Creato da metybarbi il 09/08/2008
familiare
 

 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 10 Agosto 2008 da metybarbi

http://it.youtube.com/watch?v=4Go87MWHi5I

 
 
 

Joan Baez "Gracias A La Vida" di V. Parra

Post n°5 pubblicato il 10 Agosto 2008 da metybarbi

Joan Baez "Gracias A La Vida" di V. Parra

.

«Gracias a la vida, que me ha dado tanto/«Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me dió dos luceros, que cuando los abro/mi ha dato due occhi che quando li apro
Perfecto distingo, lo negro del blanco/distinguo nitidamente il nero dal bianco,
Y en el alto cielo, su fondo estrellado/e nell'alto cielo il suo sfondo stellato
Y en las multitudes, el hombre que yo amo/
e nella folla l'uomo che io amo.

Gracias a la vida, que me ha dado tanto/Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me ha dado el oído, que en todo su ancho/mi ha dato l'udito che in tutta la sua apertura
Graba noche y día, grillos y canarios/registra notte e giorno grilli e canarini,
Martillos, turbinas, ladridos, chubascos/martelli, turbine, latrati, burrasche
Y la voz tan tierna de mi bien amado/
e la voce tanto tenera del mio beneamato.

Gracias a la vida, que me ha dado tanto/Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me ha dado el sonido y el abecedario/mi ha dato il suono e l'abbecedario.
Con él las palabras que pienso y declaro/Con esso le parole che penso e dico:
Madre, amigo, hermano y luz alumbrando/madre, amico, fratello e la luce che illumina
La ruta del alma del que estoy amando/
la rotta dell'anima di chi sto amando.

Gracias a la vida, que me ha dado tanto/Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me ha dado la marcha, de mis pies cansados/mi ha dato la marcia dei miei piedi stanchi.
Con ellos anduve, ciudades y charcos/Con essi ho percorso città e pozzanghere,
Playas y desiertos, montañas y llanos/spiagge e deserti, montagne e pianure
Y la casa tuya, tu calle y tu patio/
e la casa tua, la tua strada, il cortile.

Gracias a la vida, que me ha dado tanto/Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me dió el corazón, que agita su marco/mi ha dato il cuore che agita il suo involucro,
Cuando miro el fruto, del cerebro humano/quando guardo il frutto del cervello umano,
Cuando miro el bueno tan lejos del malo/quando guardo il bene così lontano dal male,
Cuando miro el fondo de tus ojos claros/
quando guardo il fondo dei tuoi occhi chiari.

Gracias a la vida, que me ha dado tanto/Grazie alla vita, che mi ha dato tanto,
Me ha dado la risa, y me ha dado el llanto/mi ha dato il riso, e mi ha dato il pianto.
Así yo distingo, dicha de quebranto/Così io distinguo gioia e dolore,
Los dos materiales que forman mi canto/i due materiali che formano il mio canto
Y el canto de ustedes que es el mismo canto/e il canto degli altri che è lo stesso canto
Y el canto de todos que es mi propio canto/e il canto di tutti che è il mio proprio canto.
Gracias a la vida, que me ha dado tanto.»/
Grazie alla vita, che mi ha dato tanto.»

 
 
 

indietro tutta  a capire  dove mi sono persa

Post n°4 pubblicato il 10 Agosto 2008 da metybarbi
Foto di metybarbi

Io lavoro ,ho 37 anni di servizio, la mattina esco alle 6,30 rientro alle 15 

quando torno mangio, se sono stanca mi riposo un po, poi cerco di riordinare la casa che è grande faccio, quello che posso,non ho nessun aiuto, certo la casa non brilla ma almeno tengo pulito lo stretto necessario, sono asmatica,spesso non riesco a respirare. Lui è in pensione da dieci lunghi anni ,mi ha dato la morte voleva farmi licenziare, perchè voleva tornare a vivere al suo paese,  lo ha fatto è tornato con la scusa di dover fare qualcosa è rimasto mesi interi lontano da casa,io lo raggiungevo di venerdì dopo il lavoro e rientravo con il treno la domenica dopo pranzo.Si poteva parlare con lui  solo alle ore 20, il resto della giornata non era reperibile,mi chiamava mi diceva come va tutto bene? io cecavo di renderlo un po partecipe della vita delle figlie raccontandogli qualcosa che era successo mai mi ha chiesto voglio parlare un pò con loro, nonostante questo si lamentava sempre ,diceva che anche la non gli piaceva stare la lo faceva per me, per me?????????

Maggio 2008-

mi ha detto che il computer l’aveva in affitto,è mio,un regalo delle figlie al mio compleanno non lo uso quasi più, gioca a burraco lui di giorno e di notte.

ha molte amiche virtuali 

rimane a casa per farmi compagnia, non usciamo mai  Napoli a lui non piace nemmeno di sabato e di domenica.

ogni venerdi di nascosto compro le cose che piacciono alle mie figlie che tornano dopo una settimana, i commenti sono fissi “che le compri a fare queste schifezze?cerco di non far vedere cosa compro ma lui è peggio di n segugio

Giorni prima giocava con au la sua più cara amica virtuale lo telefona anche a casa

Tutto il pomeriggio l’aspetta, ridono insieme, alle otto ceniamo, io vado a letto guardo un po di tv, lui continua a giocare con lei tutta la notte o quasi se gli domando qualcosa mi risponde male dicendomi, non vedi che sto giocando?

Si sente male se non trova le sue amiche sul sito del burraco si è iscritto,quando il nic e l'iscrizione era mia, giocavamo insieme adesso che è sua non ci posso giocare , non sa che fare senza computer ,gioca scherza ride con le amiche virtuali,anche quando

ci sono i ragazzi a pranzo, giusto per mangiare lo lascia,questo fatto mi irrita molto ma non dico niente  minaccia  di uccidermi ogni tanto così ho paura.

L’anno scorso mi soffocò quasi, fu brutto ha una forza incredibile, beve 2 litri di vino a pranzo da poco ne beve di meno è stato ammonito dalla seconda figlia, che si è fidanzata da poco,il suo ragazzo le ha consigliato di non discutere con il padre quando beve a pranzo,non ce ne eravamo accorte, tollerava bene il vino ne beveva moltissimo ma era sempre sobrio,adesso non lo tollera  

Pensa di  confrontare  la sua forza con il vino ………ma che pensiero scemo si sa che vince il vino

Ha eliminato ogni piacere della vita ,dice che per lui conta solo il mangiare

Ogni cosa che fa  la esaspera piantammo delle  olive, è stato bravissimo devo dire,inizialmente l'ho aiutato nella raccolta (mai fa le api,il terreno di elio,

le viti,anche per noi della famiglia ci accusa di non andare alla raccolta di non far bene gli sdoppi il miele,la vendemmia e tutto quello che noi tocchiamo non è fatto bene,ogni giorno ci dobbiamo confrontare con quello che i deve mangiare comprare cucinare e perfino spostare non ama la casa

l’ordine la pulizia è sempre sporco ma non vuole aiuto l’anno scorso non aveva I DENTI DAVANTI

HA SEMPRE DETTO CHELO SPORCO è BELLO che luomo deve puzzare,forse pensa ai ferormoni ,

andiamo a mare prendo un  lunedi di ferie penso cosi vado al mercato ma quando mai dobbiamo andare da lisa a chiudere il salame

va dal dentista le ragazze lo vogliono accompagnare ma si rifiuta lo fa per non sentirsi obbligato ad accompagnare loro,lo ha sempre fatto,tira sempre la corda se deve fare qualcosa non dice ma fa capire che non vuole farlo,quando poi si organizza senza di lui dice –chi vi ha detto  che non

volevo farlo io sono a disposizione  

 
 
 

la persona che ho accanto chi è?

Post n°3 pubblicato il 10 Agosto 2008 da metybarbi
Foto di metybarbi

Giugno 2008-

Le ragazze non sono venute al suo onomastico gli ho preparato il un bel pranzo

Ferie 5 giorni 2volte al mare per ½ giornata ,mercato di lunedi ,passeggiata -terreno  5 volte la domenica sera torna a napoli  con V deve fare degli accertamenti rientrano per pranzo di lunedi, vanno con la nostra macchina ,

ha sempre lo stesso problema che rimanda ......deve travasare il vino

Per travasare il vino abbiamo aspettato  per circa 3 ore amelia e non lo abbiamo lo stesso fatto se ne parla la prossima volta

Lina ci ha detto che in agosto non avrebbe più fatto cene.Sono asmatica

Hai l’assistenza gratuita? mi ha risposto dopo che gli avevo detto che era uscito senza portarsi  il cellulare, gli ho detto ma quale assistenza mi fai?con te non sono stata mai malata, noi siamo sposati tu devi stare con me nel bene e nel male se divorziamo puoi andare dove vuoi.

Devo toglierti anche l’aria che respiri mi ha detto

Non siamo andati a passeggiare in nessun posto –scusa- si pagavano tre euro per il parcheggio

 
 
 

ho bisogno di capire la persona che ho vicino

Post n°2 pubblicato il 10 Agosto 2008 da metybarbi
Foto di metybarbi

m moglie n marito fl prima figlia fs seconda figlia A paese vicino

agosto 2008

m-Domani cucino insalata di patate

n-ahahah ahaha dove sono le patate mica le hai comprate?

m-Si le ho comprate,

n-io mi mangio la pasta ,

m-va bene allora cucino la pasta,

n-no me la cucino io

m-no li  tu non cucini la faccio io per tutti non si possono fare due cucine per tre persone.

Vuole venire ad A alla  posta con noi una scusa,vuole vedere se c’è la gente del negozio dove si organizzano le partite di burraco ma è chiuso ci rimane male,

non so se vuole andare alla spiaggia o no ,dice che a lui è indifferente andare ma poi arrivati da suo fratello dice che lui il mare lo odia ,lo fa  sempre ogni volta che esce con me odia tutto quello che propongo di fare,,

ma lui dice come ogni volta che andiamo o facciamo qualcosa (cosa molto rara che non gli piace così a cinema,e non ci siamo andati più saranno almeno otto anni,al teatro -in trentatre anni due volte, una volta ad A a vedere Biagio Izzo .i biglietti li avevano comprati le nostre figlie - un regalo per me-, e che cosè questa schifezza e per tutto lo spettacolo non ha fatto altro che disprezzare)

 Improvvisamente vuole iscriversi al torneo di burraco fa di tutto per organizzare la cosa

Pensa di poter andare con f l,lei dice di no allora si sente spiazzato

m - mi hai escluso a priori,come sempre

n- dice di no,quando mai

Pensa sempre ad A vuole andare, insiste

Con una scusa viene ma trova negozio chiuso non può parlare con gli organizzatori

Ci rimane male

A pranzo beve il suo vino gradazione altissima ha quasi finito di mangiare ma beve ancora

Incomincia il litigio prima per il burraco,poi perché non ho tagliato bene l’anguria che nella mia famiglia si agisce così nella sua si conservano le cose

m-ahahahah quali cose quelle che piacciono a lui?ahhah

Che i miei fanno schifo che io sono una spazzatura, monnezza, che i miei fanno schifo che mio fratello si è preso tutto dopo la morte di mia mamma che è stata il 27 febbraioecc

fl-  basta adesso papa non offendere più

Mamma nonostante tutto è un punto fermo nella nostra vita per te possiamo anche morire

Infierisce contro di lei

n-come ti permetti di dire a me basta

Io e mia figlia non parliamo dopo un po cerca di andare a dormire si stende sul divano

Prepariamo le valige andiamo via, n telefona 4 volte poi riesce a mettersi in contatto con fs e le dice che ha lasciato la casa aperta, e che gli devo far sapere l’avvocato a cui mi rivolgo per il divorzio e che lui è tornato a casa sua ,a napoli, lo dice a fs la quale gli risponde non ti piaceva stare sempre al cilento?Perchè adeso torni a Napoli

n-quando muore questo cane m-ma come avevi detto che lo portavi dal veterinario?quando muore questo cane,

n-fl ha spostato il tavolo quando stiamo tutti come mangiamo?

m-sopra sul terrazzo abbiamo quasi una cucina  ,qua pùò dormire fl così stanno più larghi

non risponde già pensa a come deve fare per causa disagi così senza dire di no riesce a impedire di spostare il tavolo

È tornato a Napoli adesso la chiama casa mia,non  gli è mai piaciuta la odiava insieme al vicolo e alla città

 
 
 
Successivi »
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

FACEBOOK

 
 

l'amor-te

tetrentatre anni ti ho amato, ma tu non lo hai capito. Ho sempre cercato di renderti felice, mi comportavo come una ammaliatrice. Eri il mio unico pensiero dal mattino alla sera tutto indeavo, per creare atmosfera cenette ,serate romantiche carezze con ardore per destare il tuo cuore, Con la tua ironia tutto deridevi, e il mio amore uccidevi. nel cibo non c'era il sale o mancava di condimento mai... neanche un complimento. Le candele , le carezze ti davano fastidio il tuo brontolio era come uno stillicidio Della mia piccola famiglia come di te ero innamorata l'idea del divorzio non mi ha mai sfiorata Monnezza, merda, davanti a mia figlia, oggi mi hai chiamata mi hai di nuovo tanto addolorata Invece di amarci continuiamo a diffamarci ora che siamo vicini alla morte forse decidiamo di chiudere la porta il mio sogno di morire con te finisce qua nella sua ambiguità. e una strana sorte per l'amore e la morte
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

clio04miryyymartina0202PSICOALCHIMIEalizziaquila.in.volopsicologiaforenserenegade1962MICHELINO61sembro.quasi.nuova
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom