Creato da arduini_alberto_1953 il 03/02/2012

il romanziere

attualita

 

no tav,luca abbà,scala traliccio,ade folgorato

Post n°30 pubblicato il 27 Febbraio 2012 da arduini_alberto_1953

No Tav Luca Abbà scala traliccio, cade folgorato

Luca Abbà

Luca Abbà

Il leader dei No Tav Luca Abbà come forma di protesta contra la recinzione dell’area del cantiere dell’alta velocità Torino Lione è salito su un traliccio della luce prendendo una scossa. Le sue condizioni di salute sono apparse abbastanza gravi per i sanitari che gli hanno prestato soccorso. L’uomo inavvertitamente arrampicandosi sul palo avrebbe toccato i fili della dell’alta tensione e sarebbe caduto da un’altezza di 10 metri – riportando fratture alle costole e allo sterno. Il militante No Tav è stato trasportato d’urgenza al CTO di Torino dove i medici dell’ospedale hanno fatto sapere che Abbà è in grado di muovere le gambe e ha preso conoscenza ma ha riportato una lesione interna con versamento con una vasta emorragia interna. La protesta doveva essere un monito contro gli espropri del terreno per allargare il cantiere di Chiomonte cominciato con 8 giorni di anticipo. Luca Abbà aveva comunicato la sera prima che sarebbero salito sul palo dell’alta tensione per tentare di rallentare i lavori e attirare l’attenzione della Val di Susa contro lo sgombero della baita che da mesi è diventato il punto di riferimento per i manifestanti No Tav. Alle nove di questa mattina Abbà inseguito dalle forze dell’ordine è salito ancora più sù e poi la scintilla. L’uomo è rimasto a terra per 15 minuti con un polmone perforato, diverse fratture e ustioni sul corpo. Secondo le ultime notizie trapelate dall’ospedale – Abbà sarebbe in coma. Alle 18.30 si terrà una conferenza stampa che fornirà maggiori dettagli sullo stato di salute del No Tav.

 
 
 

prosciolto silvio berlusconi

Post n°29 pubblicato il 26 Febbraio 2012 da arduini_alberto_1953



prosciolto Silvio  berlusconi
Roma, 25 feb. (TMNews) - Il tempo è scaduto. S'è fatto troppo tardi. I giudici della decima sezione penale del tribunale diMilanohanno dichiarato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nel processo in cui Silvio Berlusconi rispondeva di aver corrotto il testimone David Mills. Il collegio non ha ravvisato le condizioni per assolvere perché, in quel caso, avrebbe dovuto scegliere la formula più favorevole all'imputato. E il verdetto emesso dopo due ore e mezza di camera di consiglio scontenta tutti. Ricorreranno infatti in appello sia la procura sia la difesa. Certo lo scoglio dei 90 giorni per il deposito delle motivazioni appare insuperabile nella prospettiva di celebrare un dibattimento di secondo grado. "Una sentenza così la impugno tutta la vita" ha detto Piero Longo che, insieme al collega Niccolò Ghedini, in mattinata aveva sollecitato l'assoluzione dell'ex premier "perché il fatto non sussiste". La procura ha fatto sapere che il ricorso contro il verdetto è molto probabile. Anche se tutte le parti del processo sono consapevoli che la partita appare ormai chiusa. Che il collegio avesse già preso da tempo la decisione lo si è intuito stamattina quando alle 11:30 il presidente Francesca Vitale ha interrotto le arringhe, proponendo una breve paura di un quarto d'ora "perché il bar del palazzo a mezzogiorno chiude". Ulteriore conferma è arrivata alle 12:15 quando il presidente ha indicato due ore e mezza per la durata della camera di consiglio. Un tempo breve, considerata la complessità della vicenda. E' stato evidente subito a tutti che i giudici avevano già preso la decisione nel corso delle tantissime "precamere" fatte in questi mesi. Berlusconi è soddisfatto per come si è concluso uno dei processi "inventati" contro di lui, ma rammaricato per non essere riuscito ad ottenere l'assoluzione piena da accuse "assurde". E' stata questa la reazione dell'ex premier al proscioglimento. Berlusconi avrebbe confidato ai suoi che la pronuncia del tribunale diMilanogli ha lasciato "un po di amaro in bocca", perchè - come ha detto uno dei suoi legali Niccolò Ghedini annunciando un possibile ricorso - "merita l'assoluzione" anche se quello di oggi "è un primo risultato, non da poco". Si conclude così un processo durato cinque anni, segnato da due interruzioni con altrettante sentenze della corte costituzionale per annullare immunità per le alte cariche dello Stato. Ma anche da tre ricusazioni, quella del gup Fabio Paparella particolarmente drammatica perché annunciata nel momento in cui stava per leggere il rinvio a giudizio, quella del presidente del vecchio collegio, Nicoletta Gandus, e ultima quella per i tre giudici del processo appena finito. Tutte respinte queste ricusazioni, ma l'ultima istanza era fatale al processo perché la corte d'appello fissava l'udienza camerale al 18 febbraio sabato scorso, scavalcando la data del 14 febbraio che era quella calcolata dal collegio per la "scadenza" dei fatti. I 250mila euro del risarcimento alla presidenza del consiglio dei ministri li pagherà Mills da solo, come deciso dalla cassazione, perché il legale inglese aveva avuto sì la prescrizione, ma dopo due condanne. Per Berlusconi nessuna condanna. Certo resta una sentenza di cassazione che dice che il fatto storico era avvenuto che Mills era il corrotto e che Berlusconi era il corruttore. Sulla procura diMilanoresterà per sempre invece l'ombra di non aver indagato Mills già nel 1995 per falso in bilancio come creatore e gestore del sistema off-shore. Fosse stato indagato allora il legale inglese poi non sarebbe stato possibile accusarlo di falsa testimonianza e corruzione oper aver venduto due deposizioni nei processi al Cavaliere. Insomma, la giustizia sembra aver esaurito il suo compito. Se ne occuperanno gli storici. Int6/ Bol

 
 
 

nozze sul web

Post n°28 pubblicato il 25 Febbraio 2012 da arduini_alberto_1953

Cerimonie a tema, dal Medioevo agli Anni Cinquanta.
 Ma soprattutto Anni Venti, ispirate al remake del film
 "Il Grande Gatsby" (in uscita nel 2012) oppure a "Midnight in Paris".
 La lista nozze, però, è ultramoderna: si fa nel negozio di tecnologia.
 E c'è anche chi trasmette la cerimonia online
 per rendere partecipi i parenti lontani.
Si avvicina la stagione dei matrimoni: 
su Affaritaliani.it ecco le tendenze più cool.
E dopo la wedding planner, arriva il cake designer
 per una torta nuziale a effetto

 
 
 

anche la luna decreterà la fine della vita sulla terra

Post n°27 pubblicato il 24 Febbraio 2012 da arduini_alberto_1953

Articoli & Curiosità
22 febbraio 2012 13:40630
Anche la luna decreterà la fine della vita sulla Terra
Moon

il periodo di 24 ore di rotazione della Terra intorno al proprio asse non è poi così rigorosamente costante come molti credono. Esistono in effetti variazioni casuali la più importante delle quali è la variazione di velocità dell’immenso fiume atmosferico che, in entrambi gli emisferi, incessantemente ruota, insieme alla terra, da ovest verso est (le correnti occidentali).

Orbene, per un noto principio della Fisica, la somma della velocità di rotazione della terra e della velocità delle corrente atmosferiche occidentali deve restare costante nel tempo.

Questo implica che ogni qual volta le correnti occidentali divengono più veloci, allora la Terra deve rallentare la velocità di rotazione e viceversa. Ma vi sono anche variazioni abbastanza regolari che nascono dall’attrito delle onde di marea, scatenate dalla luna, e che, seguendo il nostro satellite naturale,  si propagano in verso opposto a quello di rotazione della Terra.

Insomma la Luna, anno dopo anno, rallenta la velocità del Pianeta, seppure di una quantità infinitesima (appena 2 secondi ogni 100.000 anni). Il ritardo assume però proporzioni a prima vista inimmaginabili se si conteggia il suo accumulo complessivo  nel corso dei milioni di anni di vita della terra successivi alla comparsa degli oceani.

Ecco perché  la durata del giorno ha subito un progressivo consistente allungamento nel corso dei millenni tanto che l’anno solare, che 600 milioni di anni or sono era composto di 424 giorni - ovvero un giorno durava appena 20 ore! - si è ridotto poi a 370 giorni 100 milioni di anni fa, per portarsi infine agli attuali 365 giorni.

E in futuro? Ebbene uno dei motivi per cui la vita sulla Terra tra qualche miliardo di anni finirà è anche legato al fatto che la Terra prima o poi cesserà di girare intorno a sé stessa, cosicché mentre una faccia sarà perennemente illuminata e riscaldata perché rivolta verso il Sole, l’altra faccia invece resterà per sempre al buio e al freddo glaciale. (Fonte immagine: NASA

 
 
 

costa concordia, trovato 4 corpi

Post n°26 pubblicato il 24 Febbraio 2012 da arduini_alberto_1953

Naufragio Costa Concordia, trovati quattro corpi

Naufragio Costa Concordia

Naufragio Costa Concordia

I sommozzatori del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco alle ore 13 hanno individuato quattro cadaveri sul ponte 4, nella parte sommersa della nave da crociera di Costa Crociere naufragata davanti all’Isola del Giglio. Uno è quello della bimba di 5 anni di Rimini, Dayana: era in crociera con il padre, Williams Arlotti. Quel viaggio doveva essere un momento di gioia e ritrovata felicità. Il padre della bimba era malato di una grave forma di diabete per cui si era sottoposto a un doppio trapianto seguiti da mesi difficili di lunga convalescenza. La madre della piccola, Susy Albertini, appresa la notizia ha organizzato “frettolosamente la partenza per l’isola del Giglio o per Grosseto” è quanto ha dichiarato il legale della donna, Davide Veschi, al Tgr Rai. Dal naufragio della Costa Concordia del 13 gennaio, mancavano all’appello 15 persone che sono state sommate all’elenco delle vittime del tragico incidente.

 
 
 

QUESTIONE DI FEELING MINA COCCIANTE

 

 

 

 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 68
Prov: FR
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lacky.procinomax_6_66lu.ga_ga.luasso782damuyfamforapanfracucciolagpresolinabpmkszalbertino25giovanna16arduini_alberto_1953cane5neroburick1serena_sempre_88annamariap50
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom