Creato da namy0000 il 04/04/2010

Un mondo nuovo

Come creare un mondo nuovo

 

 

« Madre Teresa d'AfricaLa lentezza del leggere »

Realismo magico e sentimento

Intervista ad Alice Rohrwacher, 39 anni, regista. FC n. 35 del 29 agosto 2021

Quella di Alice Rohrwacher è una voce unica nel panorama cinematografico. Unisce realismo magico e sentimento, invita lo spettatore ad andare oltre lo sguardo, a scavare a fondo nei personaggi. Quest’anno alla Mostra del cinema di Venezia riceverà il Premio Robert Bresson «IlBresson premia una delle autrici più apprezzate. Le ragioni stanno nella costante volontà di Alice di indagare in profondità l’umano, affascinata da quanto sporge e trascende la materialità della vita». Al Festival di Cannes, Rohrwacher ha vinto il Grand Prix Speciale della Giuria per Le meraviglie nel 2014 e nel 2018 la miglior sceneggiatura per Lazzaro felice. «I miei non sono film dichiaratamente spirituali, ma intensamente e segretamente spirituali. Per me il rapporto con l’invisibile è forte come quello col visibile, fin da quando ero piccola. Sono cresciuta in una famiglia laica, senza entrare in un codice cristiano. Ma ero immersa in una società in cui questo codice era importante, quindi di riflesso l’ho vissuto. Poi ho deciso di approfondire. A Torino ho studiato Storia delle religioni, i miei primi lavori sono stati Domande a Dio, la vita di Giovanna D’Arco, e non a caso il mio esordio è stato Corpo celeste. La domanda di partenza era come insegnare il sacro nella società contemporanea: a mio modo era un gesto volutamente provocatorio. Mi sento una persona al tempo stesso religiosa e pagana. Seguo un credo umano, senza essere mai entrata in una realtà strutturata. Spero di poter girare al più presto La chimera, che racconta di una banda di tombaroli, del traffico di reperti archeologici. Il secondo è Ci sarà una volta, un’antologia di fiabe italiane classiche tramandate da una famiglia di cantastorie, che nel 1958 attraversa l’Italia. Saranno otto episodi. Per me è importante, sono molto legata a questo Paese, forse perché ho una parte di sangue straniero che mi permette di vedere una bellezza a cui gli autoctoni sono assuefatti».

A Cannes, alla Quinzaine des Réalisateurs, è stato presentato il documentario a sei mani che Rohrwacher ha realizzato con Francesco Munzi e Pietro Marcello. Il titolo è Futura, un viaggio tra i sogni e le paure dei giovani di oggi che vivono in Italia.

«Il cinema è abbandono allo sguardo di un altro, ci si affida a qualcuno. La preghiera presuppone un percorso interiore consapevole, che in sala avviene solo dopo la visione di un film, non durante». «Cerco sempre di mettere al centro la relazione tra gli esseri umani, la rete che li unisce agli altri, agli ecosistemi. Mi piace creare un contrasto tra due diversi modi di essere religiosi. Da una parte è uno strumento del potere, come per la Marchesa di Lazzaro felice, che punta alla sottomissione degli ignoranti. Dall’altra rappresenta la santità, il modo di essere di un uomo buono, che è il personaggio di Lazzaro. L’uomo è parte di un sistema più complesso».

Suo padre faceva l’apicoltore…

«Partecipare al miracolo del miele è sconvolgente. Ci si avvicina ad animali meravigliosi che però non amano gli esseri umani. Quindi ci si sente sempre un po’ esclusi. Per ricambiare il loro gesto, non si può fare un segno di affetto immediato. Serve qualcosa di più grande. Serve un’educazione ad andare oltre quello che l’occhio percepisce. Mio padre mi ha aiutato a cogliere questa rete invisibile»

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

namy0000MadameNoireexiettovidatekilcamminatore6117simona_77rmjyotidgl6comunesenso11nurse01siamoliberidigiraredora.dorisnataoggi2filiditempolcacrema
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom