Creato da mielealpeperoncino il 24/04/2008

trilogia mentale

Incontro di pensieri, parole e immagini

 

 

« FRANCESCA PASCALE POTENZ...VOTO UTILE: MA A CHI? »

LE "INASPETTATE" DIMISSIONI DI BENEDETTO XVI

Chiunque abbia visto Habemus Papam, straordinario film di Nanni Moretti, troverà nella sua trama un che di profetico con quanto accaduto oggi. Una pellicola in cui emerge forte il lato umano del cardinale prescelto per il soglio pontificio, con le sue debolezze e fragilità che "non sono un limite ma anche un pregio saper riconoscere" come disse lo stesso Moretti spiegando il significato del suo film.

Sono le 11,46 dell' 11 febbraio 2013, quando l'Agenzia ANSA lancia il flash con il quale informa della decisone di Benedetto XVI di lasciare il pontificato. A pochi secondi di distanza le Agenzie Internazionali lo rilanciano e, in pochi minuti, lo sconcerto e la sorpresa che piombano sul Vaticano e l'Italia, invadono il mondo intero mentre scattano le verifiche d'obbligo.

Il Papa lascia il pontificato dalle ore 20,00 del 28 febbraio lo ha annunciato personalmente in latino durante il Concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. "Sento il peso dell'incarico - ha detto Benedetto XVI -  lascio per il bene della Chiesa consapevole della gravità del mio atto dopo aver a lungo meditato su questa decisione.  Vi ringrazio di vero cuore per tutto l 'amore e il lavoro con cui avete portato con me il peso del mio ministero e chiedo perdono per tutti i miei difetti."

Queste poche parole, sconcertanti ma chiare, rimbalzano sui siti Internet dei principali giornali e tv del pianeta, dall'America all'Estremo Oriente e conquistano titoli cubitali e pagine intere. Il mondo del web, con Twitter principe dell'informazione, esplode subito con l'#hashtagPapa tra emozione, sorpresa e commenti a caldo fioccano anche le battute legate alle imminenti elezioni politiche italiane e l'annuncio della possibile neve su Roma.

Un annuncio storico inatteso, "un fulmine a ciel sereno" commenta il Cardinale Sodano, una notizia tanto clamorosa quanto inaspettata eppure, un anno fa, Lucio Brunelli, giornalista del Tg2 e uno dei più autorevoli e attendibili vaticanisti aveva spiegato su Vita.it,  in un articolo titolato "Le dimissioni del Papa? Già scritte" perché l'ipotesi di lasciare il pontificato era perfettamente coerente con il profilo umano di questo Papa.

Qui l'articolo in forma integrale:
http://www.vita.it/mondo/religioni/papa-ratzinger-ecco-le-ragioni-delle-dimissioni.html

La conclusione dello scritto di Brunelli, profetica anch'essa (?),  è la seguente: "Tutto può succedere. L'unico scenario davvero poco realistico è quello di un Ratzinger pensionato che torna, da "cardinale anziano", a dirigere i giochi del prossimo conclave. Non rientra nelle regole della Chiesa, soprattutto non rientra nello stile di Benedetto XVI. Semmai un giorno compirà il grande gesto, statene certi, egli si renderà invisibile, auto segregato in un monastero di clausura."

E difatti così sarà in quanto Benedetto XVI ha annunciato di voler proseguire la sua vita, dopo il ritiro a Castel Gandolfo dei prossimi giorni, in quella che era la sede del convento di clausura che Giovanni Paolo II aveva fortemente voluto all'interno delle mura del Vaticano.  Avremmo quindi due Papi in Vaticano di cui, uno, sicuramente e assolutamente non pronuncerà più una parola. La cosa ovviamente lascia alquanto incuriositi e stupiti.

E' bene ricordare che la rinuncia al Pontificato è clamorosa ma non unica, il più celebre caso di rinuncia all'ufficio di romano Pontefice fu quello di Celestino V nel 1294, motivo per il quale è detto anche il "Papa del gran rifiuto", che portò alle elezioni di Bonifacio VIII.
La storia è stata ingrata con Celestino, come lo è con tutti coloro che non la scrivono. Venne fatto passare, ma ancora oggi spesso è dipinto così, come un codardo e un incapace. Fu invece rivoluzionario e contro corrente e diede nuova forza e vitalità alla Chiesa di Roma. Quella scelta, discussa ancora oggi, forse, con l'abdicazione di Benedetto XVI, assumerà una prospettiva e un significato diversi.
Curiosa coincidenza il fatto che, a far visita per la prima volta, nel 2009, al Pontefice del gran rifiuto fu proprio Ratzinger,  un gesto che oggi assume un significato nuovo. Era il 2009, a L'Aquila c'era appena stato il terribile terremoto che aveva raso al suolo la città. La visita papale del 28 aprile fa tappa anche all'interno della Basilica di Santa Maria di Collemaggio, anch'essa in condizioni critiche. Quel giorno accade qualcosa che dai più viene considerato quasi inaccettabile. Papa Ratzinger entra nella Basilica, si pone di fronte alla teca con i resti di Celestino V e, togliendosi il suo pallio pontifico, lo depone sul cristallo. Un gesto di apertura nei confronti di un Papa controverso e bistrattato per la sua scelta di tirarsi indietro dai suoi doveri di pastore.
Sebbene sia stato fatto Santo prima di Benedetto XVI la Chiesa ufficiale l'aveva tenuto nel dimenticatoio, oggi, a distanza di secoli (sono passati 719 anni), se ne torna a parlare e ci si chiede: "Che Ratzinger stesse pensando al passo di oggi già quel giorno a L'Aquila?".
E', quest'ultima, una domanda senza risposta, certo è che quest'anno dall'uovo di Pasqua la Chiesa cattolica tirerà fuori un nuovo "Habemus Papam".

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Trilogy/trackback.php?msg=11911782

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
occhiodivolpe2
occhiodivolpe2 il 11/02/13 alle 21:12 via WEB
dissento un po' dal coro ... dopo woitila i tradizionalisti candidarono ratz contro Martini , pastore e intellettuale ; lo storico e teologo vinse , segno di una gerarchia che cercava di legittimare se stessa rispetto al mondo che cn giovanni XXIII e woitila era cambiato ; il papa tradizionalista , che ha difeso le ossessioni dei preti ( divorzio , fecondazione assistita , coppie di fatto , accanimento contro la morte , ingresso delle donne , etc etc ) e non ha saputo interpretare il vangelo , xk mai stato pastore ma solo studioso di ciè che era stato già scritto ; colui che ha sempre invocato la tradizione x affrontare la storia ha compiuto 'x viltà il gran rifiuto ' è scappato di fronte alla sua missione di pontefice ( colui che fa ponte ) ; lui che ha chiuso gli occhi di fronte ai nuovi dolori , ha ceduto di fronte al proprio ... una mezza figura , un errore dello spirito santo ;))))))
 
 
LabelleHelene
LabelleHelene il 12/02/13 alle 10:28 via WEB
Chapeau! Sono più che d'accordo con la tua analisi. Saluti bianchi.
 
nonna.fra
nonna.fra il 11/02/13 alle 21:20 via WEB
non lo so perche la fatto..di sicuro passerà alla storia come dimissionario..era già anziano quando e stato eletto,mi auguro uno più giovane adesso..la chiesa ne ha bisogno..bacione cara
 
saverio.ancona
saverio.ancona il 11/02/13 alle 22:44 via WEB
Ognuno imbastirà proprie deduzioni ma, vorrei pensare che la scelta, certamente motivata, non è sorta per caso ma dopo attenta riflessione. Tanti i pensabili motivi: l'età, la salute, i tempi, l'incultura, il dissenso, il distacco fra sacro e profano, la perdita di credibilità della Chiesa........., quale sarà la vera e reale? Ai posteri l'ardua sentenza. Buona notte, Saverio
 
antonio.b1946
antonio.b1946 il 12/02/13 alle 06:22 via WEB
difficile rossella comentare un abraccio
 
aracnoid.999
aracnoid.999 il 12/02/13 alle 07:37 via WEB
Se si vuol fare una ricerca sulle cause, oltre quelle ufficiali, che hanno portato alle dimissioni l'attuale papa è un conto, direi che è normale - si capirà meglio dopo l'elezione del suo successore se ci sono state "vigorose" spinte interne e non sarà per nulla semplice trovarne la matrice - a parte i soliti parolai sono già all'opera, ma definire inaspettate le sue dimissioni proprio no: ne aveva accennato circa un anno fa e mi pare che abbia mantenuto la parola. Forse c'è stato qualcuno che non voleva che si dimettesse proprio ora, che le dimisioni in questo periodo abbiano "scombinato" qualche cosa "intra moenia"? E chi lo sa.. Buona giornata
 
bahkty
bahkty il 12/02/13 alle 08:04 via WEB
Manovrina infima per sviare le attenzioni sulla politica e condizionare maggiormente i fedeli cretienne sulle prossime votazioni?! Bah.
 
JON.L
JON.L il 12/02/13 alle 10:07 via WEB
Buon giorno, secondo me c'è qualcosa che ci sfugge, non penso si tratti di stanchezza o consapevolezza di essere inadeguato,la scelta di dimettersi nasconde altro, a noi oscuro, per il momento...
 
JON.L
JON.L il 12/02/13 alle 10:13 via WEB
Tuttavia non cambia nulla,esiste il detto: " morto un papa ne fanno un'altro". In questo caso non è morto, ma a breve sarà, comunque, sostituito da un'altro. Qualcuno ha scritto che il papa attuale è stato un errore dello spirito santo. Secondo me, se di errore si è trattato, non lo è stato tanto dello spirito santo, ma di coloro che l'hanno votato, nutro dei forti dubbi che lo "spirito santo" si abbassi ad intervenire sulle scelte e fatti degli umani, se così veramente fosse, dovrei affermare che di errori ne fa davvero molti ^__*
 
 
LabelleHelene
LabelleHelene il 12/02/13 alle 10:31 via WEB
...era naturalmente una battuta sarcastica "l'errore dello spirito santo"...
 
Redendacc
Redendacc il 12/02/13 alle 12:10 via WEB
Mi verrebbe da copiare e incollare il commento lasciato a DJVOICE. Non sono affatto sorpreso, nè mi mancherà.
 
SEMOINDU
SEMOINDU il 12/02/13 alle 13:18 via WEB
Propongo un mio post di rimando . Penso che i veri problemi siano altri , la chiesa è solo GERARCHIA , Dio è ben altro ... e non ha bisogno di alcun " spirito santo " . Scusate ma dovevo dirlo . Ciao a tutti
 
zanigio2
zanigio2 il 12/02/13 alle 13:24 via WEB
Non conosco i motivi per cui BenedettoXVI si è dimesso , non intendo approfondire , non condivido oramai da moltissimi anni la chiesa cattolica. Oggi in un mondo in cui l' apparire è la spasmodica ricerca di moltissime persone,bisogna anche dare atto a Ratzinger di aver avuto il coraggio di lasciare (vedi in politica dove tutti si agrappano alla poltrona nonostante tutto)vedi , poi ognuno può trarre le conclusioni più o meno fantasiose che gli aggradano.
 
LEIarabaFENICE
LEIarabaFENICE il 12/02/13 alle 15:45 via WEB
Speriamo che la nuova fumata porti gente e lavoro nella capitale, questo il mio primo pensiero alla notizia. Buona giornata :)
 
gemini1970
gemini1970 il 12/02/13 alle 18:21 via WEB
A carnevale ogni scherzo vale, ma io non sempre sono per la tradizione poiché son vero e reale e con la mia venuta ti auguro un buon martedì grasso, e tra balli, canti e feste mascherate spero che ci sia un meraviglioso completamento di serata…. A giù fatt pur a rim… aaaahhhh ciao un sorriso clicca su non è uno scherzo….
 
soleincielo83
soleincielo83 il 12/02/13 alle 19:09 via WEB
11/02/13 Le dimissioni del papa ciò che si cela dietro di essa…. "Pace a voi figli Miei pace alla chiesa di Dio, la mia parola giunge a voi per donarvi il Pensiero dell’eterno Dio che guarda il suo uomo e con lui vive la lotta del tempo dello Spirito, tempo in cui sopraggiunge ogni profezia che dimostra l’imminenza dei tempi. La parola dello Spirito si presenta all’uomo che si deve preparare alla sua battaglia, all’uomo che deve predisporsi, se vuole vincere, ad accogliere ciò che IO decreto, ad accogliere questa parola come fuoco che purifica ogni iniquità della carne. Il giorno che sta passando,segna una data importante nel corso della storia dell’uomo di Dio poiché dichiara l’inizio del tempo in cui l’anticristo comincia la sua ascesa. In ogni angolo della terra è giunta la notizia che questo papa, Benedetto 16, ha espresso volontà di dimettersi, poiché non è più in grado ne fisicamente , ne spiritualmente data l’età di ricoprire il suo papato. L’uomo può rimanere sbalordito da tale cosa, ma l’uomo di Dio, altro non può fare che rendersi conto di quanto imminente ora è il tempo di una battaglia, a cui da tempo voi siete stati chiamati. Lo sconcerto sembra aver toccato anche i più vicini al pontefice, ma in verità, il tempo di questa realtà era ben definito, da chi muove le fila di ogni cosa. Il male, figli, non è rimasto a guardare, ma ha costruito il suo esercito e ha istruito chi ricopre alte cariche, affinché tutto si svolgesse secondo la sua volontà. La chiesa, il potere che essa ricopre, la ricchezza di cui si è rivestita, la posizionano tra le alte vette del potere massonico. Ciò che è sconosciuto all’uomo e scritto nelle menti di chi governa tale potere e avanza sempre di più, affinché il suo volto sia conosciuto. L’anticristo salirà al potere, ma non lo riconosceranno, perché le sue vesti saranno candide come quelle dell’agnello, ma solo l’uomo di Dio, saprà riconoscerlo, poiché nei suoi occhi, toccherà il buio dello stesso male che è. Vi ho preparati in questo tempo con la mia parola, vi ho proiettato la realtà divina della vostra carne, vi ho lasciati in mezzo ai lupi, perché è con loro che dovete combattere e solo la vostra volontà vi può difendere, solo una fede radicata può essere pronta al momento che sopraggiunge. Quante domande hanno affollate la vostra mente e ho sentito sopraggiungere anche la paura nei vostri cuori. Ma IO vi chiedo, figli: avete paura dell’anticristo? La giustifica delle sue dimissioni non è la sua incapacità a reggere la chiesa in questo momento cosi travagliato, perché il suo predecessore ha testimoniato fino alla fine, quella sua volontà di portare quella croce che DIO gli aveva messo sulle spalle,e come poteva egli rinunciare quando l’esempio di chi lo aveva preceduto era ancora vivo nel cuore della gente? La sua non sarebbe mai stata una scelta di dimissioni, non avrebbe mai oscurato la sua immagine con un atto di rinuncia al suo pontificato. Ora per coprire questo atto dettato da una forza massonica, dovranno dare molte giustificazioni, dovranno comunque ammantare questa scelta ed esaltarlo per la sua decisione coraggiosa, un fatto molto forte nella storia della chiesa,quasi a salvare un equilibrio della chiesa, e pur di coprire le nefaste manovre, ammanteranno di benevolenza la figura di questo papa perché tutto deve essere gestito dalla forza del male. Cari figli dovete leggere in questa decisione devastante di un capo della chiesa, un significato molto forte che voi dovete capire, perché come vi ho già detto in precedenza nelle mie parole di rivelazione, si devono intersecare le potenze di male sia nella politica che nella condizione spirituale, e non dovete vedere solo la politica italiana, ma soprattutto la politica mondiale. Ora l’Italia sta vivendo il suo momento per rubare un potere effimero e chi vincerà questa lotta politica tra i moltissimi avversari ma il vero lider politico sorgerà dopo che si assiderà sul trono di Pietro un capo massonico, voluto e progettato da tempo per dettare le sue leggi e per fare molte innovazioni che faranno tremare la chiesa stessa. Nel momento di una dimissione chi prende il comando della chiesa fino al nuovo conclave è il CAMERLENGO che gestirà tutto fino al compimento dell’elezione, Ora quello che vedrete è un governo che emerge dalle fondamenta e le cose che tormentano la chiesa per quella politica che sottomette anche la chiesa stessa, vuole ancora soffocare gli scandali che sono dentro di essa, Papa Benedetto presidierà nel conclave per eleggere il suo successore, dovrà subire questa umiliazione costretto a volere colui che sarà imposto dal potere occulto e non potrà opporsi. Vi sono molte cose che vengono nascoste in questi momenti in cui la politica sta marciando per porre il suo potere tramite i vari uomini che il male ancora una volta cerca di far uscire fuori. Voi avete visto una coalizzazione molto forte nell’Italia. Vi sono stati dei movimenti che hanno destabilizzato L’ITALIA, hanno impoverito l’italia perché il potere occulto si deve servire di questa destabilizzazione per poter poi attuare la sua politica di dominio, e anche se vi sono mali minori questi sono sempre al servizio di un potere occulto. Non fatevi illusioni sulla verità che vi presentano, perché nessuno di loro è libero di decidere come compiere i passi giusti, ognuno può avere un messaggio giusto per attuare delle manovre per risollevare questa Italia,ma dopo che lo stesso male avrà appoggiato questa elezione vi sarà ancora una volta un capovolgimento perché chi viene usato poi decade per fare posto a coloro che sono stati già designati Questa dimissione ha segnato uno sconvolgimento anche nel contesto politico, perché ora vi sarà una dispersione del mondo cattolico, e tutto questo destabilizza ancora di più le già confuse anime che non solo devono combattere per riuscire a vivere, ma ora sono ancora messe in confusione per questa notizia che sconvolge la chiesa, ma tutto è stato voluto e voi dovete credere che nessuna cosa si muove se il potere occulto non vuole. Vi è stato detto che la chiesa sarebbe stata messa alla prova, ed è il momento della spaccatura eclatante, e chi ha sorretto i compromessi politici non può non avere un peso sulle spalle insopportabile. Già da tempo il male ha operato all’interno della chiesa e ha fatto si che moltissime cose fossero fatte nell’illecito, con il coinvolgimento dei cardinali, in affari poco puliti e in complotti interni. Il centro dell’interesse di questi uomini che sono stati corrotti, è il denaro, e i giochi di potere per salvaguardare gli interessi di vescovi e cardinali che però sono contrapposte una all’altro. Quello che si sta rivelando agli occhi dei fedeli è l’immagine di una chiesa che ha un potere terreno infestato da lotte, inganni e tradimenti. Nulla a che fare con l’insegnamento Cristico, nulla a che fare con il sacrificio quotidiano di decine di sacerdoti sparsi in tutto il mondo a combattere per la sopravvivenza e dare da bere agli assetati e da mangiare agli affamati. Queste sono divisioni di potere interne al Vaticano in tutta la loro devastante gravità: cardinali filo massonici e cardinali filo illuminati. Con questo scenario la profezia di Fatima trova il suo compimento: “Anche per la Chiesa verrà il tempo delle sue più grandi prove. Cardinali si opporranno a Cardinali; Vescovi a Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle loro file, e a Roma ci saranno cambiamenti In questo contesto di grande scissione interna e di spaccatura per mantenere il potere, non è lo Spirito che guida la nuova elezione, non è lo spirito di DIO che presiede il conclave, ma è lo spirito del male a cui loro hanno sottomesso la loro anima per il potere temporale che presto finirà come cenere al vento. Chi siede sul trono di Pietro ha il compito di rappresentare CRISTO in terra, e diventare segno tangibile della sua presenza. Non serve essere un grandissimo studioso, un teologo di grande profondità, ma un credibile pastore delle anime e non ci si può sforzare di esserlo se dentro il cuore non si vive quella forza e quell’ amore. La catechesi può essere ricca di sapienza dottrinale, ma è la vita di un uomo che deve trasmettere quella forza di DIO. Chi verrà dopo di lui? Una forza che deve ancora servire il male, preparare il terreno adatto prima della uscita del vero anticristo. Vi chiedo di pregare per l’anima del papa uscente. Questo è ciò che voglio dirvi con questa parola, e voi fate tesoro di quello che vi dico per non rimanere impreparati di fronte agli eventi che verranno. La mia benedizione discenda copiosa su di voi per aiutarvi a superare tutte le prove di questo momento cosi sia..amen…amen.
 
a.a.a.Toscana
a.a.a.Toscana il 12/02/13 alle 21:47 via WEB
Inaspettato per tutti, chissà quando e se uscirà la verità
 
dominion49
dominion49 il 12/02/13 alle 21:52 via WEB
mah... guarda un po' http://www.internettuale.net/1227/papa-ratzinger-getta-la-spugna-per-evitare-il-ko
 
anvivian
anvivian il 13/02/13 alle 02:03 via WEB
CARA ROS, DAVVERO NON ME L'ASPETTAVO!!!!! A ME SEMBRA IN FORMA, MA LE APPARENZE INGANNANO...........TONY
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTRO LA PEDOFILIA ON LINE

 CLICCA E SEGNALA

 

PUBBLICATI SU RADIO DGVOICE

 

ULTIMI COMMENTI

Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Weather
il 01/08/2018 alle 20:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 01/08/2018 alle 20:03
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Pogoda
il 01/08/2018 alle 20:02
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Sat24
il 01/08/2018 alle 20:02
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 01/08/2018 alle 20:01
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Classe_et_Elegancegerdicasergio.cubeddumariaritabertojaindimenticabile.m1ITALIANOinATTESAsandokan_tigre43mpietropbimborobythick_foggiuliano.telesforomassimocoppacatanzarogiusep50_1lazaratinaEstelle_k
 

"AMORE"

 

 

L'amore è come il mare:

è possibile che si riesca

a vederne l'inizio ma la

fine si perde oltre la linea

dell'orizzonte.

          Rossella.

 

L'amore, quello vero, che fa palpitare.

che regala quel prezioso elisir

che ci permette di sentirci giovani

e vitali anche quando il trascorrere del tempo

vorrebbe impedircelo è fatto, soprattutto

di silenzi, di sguardi lunghi, intensi,

ricchi di significati che le parole non

riuscirebbero mai a comunicare...

AMORE!!!

          Rossella

 

 

 

DALLO SCRIGNO DELLE MIE

FIORI

I fiori sono fragili e muoiono in un sofffio quasi come i giorni della vita.

Ma se sai guardarli, sfiorarli, ammirarli e gioirne,

darai un senso al loro breve vivere.

 

L' ETERNITA' IN UN BACIO

Ricordo, Chiedesti: "Come mi baceresti?"...

Risposi: "In verità non saprei rispondere"...

So solo che per essere analogo alla tua unicità sarà privo di estensione,

senza inizio nè fine, sospeso nel tempo, senza un prima o un dopo.

Il presente ha i suoi limiti nel non averne, e un bacio

fuori dai limiti della estensione e del tempo è semplicemente ed

unicamente eterno.

ATTESA

A volte come una barca alla deriva mi sento,

sembra estenuante l'attesa

ma è l'essenza stessa della vita.

                 Mielealpeperoncino.

 

DALLO SCRIGNO DELLE MIE

ACQUA-TE

Acqua pura e cristallina che sgorga dalla terra, che cade dal cielo;

nutre i suoi frutti, colma fiumi ed oceani.

Acqua fonte di vita dolce e pura, forte e dirompente

come te!

Te che mi disseti con la tua presenza e m'inondi col tuo amore,

consentendomi di nuotare nel tuo mare,

permettendomi di sprofondare in esso

fino a raggiungere gli abissi del tuo mondo,

quel mondo pieno di tesori nascosti, ricco di vita.

Quel mondo in cui vorrei immergermi

e di cui vorrei far parte.

 

SORGENTE DI VITA

Siamo nate insieme tu ed io.

Dolce e serena,

calma e tranquilla,

impetuosa e travolgente acqua.

Ogni tua goccia è vita.

Mielealpeperoncino

 

PRIVA DI TITOLO

Rifessi di luce costante

al calar del tramonto

si nascondono.

Primeggiano le scure ombre

dietro le verdi fronde.

 

Rinascono in un pensiero

triste o felice

purchè vero.

Vestendosi di bianco

passeggiano di fianco.

 

Ritorna il giorno e con esso il sole

ma se fosse pioggia o vento,

alcuno il tormento.

Chi è in natura

alla natura affida 

fragilità e forza

timore e coraggio.

 

Se ne fa scudo, letto e sostegno

non tralasciando il proprio impegno.

Fra immensi giardini, prati ed aiule

si spegne la vita di un fiore. 

          (Mielealpeperoncino)

 

Così in natura...

  Così dal fioraio... 

 

Così nel mio cuore...

Così in casa mia...

 

DALLO SCRIGNO DELLE MIE...

 

 

img134/779/0410071103yt1.jpg

Dialogo tra sguardi

 

Lei: Guardami e parlami

      e mentre mi parli, ascoltami

      perchè è ascoltando che potrai parlarmi

      ed è parlando che potrò ascoltarti

      e ancora guardami!

Lui: Ti guardo, è bello guardarti!

      Ti ascolto, è bello ascoltarti!

      Ti parlo, è bello parlarti!

      Forse ancor più bello sussurrarti!

      Per poi perdermi in quel sussurro

      giungere a te e finalmente

      perdermi in te.

                (Mielealpeperoncino)

 

DEDICATO A PROFUMO DI ROSE E A CATWOMAN

L'amicizia ha qualcosa di misterioso che spinge alla confidenza e all'abbandono più completo. E' una dimensione dell'amore pur non essendo l'amore.

Vi voglio bene ragazze.

L'immagine a seguire ed il pensiero trascritto, mi sono state dedicate da Profumo di rose nel suo Blog. Grazie Profumina sei sempre molto cara e dolce. Spero di non deluderti nel percorso che ci vede unite al di là di quella che è una reale ed abituale frequentazione tra amiche.

Sei come la luce che emana il sole prima di andare a dormire.

Sei come l'acqua che rigenera ogni cosa che tocca.

Sei come il vento che ossigena chiunque.

Sei grande come il mare.

Ti voglio bene Mieluccia. 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 61
 

IL MIO MARE UOMO

 

Una poesia a rappresentarmi

Il più bello dei mari è quello che non navigammo.

Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto.

I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti.

E quello che vorrei dirti di più bello

non te l'ho ancora detto.

Nazim Hikmet

IL MIO MARE UOMO

Il mare cos'è per me il mare...

E' il letto sul quale riposare,

la seggiola sulla quale dondolare,

l'avvolgente abbraccio di un compagno,

il tumulto da cui lasciarmi sconfiggere.

Ad esso affido le mie intime confidenze,

talune me le rende, altre le insabbia

nei suoi abissi profondi.

In esso ritrovo le infinite e contradditorie

risposte ad una inassolutà verità

sull'eternità della vita.

Il mare, il mare, cos'è per me il mare

se non l'altare della mia pace.

Mielealpeperoncino.

 

.....METAFORANDO.....

"Glia alberi e le montagne sono il desiderio di cielo che ha la terra." (...)

Le tue mani sono rami dell'albero che sei.

Io vorrei essere la tua terra.

Sei il mio desiderio di cielo,

il mio albatro dei sentimenti,

il portatore sano di "malattie dell'anima",

l'essenza dell'incontro,

l'assenza di ragione,

il vuoto di memoria,

la montagna da scalare e

il pozzo di Talete.

 

Mielealpeperoncino

 

Irrisolto quesito

Quantunque tu in quell'essere io,

quantunque io in quell'essere tu.

Smarrito l'io, smarrito il tu

ritrovarci dovremmo

in quell'essere tu, in quell'essere io.

 

Originato dalla fusione del tu-io-tu,

il mio ed il tuo essere dovrebbero

dare essenza

ad un unico essere…

Vale a dire: “Il nostro essere” o

vale a dire: “Noi”.?

Irrisolto quesito.

 

      

 

 

sessualità