reggaerasta blog

An independent space... Free..from any bond .. It Concerns Philosophy of Life, wisdom, to know the world .. The Wolrd around us. Thoughts ...

 

INFORMAZIONI PERSONALI

Ops.. ho dimenticato a mettere un punto interrogativo al titolo di questa sezione! Hai pensato ti parlassi di me per capire un po' dove sei finito? Mi dispiace! Non so dirti chi sono.. che vuoi farci, non è una questione di timidezza nè di presunzione: non voglio essere troppo superficiale facendoti una descrizione fisica, ne' troppo profonda parlandoti dei più alti e nobili valori in cui credo. Potevo dirti quello che ho fatto fino ad oggi, ma che senso avrebbe? Che ne vuoi capire? Che t' importa se ho studiato, avuto amici veri, trovato il grande amore e frequentato corsi di tennis... Forse è più interessante, se veramente ti vuoi fare un' idea, che tu sappia cosa vorrò fare dopo. Non lo faccio per un semplice motivo: fra un po' avrò cambiato idea!
Quello che conta è cosa sto facendo in questo momento, sto qui seduta a scriverti i miei pensieri...
Quelli che scriverò in seguito, saranno ciò che la mia mano e la memoria riusciranno a catturare.. pensieri confusi... pieni di di contraddizioni e forse a prima vista anche un po' banali...Ma Veri...
e sarà quello che farò ogni volta che aggiornerò queste pagine... Un Bacio, apresto..Vivi

 
indie neo-head
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

YOU...

 

CAMPAGNA ANTI-TROLL

immagine

Nel gergo di Internet,
e in particolare delle comunità
virtuali (newsgroup, forum,
mailing list o chatroom)
per troll si intende un individuo
che interagisce con la comunità
tramite messaggi provocatori,
irritanti, fuori tema, banali
 o semplicemente stupidi,
allo scopo di disturbare
gli scambi normali e appropriati.

 

"DOVUNQUE LA MENTE VAGHI" - BHAGAVAD GITA

Dovunque la mente vaghi, agitata e dispersa nella sua ricerca di soddisfazione esteriore, riportala dentro; addestrala a trovar quiete in se stessa.
 

"SE TU NON PARLI" - RABINDRANATH TAGORE

Se tu non parli, riempirò il mio cuore del tuo silenzio e lo sopporterò.
 

 

« Parole, mentre la pioggia....A Tiempo Dado... »

Sorrisi

Post n°78 pubblicato il 25 Settembre 2007 da alternativeblog

Non riesco ad essere molto presente negli ultimi mesi.
Alla mia vita sono subentrate tante tante novità,
che non mi lasciano molto tempo libero da dedicare al blog...
Ci sono i giorni in cui si avrebbe davvero tanto da scrivere e forse anche troppo, quindi si lascia stare,
altri dove la mancanza di tempo prevale su tutto,
altri ancora dove ho la testa da tutt'altra parte...!
Vi ringrazio per le vostre visite e le vostre parole, nonostante la mia assenza.
Ho pensato, per un momento, di chiudere il blog, ma ci sono affezionata così come mi sono affezionata a questo piccolo spazio dove posso raccontarvi qualche mio pensiero, qualche ultima news sul mondo che mi circonda e su quello che voglio far conoscere di me.
(Si, anche a te!)
Tornerò qui, ogni qual volta mi sarà possibile.
Domani mattina andrò dal dentista... non nego di aver un po' di fifa...
Ok, un po' più di poca fifa...
Forse è proprio questa la ragione del perchè sto scrivendo tutto questo sul mio blog..
E' anche il primo lungo pomeriggio passato a casa per colpa del mal di denti dopo tanti altri di gran lunga più belli...
Ma in fondo, come dice sempre una mia amica, "Prima o poi bisogna morire!"
Ok, forse lei è un po' esagerata......!
Ma almeno per domani, andar dal dentista, ne vale la pena...I problemi sono superabili..
Vi abbraccio tutti, vi mando un Bacio
e da domani vi lascio il migliore dei miei sorrisi! A presto!!

 
Rispondi al commento:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 23/10/07 alle 15:37 via WEB
da andrea ricevo e inoltro \\ Questa mattina ci siamo svegliati con un'altra brutta notizia. Un nostro caro fratello, Aldo Bianzino, arrestato qualche giorno fa per coltivazione di cannabis, è stato massacrato di botte e ucciso in un carcere umbro. Siamo sconvolti. Aldo era una persona mite e pacifica, dal fisico minuto, un ricercatore del Divino che tutti amavano e stimavano e che si guadagnava da vivere facendo il falegname. Lascia tre figli adolescenti. Fai girare se possibile la notizia, questa ennesima ingiustizia, questo ennesimo atto barbaro, non può finire nel silenzio. Ti allego l'articolo che sta girando in rete e che è apparso stamattina su il manifesto. Una domenica come un'altra un uomo di 44 anni viene trovato morto nel carcere di Perugia. C'è stato trasferito due notti prima, venerdi 12 ottobre, dopo che la polizia lo ha arrestato con la sua compagna. Gli avrebbero trovato in casa, la famiglia di Aldo Bianzino abita nella campagna di Città di Castello, una piccola piantagione con diversi fusti di marijuana. I due vengono trasferiti a Perugia e da lì al carcere. Sabato il legale d'ufficio incontra Aldo alle 14 e riferisce a Roberta, la compagna, che Bianzino sta bene e si preoccupa per lei. Ma la mattina seguente Daniela, un'amica di famiglia, viene avvisata di correre la carcere in tutta fretta. “C'è un problema”, le dicono. Il problema è che Aldo non respira più e Roberta, in evidente stato di choc, non ha nemmeno potuto vedere il suo corpo. Le indagini autoptiche (ancora in corso) cominciano a confermare, qualche giorno dopo, quel che tutti già pensano nella piccola comunità di amici di Aldo e Roberta. Le voci raccolte dalla stampa locale parlano di lesioni massive al cervello e all'addome, forse, un paio di costole rotte anche se all’esterno il corpo di Aldo non evidenzierebbe ematomi o contusioni. Ce n'è abbastanza però per far saltare la prima lettura del decesso, liquidato come un problema cardiaco. La storia di Aldo Bianzino ha contorni dunque che è poco definire oscuri e la procura di Perugia ha deciso di aprire un’indagine sul decesso affidata nelle mani dello stesso pubblico ministero, il magistrato Giuseppe Petrazzini, titolare dell’inchiesta che aveva portato all'arresto di Aldo e di Roberta. Che sta aspettando i risultati definitivi dell'autopsia. Tutto comincia dieci giorni fa. Aldo è nella sua casa di Capanne, una frazione di Pietralunga, poco distante da Città di Castello, quando uomini della squadra mobile della cittadina umbra perquisiscono giardino e casa e lo portano in carcere a Perugia con l’accusa di detenzione illegale di stupefacenti. Accuse pesanti: nella conferenza stampa delle forze dell’ordine si parla di 110 piantine di hashish, una metà in giardino e una parte già raccolta, insieme a 15 involucri contenenti erba. Rivelazioni che lasciano increduli quanti conoscevano Aldo da tempo e che non ritengono possibile che l’uomo coltivasse hashish per poi rivenderlo. Bianzino avrebbe dovuto incontrare il gip che segue le indagini il lunedì successivo per la conferma dell’arresto. Ma all'appuntamento col gip non arriva. E non è chiaro se in cella fosse solo o in compagnia di un altro detenuto. “Ufficialmente era solo – dice l'avvocato incaricato dalla famiglia Massimo Zaganelli – perché la procedura richiede l'isolamento prima dell'incontro col gip”. Sulla salute dei due indagati al momento dell'arresto Zaganelli non ha dubbi: “Furono portati in carcere in perfetta salute e durante il viaggio non fu torto loro un capello”. I dubbi iniziano dopo: “Per quel che sappiamo il decesso è riconducibile a un trauma ma non a un trauma accidentale” che rimanda quindi “alla responsabilità di terzi”. L'avvocato resta prudente: “Non è bene in questi casi fare due più due quattro e abbiamo piena fiducia nella magistratura che, ne siamo certi, sta facendo il suo lavoro”. Lavoro intanto che aspetta i risultati definitivi delle prove autoptiche sulla materia cerebrale di Aldo: l'entità cioè del trauma al cervello. La famiglia non potrà rivedere il corpo di Aldo prima di fine settimana. Il mistero per giorni è rimasto confinato nelle cronache locali dei pochi giornali che, come la Nazione , hanno provato a ricostruire la storia di Bianzino. E sono molti gli interrogativi al momento senza risposta considerando che, dal giorno della conferenza stampa della polizia, non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali e ancora resta ancora da chiarire se, al momento della morte, Bianzino fosse solo nella cella dove è stato trovato. Nella frazione di Pietralunga il clima è sempre più teso e il dolore degli amici si mischia allo sgomento della famiglia che resta ancora in attesa di potere vedere la salma. Nel frattempo amici e parenti si stanno adoperando per assicurare a Aldo una cerimonia funebre che però non ha ancora una data certa. Ma la notizia è circolata rapidamente tra gli amici di Aldo, molti dei quali vicini all'esperienza spirituale maturata da Bianzino attraverso la filosofia indiana e una lunga frequentazione con una comunità allargata di amici incontrata nel suo percorso interiore. Un aiuto gradito visto che sono molte le persone vicine a Roberta a lamentare una scarsa solidarietà in paese, forse anche per le abitudini diverse di un uomo che da tempi aveva scelto una vita appartata e basata sulla meditazione. I radicali e gli anti proibizionisti locali però si sono già mossi. E così il sindaco di Pietralunga Luca Sborzacchi E del caso si sta occupando anche l’osservatorio che fa capo a Heidi Giuliani. Vi Sembra giusto tutto ciòò?
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: alternativeblog
Data di creazione: 24/11/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONVERSATION CONTATTAMI

Contattami!
Clicca qui
 e potrai contattarmi live!
Per qualsiasi cosa mi trovi..dimmi pure..!

Hi! I'm online, please feel free to chat with me!
  
click here 
A Kiss,
                Viviana Pozzo

Contatto msn:
vivianpv@hotmail.it

Contatto e-mail: vivian_pv@libero.it
Città: Torino - Italy

 

BIENVENIDOSSS

Holita, soy Viviana..
Bienvenido en el nuevo blog independiente,
UN BLOG indipendente, per una Cultura Indipendente..Libera..da qualsiasi vincolo e sotto qualsiasi forma di strumento o manovra di controllo politico o di altra natura.
UN BLOG che affronti pensieri ed ideologie, senza alcuna distinzione.
UN BLOG
 che nasca soprattutto nel confronto, nella cultura, nella diffusione di nuovi interessi che la vita ci propone e nella voglia di Viverli al Meglio,
UN BLOG per il divertimento, per la riflessione, per la compagnia, per la meditazione...per la conoscenza di un aggiornamento più libero e non commerciale..
..Un gruppo, Un punto d'incontro..
..stretto, unito e costruttivo...
Anticonformista, contro l'oramai spropositato consumismo e la cosidetta Trash Generation...

Un gruppo di discussione creato per favorire la diffusione del Good Noise... Filosofie... viaggi indimenticabili... idee.. pensieri.. e molto di più..
...Buddhismo, Ideas legalize marijuana, Nonviolece, Esponente del Pacifismo: Mohandas Karamchand Gandhi, Indie Music, Manifestazioni @ Torino ed altre città, Concerti, feste, attività culturali, Precarietà, informazione, Torino Samba Band...

  
BUENA VISIÓN
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lauraxtcdagi76gitalindiaavvmarcolinialternativeblogiochevivoperleistella007dbarmagrande0zodiac67mad1805francedelfinosal99GoldUserilirqendro1973beratsoranodiego
 

ULTIMI COMMENTI

Nel 2006 è stato davvero figo, lo ricordo ancora!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:27
 
Ma lo fanno ancora?
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:26
 
Bell'articolo!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:23
 
Buon natale!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:22
 
Auguri di buon natale!
Inviato da: Rebuffa17
il 28/06/2012 alle 14:21
 
 
 

TI AMO

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene. 
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

~ Kahlil Gibran ~


Ho scelto te

Nel silenzio della notte, 
io ho scelto te.
Nello splendore del firmamento, 
io ho scelto te.
Nell'incanto dell'aurora,
io ho scelto te.
Nelle bufere più tormentose, 
io ho scelto te.
Nell'arsura più arida,
io ho scelto te.
Nella buona e nella cattiva sorte, 
io ho scelto te.
Nella gìoia e nel dolore, 
io ho scelto te.
Nel cuore del mio cuore, 
io ho scelto te.

~ S. Lawrence ~

Quando ti chiedi cos'è l'amore, 
immagina due mani ardenti 
che si incontrano, 
due sguardi perduti l'uno nell'altro, 
due cuori che tremano 
di fronte all'immensità di un sentimento, 
e poche parole 
per rendere eterno un istante.

~ Alan Douar ~
Amore

 

EAU DE TROLL

"NON C'È FUOCO" – DHAMMAPADA

Non c'è fuoco che bruci come la passione, non c'è possessione che sconvolga come la rabbia, non c'è rete che intrappoli come l'autoinganno, non c'è fiumana che travolga come la sete di sensazioni.