Creato da ted.gius il 29/01/2011
liberi pensieri in libero spazio

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

 
valerio_letiziaannamatrigianoted.giuslascrivanaalen400dolcesettembre.1falco1941iodany1cile54tobias_shuffleNoirNapoletanopiccola_principessa5Elemento.Scostantethesunshiine0lacey_munro
 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« Damianoquando pensi di scrivere ancora? »

CICCU TRIPPA

Post n°22 pubblicato il 23 Novembre 2011 da ted.gius

Era,nel paesino dove abitavo da bambino,il trastullo dei ragazzi,che si divertivano,grazie alla sua proverbiale bontà ,a prenderlo in giro ,ora con con battute come solo i bambini sanno fare,ora con scherzi più o meno leciti.Lui,ciccu,con aria banaria cercava di capire il perchè era lo zimbello dei ragazzi,e perchè non era capace di farsi rispettare.Ma ciccu trippa,non poteva continuare a vivere in un paese dove persino i bambini lo deridevano.Fu cosi,che un bel mattino,o una bella sera di ciccu non si seppe più nulla.Sparito,cerca di qua e cerca di là per circa un anno nessuno riusci a rintracciarlo.Un giorno,forse era di aprile o forse di maggio,a no era giugno inoltrato,perchè mi ricordo che i pescatori inziavano  a tirare su la reti colme di pesce di ogni qualità,ma che si pesca solo in quel mese,si sparge,anzi il banditore che dave le notizie girando per le vie del paese urlandole in maniera che tutti potessero sentire diede la grande notizia:CICCU TRIPPA è' ritornato,ma non sembra più lui:si somigliava a quel ciccu che tutti i bambini deridevano ma aveva qalcosa di strano e di mistorioso che disorientava chi vedendolo cercava di salutarlo e di farsi raccontare cosa era successo quel giorno o quella notte nel quale o nella quale lui spari.Per giorni e giorni ,a turno,i paesani e le autorità del posto,cercaronodi sapere,niente,non ci fù verso.E neanche io che riportando questa storiella,sino ad oggi,non sono riuscito a sapere ,come andarono le cose.Mi sposterò nei paesi vicini e impiegherò un pò del mio tempo libero e appena avrò qualcosa di concreto in mano,sarà mia  cura rendervi partecipi.Per ora chiudo qui.Se vedumu eh.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ambulica/trackback.php?msg=10830094

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento