Tutti con Simone

Un blog che viene creato per denunciare la sofferenza di Simone e la sua famiglia e ricordargli che non e' solo

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

Per introdurre questo blog

Post n°1 pubblicato il 25 Gennaio 2008 da tutticonsimone
 
Foto di tutticonsimone

In attesa che Simone possa esprimere in questo blog, quello che pensa, quello che vorrebbe dirci e darci la possibilita' di dirgli che noi siamo con lui, invito i lettori a leggere parte della vicenda di Simone su http://www.myspace.com/loveforthedog

Vi raccontiamo l'impotenza, la rabbia ed il dolore che stanno subendo due nostri compatrioti in Spagna, Paese rinomato per il sole, per le spiagge, e... per i canili dove vengono sterminati innumerevoli animali.

Dobbiamo metterci nei panni di una coppia di italiani che vanno a Cadiz (Andalusia) con i loro tre cani. Dovendo partecipare ad una fiera hanno dovuto lasciare i loro quattrozampe in una "pensione" e, non conoscendo nulla in città, si sono rivolti al Comune per sapere dove trovare un servizio simile. Quale migliore istituzione, hanno pensato probabilmente, per avere un'indicazione riguardo dove poter lasciare i cani in buone mani ?


Il funzionario del Comune di Cadiz ha avuto la "grande" idea di mandarli all'impresa che fa il lavoro sporco in città, l' impresa cui missione è quella di sterminare i cani non desiderati e abbandonati, l'impresa che si spaccia per "Associazione di protezione animale" e che con questo nome illude le persone che cercano una VERA Associazione di protezione animale.
Un consiglio terribile, che ha fatto sì che i tre cani dei turisti siano finiti nel canile di Puerto Real, che è anche pensione per animali.

Dopo averli lasciati in custodia, la coppia di italiani è tornata a riprendere i propri tre cani, e la macabra sorpresa non ha tardato a rivelarsi: dei tre ne hanno trovato solo una, Holly, conservata nel congelatore di questo lugubre posto, rinvenuta senza alcun segno di lotta, e gli altri due cani... Spariti.
I due italiani, completamente distrutti, denunciano il canile... e i cittadini di Cadiz continuano a dover subire le decisioni del loro Comune, che con le tasse dei cittadini appunto, paga un campo di sterminio che per "lavarsi la faccia" espone all'ingresso la scritta "Associazione protezione degli animali".


Denunciato il canile di Puerto Real al Seprona (il corpo delle Guardie forestali e ambientali nonchè zoofile spagnole)

Nel canile di Puerto Real vengono raccolti annualmente migliaia di cani e gatti, provenienti da vari Comuni della provincia di Cádiz. Gli animali raccolti sono uccisi con un paralizzante muscolare che viene indiscriminatamente iniettato provocando ai cani ed ai gatti una morte lenta causante agonia per asfissia, terribile sintomo che nella maggior parte delle volte può durare vari minuti, nei quali l'animale è assolutamente cosciente, sino a morire asfissiato appunto, visto che la paralisi affligge tutti i muscoli, compresi quelli dell'apparato respiratorio.
El Refugio, un'associazione madrilena, ha denunciato a maggio 2007 i fatti ma senza prove sufficienti, ma è dal 2002 che il canile riceveva denunce da parte delle associazioni di Cadiz. Mancavano però le prove dirette. Queste vengono raccolte dal SEPRONA (Servicio de Protección de la Naturaleza de la Guardia Civil, che indaga anche sui maltrattamenti agli animali) dopo avere ricevuto la denuncia di Simone ed Anna. Il Seprona denuncia a sua volta il padrone del canile, la direttrice, il veterinario ed i lavoratori dello stesso come presunti autori di maltrattamento animale e falsificazione di atti pubblici.


Simone ed Anna sono testimoni diretti ed è proprio grazie alla loro denuncia che finalmente vengono alla luce gli orrori sopracitati, che sono in atto da anni nel canile di Puerto Real. Questo canile figura come ditta a responsabilità limitata nel registro delle imprese e l'amministratore unico nonchè proprietario è un imprenditore edile locale, P. G. M. il nome della società è "Asociación Protectora de Animales" (!).
Secondo le associazioni locali in molti casi questo tipo di imprese, che accalappiano animali randagi, vogliono solo guadagnare soldi, fingendo di proteggere gli animali ma in nessun caso lo fanno. Il metodo di sacrificio degli animali impiegato dal canile di Puerto Real, secondo le associazioni, oltre a produrre un terribile maltrattamento seguito dalla morte, è molto economico, tanto che con circa 35 euro si possono sacrificare 10 tonnellate di cani e gatti.


2.000 persone in manifestazione contro i maltrattamenti agli animali - La manifestazione a Cadiz

Circa 2.000 persone, con cani salvati dal canile di Puerto Real, si sono ritrovati davanti al Comune di Cádiz.
Sono presenti tutte le associazioni locali ma anche associazioni di altre regioni, molti sono i cartelli e gli striscioni.
La concentrazione a Cadiz è trascorsa con normalità davanti al Comune fino circa le 12.00.

Questi sono alcuni dei Comuni che hanno posto in essere un appalto di raccolta di animali con il canile di Puerto Real: Cádiz, Puerto Real, Puerto de Santa Maria, Chiclana, Rota, Sanlucar de Barrameda, Medina de Sidonia, Conil, Barbate, Algeciras, San Roque, Castellar, Los Barrios, San Fernando tra gli altri. Questi Comuni, sebbene di tratti di un tema che concerne anche il pubblico, non stanno sospendendo l'appalto con il canile denunciato [...]
Si fa presente una dichiarazione di un testimone: "Il prodotto che viene usato per sacrificare gli animali è il Mioflex, paralizzante muscolare, il quale, in forma indiscriminata e con la stessa siringa e lo stesso ago, viene iniettato in qualsiasi parte del corpo di cani e gatti nelle diverse sezioni del canile." E aggiunge "Si vedono dentro ai box ed alle stanze cani morti insieme a cani vivi. Ho potuto vedere in varie occasioni animali in agonia accanto al resto dei cadaveri ammonticchiati nella sala che si trova dietro all'inceneritore".
Nel canile di Puerto Real vengono raccolti migliaia di cani e gatti ogni anno, provenienti da vari Comuni della provincia di Cadiz.
Secondo le Associazioni locali, queste ditte in molti casi raccolgono animali solo per una questione economica; fingono di essere realtà protezionistiche ma non lo sono [...]
“Si chiede ai Comuni che cessino gli accordi inerenti la raccolta di animali con questa impresa, che è coinvolta in un procedimento penale per delitto di maltrattamenti agli animali al Tribunale di Puerto Real, Cádiz. Questa situazione conferma che la maggior parte dei Comuni non ha alcuna sensibilità nei confronti degli animali e che l'unico intento è quello di farli togliere dalle strade e farli sterminare.”
7/10/2007

Simone è stato picchiato e arrestato dalla Guardia Civil......

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: tutticonsimone
Data di creazione: 09/01/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marialetiziadgl0arzano.caafannajd.enriquegira73matiremasandra.piombonibelaskunkMaduiepoforalessioViola231kaneddapsicologiaforenselupa_78
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom