« Ralph Nader e il TPP

Ancora sul TPP

Nell’Interesse Pubblico
Obama: Discuti con il senatore Warren sul Patto economico globale

Ralph Nader
1° maggio 2015

Al presidente Barack Obama
La casa Bianca
1600 Pennsylvania Avenue, NW
Washington, DC 20500

Caro Presidente Obama:

Avete preso una forte posizione nella trattativa favorendo la Trans - Pacific Partnership (TPP) in fase di completamento e pronta per un voto veloce di approvazione al Congresso.
In effetti siete mutato mirabilmente la vostra fermezza presidenziale per spiazzare i critici più informati su questo accordo con l'Australia, il Brunei, il Canada, il Cile, il Giappone, la Malesia, il Messico, la Nuova Zelanda, il Perù, Singapore e il Vietnam.

Avete accusato i critici di diffondere disinformazione, tra loro la senatrice Elizabeth Warren e Lori Wallach, direttore del Global Trade Watch di Public Citizen, che è nota per la sua ricerca meticolosa e che era alla Harvard Law School quando c’era anche lei.

Vista la raffica di commenti sull’accordo, singolarmente etichettati come promozione commerciale da inconsapevoli editorialisti di giornali e giornalisti, e con le confutazioni da considerare che il TPP è molto più che un accordo commerciale (leggi trattato) che pone problemi gravi all’ambiente, alla salute, ai consumatori e al lavoro al suo interno, non è il momento per voi di impegnarvi con i cittadini informati e i loro rappresentanti piuttosto che affermare unilateralmente che “Elizabeth Warren si sbaglia sui fatti”?
E’ il momento di chiarire le questioni davanti ad un pubblico scettico e con altri che sono decisamente confusi.
Perché non discute con la senatrice Elizabeth Warren davanti a un pubblico televisivo nazionale?

Ci sono molte ragioni a favore dell’utilizzo di questo formato per coinvolgere il popolo americano.
Loro saranno quelli che pagheranno il prezzo in molti modi terribili se i promotori mega - aziendali del TPP si riveleranno in errore come lo sono stati con gli accordi precedenti, più di recente si veda l’accordo commerciale coreano (2012) che voi sposaste e che ha peggiorato il deficit commerciale con quel paese e causato la perdita di posti di lavoro negli Stati Uniti.

Il Vice presidente A. Gore discusse il NAFTA in TV a livello nazionale con Ross Perot.
Voi e la senatrice Warren siete stati insegnanti di diritto e condividete un comune background formativo — Harvard.
Un dibattito sarebbe deliberativo e, supponendo che voi e lei abbiate letto i 29 capitoli del TPP (solo una manciata di capitoli si occupano di commercio), sarebbe pure rivelatore ben oltre i prismi riflettenti dei mass media.
Come il NAFTA e l’Organizzazione mondiale del commercio, il TPP è un sistema transnazionale di governo autocratico che subordina e bypassa il nostro accesso alla nostra magistratura a favore di tribunali segreti le cui procedure contrastano con il sistema del nostro Paese del giusto processo, dell’apertura e degli appelli indipendenti.
Questi accordi, come sapete, hanno disposizioni rafforzate in materia di diritti e privilegi delle multinazionali.
Le rassicurazioni retoriche per quanto riguarda il lavoro, l’ambiente e i diritti dei consumatori non hanno tali meccanismi rafforzati.
Nonostante tutte le rivendicazioni win - win dei promotori degli accordi commerciali passati, il deficit commerciale del nostro paese ha continuato a crescere negli ultimi 35 anni.
Dei deficit commerciali enormi significano esportazioni di lavoro.
Tenuto conto di questa evidenza, il pubblico sarebbe interessato ad ascoltare la vostra spiegazione di questa esperienza sfavorevole per i lavoratori americani e la nostra economia.
Voi credete che Elizabeth Warren sia in errore sui fatti relativi alla prestazione “Investor-State Dispute Settlement” del TPP che permette alle aziende straniere di sfidare la nostra salute, la sicurezza e altre norme, nei nostri tribunali, ma non prima di un panel internazionale di arbitrato.
Un perfetto punto / contrappunto per un percorso da svolgere in un dibattito, giusto?
Nel corso degli anni, è stato chiaro che pochissimi presidenti o legislatori hanno effettivamente letto il testo di questi accordi commerciali che prevedono la resa totale delle sovranità locali, statali e federali.
Essi hanno fatto affidamento ai memorandum preparati dalla US Trade Representative (USTR) e dalle lobby aziendali.
Data la massa delle clausole scritte in piccolo con conseguenze portentose per ogni americano, un argomento da dibattito degno è se rimandare la firma di questo patto commerciale così che le copie possano essere rese accessibili al popolo americano per discuterle e considerarle prima di andare al Congresso per il dibattito molto limitato e un voto, senza consentire alcun emendamento.
Perché correte quando l’inchiostro non è nemmeno asciutto sulla pagina?

Alcuni potrebbero chiedersi perché voi non chiamate questo accordo “un trattato”, come gli altri Paesi.
Potrebbe darsi perché un accordo richiede solo un voto al 51 per cento, piuttosto che una maggioranza dei due terzi del Congresso per la ratifica di un trattato?

Voi siete citato sul Washington Post per aver denunciato “la disinformazione” che circola sul TPP e per aver promesso che andrete “a spingerla indietro con forza se continuerete a sentire questo”.
Fine.
Spingetela davanti a decine di milioni di persone con la senatrice Elizabeth Warren come vostra controparte per discuterne.
Se siete d’accordo, accertatevi che gli americani interessati abbiano una copia dell’accordo TPP prima di essere un pubblico informato.
Attendo la vostra risposta.
Cordiali saluti,

Tradotto da F. Allegri il 1° Ottobre 2015.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/amicifuturoieri/trackback.php?msg=13284528

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
paperinopa_1974
paperinopa_1974 il 02/10/15 alle 09:12 via WEB
buona giornata Franco ciauuu
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
IANA il 09/10/15 alle 22:45 via WEB
Questo è il trattato più controverso, segreto, inquietante e micidiale da una generazione a questa parte. Data la delicatezza dei vincoli che propone dovrebbe esser oggetto di dibattito e di plebiscito, invece tutto procede per le segrete stanze. Dal momento che in politica la forma è sostanza esso merita di esser ripudiato prima ancora di prender forma. Se un trattato che delinea vita e consumi di Europei e statunitensi ha da esser fatto che sia fatto alla luce del sole e deliberato dalle masse dopo attento e pubblico dibattito. Una democrazia che può decidere solo di cose assurde e inutili e non di cose fondamentali e del proprio avvenire è un autentico incubo, una morte della ragione e della volontà.
(Rispondi)
 
amici.futuroieri
amici.futuroieri il 10/10/15 alle 11:39 via WEB
Questo è il TTP e non il Ttip. Questo TTP riguarda l'Asia ed è il più importante dei due viste le tendenze della globalizzazione! Nader lo sa e ha parlato di questo e non dell'altro: è vero che l'Europa tratta sull'altro, ma il gioco dei due tavoli USA (vecchio come il cucco) è sempre quello. Quel che sarà deciso in Asia varrà per l'Europa che in parte farà come sempre in parte ratificherà. Ecco spiegate le segrete stanze!
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
IANA il 12/10/15 alle 21:54 via WEB
Posto che possa risolversi la questione delle segrete stanze scoprendo i misteri del trattato di tutti i lobbisti planetari rimane il problema del senso di una democrazia all'occidentale che ormai delibera sul matrimonio omosessuale ma solo a giorni alterni, sulla protezione del lupo tignoso e appestato degli appennini, sulle decorazioni inverconde delle rotatorie di periferie disgraziate e non su quanto incide sul serio sulla vita di milioni di cittadini appartenenti ai ceti medio-bassi. A che serve una Democrazia che è tale di nome e non di fatto, e se essa è bollita da decenni chi prenderà il suo posto?
(Rispondi)
ormalibera
ormalibera il 13/10/15 alle 16:39 via WEB
sbaglierò ma ho la sensazione che non ci potrà mai essere un potere forte a dare una svolta positiva all'umanità. Ritengo, forse anche sbagliando, che sarà ciascuno individuo a fare la differenza. Come il granello di sabbia fa la duna con la sua presenza. Un sorriso
(Rispondi)
 
amici.futuroieri
amici.futuroieri il 19/10/15 alle 20:55 via WEB
concordo
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
IANA il 23/10/15 alle 00:46 via WEB
Tanti eserciti di una sola persona contro veri eserciti messi assieme da colossi finanziari, banche, Imperi, multinazionali...Mi sembra materia per superman e ci sta di molto stretto il simpatico alieno protettore della proprietà privata.Poi quanti sono questi uomini buoni, uno su venti, uno su cinquanta, uno su cento, uno su mille rispetto ai non buoni di tutte le gradazioni. I molti che sono buoni dovranno inventarsi una rete per collegarsi se vorranno agire nel concreto, altrimenti tanti singoli che predicano nel deserto; certo salveranno la loro coscienza e non molto di più. E poi chi ha detto che la stragrande maggioranza degli umani voglia esser salvata dalle nuove forme di dominio e controllo, io comincio a dubitare seriamente che i molti abbian desiderio di trovare da sè la loro libertà e il loro senso di stare al mondo. Tanti aspettano il comando del padrone di turno sia esso laico o ecclesiastico e si siedono dove è loro comandato e non chiedono nè di più e nè di meno.
(Rispondi)
 
amici.futuroieri
amici.futuroieri il 25/10/15 alle 15:53 via WEB
il problema maggiore non è l'accondiscendenza o la debolezza, è la manipolazione.
(Rispondi)
ormalibera
ormalibera il 29/10/15 alle 07:57 via WEB
Temo che Sauron Signore Oscuro che forgiò l'Unico Anello deve essere ancora annientato. La mia visione è che il suo anello è il Denaro. L'Umanità lo sconfiggerà unicamente quando avrà incenerito fino all'ultima banconota al mondo o l'avrà messa in una teca a perenne ricordo di quanto il Male possa essere potente utilizzando quell'arma potentissima. Se l'umano ne viene incatenato.
(Rispondi)
misteropagano
misteropagano il 29/10/15 alle 18:21 via WEB
ciao, un tema trascurato, volutamente? so che ci sono state grosse manifestazioni contrarie in germania..e per il resto tutto tace, anche io confesso di aver capito ancora poco. buonasera, M^
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
IANA il 30/10/15 alle 16:58 via WEB
Ma CHE FATICA. Parlare di cose gravi e serie è ormai una cosa bizzarra e strana; il sistema d'informazione-spettacolo distrae ma lavora su un terreno umano predisposto. I molti vogliono pane, giochi e illusioni, pochi cercano di andar oltre e di capire e di dar un senso proprio alla loro esistenza. In questo senso i singoli e la loro coscienza sono critici verso l'ordine delle cose e il suo divenire.n Ma per uno mille non intendono questa logica. Ci vuole il classico meteorite clamoroso per rimettere in gioco la vita stessa? O è bene attendere l'esaurimento di un tempo votato alla decomposizione per attendere una purificazionbe e infine una nuova fondazione? Chi può dirlo?
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
IANA il 04/11/15 alle 10:09 via WEB
Ricetta precaria Massì magari è la 5° Volevate un piatto di patitine e Wurstel con salse improbabili, ma purtroppo siete rimasti sconvolti dalle notizie che il succulento alimento a base di carne di maiale (forse) è giudicato pericoloso e forse cancerogeno da un pezzo dell’OMS di cui mai avete sentito parlare finora. I mass-media vi hanno terrorizzato, si parla di misure di sanità pubblica neanche fosse il virus Ebola. Così presi dal panico vi dimenticate dell'economia, della politica, delle segrete stanze dove si decide il futuro dell'Europa. Impauriti e distratti dal cibo che diventa insidioso e aggressivo nell'immaginario collettivo. Certo è strano, il maiale è alimento in Europa fin dalla notte dei tempi; nessuno lo sapeva? Come mai non c’è stata una vera e propria estinzione di massa di umani in Europa, Asia e Americhe? Il solito giochino del fare informazione-spettacolo e spaventare gli ignari e i semplici? Misteri della scienza, per voi, che s’aggiungono alla vostra totale ignoranza in relazione alla data più probabile per lo scoppio della Terza Guerra Mondiale (ammesso che non sia già in atto visto le tensioni di tutti i tipi fra Stati Uniti e l’alleanza Russo-Cinese) Amareggiati e sconfortati al posto di patine golose e Wurstel dal sapore sconvolto da salse piccanti, agrodolci, incomprensibili vi farete due birre medie. Una per far passare lo spavento e l’altra come accompagnamento al cibo che non c’è perché siete stati impauriti. Così tanto per fare avrete rimediato più liquidi e meno sostanza, però un piattone di patate fritte di oscura origine fritte in modo ignoto e con sostanze misteriose è alla vostra portata psicologica. Se buttate giù anche un amaro sarete nelle condizioni mentali di esser perfino allegri per induzione da assunzione di bevande fermentate e sarà più bello tutto: dal cancro alla prossima guerra. E anche stavolta avrete così risolto.
(Rispondi)
IMMAGINIRCFO
IMMAGINIRCFO il 08/11/15 alle 13:08 via WEB
Ciao, buona domenica. Innalziamo in alto i nostri cuori oggi è festa è il giorno del Signore, vi auguro le cose più belle. Imma… Il Vangelo di oggi ci presenta un argomento che anche ai nostri giorni è presente, Gesù direbbe ancora oggi: LA Mia casa è casa di preghiera è voi ne avete fatta una spelonca di ladri. DAL VANGELO SECONDO MARCO (Mc 12,38-44) Questa vedova, nella sua povertà, ha dato tutto quello che aveva. In quel tempo, Gesù nel tempio diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa». Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo. Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere». Parola del Signore
(Rispondi)
PICCOLAVIOLETTA6
PICCOLAVIOLETTA6 il 31/12/15 alle 16:53 via WEB
Ciao, splendido pomeriggio Violetta. “Sperando che la magia del Santo Natale si possa protrarre tutti i giorni di questo Nuovo Anno che sta per iniziare“. Ti auguro 12 mesi di felicità, 52 weekend di serenità, 365 giorni d’amore, 8.760 ore di fortuna, 525.600 minuti di successo, 31.536.000 secondi di amicizia…”. https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRPR8ogFMHmFfZGtgn-VbpgHbN2OGu_NQqzdJ3j0mQEH6giy0pSug
(Rispondi)
ormalibera
ormalibera il 15/01/16 alle 09:15 via WEB
dobbiamo essere svegli e non farci infinocchiare come al solito.
(Rispondi)
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 08/05/16 alle 20:39 via WEB
Non si può immaginare niente di più nefando del previsto trattato di libero scambio, ora segretamente in discussione: sarebbe un ulteriore passo avanti verso la globalizzazione globale che ridurrà la popolazione del mondo alla miseria ed alla mercè di pochissimi e potentissimi straricchi
(Rispondi)
amici.futuroieri
amici.futuroieri il 27/11/16 alle 09:47 via WEB
Informiamo che la riunione dei primi di novembre del gruppo fondatore di Futuro Ieri, pur con una assenza, ha ragionato sulla prossima scadenza referendaria, Domenica 4 dicembre 2016 dalle ore 7:00 alle ore 23:00. Due terzi hanno indicato nel "NO" l'unica scelta sensata, il restante terzo preferisce invece l'astensione dalle urne.
(Rispondi)
paperinopa_1974
paperinopa_1974 il 01/02/17 alle 16:48 via WEB
hola amici
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Contatta l'autore

Nickname: amici.futuroieri
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 38
Prov: PT
 

Ultime visite al Blog

napolitano_alusimia2005amici.futuroierilacky.procinogabriellatozzi1949Cartman72tanwongguido.dimariopaperinopa_1974QuivisunusdepopulomirsadblumannarogiuseppelancianesiGianlucaDeNicolimauriziocamagna
 

Ultimi commenti

Citazioni nei Blog Amici: 14
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom