Colori dei pensieri

Le parole non dette , I colori dell' anima , Una piuma bianca che cade , Una rosa nel vento , Il lato oscuro della luna , Nessun pericolo per te , Neve nel Sahara , Le scale del paradiso , Che fantastica storia è la vita , Brilla pazzo diamante , Qui con me .

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

NEL WEB

Le immagini/video sono reperite nel web ,
siti fotografici ed altro ,
quindi valutate di pubblico dominio .
Se gli autori avessero qualcosa in contrario ,
non avranno che segnalarmelo che
provvederò prontamente alla rimozione del
materiale fotografico/mediale .
Grazie
defgio

 

 

 

 

 

LETTORI

website stats
 

 

« Dire Straits , Flying Co...ombra scura ... »

Civil War

Post n°602 pubblicato il 11 Settembre 2014 da defgio
 

Civil War - Slash & Myles Kennedy

 

governo ladro , inutile , che non ci rappresenta

“Succede che non si riesce a comunicare
Non si possono raggiungere certi uomini…
Per cui prendi quello
che avevamo la settimana scorsa
Cosi come lui vuole che sia!
Bene, lo prenda allora!
A me non va quanto a voi, gente!”

Guardate i vostri ragazzi in guerra
Guardate le vostre donne in lacrime
Guardate i vostri ragazzi che muoiono
Come hanno sempre fatto

Guardate l’odio che stiamo creando
Guardate il terrore che stiamo nutrendo
Guardate le vite che stiamo conducendo
Come abbiamo sempre fatto

Le mie mani legate
Miliardi che si spostano da una parte all’altra
E le guerre vanno avanti
con i lavaggi di cervello dell’orgoglio
Per l’amore di Dio e dei nostri diritti umani
Tutte queste cose cancellate
Da mani insanguinate che il tempo non può negare
E sono cancellate dal vostro genocidio
Mentre la storia cela le menzogne
delle nostre guerre civili

Hai messo una fascia nera al braccio
Quando hanno sparato all’uomo
Che disse: “La Pace potrebbe durare in eterno”?
Nei miei primi ricordi
spararono a Kennedy
E divenni insensibile quando imparai a capire
Così il Vietnam non mi ha sorpreso
Abbiamo i muri di Washington a ricordarci
Che non puoi credere alla libertà
Se non ce l’hai
Se tutti combattono
Per la loro terra promessa

E non o bisogno della vostra guerra civile
Che ingrassa il ricco e sotterra il povero
Il vostro potere affamato che vende i soldati
In una drogheria di carne umana
Non è tanto nuovo
Non mi serve la vostra guerra civile

Guardate le scarpe che indossate
Guardate il sangue che versiamo
Guardate il mondo che stiamo uccidendo
Come abbiamo sempre fatto
Considerate il dubbio in cui sguazziamo
Guardate i capi che abbiamo seguito
Guardate le menzogne che abbiamo ingoiato
Non voglio più ascoltare

Le mie mani sono legate
Tutto quello che ho visto mi ha cambiato
ma le guerre continuano mentre gli anni passano
Senza amore per Dio o dei diritti umani
Perchè tutti questi sogni vengono cancellati
Dalle mani insanguinate degli ipnotizzati
Che portano la croce dell’omicidio
Mentre la storia porta le cicatrici
delle nostre guerre civili

“Pratichiamo l’annientamento selettivo dei sindaci
E dei funzionari governativi
Per esempio per creare un vuoto
Poi riempiano quel vuoto
tanto la guerra di popolo avanza
tanto la Pace è vicina”

E non o bisogno della vostra guerra civile
Che ingrassa il ricco e sotterra il povero
Il vostro potere affamato che vende i soldati
In una drogheria di carne umana
Non è tanto nuovo
Non mi serve la vostra guerra civile
Non mi serve la vostra guerra civile
Non mi serve la vostra guerra civile
Il vostro potere affamato che vende i soldati
In una drogheria di carne umana
Non è tanto nuovo
Non mi serve la vostra guerra civile
Non mi serve la vostra guerra civile

Non mi serve un’altra guerra
Cosa c’è poi di tanto civile in una guerra?

Playlist Guns N' Roses - Don't Cry

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/YouThoughts/trackback.php?msg=12949713

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
oltreL_aura
oltreL_aura il 18/09/14 alle 08:44 via WEB
La vera rivoluzione è nei fatti, parlati a piena voce.

Ciao caro amico.Grazie a te...
 
 
defgio
defgio il 20/09/14 alle 13:36 via WEB
cadono le braccia , e tocco le ombre che mi seguono nella luce che non vedo ... mi focalizzo sulle ombre , della luce che mi fa vedere ... luce che permette di guardare , ossevare e capire che le ombre sono nulla , il riflesso scuro dell' essnza ... nella luce è la speranza di vedere quello che cerchiamo ... byeGi
 
Eddie_Crane
Eddie_Crane il 21/09/14 alle 13:57 via WEB
pezzo meraviglioso ...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: defgio
Data di creazione: 27/12/2005
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

IF I COULD

Pat Metheny - If I could

Due persone possono andare d'accordissimo, parlare di tutto ed essere vicine.
Ma le loro anime sono come fiori, ciascuno ha la sua radice in un determinato posto
e nessuno può avvicinarsi troppo all'altro senza abbandonare la sua radice,
cosa peraltro impossibile. I fiori effondano il loro profumo e spargono il loro seme
perché vorrebbero avvicinarsi, ma il fiore non può fare niente
perché il seme giunga nel posto giusto;
tocca al vento che va e viene come vuole. (H.Hesse)

 

MICHAEL NYMAN - LEZIONI DI PIANO

The Sacrifice - Michael Nyman (The piano)


Alisdair vede la moglie diversa e avverte intorno a sè il chiacchiericcio del paese, ma non riesce a spiegarsene la ragione finché Flora, in un momento di rabbia, gli rivela tutto: la piccola è gelosa delle attenzioni della madre per Baines e racconta al patrigno i particolari degli incontri a cui assiste. L'uomo si sente così doppiamente tradito, dalla moglie e dal fido amico/socio, e la sua mente diventa preda della follia: con un'accetta amputa un dito ad Ada, di modo che non possa mai più suonare. In seguito a questo traumatico episodio la salute di Ada peggiorerà fino quasi a rischiare la morte; Alistair capirà così la grandezza dell'amore che la lega a Baines e, per salvarla, la lascerà libera di andare via con lui.

Ada, Baines, Flora e il pianoforte riprendono il mare verso una vita insieme, ma, all'improvviso, Ada fa chiedere insistentemente che il piano venga gettato in mare e fa in modo che un piede le rimanga impigliato in una fune e il peso dello strumento la trascini in acqua. Sembra un tentativo di suicidio, ma Ada capisce che, nonostante tutto, vuole vivere e decide di riemergere. Il pianoforte, strumento della nascita del suo nuovo amore, rimane in fondo all'oceano. Baines costruirà per Ada un dito in argento per permetterle di tornare a suonare e lei, rasserenata dalla sua nuova vita, reimparerà a parlare.

 

ULTIMI COMMENTI

Semplicemente...Auguri.
Inviato da: oltreL_aura
il 03/04/2015 alle 12:14
 
ciao byeGi
Inviato da: defgio
il 12/02/2015 alle 20:12
 
Ciao Giu.
Inviato da: oltreL_aura
il 11/02/2015 alle 11:08
 
ciao ... amica mia ... byeGi
Inviato da: defgio
il 12/12/2014 alle 19:52
 
Ciao caro amico.
Inviato da: oltreL_aura
il 20/11/2014 alle 10:51
 
 

JAZZ

SAILING

Sailing - Rob Stewart
--I am sailing, I am sailing, home again 'cross the sea. I am sailing, stormy waters, to be near you, to can say. I am flying, I am flying, like a bird 'cross the sky. I am flying, passing high clouds, to be near you , who can say Can you hear me, can you hear me thro' the dark night, far away, I am dying, forever trying, to be near you, who can say. Can you hear me, can you hear me, thro' the dark night far away. I am dying, forever trying, to be near you, to can say. We are sailing, we are sailing, home again 'cross the sea. We are sailing stormy waters, to be near you, to be free. Oh Lord, to be near you, to be free. Oh Lord, to be near you, to be free, Oh Lord , to be free ---------------------------------- Traduzione -------- Sto veleggiando, sto veleggiando, a casa di nuovo attraverso il mare. Sto veleggiando, acque tempestose, per essere vicino a Lei , e poter dire Sto volando, sto volando, come un uccello attraverso il cielo. Sto volando, passando nubi alte, per essere vicino a Lei, chi può dire . Lei mi sente, Lei mi sente attraverso la notte scura, lontano , Sto morendo, tentando per sempre, per essere vicino a Lei, chi può dire. Lei mi sente, Lei mi sente, attraverso la notte scura lontano . Sto morendo, tentando per sempre, per essere vicino a Lei, e poter dire. Noi stiamo veleggiando, noi stiamo veleggiando, a casa di nuovo attraverso il mare. Noi stiamo veleggiando acque tempestose, per essere vicino a Lei, essere libero. Oh Dio, essere vicino a Lei, essere libero. Oh Dio, essere vicino a Lei, essere libero Oh Dio , essere libero …..

 

ULTIME VISITE AL BLOG

nuovapromozioneumanaluigina54gp54veronica833nosferatu1978zamb.aleonofrioscarpatogozzo.ritadefgiopontecorvo.annaritagiofenderadelantedgl9donmichelangelotondovinmar70mare_7777
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

UN BATTERE DI ALI DI FARFALLA

Stringi il tuo amore
non lasciarlo
non perderlo
l’ ho perso
e non sa tornare
lo sguardo si posa su quello che di più bello possa esitere
guardo nel profondo delle immaggini 
più profonde di quanto si possa immaginare
ma nel fondo del mio cuore
esiste solo lo spazio per un piccolo amore
che ritrovato voglio sia ,
vuoto rimane ....
“in quest’  attimo di vita
in questo battere di ali di farfalla
in questo attimo che fugge” .....
questo amore .
 
Non sono parole altrui  ma del cuore che cerca un senso ,
ed un senso non ha
e semplicemente così che accade , vive e finisce
per rinascere  dalle ceneri .

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963