reggaerasta blog

An independent space... Free..from any bond .. It Concerns Philosophy of Life, wisdom, to know the world .. The Wolrd around us. Thoughts ...

 

INFORMAZIONI PERSONALI

Ops.. ho dimenticato a mettere un punto interrogativo al titolo di questa sezione! Hai pensato ti parlassi di me per capire un po' dove sei finito? Mi dispiace! Non so dirti chi sono.. che vuoi farci, non è una questione di timidezza nè di presunzione: non voglio essere troppo superficiale facendoti una descrizione fisica, ne' troppo profonda parlandoti dei più alti e nobili valori in cui credo. Potevo dirti quello che ho fatto fino ad oggi, ma che senso avrebbe? Che ne vuoi capire? Che t' importa se ho studiato, avuto amici veri, trovato il grande amore e frequentato corsi di tennis... Forse è più interessante, se veramente ti vuoi fare un' idea, che tu sappia cosa vorrò fare dopo. Non lo faccio per un semplice motivo: fra un po' avrò cambiato idea!
Quello che conta è cosa sto facendo in questo momento, sto qui seduta a scriverti i miei pensieri...
Quelli che scriverò in seguito, saranno ciò che la mia mano e la memoria riusciranno a catturare.. pensieri confusi... pieni di di contraddizioni e forse a prima vista anche un po' banali...Ma Veri...
e sarà quello che farò ogni volta che aggiornerò queste pagine... Un Bacio, apresto..Vivi

 
indie neo-head
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

YOU...

 

CAMPAGNA ANTI-TROLL

immagine

Nel gergo di Internet,
e in particolare delle comunità
virtuali (newsgroup, forum,
mailing list o chatroom)
per troll si intende un individuo
che interagisce con la comunità
tramite messaggi provocatori,
irritanti, fuori tema, banali
 o semplicemente stupidi,
allo scopo di disturbare
gli scambi normali e appropriati.

 

"DOVUNQUE LA MENTE VAGHI" - BHAGAVAD GITA

Dovunque la mente vaghi, agitata e dispersa nella sua ricerca di soddisfazione esteriore, riportala dentro; addestrala a trovar quiete in se stessa.
 

"SE TU NON PARLI" - RABINDRANATH TAGORE

Se tu non parli, riempirò il mio cuore del tuo silenzio e lo sopporterò.
 

 

« Messaggio #48Messaggio #50 »

Post N° 49

Post n°49 pubblicato il 14 Marzo 2007 da alternativeblog

Have you voted citizen Berlusconi?

Ciao a tutti,
Buona Giornata,
Vi volevo far leggere un articolo, che mi ha veramente colpita.
Secondo me, uno degli articoli più  belli della Rivista universitaria indipendente “Amente”.
A questo proposito, proporrò, l’articolo ed una mia documentazione.
Non posso aggiungere altro, se non che lo scrittore di tale articolo è un grande!
Leggete e ammirate di conseguenza:


| Dicono che un buon opinionista debba esprimere STOP Berlusca
sempre i propri pensieri senza pretendere di avere la ragione dalla propria parte.
Io non sono un buon opinionista, non questa volta.
Avviso anche che affronterò l’argomento prendendolo molto alla larga,
qualcuno potrebbe offendersi, non è un mio problema.
Dunque, in questi giorni si sta discutendo sul fatto che il paese sia fortemente popolarizzato, diviso.
L’opinione di entrambe le parti è che sia necessario riunire il paese. Sbagliano!
Voglio parlare a quel quanrto di cittadini italiani che ha votato Berlusconi, non mi interessa chi ha votato Fini, Casini o Bossi, per quanto…
No, io mi rivolgo ai votanti del dottor Silvio Berlusconi
e pongo una domanda ben precisa.

Come avete potuto votare una persona sospettata di collusione con la mafia, una persona che, è provato, ha corrotto e tramato contro lo stato italiano?

Tipicamente le risposte sono dueChe fatica...
Non è vero, la magistratura è sovversiva;
Si lo so ma non mi importa.
In realtà esiste una terza risposta che è la classica “ma anche Prodi…”
che non c’entra nulla, stiamo parlando di Berlusconi e comunque non mi risulta
che Prodi abbia mai avuto una così “esposizione giudiziaria”.

Torniamo comunque alle nostre risposte.
Ai primi, a coloro che negano, beh non ho nulla da dire se non che,
se pensano che un potere dello stato sia sovversivo,
è loro preciso dovere morale prendere le armi e fare una rivoluzione.
A coloro cui non importa, invece, non dico nulla,
non voglio aver nulla da spartire con qualcuno
che accetta di mettere un delinquente riconosciuto al governo.
Se qualcuno pensa ancora che sia necessario
riunire il paese faccia un passo avanti.|

                                                             alb_luca  - Amente

Come vi sembra?
Per problemi di spazio, non posso inserire la documentazione scritta.
Invito comunque tutti ad andarla a leggere e a scrivermi un commento
su come vi è sembrato e che cosa ne pensate.
Per leggere la documentazione scritta
clicca qui.
Aspetto i vostri commenti,
A Presto,
Bacio,
Viviana Pozzo

 
Rispondi al commento:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 15/03/07 alle 11:12 via WEB
ABBASSO BERLUSCONI Se fino a qualche mese fa ci interrogavamo inutilmente sui perché dell’assoluta mancanza nel nostro paese di opere cinematografiche che tentassero di parlare di Silvio Berlusconi, del suo impero e della sua politica (davvero pochi i tentativi ed il migliore è senza dubbio Citizen Berlusconi, documentario guarda caso prodotto negli USA dalla PBS); ora, a queste domande, cominciano ad arrivare delle risposte. Sabina Guzzanti torna al cinema, fortunatamente documentario viste anche le non esaltanti esperienze di fiction, e lo fa scendendo in guerra con Berlusconi per porsi, a pochi mesi dalle elezioni politiche, come la Michael Moore all’italiana (termine che ci piace davvero troppo: ma siamo così sicuri di avere una nostra esclusiva per ogni cosa?). Fin dal titolo il film, e forse un po’ gratuitamente visto che parla di ben altro, strizza gli occhi a quella che è la figura politica europea più scandalosa degli ultimi anni (forse l’austriaco Jorg Haider poteva competere): Zapatero, il nuovo Che Guevara alla spagnola, colui che ha dato un bel calcione nel fondoschiena a tutte le ingerenze della Santa Romana Chiesa in terra spagnola. Il suo via libera ai matrimoni gay ha fatto venire gli incubi alla sinistra di casa nostra: sta di fatto che il leader spagnolo, vero homo novus della politica, cosa alquanto impossibile dalle nostre parti vista l’estrema riluttanza ad abbandonare gli scranni parlamentari, è diventato, a torto o a ragione, il termine di paragone con cui catalogare il moderno pensiero politico. Sì all’aborto? Sei Zapatero. No alle coppie di fatto? Non sei Zapatero. E così via. Ma a quel che rimane della nostra sinistra l’esempio zapateriano non può certo fungere da ispirazione: troppo estremista per essere adottato nel nostro paese. E allora ecco che, proprio in questi giorni, Prodi tende la mano verso le coppie di fatto, la destra gli dà dello Zapatero e lui, terrorizzato dall’essere preso per fondamentalista, dice che l’idea era di Aznar. Geniale. Questo è il primo appunto che muoviamo alla Guzzanti che, per carità, ha compiuto un passo importante (ci stava venendo il dubbio che anche i nostri artisti fossero stati imbavagliati…). Se il centro-destra è una forza politica reazionaria, filo-americana, cattolica, conservatrice, bigotta, collusa e censurante, anche il centro-sinistra non è da meno. Smettiamola di prenderci in giro. È inutile che sognamo Zapatero quando abbiamo Prodi, Fassino, Mastella e Di Pietro. Giusto denunciare i misfatti di Berlusconi (ed è notizia di questi giorni il caso di Alberto Acciarito che non ha ricevuto il finanziamento statale perché il suo film, Il grido della democrazia, sui processi del Cavaliere non è stato riconosciuto di interesse nazionale), giusto denunciare le sue ingerenze sulla stampa, giusto denunciare il suo tentativo (riuscito) di censurare lo show della Guzzanti Raiot: tutto dannatamente giusto. Ma il problema del nostro paese è un altro: (ri)costruire un immaginario, ridare la possibilità di sognare di vivere in un paese migliore. Oggi questa possibilità, inutile illudersi, il centro-sinistra non sa darla. Questo paese non potrà cambiare in meglio finché non ci sarà una vera e propria rivoluzione socio-culturale che investa tutti i settori della nostra società. In quest’ottica non ci sembra che l’opera della Guzzanti possa essere utile. Oggi, noi, non possiamo neanche più sognare. E la colpa non è assolutamente di Berlusconi. La Guzzanti sembra non saperlo, ed è questo quello che più dispiace. Sì, qualche picconata è rivolta anche al centro-sinistra, ma sembra più una sorta par condicio preventiva che un attacco a tutto campo. La sua è una requisitoria troppo personale, troppo incentrata sulla sua vicenda: l’opera che ne esce non ha respiro, ci si diverte sì, ma manca quel quid che ne avrebbe garantito l’immortalità. E poi non è assolutamente ammissibile sentir parlare giornalisti stranieri della situazione della stampa italiana: lezioni di incorruttibilità giornalistica dai giornalisti inglesi non le accettiamo. L’Inghilterra è un paese che è entrato in guerra prendendosi la briga di truffare la propria opinione pubblica anche grazie a questa stampa, che è libera soltanto quando si tratta di parlare degli altri. Proviamo a far crescere questo paese: proprio perché siamo certi dell’intelligenza e del talento della Guzzanti (e del fratello Corrado, uno dei pochi satiri geniali che ci è rimasto e del quale attendiamo il film di Fascisti su Marte, anch’esso bloccato dai soliti veti politico-distributivi) non ci accontentiamo di questo Viva Zapatero!. Serve ben altro per non farci più turare il naso in cabina elettorale.
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: alternativeblog
Data di creazione: 24/11/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONVERSATION CONTATTAMI

Contattami!
Clicca qui
 e potrai contattarmi live!
Per qualsiasi cosa mi trovi..dimmi pure..!

Hi! I'm online, please feel free to chat with me!
  
click here 
A Kiss,
                Viviana Pozzo

Contatto msn:
vivianpv@hotmail.it

Contatto e-mail: vivian_pv@libero.it
Città: Torino - Italy

 

BIENVENIDOSSS

Holita, soy Viviana..
Bienvenido en el nuevo blog independiente,
UN BLOG indipendente, per una Cultura Indipendente..Libera..da qualsiasi vincolo e sotto qualsiasi forma di strumento o manovra di controllo politico o di altra natura.
UN BLOG che affronti pensieri ed ideologie, senza alcuna distinzione.
UN BLOG
 che nasca soprattutto nel confronto, nella cultura, nella diffusione di nuovi interessi che la vita ci propone e nella voglia di Viverli al Meglio,
UN BLOG per il divertimento, per la riflessione, per la compagnia, per la meditazione...per la conoscenza di un aggiornamento più libero e non commerciale..
..Un gruppo, Un punto d'incontro..
..stretto, unito e costruttivo...
Anticonformista, contro l'oramai spropositato consumismo e la cosidetta Trash Generation...

Un gruppo di discussione creato per favorire la diffusione del Good Noise... Filosofie... viaggi indimenticabili... idee.. pensieri.. e molto di più..
...Buddhismo, Ideas legalize marijuana, Nonviolece, Esponente del Pacifismo: Mohandas Karamchand Gandhi, Indie Music, Manifestazioni @ Torino ed altre città, Concerti, feste, attività culturali, Precarietà, informazione, Torino Samba Band...

  
BUENA VISIÓN
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lauraxtcdagi76gitalindiaavvmarcolinialternativeblogiochevivoperleistella007dbarmagrande0zodiac67mad1805francedelfinosal99GoldUserilirqendro1973beratsoranodiego
 

ULTIMI COMMENTI

Nel 2006 è stato davvero figo, lo ricordo ancora!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:27
 
Ma lo fanno ancora?
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:26
 
Bell'articolo!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:23
 
Buon natale!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:22
 
Auguri di buon natale!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:21
 
 
 

TI AMO

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene. 
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

~ Kahlil Gibran ~


Ho scelto te

Nel silenzio della notte, 
io ho scelto te.
Nello splendore del firmamento, 
io ho scelto te.
Nell'incanto dell'aurora,
io ho scelto te.
Nelle bufere più tormentose, 
io ho scelto te.
Nell'arsura più arida,
io ho scelto te.
Nella buona e nella cattiva sorte, 
io ho scelto te.
Nella gìoia e nel dolore, 
io ho scelto te.
Nel cuore del mio cuore, 
io ho scelto te.

~ S. Lawrence ~

Quando ti chiedi cos'è l'amore, 
immagina due mani ardenti 
che si incontrano, 
due sguardi perduti l'uno nell'altro, 
due cuori che tremano 
di fronte all'immensità di un sentimento, 
e poche parole 
per rendere eterno un istante.

~ Alan Douar ~
Amore

 

EAU DE TROLL

"NON C'È FUOCO" – DHAMMAPADA

Non c'è fuoco che bruci come la passione, non c'è possessione che sconvolga come la rabbia, non c'è rete che intrappoli come l'autoinganno, non c'è fiumana che travolga come la sete di sensazioni.