I£ MÕÑÐÕ ÐI MÅ®¥

Ogni volta che sono in qualche luogo vorrei essere da un'altra parte con il risultato che sono sempre nella terra di nessuno

Creato da maryland83 il 20/08/2006

Contatta l'autore

Nickname: maryland83
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: CE
 

BUON Compleanno Franci


Sweet words are easy to say,
sweet things are easy to buy,
but sweet people are difficult to find!
Life ends when you stop dreaming...
hope ends when u stop believing...
friendship ends when you stop sharing...
immagine
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

I miei Blog Amici

Ultimi commenti

Grazzie!
Inviato da: blog puériculture
il 17/08/2013 alle 09:37
 
Complimenti per il tuo blog!!!
Inviato da: winx club
il 06/02/2012 alle 19:38
 
Le chiese di Parigi sono davvero stupende! Un...
Inviato da: chiaracarboni90
il 25/05/2011 alle 11:42
 
Adoro la Città della scienza! Un bacione, Chiara.
Inviato da: chiaracarboni90
il 25/05/2011 alle 11:35
 
Adoro i monumenti di Parigi! Un bacione, Chiara.
Inviato da: chiaracarboni90
il 24/05/2011 alle 12:29
 
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

maryland83Zickowskjmariomancino.mbabele10elviprimobazarLucioLorentzninodip54mgf70nelloaraSeria_le_Ladyalfredo.carrieri7alerogaripegio61pecorella_danielaALDABRA72
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Sfizio c'è...Londra »

Londra

Post n°157 pubblicato il 30 Marzo 2007 da maryland83
 
Foto di maryland83

 The Big Brother



1984, quanto siamo lontani dallo scenario descritto da George Orwell? Secondo i giornali Londinesi molto poco, ogni nostro movimento è seguito ogni giorno da un innumerevole varietà di sistemi di controllo. Si parte dalle centinaia di telecamere che sono sparse su tutto il territorio londinese (ogni cittadino è ripreso in media 300 volte al giorno) per arrivare alle loyalty card che permettono ai supermercati e altri negozi di sapere con precisione chi siamo e cosa compriamo ogni giorno. Ci sono poi i telefonini che lasciano segnali rintracciabilissimi per passare ai bancomat o carte di credito che permettono di individuarci in ogni parte del globo. A Londra è scoppiata la polemica, quanto dobbiamo sacrificare la nostra privacy in nome di una presunta sicurezza? Ma soprattutto che fine fanno i dati raccolti dalle telecamere e i vari altri mezzi di controllo? Secondo fonti autorevoli questi dati sono assolutamente vulnerabili e spesso vengono rubati e non raramente finiscono su Internet. Gli esperti dicono inoltre che potrebbero essere benissimo usati dai terroristi per studiare nuovi attentati. Sicuramente le tecamere sono utili come disincentivo per vari crimini ma allo stesso tempo stanno diventando un mezzo che potrebbe permettere a qualcuno di controllarci in maniera concreta. Io da quando sono a Londra sono stato ripreso circa 10.000 volte manco facessi l'attore e allora come risolvere il problema privacy /sicurezza?



Inviato da: voiager33 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog