno per farlo innamorare di te, se non siete sulle stesse note perdi tempo, si potete per un periodo andare bene ma poi tutto finisce in un attimo, pur avendo lo stesso strumento suonate note diverse,senza armonia e l'amore si stanca.

A volte l'uomo che hai davanti non sa cos'è l'amore, è troppo preso dal mondo materiale e pensa che basta avere cio che si desidera per essere felice, o di donarti quello che desideri per farti felice,non male, ma se tu vuoi amore da lui non lo avrai mai, avrai solo cose, ti renderà sua schiava, un burattino fra le sue mani, ti toglierà la libertà e senza libertà non potrai mai arrivare a conoscere l'amore.

Non avere paura di arrampicarti su per la rosa, non aver paura di ferirti con le sue spine, di soffrire, quando arriverai in cima dimenticherai quello che hai sofferto, quando aprirai quei petali d'amore e ti immergerai diventando parte della rosa, dell'amore, sarai felice e dimenticherai tutto. Non commettere mai l'errore di fermarti a una rosa, ce ne sono tantissime e una è quella giusta che ti porterà a conoscere l'amore della tua vita.

L'Angelo amico

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Topinone/trackback.php?msg=12613421

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
SEMPLICE.E.DOLCE
SEMPLICE.E.DOLCE il 19/01/14 alle 15:16 via WEB
.l'amore è vita ossigeno per tutti noi ... un po lungo il post ...ma gradevole^_^ ..... una ***Lieta Domenica*** ....
un Sorriso ...

Lucy
 
 
topinone
topinone il 21/01/14 alle 22:13 via WEB
Avrei potuto farne 4 post ma si sarebbero dimenticati subito. Questo rimane impresso nel cuore. Leggilo più volte e l'energia delle parole giungerà al tuo cuore. Dolce notte Lucy
 
daliarosa10
daliarosa10 il 21/01/14 alle 20:23 via WEB
Salve, Una buona serata, buona notte e un saluto. Regina nostra Madre, Ti preghiamo: fa che i nostri cuori siano ricolmi di Grazia e risplendano di sapienza. Rendili forti con la tua forza e ricchi di virtù
 
 
topinone
topinone il 21/01/14 alle 22:06 via WEB
Detta con il cuore e cosi sia. Dormi serena ti sono sempre accanto.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

SOFFIO NEL TUO CUORE

Prima il tuo cuore era un fuoco d’amore, da bambina eri amore, non conoscevi l’odio, l’indifferenza, l’egoismo, donavi amore incondizionato verso tutto ciò che c’era intorno a te. Crescendo questo fuoco, d’amore,  si è sempre più rimpicciolito fino a diventare un piccolissimo carbone ardente lì nel tuo cuore . Con le mie parole non voglio insegnare niente a nessuno, sto solo soffiando su questo carbone ardente in modo che incendi di nuovo il tuo cuore, lo incendi di amore Le mie parole oltre a soffiarti nel cuore, ti prendono per mano e percorri con loro strade sempre diverse, ma alla fine tutte conducono a una sola strada, quella dell’amore. Li ti lasciano, tocca te decidere di prendere questa strada.

 

LA PRESENZA DI DIO IN TE

s

Dio ti ha dato la vita, ti ha dato la possibilità di esprimerti con pensieri, sentimenti, parole, azioni. Ogni volta che senti un impulso verso la luce, ogni volta che sei ispirata dalla bontà, dall’amore, ogni volta che provi il bisogno di migliorare, di fare sacrifici, è Dio che manifesta la sua presenza in te. Cerca di moltiplicare queste esperienze e comprenderai ciò che significa credere all’esistenza di Dio

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Riceagladyasia16semplicemente_io4passeggero511korallo.0rbx1dglsnob50crescent0vanna66lelafontedipiacerechiama2009picassissimojoleon65matelettronicaverofrv
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto con l'augurio di una buona domenica, Gloria...
Inviato da: PAOLA11O
il 23/08/2015 alle 15:15
 
grazie :)
Inviato da: raggiodisole.1968
il 08/06/2015 alle 11:40
 
notte serena e stellata dolce angelo...ben tornato!!!
Inviato da: Un_Knwon
il 06/06/2015 alle 01:46
 
Ciao è un po che non scrivi come va
Inviato da: soliinmezzoallagente
il 01/06/2015 alle 17:56
 
Ciao amico mio nn ti ho più visto tutto a posto un...
Inviato da: marziabel
il 25/05/2015 alle 19:41
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

DEDICATA A MIA MADRE

 

 

 

 

 

 

 

Ringrazio Dio
per averti avuto                                               
nelle rughe della vita…
calda dimora dove posso rifugiarmi
in quel tenero ricordo,
di assoluta certezza          
                                      
                   
del passar degli anni                                                                                                   
Tu sei il mio sorriso,                              
la mia serenità.
Un filo di memoria
ho cucito nei ricordi,
tu che mi tieni ancora stretta,
e quell’immagine di te
mi insegna solo ad amare
e mai potrò scordare.
Mi hai vestito dei tuoi anni migliori.
Sei sempre presente
nella mia mente,
nei miei pensieri.                                        
Tu sei dentro Me
che scruti il mio cuore
colmo d'amore,                                          
quando i miei occhi sul tuo bel viso
bagnato di lacrime,
dietro al sorriso,
ho asciugato.
Io la tua ombra volevo serbare,
anche quando non riuscivo a farmi amare,
e stretta nel cuore
risplendi di calor
Una donna che mi ha sempre fatto credere nella vita,il tuo angelo amico.