Creato da: carloreomeo0 il 03/06/2014
pensieri in libertà
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

Ultime visite al Blog

carloreomeo0ITALIANOinATTESAthorn2021alberto.gambinerijigendaisukeprefazione09tempestadamore_1967xavierwheelmiccoli_48chiedididario66e_d_e_l_w_e_i_s_sQuartoProvvisoriocristiano.bertedi.bianchini
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 13/02/2021

 

DOV'E' L'OPPOSIZIONE?

Post n°436 pubblicato il 13 Febbraio 2021 da carloreomeo0

 

Arrivati a questo punto un osservatore poco attento, potrebbe pensare che questo governo nasca senza avere sulla carta una vera e propria opposizione, in quanto tutte le maggiori forze politiche sono all’interno della sua maggioranza, fatta eccezione per Fratelli d’Italia. Lo stesso osservatore potrebbe arrivare legittimamente a chiedersi: “ma la Meloni, potrà mai fare un’opposizione degna di questo nome, visto che all’interno del governo vi sono i suoi alleati di coalizione?”
Se fosse anche un po’ ingenuo potrebbe arrivare a vedere in questa apparente mancanza di una vera opposizione ad un governo, non solo un’anomalia del sistema politico, ma addirittura potrebbe allarmarsi perché in questa assenza potrebbe arrivare a scorgervi una vera e propria minaccia alla democrazia, quella vera.
Se però lo stesso osservatore, osservasse meglio la situazione, cambiando prospettiva e con la mente aperta da disilluso dalla politica, si accorgerebbe che questo governo nasce di fatto con una molto probabile opposizione incorporata, vista la varietà di forze politiche che lo compongono. Una tale varietà di forze politiche mai viste nei precedenti governi, platonicamente contrapposte fino a ieri e che oggi sembrano andare d’amore e d’accordo, unite, finalmente coese per il bene della nazione. Questa varietà di forze politiche raggruppate in un unica maggioranza di governo, ha tutti i requisiti per poter garantire quegli equilibri instabili indispensabili per il perpetuarsi di quell'instabilità politica tipicamente italiana.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso