Creato da socrateinerba il 31/08/2007

VERO O FALSO?

Condizionamenti sociali e autenticità. Illusioni. Le maschere allo specchio. Correre verso la moralità comune o verso se stessi?

 

 

« Se si va, cliccate play ...il doppio binario del no... »

IL DOPPIO BINARIO DEL NOSTRO CERVELLO...

Post n°16 pubblicato il 25 Settembre 2007 da socrateinerba
 

"Il cervello utilizza nella rappresentazione dei processi mentali sostanzialmente di due modalità di pensare: l’una analogica (basata su un segnale continuo) e l’altra detta digitale (basata su la discontinuita’ del messaggio); cio’ in quanto il cervello impiega un segnale bio-elettrico nel far scorrere un flusso continuo di informazione tra i neuroni, mentre utilizza il getto discontinuo della neuro tramissione alle sinapsi, per la realizzazione delle sensazioni e delle immagini mentali. Di conseguenza la capacita di conversione, tramite processi di codificazione e decodificazione dei segnali da analogici in digitali (e viceversa), permette al cervello di tradurre la complessita’ dello stimolo fisico nella piu’ semplice risposta sensoriale.

Semplificando possiamo infatti attribuire ai due emisferi cerebrali le differenziazioni di reciprocita’ funzionale del pensiero, a) quella Deduttivo - seriale e b) quella Intuitivo-analogica, che dalla loro comparazione determinano la creazione delle mappe concettuali mediante le quali ragioniamo.

L'esperienza scientifica del mondo è razionale. La percezione e l'esperienza vengono scisse dall'attività razionale della mente.
Analizziamo, l'attuale via di esperienza razionale. Le informazioni sono prima percepite dai sensi, poi passano attraverso la mente dove vengono elaborate e diventano esperienza.
    realtà - percezione (sensi) - elaborazione (mente) - esperienza razionale (mente)
La mente scientifica elabora la percezione di un oggetto attraverso la logica e la matematica" 
liberamente tratto da L'estensione della mente, del Dr. Paolo Manzelli, Università di Firenze

A questo punto, sorge una domanda: è possibile fare esperienza in modo diretto della realtà senza che la percezione di quest'ultima venga elaborata dalla mente? Perchè se ciò non fosse possibile, come pare asserire Manzelli, bisogna ricordarsi che nella mente risiedono anche le nostre emozioni, le immagini, i ricordi, e tutto ciò potrebbe alterare di molto la conoscenza vera della realtà.

Che ne dite?

 
Rispondi al commento:
aidoneo
aidoneo il 27/09/07 alle 18:56 via WEB
Almapleana il tuo commento ha stimolato un aspetto molto naif che in me coabita assieme alla razionalita' all'apparenza piu' fredda. In particolare hai evocato un ricordo: una volta la mia fidanzata torno' a casa con un libro di yoga. Allora, la sera abbiamo provato a respirare secondo le istruzioni di quel libro cercando allo stesso tempo di eliminare i pensieri. L'eliminazione dei pensieri doveva avvenire senza sforzo, nella maniera piu' naturale possibile (cosa molto difficile considerato che nella nostra mente c'e' un flusso di narrativa costante, una inarrestabile fiumana di pensieri). L'unico aiuto che le istruzioni fornivano era quello di contrastare il pensiero di turno, semplicemente dicendo mentalmente la frase seguente: "io sono il centro". Ebbene, incredibile a dirsi, dopo qualche minuto di tentativi io ho visto la luce. ;-) So che fa ridere. In effetti suona molto ridicolo, pero' a quanto pare e' capitato a diverse persone nel mondo. A mio giudizio quella luce era la somma della bellezza ed era associata a qualcosa di molto simile ad una musica. L'effetto che ha suscitato e' stata un iniezione di entusiasmo all'ennesima potenza. E' durato pochissimo. Qualche istante. Poi ho avuto un pensiero: "non sono in grado di sostenere tutta questa bellezza" era il mio pensiero e all'istante la luce si e' spenta. Ero ancora pieno di entusiasmo. Ho aperto gli occhi e pensavo che anche la mia fidanzata avesse vissuto la stessa esperienza. Ma niente. In effetti, ci abbiamo riprovato altre volte, ma nulla di nulla. Credo che questi fenomeni siano possibili nella misura in cui si ha un buon rapporto (di trasparenza) col proprio inconscio. Ecco perche' condivido appieno il nobile invito di Socrate in erba ad abbandonare le maschere. Guardiamoci allo specchio a viso scoperto e.... Auguri
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

YOUR THOUGHTS BUILD YOUR LIFE

 

RITORNO IN ME STESSO!

 

 
 

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: socrateinerba
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: FI
 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

Campanellino21stonehedgeGotterfunkenmaxarggigio223francescagifgiacandRecreationfederica.bellerbaediliziaeuropeatuttoeniente2013filipsthebesturso.santospagnolo.katia
 

LETTURE IN CORSO

Un libro dedicato alle radici biologiche di sessualità, estetica, amore