Creato da alice_s_velata il 06/01/2009

Presente Imperfetto

il riscatto del solito

 

attimo

Post n°5018 pubblicato il 08 Luglio 2019 da alice_s_velata

"Certo che fa male, quando i boccioli si rompono.
Perché dovrebbe altrimenti esitare la primavera?
Perché tutta la nostra bruciante nostalgia
dovrebbe rimanere avvinta nel gelido pallore amaro?
Involucro fu il bocciolo, tutto l’inverno.
Cosa di nuovo ora consuma e spinge?
Certo che fa male, quando i boccioli si rompono,
male a ciò che cresce
male a ciò che racchiude.

 

Certo che è difficile quando le gocce cadono.
Tremano d’inquietudine pesanti, stanno sospese
si aggrappano al piccolo ramo, si gonfiano, scivolano
il peso le trascina e provano ad aggrapparsi.
Difficile essere incerti, timorosi e divisi,
difficile sentire il profondo che trae, che chiama
e lì restare ancora e tremare soltanto
difficile voler stare
e volere cadere.

 

Allora, quando più niente aiuta
si rompono esultando i boccioli dell’albero,
allora, quando il timore non più trattiene,
cadono scintillando le gocce dal piccolo ramo,
dimenticano la vecchia paura del nuovo
dimenticano l’apprensione del viaggio –
conoscono in un attimo la più grande serenità
riposano in quella fiducia
che crea il mondo."

karin boye

 

 
 
 

luglio

Post n°5017 pubblicato il 01 Luglio 2019 da alice_s_velata

"Luglio, i merli hanno ormai smesso di cantare.
Sono seduto su una panchina sulla riva
di un fiume lento,
sento la lite piena d’odio di due amanti
che non conosco né mai conoscerò.

Gli sportivi sudati corrono per il viale.
Indifferentemente luccica il sole del mattino
sulla scura acqua tranquilla
che è la personificazione della passività.

Un ragazzino porta una busta di plastica
con la sfolgorante scritta Men’s Health.
Le anime non s’incontrano quasi mai,
i corpi combattono l’uno con l’altro sotto
la cortina della tenebra.

A notte giunge la pioggia delicata come un haiku.
All’alba balbettano sulla città lievi campane.
Finché noi siamo vivi.

adam zagajewski

 

 
 
 

attimo

Post n°5016 pubblicato il 22 Giugno 2019 da alice_s_velata

L'immagine può contenere: testo

 
 
 

compleanno

Post n°5015 pubblicato il 20 Giugno 2019 da alice_s_velata

 
 
 

attimo

Post n°5014 pubblicato il 17 Giugno 2019 da alice_s_velata

"Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

 

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.

 

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigli sensati.

 

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

 

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

 

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

 

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

 

Soltanto l’ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità."

 

martha medeiros

 
 
 

attimo

Post n°5013 pubblicato il 04 Giugno 2019 da alice_s_velata

 

"E l’amore guardò il tempo e rise,

 

perchè sapeva di non averne bisogno.

 

Finse di morire per un giorno,

 

e di rifiorire alla sera,

 

senza leggi da rispettare.

 

Si addormentò in un angolo di cuore

 

per un tempo che non esisteva.

 

Fuggì senza allontanarsi,

 

ritornò senza essere partito,

 

il tempo moriva e lui restava."

luigi pirandello

 
 
 

attimo

Post n°5012 pubblicato il 31 Maggio 2019 da alice_s_velata

Kawase Hasui

"Tienimi per mano al tramonto,
quando la luce del giorno si spegne e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle…
Tienila stretta quando non riesco a viverlo questo mondo imperfetto…
Tienimi per mano…
portami dove il tempo non esiste…
Tienila stretta nel difficile vivere.
Tienimi per mano…
nei giorni in cui mi sento disorientato…
cantami la canzone delle stelle dolce cantilena di voci respirate…
Tienimi la mano,
e stringila forte prima che l’insolente fato possa portarmi via da te…
Tienimi per mano e non lasciarmi andare…
mai…"

 

Herman Hesse

 
 
 

festa della mamma

Post n°5011 pubblicato il 08 Maggio 2019 da alice_s_velata

 "La morte non esiste, figlia.

 La gente muore solo quando viene dimenticata"

- mi spiegò mia madre poco prima di andarsene.
"Se saprai ricordarmi, sarò sempre con te".

Isabel Allende

 
 
 

1 maggio

Post n°5010 pubblicato il 01 Maggio 2019 da alice_s_velata

"Terrei

sempre Maggio imprigionato nell' anima"

luis lopez anglada

 

 
 
 

ricordo

Post n°5009 pubblicato il 26 Aprile 2019 da alice_s_velata

"Cambiò il mondo. Cambiò il nemico. La morte ebbe facce nuove che non conoscevamo ancora. Non si vedeva, la morte, non si toccava, non aveva odore. Mancavano persino le parole, per raccontare della gente che aveva paura dell’acqua, della terra, dei fiori, degli alberi. Perché niente di simile era mai accaduto, prima. Le cose erano le stesse – i fiori avevano la solita forma, il solito odore – eppure potevano uccidere. Il mondo era il solito e non era più lo stesso.”

svetlana aleksievic

Chernobyl - 26 aprile 1986

  

 

 
 
 

momento

Post n°5008 pubblicato il 21 Aprile 2019 da alice_s_velata

"Un amore al di là dell’amore,
al di sopra del rito del vincolo,
al di là del sinistro gioco
della solitudine e della compagnia.

 

Un amore che non ha bisogno di ritorno,
ma neppure di partenza.

 

Un amore non esposto
agli sbalzi dell’andare e venire,
dell’essere svegli o addormentati,
del chiamare o tacere.

 

Un amore per stare insieme
O per non starci
ma anche per tutte le posizioni intermedie.

 

Un amore come aprire gli occhi.
e forse anche come chiuderli."

roberto juarroz

 

 
 
 

attimo

Post n°5007 pubblicato il 17 Aprile 2019 da alice_s_velata

 
 
 

momento

Post n°5006 pubblicato il 13 Aprile 2019 da alice_s_velata

valeriane leblond

"Ti penso.
La sera,
non è più una sera;
è il ricordo
di quell’altra, azzurra,
in cui amore
si fece in noi
come un giorno
si fece luce nelle tenebre.
Adesso
quando la invoco credo
di essere stata testimone
di un miracolo."

meira delmar

 

 
 
 

attimo

Post n°5005 pubblicato il 12 Aprile 2019 da alice_s_velata

"I bei momenti del passato

 sono un regalo confortante per il presente"

leopoldo alas minguez

 
 
 

momento

Post n°5004 pubblicato il 06 Aprile 2019 da alice_s_velata

laurits andersen ring

"E’ più facile appoggiare l’orecchio alle nuvole
e udire passare le stelle
che attaccarlo alla terra e raggiungere il rumore dei tuoi passi.

 

Ed è più facile, anche, affacciare lo sguardo sull’oceano
e assistere, là sul fondo, alla nascita muta delle forme,
che desiderare che tu appaia, creando con il tuo semplice gesto
il segno di una eterna speranza.

 

Non mi interessano più le stelle, né le forme del mare,
né tu.
Ho srotolato dall’interno del tempo la mia canzone:
non ho invidia delle cicale: anch’io morirò per il cantare."

cecilia meireles

 

 
 
 

attimo

Post n°5003 pubblicato il 04 Aprile 2019 da alice_s_velata

"Ho imparato che qualsiasi cosa accada,
o per quanto l’oggi sembri insopportabilmente brutto,
la vita va sempre avanti e il domani sarà migliore.

 

Ho imparato che si può capire molto di una persona dalla maniera in cui affronta queste tre cose: una giornata piovosa, la perdita del bagaglio, l’intrico delle luci dell’albero di Natale.

 

Ho imparato, indipendentemente dal rapporto che abbiamo coi nostri genitori, che ci mancheranno quando saranno usciti dalla nostra vita.

 

Ho imparato che il semplice sopravvivere è diverso da vivere.
Ho imparato che la vita qualche volta consente una seconda chance.

 

Ho imparato che non si può affrontare la vita con i guantoni da baseball su entrambe le mani:si ha sempre bisogno di gettare qualcosa dietro le spalle.

 

Ho imparato che ogni volta che prendo una decisione col cuore, generalmente faccio la scelta giusta.

 

Ho imparato che anche quando ho delle sofferenze non devo essere una sofferenza.

 

Ho imparato che ogni giorno si dovrebbe uscire ed avere contatti con qualcuno.

 

Le persone gradiscono molto un abbraccio, o anche semplicemente una pacca sulle spalle.

 

Ho imparato che ho ancora molto da imparare.

 

Ho imparato che le persone dimenticheranno quanto hai detto, dimenticheranno quanto hai fatto,
ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire."

maya angelou

 

 
 
 

momento

Post n°5002 pubblicato il 03 Aprile 2019 da alice_s_velata

 "Dietro il tuo sorriso leggero si indovina
                          l’ anima ardente
                come ad aprile, nel pomeriggio tempestoso,
        Il tramonto dorato risplende dietro un glicine."

maria manent


 
 
 

momento

Post n°5001 pubblicato il 02 Aprile 2019 da alice_s_velata

 

"Cos’è il mare? Distanza smisurata
di larghi movimenti e di maree,
come un corpo assopito che respira?

 

O questo che da presso ci raggiunge,
battito blu su spiaggia scintillante,
dove l’acqua si fa aerea spuma?

 

Amore è forse la scossa che percorre
turgide vene nel rossor del sangue
e tende i nervi come fosse lama?

 

O forse questo gesto indefinibile
che il mio corpo trasporta verso il tuo
quanto il tempo ritorna al suo principio?

 

Come il mare, l’amore è pace e guerra,
ardente agitazione, calma profonda,
lieve sfiorar di pelle, unghia che segna."

josè saramago

 
 
 

1 aprile

Post n°5000 pubblicato il 01 Aprile 2019 da alice_s_velata

 
 
 

attimo

Post n°4999 pubblicato il 27 Marzo 2019 da alice_s_velata

"Il mondo
è così totalmente
e meravigliosamente
privo di senso
che riuscire ad essere felici
non è fortuna
è arte allo stato puro."

renè magritte

 
 
 
Successivi »
 
 

ULTIMI COMMENTI

Stupenda verità .
Inviato da: RavvedutiIn2
il 30/06/2019 alle 12:26
 
Buon compleanno in ritardo sempre....perche non si sa mai...
Inviato da: boezio62
il 25/06/2019 alle 11:05
 
ciao sandro, verissimo ... buona serata
Inviato da: alice_s_velata
il 21/06/2019 alle 22:19
 
grazie Massimo, gli auguri sono sempre graditi, grazie ...
Inviato da: alice_s_velata
il 21/06/2019 alle 22:19
 
il tuo? scusa il ritardo e auguri!
Inviato da: massimocoppa
il 21/06/2019 alle 20:34
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 92
 

"Non tessevo, non lavoravo a maglia,
cominciavo uno scritto, lo cancellavo
sotto il peso della parola
perché l’espressione perfetta è ostacolata
quando dentro sei oppressa dalla pena.
E se l’assenza è il tema della mia vita
– l’assenza dalla vita –
sulla carta viene fuori il pianto
e il dolore naturale del corpo
che sa la privazione.

Cancello, strappo, soffoco
le urla vive:
“dove sei, vieni, ti aspetto
questa primavera è diversa dalle altre”
e al mattino ricomincio
con nuovi uccelli e lenzuoli bianchi
che si asciugano al sole.
Tu non sarai mai qui
ad annaffiare i fiori con la canna
e i vecchi soffitti che gocciolano
impregnati di pioggia
e la mia personalità
ch’è dissolta nella tua
quietamente, autunnalmente...
Il tuo cuore eletto
– eletto perché io l’ho scelto –
sarà sempre altrove
e io taglierò con le parole
i fili che mi legano
a quest’uomo particolare
del quale ho nostalgia
finché Ulisse diventi simbolo di nostalgia
e navighi per i mari
nella mente di ognuno.
Ogni giorno ti scordo
con passione
perché ti lavi dai peccati
del profumo e della dolcezza
e così purificato
entri nell’immortalità.
È un lavoro duro e ingrato.
Unica ricompensa, se alla fine
capirò cosa sia la presenza umana,
cosa sia l’assenza
o come funziona l’io
in tanta desolazione, in tanto tempo
come nulla fermi il domani
il corpo continua a rigenerarsi
si alza e si corica sul letto
quasi abbattuto a colpi d’ascia
a volte infermo a volte innamorato
sempre con la speranza
che quanto perde in tatto
lo guadagni in sostanza."


Katerina Anghelaki-Rooke

 

ULTIME VISITE AL BLOG

paracelso0alice_s_velatamassimocoppaboezio62RavvedutiIn2daunfioretempestadamore_1967lennon927Terzo_Blog.GiusZero.elevato.a.Zerobach1962mauriziocamagnaLuxxilannaincanto
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

MUSICA DA ASCOLTARE

Fleet Foxes -

"fleet foxes"

 

             ---------------------

Mogway

 

"May nothing but happiness come through you door"

Take me somewhere nice"

             ----------------------

 

DISCLAIMER

The pictures featured on this page belong to their respective owners and are found randomly in the  net. No copyright infringement intended. If you see your picture featured and don't want it to be, send me a message  with your link and I will take it down right away.  Thank you
 

UNA CORTESIA, GRAZIE

Rinnovo l'invito:

 tutti coloro che usufruiscono delle  foto  qui riprodotte, sono cortesemente pregati di utilizzarle un paio di giorni dopo la loro pubblicazione  nel mio blog. Grazie della cortesia.  Alice