Creato da un_guru il 21/02/2005

Il blog di Un-Guru

Consulenza Strategica di Impresa per la Qualità del Vivere

 

 

Soleterre Art For Peace: ROI all'878%. "Parola" di Un-Guru!

Post n°156 pubblicato il 17 Novembre 2008 da un_guru
 

La società di consulenza strategica e creativa Un-Guru, che cura alcune rubriche per Il Sole 24 Ore ed è opinion maker per diversi media, è stata partner tecnico dell'asta di beneficenza "Art for Peace", organizzata dalla National Gallery di Firenze e da Maurizio Costanzo a favore dei bambini malati di cancro a Kiev che Soleterre sostiene con il progetto "Un Sorriso in Corsia".

Un-Guru ha determinato il ROI (Return On Investment, indicatore utilizzato in economia e nel marketing per misurare il ritorno sugli investimenti) dell'iniziativa di raccolta fondi.

Soleterre era stata promotrice del coinvolgimento della società esterna al fine di restituire ai sostenitori ed ai partecipanti all'evento, in un'ottica di trasparenza e responsabilità, la reale dimensione della raccolta fondi in oggetto.

Nello specifico la società Un-Guru ha calcolato il ROI dell'iniziativa analizzando tutte le voci di costi e ricavi riguardanti l'evento ed ha valutato il risultato raggiunto anche alla luce dei cosiddetti asset intangibili, cioè di quegli elementi che hanno partecipato alla riuscita dell'iniziativa pur non essendo dati di natura strettamente economica.

Dalla relazione finale redatta da Un-Guru, da un punto di vista prettamente contabile, l'evento è costato a Soletere 6.262 euro - comprendenti costo del personale, vitto alloggio, trasporti e cancelleria - e ha portato un ricavo totale di 61.250 euro - comprendenti gli incassi della'asta, 43.550 euro, incassi da donazione collegate all'asta, 15.350 euro e una valutazione sui lotti in rimanenza che verranno rimessi all'asta, pari a 2.350 euro. Da tale analisi la società è così giunta a calcolare il ROI dell'intera operazione che è stato stimato all'878%.

Gli euro raccolti grazie ad "Art for peace" saranno destinati all'acquisto di un ecocardiografo - Ultrasound Machine per il reparto di oncologia pediatrica di Kiev e all'integrazione alimentare per 2.000 bambini ucraini malati di cancro ricoverati presso gli ospedali di Kiev dove lavora Soleterre.

Fonte: Ufficio Comunicazione
01/07/2008

http://www.soleterre.org/notizie-sociali/scheda_news.asp?IDNews=194

 
 
 

IL SOLE 24 ORE Rapporto "ETICA E IMPRESA"

Post n°155 pubblicato il 12 Novembre 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

11 Novembre 2008


Il bilancio sociale vale solo se è pensato
di Antonella Tagliabue, amministratore delegato, Un-Guru

Reportistica. I pro e i contro.
Da bandire. L'autocelebrazione è un danno: per questo non vanno nascosti criticità e sforzi per migliorarsi
La sfida. E' necessario che i documenti rendano conto delle realzioni fra i soggetti e delle performance economiche


Le regole auree del Bilancio Sociale
Obblighi normativi e finalità nella stesura dei bilanci sociali


I prodotti etici resistono alla crisi mondiale

di A. Daniele Iannotti, presidente, Un-Guru
Il mercato. Nel continente europeo gli investimenti Sri hanno raggiunto i 2.655 miliardi di euro di 3,4 in Italia


La religione fa da giudice

di Antonella Tagliabue, amministratore delegato, Un-Guru
Il caso. Iccr, centro interconfessionale sulla Csr


Per legegre gli articoli completi è possibile richiederli a: un-guru@un-guru.it

 
 
 

Viadeo apre in Messico

Post n°154 pubblicato il 06 Novembre 2008 da un_guru
 

La sede di Città del Messico rappresenta una pietra miliare nella strategia di sviluppo internazionale di Viadeo, business social network leader

Milano, 6 novembre 2008 - Viadeo, uno dei business social network leader a livello mondiale, annuncia oggi l’apertura del settimo ufficio internazionale in Messico. Viadeo continua così l’espansione del suo social network professionale in America Latina e conferma la sua strategia di globalizzazione.

L’apertura è stata ufficialmente annunciata dal co-fondatore e CEO di Viadeo, Dan Serfaty, durante un evento pubblico a Città del Messico. Questa scelta rappresenta una pietra miliare della strategia di sviluppo internazionale di Viadeo che, a partire da novembre 2006, si esplicita attraverso due direttrici principali: partnership strategiche con leader locali, come Tianji.com in China, e apertura diretta di uffici, così come nel caso di Città del Messico.

“Viadeo è il primo social network dedicato al business a offrire ai suoi membri servizi sviluppati a livello locale e personale locale per il supporto e lo sviluppo della rete”, commenta Dan Serfaty. “L’apertura di un ufficio Viadeo in Messico dimostra il nostro impegno nei confronti dei partner locali, con l’obiettivo di dare loro il miglior supporto possibile. A differenza dell’Asia, dove il lavoro con partner locali si è dimostrato la scelta vincente, abbiamo ritenuto che fosse cruciale investire in una sede messicana. Siamo così in grado di rispondere alle esigenze e alle aspettative dei professionisti locali, dato che non esisteva nessun altro fornitore di servizi sul mercato per il social networking professionale”

L’annuncio dell’apertura di una sede locale segue l’acquisizione da parte di Viadeo della community online spagnola ICTnet, primo passo per approcciare il mercato dell’America Latina.

“Siamo molto fieri di offrire alla business community messicana un servizio che ha già rivoluzionato il modo di sviluppare e condurre le relazioni di affari in Europa. Manager, professionisti e dirigenti potranno scambiarsi informazioni, consigli e contatti in un modo semplice e veloce, disponendo così di un aiuto per sviluppare e gestire il business, oltre che la propria reputazione” aggiunge Serfaty.

Semplicemente registrandosi su www.viadeo.com i nuovi membri messicani potranno utilizzare tutti i servizi di Viadeo, quali il networking professionale, la creazione e la partecipazione alle community di loro interesse, oltre che gli strumenti per gestire la propria reputazione. Gli iscritti potranno inoltre interagire facilmente con la community globale di Viadeo. Con 6 milioni di utenti già registrati nel mondo, Viadeo intende raggiungere la quota di 500mila nuovi membri in Messico, nei prossimi dodici mesi.


Viadeo
Lanciato nel 2004 dagli imprendiotri Dan Serfaty e Thierry Lunati, Viadeo.com è rapidamente divento uno dei business social network leader a livello mondiale con oltre 6 milioni di iscritti. Viadeo è presente con sedi e personale locale in mercati chiave quali Regno Unito, Francia, Spagna, Germania, Portogallo, Italia e con Tianji.com in Cina  Viadeo è uno strumento di business fondamentale che catalizza e rafforza i network professionali e, di conseguenza, aumenta le opportunità di business e di carriera. I membri di Viadeo usano il sito per soddisfare esigenze diverse in base alle loro effettive aspettative professionali quali: trovare clienti, trovare partner, assumere personale, farsi trovare dagli head hunter, scambiare informazioni e migliorare la propria reputazione.

 

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

L’eccellenza italiana è on-line su ViadeoNasce la community LeMadenItalie

Post n°153 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da un_guru
 

Milano, 17 ottobre 2008 – Viadeo, il social network dedicato al business, presenta LeMadenItalie, la community dedicata all’eccellenza italiana nel mondo.
LeMadenItalie è un network che assiste le aziende italiane in Francia e nei mercati di lingua francofona. L’obiettivo è supportare l’affermarsi dell’eccellenza italiana all’estero: moda, enogastronomia e turismo.
Viadeo vanta oltre 160mila manager e professionisti iscritti in Italia, e oltre 4 milioni nel mondo, che utilizzano la piattaforma per lo sviluppo di relazioni di business.
Community è il servizio gratuito che facilita gli incontri e consente lo scambio di esperienza tra chi condivide specifici interessi.

“La community LeMadenItalie rappresenta un ottimo esempio di come Viadeo permetta di sfruttare al meglio le potenzialità del networking, a favore del business. Inoltre, la presenza di Viadeo con sedi, personale e siti locali, in tutti i paesi in cui è presente, garantisce la comprensione delle modalità di business e, come in questo caso, rende più semplice, veloce ed efficace il contatto e lo scambio con manager e professionisti che operano su altri mercati” commenta Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

“La scelta di fare un pezzo di strada con Viadeo non è certo casuale. La capillarità del sistema sul territorio francese è un atout molto importante per il progetto che LeMadenItalie sta sviluppando e, il fatto che Viadeo abbia scelto l’Italia e che sul nostro territorio stia crescendo in maniera esponenziale, raddoppia le opportunità di creare un network veloce, di semplice utilizzo e di qualità con una vetrina su internet per tutti i nostri clienti” dichiara Barbara de Siena, fondatrice di LeMadenItalie.

Per iscriversi alla community LeMadenItalie www.viadeo.com/join/lemade 

Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Viadeo presenta Inprinting, la Community dei professionisti della grafica e della comunicazione digitale

Post n°152 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da un_guru
 

Inprinting - Fiera di Vicenza 8/11 ottobre 2008

Milano/Vicenza  - 8 ottobre 2008 – Viadeo, il social network dedicato al business, presenta Inprinting, la community dedicata alla grafica, comunicazione e stampa digitale.
La nuova community nasce in occasione di Inprinting, la fiera che da oggi e fino all’11 di ottobre riunisce a Vicenza i professionisti del settore.
Iscriversi a Inprinting è gratuito e consente di entrare in contatto e sviluppare relazioni con tutti coloro che si occupano dell’arte della grafica digitale, del documento personalizzato e della comunicazione one-to-one.
Inoltre, in linea con gli obiettivi di Inprinting 2008, sarà possibile scambiare opinioni ed esperienze su Green Printing e sviluppo sostenibile, e di come gestire in maniera responsabile il ciclo di vita del documento.
Tutti gli iscritti alla Community potranno anche accedere al network di professionisti, manager e imprenditori – oltre 150mila in Italia e 4 milioni nel mondo – che hanno già scelto Viadeo per sviluppare le relazioni di business.

“Ogni fiera di settore è un coacervo di idee e di imprenditorialità all’opera. E’ questa la motivazione che ci ha spinto a collaborare con Inprinting per favorire, attraverso Viadeo, lo sviluppo delle potenzialità inespresse di un’audience professionale di livello. Sono orgoglioso – dichiara Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia – di partecipare a questa esperienza”.

“Da sempre Inprinting ha promosso momenti di incontro in preparazione della manifestazione per favorire i contatti e le occasioni di business, condividere informazioni, confrontarsi sui temi e le tecnologie che saranno raccontati durante la rassegna. Da quest’anno abbiamo deciso di appoggiarci alla piattaforma di networking collaborativo di Viadeo perché è una rete completa, ben strutturata e risponde alle esigenze del nostro mercato di riferimento” dichiara Enrico Barboglio, Presidente di 4ITGroup, organizzatore di Inprinting 2008.

Viadeo a Inprinting
Viadeo sarà presente a Inprinting a stand Asso.it Xpleor Pad. B – Stand X00 X01 l’8, il 10 e l’11 ottobre.
Per iscriversi alla community Inprint
www.viadeo.com/join/inprint
Per informazioni su Viadeo www.viadeo.it
Per informazioni su Inprinting 2008 www.inprinting.it

 
Viadeo –
www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.


Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Accordo Viadeo-Advit: il banner diventa contestuale

Post n°151 pubblicato il 02 Ottobre 2008 da un_guru
 


 

Il sito di relazioni d’affari (150.000 utenti altamente profilati) affida la raccolta pubblicitaria alla concessionaria verticale.

 Milano, 2 Ottobre 2008 – Viadeo, il social network caratterizzato dalla partecipazione di manager, professionisti e associazioni di categoria, affida ad Advit la propria raccolta pubblicitaria.
«Grazie all’accordo con Viadeo acquisiamo uno strumento innovativo ed estremamente interessante per gli investitori: l’adv tabellare si contestualizza e il banner diventa efficace come una campagna di direct email marketing» spiega Paolo Pettinato, Socio Fondatore e Managing Director di Advit.

Viadeo consente infatti l’inserimento di una comunicazione estremamente mirata e perfettamente integrata con il contesto. Gli annunci pubblicitari vengono associati ai contenuti del sito e ciascun utente visualizza i messaggi più coerenti con il proprio profilo, gli interessi, le ricerche appena effettuate.
Viadeo è un Business Club Online animato da manager e professionisti con l’obiettivo di accrescere la propria rete di relazioni per aumentare le opportunità di business e di sviluppo della carriera.
I membri di Viadeo (150.000 utenti registrati, in costante crescita) utilizzano il network per molteplici esigenze: trovare clienti e/o partner, assumere personale, essere trovati dai selezionatori di risorse umane, scambiare informazioni, aumentare e gestire la propria reputazione. Viadeo si configura quindi principalmente come uno strumento di lavoro.
In questo ambito, l’advertiser sceglie con estrema precisione il target da raggiungere (sesso, età, settore e livello lavorativo, zona di residenza, interessi). La specializzazione di Advit e l’ottima piattaforma di Viadeo fanno il resto, consentendo l’inserimento del banner solo nelle pagine visualizzate dall’audience target, senza alcuna dispersione di investimento.
In più, ciascun utente di Viadeo riceve ogni settimana tramite e-mail il report della propria attività (totale contatti, nuovi contatti, chi ha consultato il proprio profilo, attività dei gruppi cui si partecipa. ecc.): una comunicazione che va molto oltre la newsletter e che da oggi conserte l’inserimento di una comunicazione pubblicitaria che risponde perfettamente alle esigenze del destinatario.

«La scelta di Advit si sposa perfettamente con la nostra filosofia professionale. La pubblicità su Viadeo sarà a supporto e incentivo delle attività di business. Una partnership firmata per portare avanti un progetto ambizioso» commenta Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.

ADVIT – www.advit.it
Advit è la concessionaria di pubblicità online specializzata sui portali verticali.
Nata dal settore IT e leader per le pianificazioni a target Business e ICT, Advit gestisce oggi un network di siti esperti, curati da appassionati che parlano ad appassionati, e organizzato in 8 canali tematici, altamente profilati e seguiti da un’audience attenta ed esigente.
Advit offre diverse soluzioni di advertising, tutte accomunate da un plus commerciale chiaro: minima dispersione di investimento e massima efficacia di comunicazione.


Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Viadeo e Nokia: Business in Relax, la tecnologia che migliora la vita

Post n°150 pubblicato il 26 Settembre 2008 da un_guru
 

Milano, 26 settembre 2008 – Viadeo, il business social network per lo sviluppo di relazioni professionali, partecipa a Business in Relax, l’iniziativa di Nokia che ha l’obiettivo di dimostrare come l’utilizzo delle nuove tecnologie migliori la qualità della vita lavorativa, e quindi quella personale, e la gestione del proprio tempo.

Nokia Business in Relax si tiene a Milano dal 22 settembre al 5 ottobre e successivamente si sposterà a Roma. L’iniziativa prevede l’allestimento di uno spazio di 150 mq realizzato nel rispetto dei principi del feng shui e dei codici della bio-architettura. All’interno sono ospitati i Temporary Work Space, spazi polifunzionali, disponibili gratuitamente, per lavorare in una struttura diversa dal classico ufficio. Sale riunioni, Internet Wi-fi, il maxi-schermo, i telefoni ma anche massaggi e tisane rilassanti saranno a disposizione di coloro che vorranno prenotarsi on-line e provare una gestione più libera e nuova dei modi e luoghi di lavoro.

Viadeo, www.viadeo.it, sarà presente dal 29 settembre al 3 ottobre, dalle ore 14 alle 18, per illustrare i vantaggi e le potenzialità del suo network per lo sviluppo di relazioni di business.
Viadeo conta più di 4 milioni di manager e professionisti iscritti nel mondo e oltre 150mila in Italia. Uno specifico incontro, che si tiene giovedì 2 ottobre alle 16.00, sarà dedicato alle associazioni professionali e di categoria.

“Siamo lieti di partecipare a questa iniziativa, perfettamente in linea con la nostra filosofia. Viadeo è una piattaforma innovativa il cui obiettivo è facilitare le relazioni di business. La nostra tecnologia è al servizio di manager, professionisti e imprenditori affinchè possano gestire facilmente, e senza stress, i propri contatti professionali, grazie a uno strumento che ne amplifica la quantità e la qualità” dichiara Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

Informazioni
Nokia.Business in Relax:
·         dal 22 settembre al 5 ottobre a Milano, presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli tra Via Palestro e Corso Venezia.
Per ulteriori informazioni o per prenotare gli spazi
www.businessinrelax.it 

Viadeo a Nokia.Business in Relax:
·         Dal 29 settembre al 3 ottobre, dalle ore 14.00 alle 18.00, presso i Giardini Pubblici Indro Montanelli tra Via Palestro e Corso Venezia.
·         Incontro dedicato alle assocuazioni professionali, giovedì 2 ottobre alle 16.00
Per ulteriori informazioni
www.viadeo.it

Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di
costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hub per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo. it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.
 

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Il calo dei grandi donatori frena le entrate del Wwf

Post n°149 pubblicato il 24 Settembre 2008 da un_guru
 
Tag: un-guru, wwf
Foto di un_guru

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 22 settembre 2008

Oltre all’acqua reale bisogna considerare anche quella virtuale. E’ il monito lanciato dal Wwf, World Wild Fund for Nature, in occasione della settimana mondiale dell’acqua che si è svolta a Stoccolma a fine agosto. Per consumo virtuale di acqua si intende quello importato e che si “nasconde” nei beni acquistati all’estero.
La stima del fabbisogno giornaliero di acqua per le esigenze di vita è di 2,5 litri. In Italia il consumo reale è pari a 215 litri al giorno a testa ma, secondo il Wwf, quello virtuale (nascosto nel cibo, nell’abbigliamento e in altri beni) è addirittura 30 volte superiore. L’Italia, insieme con Brasile, Messico, Giappone e Cina è tra i maggiori importatori di acqua virtuale al mondo.
Il Wwf è la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura. E’ stato fondato in Svizzera nel 1961 ed è presente nel nostro paese dal 1966.
Dall’esame di bilancio, relativo al 2007, emerge che nell’anno in questione Wwf Italia ha raccolto 19,7 milioni di euro, il 5,2% in meno rispetto al 2006. I privati cittadini contribuiscono con 10,7 milioni di euro, mentre i finanziamenti di enti (sia pubblici che privati) sono di poco inferiori ai 6,2 milioni di euro.
Rispetto al 2006 sono in calo le entrate da legati e grandi donatori che passano da circa 5,5 milioni di euro a poco meno di 3,2 milioni di euro.
Le uscite sono pari a 21,9 milioni di euro e sono dedicate per il 76,8%, oltre 16,8 milioni di euro all’attività istituzionale, mentre i costi di promozione incidono per il 17,2% (quasi 3,8 milioni di euro) e quelli di gestione per il 5,4%, equivalenti a poco meno di 1,2 milioni di euro.
Nel corso dell’anno in esame, Wwf registra un generale miglioramento nell’allocazione delle risorse: i fondi dedicati all’attività di missione passano dal 55% del 2006 al 76,8%, diminuisce l’incidenza dei costi di promozione e si riducono notevolmente i costi di gestione.
L’esercizio si chiude con un disavanzo di oltre 2,2 milioni di euro, risultato che deve però tenere in considerazione i numeri del cosiddetto sistema Wwf. Infatti il bilancio, disponibile on-line sul sito
www.wwf.it, si riferisce alla sola Www Italia Onlus.
L’associazione è però da qualche anno affiancata da altre strutture quali la Fondazione Wwf Italia - che a sua volta possiede la società Wwf Ricerche e Progetti, dedita agli studi e alle ricerche sugli ecosistemi - e Wwf Oasi, che gestisce le aree tutelate di proprietà dell’associazione o quelle affidate da terzi (enti pubblici) al Wwf, cui si aggiungono le cosiddette Oasi affiliate che possono essere di proprietà sia pubblica che privata. Considerando l’intero sistema Wwf, i fondi raccolti l’anno scorso ammontano a circa 21,6 milioni di euro, ai quali si aggiungono i 7milioni di euro di disponibilità della fondazione dall’esercizio 2006.
Nel 2007 Wwf ha potuto contare sul sostegno di 300mila soci, 400mila donatori e di oltre 40mila contribuenti che attraverso il cinque per mille consentono di raccogliere più di 975mila euro. Attualmente l’associazione è impegnata in varie campagne, tra cui “GenerAzione Clima” che punta a ridurre del 30% le emissioni dei gas a effetto serra entro il 2020. In base a un recente sondaggio della Commissione Europea (Eurobarometro) la principale preoccupazione dei cittadini dell’Unione dopo la povertà (68%) è proprio il mutamento del clima (62%). L’Italia però è in controtendenza rispetto al dato generale e si piazza penultima nella classifica, insieme con il Portogallo e dietro la Repubblica Ceca, con appena il 47% dei cittadini preoccupati dai cambiamenti climatici.

 
 
 

Post N° 148

Post n°148 pubblicato il 23 Settembre 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Passi avanti di Aifo nell’impiego delle risorse

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 15 settembre 2008

Aifo, Associazione italiana amici di Raoul Follereau, è un’organizzazione non governativa che si ispira all’opera del giornalista e poeta francese ed è nata nel 1961 con l’obiettivo di combattere la lebbra.
Prevenzione, cura e riabilitazione delle persone affette dal morbo di Hansen (questa la denominazione scientifica della malattia che prende il nome del medico norvegese che ne identificò il batterio patogeno), sono gli ambiti d’intervento dell’associazione che nel corso del tempo ha esteso le sue competenze ai servizi sanitari di base per le popolazioni più povere e alle iniziative di riabilitazione e reinserimento sociale di persone con disabilità.
Secondo gli ultimi dati disponibili, relativi al 2007, Aifo ha registrato nell’ambito dei progetti sostenuti nel corso dell’anno più di 22mila nuovi casi di lebbra. Rispetto al 2006 l’associazione registra una diminuzione dei nuovi casi in Africa e Asia, ma rimangono stabili le percentuali relative ai bambini, indice della trasmissione della malattia all’interno di una comunità. Preoccupante è invece l’aumento, seppure lieve, delle persone alle quali la lebbra causa una forma di disabilità, conseguenza che potrebbe essere evitata se diagnosi e cura avvenissero nella fase precoce della malattia. Secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) vi sono nel mondo tra i due e i quattro milioni di persone con disabilità dovute alla lebbra, le quali necessitano di assistenza e riabilitazione. In Italia, secondo i dati dalla Società italiana di hansenologia, tra il 2000 e il 2006 si sono registrati 61 nuovi casi di lebbra, con una diminuzione progressiva di quelli autoctoni e un aumento di quelli collegati all’immigrazione.
I dati relativi ai casi riscontrati e alla diffusione della malattia sono disponibili all’interno del bilancio sociale 2007 di AIFO, consultabile on-line sul sito 
www.aifo.it.
Il documento contiene anche la descrizione dei progetti sostenuti e dei relativi beneficiari.
Il bilancio, sottoposto a revisione esterna, registra entrate per quasi 6 milioni di euro, in leggera crescita (più 2,3%) rispetto all’anno precedente. Le offerte ricevute da privati superano i 4,2 milioni di euro, mentre si riduce, rispetto al 2006, il contributo del ministero degli Affari esteri: da oltre 500mila euro a poco meno di 400mila.
I lasciti superano i 460mila euro, in crescita del 60% anno su anno. Data la sua natura, peraltro, questa fonte di entrata è caratterizzata da un andamento irregolare.
Il 65,8% degli impieghi, oltre 4,1 milioni di euro, è dedicato all’attività istituzionale, mentre i costi di promozione incidono per il 12,4% (780mila euro) e quelli di gestione per il 10,4% (655mila euro). Rispetto all’anno precedente migliora l’allocazione delle risorse: diminuiscono i costi di promozione e gestione e si riduce il disavanzo che nel 2007 è di 327mila euro mentre era di circa 980mila nel 2006.
Nel 2007 AIFO ha sostenuto 129 progetti di cui hanno beneficiato oltre 570mila persone.
L’associazione opera in Africa, America del Sud e Asia. A questo proposito occorre ricordare che in determinati Paesi (Brasile, Nepal, Mozambico e Repubblica Democratica del Congo) la lebbra è ancora ufficialmente un "problema di salute pubblica", in quanto colpisce più di una persona ogni diecimila abitanti.
Dato che i pregiudizi sociali collegati alla malattia continuano a essere un grave problema in molte comunità, l’associazione interviene anche con attività di riabilitazione socio-economica
erogando prestiti, promuovendo corsi di formazione professionale, impiegando persone con disabilità in laboratori protetti e – per quanto riguarda i bambini - fornendo assistenza in modo che possano frequentare la scuola.

 
 
 

Post N° 147

Post n°147 pubblicato il 23 Settembre 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Sostegno a distanza, la ricchezza di Namestè

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 8 settembre 2008

Lo hanno chiamato “Progetto Nonnina s.p.b.a. (società per buone azioni) e ha l’obiettivo di aiutare le vedove sole che hanno bisogno di sostegno, anche economico, e di acquistare medicinali. E’ un programma dell’associazione Namastè che prevede la vendita di “buone azioni”, al prezzo di cinquanta euro l’una.
L’organizzazione, che prende il nome dal tradizionale saluto indiano - traducibile come “Onore a te” - aiuta soprattutto bambini e ragazzi che vivono in condizioni di estrema povertà. Nata nel 1996 ha sede a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, e opera in India negli stati del Kerala e del Tamil Nadu.
Namastè si finanzia principalmente attraverso lo strumento del sostegno a distanza, destinato sia a bambini che vivono presso la famiglia naturale che a quelli ospitati presso le case-famiglia appositamente create.
Dall’esame di bilancio, relativo al (senza ricorrere all’aiuto di istituzioni ed enti pubblici), una cifra in crescita del 20,6% rispetto all’anno precedente. I contributi derivanti dal sostegno a distanza sono pari a 194mila euro, il63% dei proventi complessivi: in questo ambito il principale finanziatore, con 131 bambini adottati, è Farmacisti in Aiuto, una onlus a cui aderiscono molte farmacie comunali italiane nata per iniziativa della federazione nazionale di categoria, Assofarm. I contributi di Farmacisti in Aiuto vengono anche impiegati per finanziare delicatti interventi chirurgici al cuore o ai reni.
Gli impieghi sono di poco superiori a 288mila euro e sono destinati per il 93,1%, 268mila euro, all’attività istituzionale, mentre i costi di gestione incidono per il 6,7%, poco più di 19mila euro. A quest proposito, l’associazione sottolinea che, nel corso della sua storia, i costi di gestione non hanno mai superato il 10% del totale delle offerte.
Per ogni euro di entrata sono 87 i centesimi dedicati alla “mission”, risultato che deve tenere conto dell’avanzo di circa 22mila euro.
Il bilancio è disponibile on-line, sul sito internet
www.namaste-adozioni.org, insieme alle schede relative a ogni progetto.
Namastè aiuta, attraverso le adozioni a distanza, 850 bambini e, con le buone azioni, quasi 200 “nonnine”. L’associazione, inoltre, ha recentemente inaugurato un centro polifunzionale, il “People’s Home”, che comprende asilo, centro studi, dispensario medico, un negozio cooperativo e un’attività di produzione di zaini.
Nel villaggio di Vettumadai (Tamil Nadu), colpito dallo tsunami del dicembre 2004, Namastè è intervenuta garantendo un aiuto alle 41 famiglie che ci vivono.
Tutti i bambini e gli anziani del villaggio sono infatti stati adottati, ogni famiglia ha ricevuto in dono una capra ed è stata ricostruita la fabbrica di produzione di corda in fibra di cocco, principale attività economica del villaggio, con macchine più moderne ed efficienti.
Per i bambini si è organizzato un asilo e un centro studi; inoltre, ad anziani, vedove e malati è stato garantito un supporto mensile per cibo e medicine.
Per il prossimo futuro Namastè vorrebbe estendere ai villaggi vicini le buone pratiche sperimentate con successo a Vettumadai e, oltre alle forme tradizionali di donazione, richiede contributi per l’acquisto di capre e mucche.
Cinquemila euro è invece il fabbisogno per l’avviamento e il mantenimento di un anno di un progetto “Sport per la vita”, già sperimentato con successo in quattro villaggi.
Oltre all’attività sportiva, attraverso la pratica della pallavolo, vengono garantiti a bambini e ragazzi regolari controlli medici e l’integrazione della loro dieta, tradizionalmente povera di proteine, con latte e uova. Il progetto prevede, non solo l’acquisto di reti, attrezzatura, palloni, scarpe e divise, anche delle borse di studio allo scopo di alleggerire le famiglie dal peso economico dell’educazione dei ragazzi e di invogliare i giovani a continuare sia gli studi che la pratica sportiva.

 
 
 

Post N° 146

Post n°146 pubblicato il 23 Settembre 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Progetti per aiutare bambini malati e poveri

 

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 1 settembre 2008

 

Amas (Associazione monfortana aiuto e solidarietà) è un’organizzazione impegnata nel sostegno a bambini, soprattutto orfani, e alle loro comunità. La sua attività si concentra attualmente in tre grossi progetti in Malawi, Perù e Brasile.

In particolare, in Brasile il sodalizio ha realizzato il Sitio Agar per ospitare i bambini colpiti dal virus dell’hiv e abbandonati, in molti casi condannati.

Per quelli che invece si sono “negativizzati”, come può avvenire in seguito alle terapie antiretrovirali che contrastano la riproduzione del virus e consentono al sistema immunitario di riprendere a funzionare, Amas ha realizzato la Casa di Ismaele, dove i bambini vivono, hanno la possibilità di frequentare la scuola e sono sottoposti a regolari controlli medici.

MeuBrasil - che opera a sua volta in Brasile, negli stati di Tocantins e di Bahia - ha l’obiettivo di garantire l’istruzione a bambini e adolescenti poveri. L’associazione, che compie 10 anni nel2008, ha inaugurato lo scorso agosto una nuova Escola Arte e Lavoro nella favela di Mata Escura e Calabetão di Salvador, dove 100 ragazzi frequentano corsi di mosaico, disegno, pittura, ceramica e scultura. La struttura ospita inoltra l’unica biblioteca di tutta la favela: per sostenerne l’attività è possibile contribuire all’acquisto di album, pennelli, colori o con un contributo di 50 euro, di 3 metri quadri di piastrelle per mosaico.

In base all’esame di bilancio, relativo al 2007, i proventi di Amas risultano di poco superiori a 274mila euro, in crescita del 16,9% rispetto al 2006, e comprendono l’avanzo di circa 85mila euro registrato l’anno precedente. Le quote associative e le rette per adozioni rappresentano la fonte principale di entrata con 123mila euro.

Gli impieghi sono di poco superiori ai 207mila euro e sono destinati per il 97,9%, circa 203mila euro, all’attività istituzionale, mentre i costi di marketing e promozione incidono per poco più di 4mila euro. Per ogni euro di entrata i centesimi dedicati agli scopi sociali sono 74, risultato che deve tenere conto dell’importante avanzo di gestione di quasi 67mila euro.

MeuBrasil registra entrate di poco inferiori ai 220mila euro, in crescita di oltre il 64% rispetto all’anno precedente. L’80% dei proventi, oltre175mila euro, è vincolato a specifici progetti, mentre il contributo del sostegno a distanza è di poco superiore a 21mila euro. Gli impieghi, 209mila euro, sono destinati per il 93,8%,195mila euro, all’attività di missione, mentre i costi di gestione incidono per il 3,2%, circa 6.600 euro, e quelli di promozione per l’2,6%, 5.300 euro.

L’anno si chiude per MeuBrasil con un avanzo di circa 11mila euro e, per ogni euro di entrata, sono  89 i centesimi dedicati all’attività caratteristica.

Entrambe le associazioni pubblicano online, sui rispettivi siti, il bilancio e le schede relative ai progetti sostenuti.

Per quanto riguarda Amas, il Malawi è il Paese che nel 2007 ha ricevuto più fondi, con oltre 179mila euro. Secondo stime dell’associazione, oltre il 65% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. A Mpiri, dopo aver costruito una scuola materna, l’associazione ha realizzato un dispensario medico dato che, oltre all’Aids, sono molto diffuse anche malattie come la malaria e il colera.

MeuBrasil, che opera anche attraverso lo strumento del microcredito, è alla ricerca di finanziamenti, dai 2 ai 5mila euro, per progetti che hanno come obiettivo la produzione e commercializzazione di miele e succhi di frutta, per garantire un reddito a diverse comunità che, grazie a queste iniziative, si riuniscono in associazioni.

 

 

 
 
 

Al via MotorsportE’ su Viadeo la prima community professionale dedicata al mondo del racing

Post n°145 pubblicato il 22 Settembre 2008 da un_guru
 

Milano/Modena 22 settembre 2008 – Assomotoracing, l’associazione del motorismo da competizione, e Motorsport ExpoTech, il primo salone dedicato al mondo motorsport da competizione, hanno scelto Viadeo per creare la prima Community professionale  al mondo dedicata al motorsport.
Motorsport è una piattaforma professionale dedicata agli operatori che operano nei settori dell’auto, della moto, del kart, della nautica, dei mezzi speciali di competizione e più in generale del motorismo coprendo tutta la filiera produttiva partendo dalla subfornitura e arrivando fino alla pista.
Viadeo è uno dei principali social network dedicati al business, con oltre 4 milioni di professionisti, manager e imprenditori iscritti in tutto il mondo.

Motorsport è una community che parla sia italiano che inglese, aperta dunque anche agli operatori internazionali, e rappresenta un’assoluta novità nel settore.
Durante la manifestazione Motorsport ExpoTech, che si terrà i prossimi 16 e 17 ottobre 2008 a Modena - (quartiere fieristico ModenaFiere) - i professionisti del settore avranno l’opportunità di conoscere la nuova community e i vantaggi che offre, oltre che rafforzare anche off-line le relazioni e i contatti di business che hanno sviluppato on-line, grazie a Viadeo.
Su Motorsport è inoltre disponibile un servizio di matching che consente di organizzare appuntamenti fra operatori e/o visitatori da tenersi durante la fiera.
E’ anche possibile utilizzare gli strumenti innovativi e web 2.0 offerti da Viadeo per invitare fornitori, clienti e partner alla manifestazione oltre che partecipare, attraverso i forum, ai seminari tematici che si sviluppano su un programma di oltre trenta appuntamenti tra convegni e workshop. Ma la community rappresenta soprattutto uno strumento potente per lo sviluppo di relazioni di business, prima, durante e dopo la fiera.

“Quando si pensa al mondo del racing troppo spesso si riduce il tutto, in maniera semplicistica, alle auto e ai piloti. In realtà si tratta di un mondo ricchissimo di professionalità che spaziano dalla progettazione alla realizzazione di prodotti di eccellenza, dietro i quali si celano competenze uniche. Siamo lieti di offrire a questi professionisti le opportunità di contatto e visibilità di  Viadeo, rafforzando ulteriormente il grande lavoro fatto degli organizzatori di Motorsport Expo Tech" commenta Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

“Grazie alla creazione della prima community al mondo dedicata a questo settore Assomotoracing e Motorsport ExpoTech insieme a Viadeo possono offrire a tutti gli operatori del settore un’opportunità ineguagliabile: la possibilità di sviluppare  contatti con profili professionali di altissimo livello - tecnici e ingegneri di case automobilistiche e fornitori della Formula1 ma anche dei settori aerospazio e difesa -, sviluppare la concreta disponibilità di una piattaforma per dispiegare il proprio network di fiducia” aggiunge Biagio Oppi, Responsabile Public Relations di Assomotoracing e Motor Sport Expo Tech. “Infine, tramite Motorsport, gli utenti potranno condividere conoscenze su prodotti e processi innovativi, confrontarsi tra loro su temi tecnici  e disporre di strumenti innovativi per testare gli interessi del mercato”.

Per iscriversi a Motorsport www.viadeo.com/join/motorsport
Per ulteriori informazioni su Motorsport Expotech www.motorsportexpotech.it

Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.
 

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 

 
 
 

Viadeo annuncia il suo supporto alle applicazioni OpenSocial al Google Developer Day 2008

Post n°144 pubblicato il 18 Settembre 2008 da un_guru
 

L’appuntamento di Milano del Google Developer Day 2008 è per il 21 Ottobre.

Parigi, 18 settembre 2008 – Oggi durante la data di Parigi del Google Developer Day, Viadeo, il leader mondiale per il business social network, annuncia di rafforzare il suo impegno con sviluppatori e utenti attraverso l’adozione di un nuovo set di API (Application Programming Interface) OpenSocial per creare applicazioni di social networking su web.
Il Google Developer Day 2008 è una manifestazione che prevede una serie di convention in varie location nel mondo e ha l’obiettivo di riunire gli sviluppatori affinché possano apprendere i nuovi prodotti e i nuovi tool di Google direttamente da chi li ha progettati.
Durante questi eventi che durano una giornata sono previsti seminari e workshop su tecnologie web quali Google Maps, OpenSocial, Android, Gears, Google Web Toolkit e molti altri.
Viadeo interverrà con una significativa e importante presenza a molti Google Developer Days in tutta Europa, incluso Londra, Parigi, Madrid, Monaco e Milano per presentare l’utilizzo di tecnologie OpenSocial a fianco dei progettisti che li hanno ideati e sviluppati.

Lanciate a novembre 2007, le API OpenSocial di Google offrono agli sviluppatori una serie di strumenti per realizzare e potenziali applicazioni di tipo social attraverso siti web, applicazioni web e social network. Essendo partner del progetto fin dall’inizio, Viadeo, così come Tianji, la sua filiale cinese, ha lavorato a stretto contatto con i team di sviluppatori di Google.
“L’adozione di OpenSocial è un’ulteriore conferma della nostra strategia: l’apertura dell’ambiente Internet. In questo contesto Viadeo ha fornito le sue migliori risorse per questo importante progetto e terrà molto presto un OpenSocial Hackathon a Casablanca in Marocco, con il supporto di Google” dichiara Ariel Messas, Vice President Engineering di Viadeo.
“Siamo molto felici che Viadeo sia parte di questa iniziativa” aggiunge Eric Tholome, Product Manager di Google. “Si tratta di una grande opportunità per gli sviluppatori e gli utenti europei. OpenSocial consente alla Rete di diventare migliore, più utile e più sociale. Non vediamo l’ora di vedere i risultati dell’implementazione di OpenSocial da parte di Viadeo”.
Una volta validata, ogni applicazione sviluppata con le specifiche OpenSocial per un sito, come Viadeo, può essere installata sul cruscotto di tutti i suoi membri. Inoltre quella stessa applicazione può essere utilizzata all’interno di qualunque altro sito abilitato per OpenSocial, incrementandone di conseguenza la loro visibilità.
Gli sviluppatori beneficeranno della viralità degli utenti della rete di Viadeo in tutta Europa, e i membri di Viadeo potranno usufruire di un maggiore accesso a nuove applicazioni di alto livello e alla personalizzazione del proprio cruscotto di navigazione.
“Sviluppare servizi che rispondono perfettamente alle esigenze e alle aspettative dei nostri membri aiuta la nostra crescita. Siamo ansiosi di implementare questi nuovi strumenti che consentiranno agli utenti di Viadeo di arricchire il loro ambiente di social network e le loro relazioni professionali” conclude Ariel Messas.

Viadeo (www.viadeo.it)
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Viadeo: community e web 2.0 per sviluppare le associazioni - 19/09/08 ore 14.30 Vicchio di Mugello

Post n°143 pubblicato il 17 Settembre 2008 da un_guru
 

Milano, 17 settembre 2008- Comprendere come la Rete e i più innovativi strumenti web 2.0 e per il social network possono aiutare la crescita delle associazioni e facilitare la gestione dei processi interni. È questo l’obiettivo del convegno promosso da Viadeo, il social network dedicato al business con oltre 4 milioni di iscritti professionali in tutto il mondo e l’unico presente con una propria sede in Italia.
L’incontro “Web 2.0 per le Associazioni. Le Community come strumento di sviluppo” si terrà venerdì 19 settembre a partire dalle 14.30 presso Villa Campestri, a Vicchio di Mugello (FI).
Ad aprire i lavori la testimonianza di alcune associazioni che già utilizzano il servizio Community di Viadeo per sviluppare e gestire le relazioni, non solo tra gli associati.

“Sono già 25 le organizzazioni che in Italia hanno scelto Viadeo community. Alcune di queste sono oggi testimonial dei vantaggi che offriamo loro, partecipando a un evento che coinvolge associazioni e aziende che raggruppano oltre 1 milione di  associati e che in questo workshop potranno valutare le opportunità offerte dal nostro straordinario strumento di visibilità e comunicazione. Conoscersi è il primo passo, Viadeo Italia è la realtà che fa incontrare i professionisti” commenta Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

I temi all’ordine del giorno
- Comprendere le trasformazioni del Web 2.0 e i suoi impatti sui processi associativi
- Confrontarsi con esperienze italiane di coltivazione di community associative in organizzazioni pubbliche e private, attraverso la narrazione dei testimonial.
- Strumenti e metodologie di lavoro per le community

Seguirà una sessione di Domande e Risposte, aperta al pubblico

I relatori
- Saluto, Lucia De Siervo, Assessore Informatica Comune di Firenze
- Mirko Lalli, Responsabile marketing e comunicazione, Fondazione Sistema Toscana
- Andrea Falzin, Direttore Generale, Viadeo Italia
- Cristiano Uva, Managing Director Ulisse Viaggi (Sponsor Team Ferrari Challenge)
- Sabrina Mossenta, Community Marketing Leader, Viadeo Italia
- Biagio Oppi, Responsabile Public Relations, Assomotoracing e Motor Sport Expo Tech
- Giorgio Fontana, Direttore Editoriale, Italiageomagazine
- Adriano Gazzerro, Amministratore Delegato, ADV Scream
- Bruno Conte, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne, Corpo Nazionale Medici Volontari
Modera l’incontro A. Daniele Iannotti, President & Chief Strategist, UN-GURU, società di consulenza strategica, autore di diverse rubriche su Il Sole 24 Ore dedicate all’associazionismo e al non profit.

Il convegno può contare sul patrocinio di Provincia di Firenze, i Comuni di Firenze, Vicchio di Mugello e Fondazione Sistema Toscano.


Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.

 

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Post N° 142

Post n°142 pubblicato il 15 Settembre 2008 da un_guru
 

Nasce la Divisione Lusso di Un-Guru 
A. Daniele Iannotti è Direttore Strategico

Milano, 15 settembre 2008 – Un-Guru, società di consulenza strategica per la qualità del vivere, presenta la nuova Divisione Lusso specificamente dedicata a moda, cosmetica, accessori, hard luxury, prodotti di alta gamma e servizi. A. Daniele Iannotti è il Direttore Strategico della nuova divisione.
"La Divisione Lusso nasce dall’esperienza acquisita con alcuni prestigiosi marchi con l’obiettivo di aiutare le aziende del settore ad affrontare la maggiore sfida del prossimo futuro: il progressivo cambiamento nei comportamenti dei clienti verso nicchie e marchi capaci di esprimere e creare una comunità di valori. Abbiamo già sperimentato con successo soluzioni innovative, sia a livello nazionale che internazionale” commenta A. Daniele Iannotti, Presidente di Un-Guru e neo Direttore Strategico della Divisione Lusso.

A. Daniele Iannotti, 46 anni, ha fondato Un-Guru, di cui oggi è Presidente e responsabile per le strategie, con lo scopo di sviluppare il successo di aziende e organizzazioni che con i loro prodotti e servizi migliorano la qualità del vivere; per una vita più facile, più sana, più interessante, più piacevole. In linea con la sua filosofia Un-Guru vanta una forte specializzazione sui temi della sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e la responsabilità sociale e autore a questo proposito di articoli, rubriche, dossier e approfondimenti per il quotidiano Il Sole 24 Ore.

 Iannotti ha acquisito una ventennale esperienza nella consulenza per grandi società nazionali e internazionali tra le quali: Collistar, Hitachi, Unicef, Panasonic, Sony, Yahoo, Mondadori, Gruppo Fiat, Gruppo Telecom Italia, IBM, Intel, Microsoft.

Prima di Un-Guru ha aperto e diretto la filiale italiana di una società internazionale leader nella consulenza di comunicazione e marketing e, precedentemente, è stato socio in una delle principali agenzie italiane di comunicazione integrata nel settore tecnologico.

E’ docente in numerosi corsi per il management di aziende, enti pubblici e organizzazioni non profit e relatore in convegni e seminari.

A. Daniele Iannotti è autore di articoli per Il Sole 24 Ore, membro del Consiglio Direttivo di ManagerZen, associazione non profit per una nuova cultura d’impresa, e Vice Presidente di LMPLG, associazione culturale che si occupa di promuovere i giovani artisti di diverse discipline. E’ appassionato di musica, arte e viaggi.
 

Un-Guru (www.un-guru.it) è un’innovativa società di consulenza strategica che opera per la qualità del vivere. È tra le più competenti realtà a livello internazionale sui temi della responsabilità sociale di impresa e dello sviluppo sostenibile, temi per i quali  è autore di rubriche, dossier e approfondimenti per Il Sole 24 Ore e diversi altri media. Presso la sede di Milano è situato l’Un-Guru Lab, dedicato allo sviluppo e alla realizzazione di progetti innovativi, a cui partecipano anche Università e Centri di Ricerca. Gli uffici di Roma ospitano l’Un-Guru Gallery, uno spazio dedicato alle esposizioni di giovani artisti e a incontri sui temi della cultura di impresa e dello sviluppo sostenibile. L’Un-Guru Network è un business social club online. L’iscrizione è aperta e gratuita ma riservata a coloro che condividono l’interesse per i temi dello sviluppo sostenibile, della responsabilità sociale di impresa e più in generale della qualità del vivere.

 

Per ulteriori informazioni, riservato alla stampa:
UN-GURU Strategic Thinking
Tel. 02.48021956 
E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Post N° 141

Post n°141 pubblicato il 11 Settembre 2008 da un_guru
 

Profit e non profit si incontrano on-line

Professionisti e solidali: su Viadeo la community del Corpo Nazionale Medici Volontari

www.viadeo.it: i medici volontari in Rete per farsi conoscere e trovare nuovi associati
 

Milano/Torino 10 settembre 2008 – Il Corpo Nazionale Medici Volontari (CNMV), organizzazione di volontariato che opera per garantire il diritto alla salute, ha scelto Viadeo, l’unico social network dedicato al business presente in Italia, per creare la propria community on-line.
Community è il servizio che consente a ogni organizzazione di gestire e promuovere la vita associativa e le relazioni tra gli iscritti, oltre che di entrare in contatto con gli oltre 150mila manager e professionisti italiani, e gli oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, che hanno già scelto Viadeo.

“Chi conosce Viadeo sa bene che i nostri professionisti non pensano solo al business, ma sono molto attenti ai temi relativi alla solidarietà sociale” dichiara Andrea Falzin Direttore Generale di Viadeo Italia. “Non poteva quindi mancare il supporto di Viadeo, attraverso la Community, a questa lodevole iniziativa del terzo settore. Al centro della nostra attenzione rimane la professionalità delle persone in tutte le sue espressioni, sia profit che non profit.”

“Il Corpo Nazionale Medici Volontari ha firmato l’accordo con Viadeo per garantire un vantaggio a tutti gli iscritti, in termini di opportunità e visibilità sul web, nonché per raccogliere altri operatori volontari per far crescere l’azione della associazione e condividere le esperienze territoriali” dichiara Bruno Conte, Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne del Corpo Nazionale Medici Volontari e Amministratore della Community CNMV.

La Community del Corpo Nazionale Medici Volontari, online su www.viadeo.com/join/cnmv, sarà presentata ufficialmente durante il convegno “Volontariato, Sanità Sociale e Responsabilità Sociale delle Imprese: alcuni progetti per Torino”, che si terrà sabato 13 settembre 2008, alle ore 16, presso Palazzo Graneri della Roccia, via Bogino 9.

Il convegno affronterà temi quali l’assistenza alle fasce più deboli della popolazione, le opportunità di intervento sanitario nelle aziende ed il soccorso sanitario in situazioni di calamità naturale tramite interventi di protezione civile.

In questo contesto la presentazione della nuova Community su Viadeo costituirà un primo esempio di come imprese e professionisti possono collaborare al miglioramento degli standard assistenziali.

Corpo Nazionale Medici Volontari – www.medicivolontari.it
L’associazione CNMV non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel campo medico-sanitario e socio-sanitario, e avvalendosi in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti, svolge attività di Soccorso Sanitario di Emergenza e attività di Protezione Civile, Assistenza medico-sanitaria, socio sanitaria e supporto psicologico e sociale, programmi di formazione, informazione e prevenzione, realizzazione e pubblicazione di materiale editoriale e mediatico.
Contatto: Bruno Conte - E-mail: b.conte@medicivolontari.it - Mobile: 348 4417424

Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail: press@un-guru.it

 

 
 
 

Post N° 140

Post n°140 pubblicato il 03 Settembre 2008 da un_guru
 

Viadeo si rafforza in Italia: Mauro Clerici è il nuovo Direttore Commerciale

Milano, 3 settembre 2008 - Mauro Clerici, 47 anni,  è il nuovo Direttore Commerciale di Viadeo Italia.
Viadeo,
www.viadeo.it, è l'unico social network dedicato al business presente in Italia da oltre un anno. Viadeo ha sede e personale locale e registra nel nostro paese il maggior tasso di crescita a livello mondiale, in termini di iscritti. Mauro Clerici risponde al Direttore Generale di Viadeo Italia, Andrea Falzin.

“Con questa nomina rafforziamo ulteriormente il team italiano di Viadeo. Abbiamo inoltre già avviato i colloqui per selezionare due persone che saranno parte integrante della Direzione Commerciale” commenta Andrea Falzin, Direttore Generale di Viadeo Italia.

Prima di entrare in Viadeo Mauro Clerici è stato IT Manager in una PMI che progetta e produce apparecchi e sistemi di illuminazione di design.
Precedentemente ha ricoperto la carica di EDP Manager e Responsabile di Progetti Strategici di AMETEK, multinazionale americana leader nei motori elettrici e prodotti diversificati, e di analista per Kraft Jacobs Suchard (gruppo Philip Morris), Agfa Gevaert (gruppo Bayer) e Cds Sistemi.
I suoi hobby sono l’informatica e il tiro con l’arco.


Viadeo – www.viadeo.it
Viadeo è uno dei principali social network on-line dedicato al business. Con oltre 4 milioni di iscritti nel mondo, Viadeo consente di creare e gestire la propria immagine on-line e di
costituire una rete di relazioni e contatti di business, nel pieno rispetto della privacy. I membri utilizzano Viadeo per trovare clienti, fornitori, partner e informazioni per il proprio lavoro, oltre che migliorare la propria reputazione, attraverso Internet. Gli iscritti possono creare dei propri hubs per gestire le relazioni con i propri contatti, scegliendo quali informazioni condividere e con chi. Viadeo.it è il primo sito per il social network completamente in italiano. Diventare membro di Viadeo è gratuito.
 

Per maggiori informazioni (riservato alla stampa):
UN-GURU. Strategic Thinking
Via Vincenzo Monti 5/A - Milano
Tel. 02-48021956 E-mail:
press@un-guru.it

 
 
 

Post N° 139

Post n°139 pubblicato il 26 Agosto 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Aumentano i fondi per Bambini nel Deserto

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 25 agosto 2008


Partito il primo luglio da Padova, dovrebbe arrivare domani alla sua destinazione finale, il Capo di Buona Speranza, il TransAfrica NordSud 2008, motoraid che vede cinque italiani impegnati in un percorso di 17.761 chilometri.
Il viaggio è collegato a iniziative di raccolta fondi per Bambini nel Deserto, associazione nata per migliorare le condizioni di vita dei minori che vivono nel Sahara e nel Sahel. I proventi già raccolti consentiranno la costruzione di un nuovo pozzo: inoltre, durante il percorso sono state consegnate sementi per la coltivazione di frutta e verdura a circa 900 contadini del Sudan.
Indipendentemente dal mezzo di trasporto e dal percorso, a tutti i viaggiatori in partenza per l’Africa è offerta la possibilità di collaborare, segnalando le tappe del proprio viaggio e la disponibilità a consegnare medicinali o materiale didattico.
Recentemente riconosciuta dal Ministero degli Affari esteri come organizzazione non governativa, Bambini nel Deserto pubblica on-line (sul sito
www.bambinineldeserto.org) i bilanci a partire da quello del 2000, anno di fondazione.
Nel 2007 l’associazione ha raccolto poco meno di 214mila euro, in crescita del 4,3% rispetto all’anno precedente. Gli impieghi sono di poco inferiori ai 250mila euro e sono dedicati per il 77,1%, 192mila euro, all’attività di missione. I costi di promozione, 36mila euro, incidono per il 14,4% mentre quelli di gestione, 19mila euro, per il 7,6%.
Per ogni euro di entrata i centesimi destinati agli scopi sociali sono 90, risultato che deve però tenere in considerazione l’importante disavanzo di gestione, di oltre 35mila euro.
Rispetto al 2006, comunque aumentano i fondi destinati all’attività istituzionale e diminuisce l’incidenza delle spese legate alla promozione e alla gestione.
Sul sito di Bambini nel Deserto sono disponibili schede relative a tutti i progetti sostenuti e a quelli in corso o da finanziare.
Il più oneroso, in termini di raccolta fondi, è quello per la costruzione della Maison des Enfants in Burkina Faso.
Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, in questo Paese il tasso di mortalità infantile (sotto i cinque anni) è di 192/1000, l’aspettative media di vita è di 48 anni e il tasso di diffusione della malaria è uno dei più elevati al mondo.
Il fabbisogno previsto per la Maison des Enfants è di 150mila euro, per la realizzazione di una struttura multifunzionale dedicata all’accoglienza e al reinserimento sociale dei bambini di strada della capitale Ouagadougou.
Il terreno è già stato concesso gratuitamente dal Governo locale e obiettivo del centro è quello di essere totalmente autonomo, dato che sono previsti, oltre agli alloggi, la cucina e la scuola per i bambini, un piccolo albergo per volontari e viaggiatori, laboratori didattici di avviamento al lavoro e un orto.
In Marocco invece l’associazione è impegnata nel recupero e ripristino della khettara di Bourchouk. Con il termine khettara si intende un sistema di raccolta delle acque, risalente all’impero persiano e diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, composto da pozzi o camini verticali collegati da tunnel sotterranei.
Il progetto, per il quale è previsto il finanziamento dal Governo italiano, ha l’obiettivo di riattivare l’irrigazione e consentire la coltura di palme da dattero e di ortaggi, oltre che di arrestare l’avanzata del deserto che causa l’esodo degli abitanti di Bourchouk, le cui abitazioni sono minacciate dalle dune.
Per quanto riguarda l’esperienza legata al  motoraid TransAfrica, anche dopo il rientro sono previsti eventi e serate a tema, con l’obiettivo di raccogliere fondi per la costruzione di una scuola, sempre a favore di per Bambini nel Deserto.


 
 
 

Post N° 138

Post n°138 pubblicato il 26 Agosto 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Trend contrastanti per il sostegno a distanza

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 11 agosto 2008

Amici del Madagascar è un’associazione che sostiene i centri missionari cattolici che operano nell’isola con progetti relativi a sanità, istruzione e alimentazione.
Il Paese è uno dei più poveri al mondo, con un reddito pro-capite di 225 euro all’anno, e la sua popolazione è tuttora afflitta da malattie come lebbra, poliomielite, tubercolosi e colera dovute soprattutto alle scarse condizioni igieniche e alimentari.
Mais (Movimento per l’autosviluppo internazionale nella solidarietà) nasce per sostenere i bambini delle favelas brasiliane e attualmente, grazie soprattutto al sostegno a distanza, opera in diversi Paesi in America Latina e Africa, tra cui il Madagascar, dove è attivo un progetto di sostegno all’agricoltura che prevede l’introduzione di tecniche per combattere l’erosione del suolo.
Dall’esame di bilancio, relativo al 2007, emerge che Amici del Madagascar ha raccolto circa 790mila euro, il 13,5% in più rispetto all’anno precedente.
Gli impieghi sono invece di poco inferiori ai 700mila euro e sono destinati per l’82,9%, 577mila euro, all’attività istituzionale. I costi di promozione incidono per il 4,4%, circa 31mila euro, e quelli di gestione, poco meno di 83mila euro, per l’11,9%, in aumento rispetto all’anno precedente e legati principalmente al personale dipendente.
Per ogni euro in entrata i centesimi dedicati agli scopi sociali sono 73, risultato che deve tenere conto dell’importante avanzo di gestione, superiore a 93mila euro.
Le entrate di Mais, invece, ammontano a circa 770mila euro, con un calo del 14,5% rispetto al 2006. La flessione è collegata alla diminuzione di contributi per i microprogetti, mentre rimangono sostanzialmente stabili i proventi per il sostegno a distanza, pari a 470mila euro.
Le uscite sono di poco inferiori a 750mila euro: il 77,4%, 580mila euro, è dedicato all’attività di missione, il 9,2% (69mila euro) alla raccolta fondi e il 13% (97mila euro) alla gestione. Anche Mais vede crescere leggermente, rispetto all’anno precedente, i costi per il personale a causa di due dimissioni volontarie. L’anno si chiude per l’associazione con un avanzo di oltre 17mila euro e, per ogni euro di entrata, sono 76 i centesimi dedicati alla missione.
Entrambe le associazioni pubblicano il bilancio on-line, così come le schede relative ai progetti sostenuti.
Pure Amici del Madagascar opera attraverso il sostegno a distanza, proponendo anche l’adozione di un insegnante per garantire l’istruzione a una classe di 50 bambini. L’associazione è attualmente impegnata nella ricostruzione di una scuola nel villaggio di Manavotra, distante dieci ore di fuoristrada (190 chilometri) dal centro urbano di Ambositra.
Mais sta invece raccogliendo fondi per il Progetto Mahamba in Swaziland, fra i primi paesi al mondo per la diffusione dell’Aids, con quasi il 48% della popolazione sieropositiva.
Oltre alla costruzione di una clinica per l’assistenza sanitaria di base e l’accoglienza dei pazienti terminali di Aids, è prevista la realizzazione di un centro educativo e di una casa famiglia per bambini.

 
 
 

Post N° 137

Post n°137 pubblicato il 26 Agosto 2008 da un_guru
 
Foto di un_guru

Icu fa crescere l’agricoltura nei Paesi in vi di sviluppo

Articolo pubblicato su Il Sole 24 Ore del 28 luglio 2008

Icu, Istituto per la cooperazione universitaria, è un’organizzazione non governativa riconosciuta dalla Commissione europea e dal ministero degli Affari esteri.
Nata nel 1966 per iniziativa di alcuni docenti italiani, nel corso della sua storia ha finanziato circa 350 progetti per 110milioni di euro.
L’Istituto è particolarmente impegnato nel sostegno all’agricoltura nei paesi in via di sviluppo, soprattutto in un momento storico come quello attuale, caratterizzato dalla crescita dei prezzi dei generi alimentari e delle materie prime di derivazione agricola.
A questo proposito Icu ha finanziato la realizzazione di un centro per la produzione di sementi di qualità in Congo, uno Stato in cui più del 70% della popolazione vive di agricoltura.
I beneficiari del progetto sono oltre 175mila persone e a breve termine si prevedono un’intensificazione ulteriore delle produzione, l’introduzione di pratiche moderne per la riabilitazione e la coltivazione dei terreni, interventi di formazione rivolti agli agricoltori locali.
Il finanziatore principale di questo progetto, e più in generale di Icu, è l’Unione europea, che nel 2007 ha raddoppiato il contributo alle attività dell’associazione, passando da poco meno di 1,4 milioni di euro a oltre 2,6milioni di euro.
 Il dato emerge dal bilancio 2007 in base al quale le entrate sono pari a 4.561.215 euro, con una crescita del 60% rispetto all’anno precedente. Da notare l’aumento notevole del contributo del ministero degli Affari esteri: circa 1,1 milioni di euro nel 2007, mentre nel 2006 nonsi andava oltre 60mila euro.
Gli impieghi ammontano a 4.551.109 euro e sono destinati per il 92,8%, oltre 4,2 milioni di euro, all’attività istituzionale. I costi di promozione (circa 12.500 euro) incidono per lo 0,3%, quelli di gestione (poco meno di 175mila euro) per il 3,8% .
Lo staff di Icu risultava composto, nel 2007, da 14 collaboratori che hanno operato in Italia, affiancati da 5 volontari, cui si aggiungono 16 espatriati impegnati direttamente sul campo.
L’anno si è chiuso con un avanzo di circa 10mila euro. Il bilancio è disponibile on-line, sul sito
www.icu.it, all’interno dell’Annual Report contenente schede relative a tutte le attività svolte nel 2007 con indicazioni su finanziatori, partner locali, budget, obiettivi, risultati e beneficiari.
Nel corso dell’anno in esame Icu ha sostenuto 29 progetti in 13 paesi.
Il Libano rappresenta in questo scenario la destinazione predominante degli sforzi dell’associazione che opera nel Paese da dieci anni e ha intensificato la sua attività dopo il conflitto dell’estate 2006. Poco più di un mese di combattimenti hanno causato centinaia di vittime, migliaia di sfollati, la distruzione di villaggi e un debito pubblico di 40 miliardi di dollari.
Icu è intervenuta per riavviare le attività delle cooperative agro-alimentari, soprattutto quelle del settore olivicolo.
L’esperienza acquista in Libano è al centro del programma di educazione allo sviluppo “Litani, il Fiume della convivenza”, dedicato agli studenti delle facoltà di agraria e ingegneria in Italia.
Litani è il nome arabo del fiume Leonte che, a seguito di uno sbarramento che ha fatto nascere un lago artificiale, fornisce acqua per l’irrigazione e l’energia elettrica nella Valle di Bekaa ed è luogo di scontri tra l’esercito israeliano e i militanti di Hezbollah. Il progetto coinvolge 3mila tra studenti e docenti.
In Giordania, invece, l’associazione opera nei campi di rifugiati palestinesi di Al Sukhneh, Madama e Prince Hassan cercando di migliorare le condizioni di vita dei profughi attraverso un’opera di ristrutturazione delle abitazioni.

 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

UN-GURU MANAGEMENT

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

AREA PERSONALE