Creato da amigdala_mglu8 il 16/01/2010

AMIGDALA

modulazione d'onda ansiogena

 

 

...

Post n°4 pubblicato il 31 Gennaio 2010 da amigdala_mglu8

www.myspace.com/ilcst

spazio blog della pagina.

 
 
 

ORGASMO

Post n°3 pubblicato il 21 Gennaio 2010 da amigdala_mglu8

Ti vanti del petto che porti fiera oltre il covone di fieno. Ridi. Sai che dalla finestra tuo marito, torcendosi nelle budella, vi osserva distanti strapparvi liquidi e peli.

In verita' e' scomodissimo questo posto.

"...chi l'ha detto che scopare nel fieno e' eccitante?" protesta infatti qualcuno...

Torturare e' eccitante. Tor-tu-ra-re. Siete qui per la prospettiva, non certo per lo scenario e i rimandi agresti.

Indossi un fazzoletto rosso. Lo porti al collo. Sali a cavalcioni sulla balla e la monti agitando un lazo immaginario. E ridi ancora e agiti i seni.

Poi scendi e ti chini. Natiche all'aria, mostri il culo.

Sai benissimo che tuo marito spia il tuo profilo, impotente. Senti nel ventre il pene che ti sbatte e il fil di ferro che lacina, ad ogni stretta, l'intimo di quel quasi uomo lontano, chiuso li' nel buio della sua stanzetta con gli occhi in mano.

Gemi ma non godi. Godi nel silenzio. Gemi per incitare. Taci per godere. Come se il cavallo spronasse il buttero.

La recita copre il mutismo, necessaria coltre sul tuo atto sadico e masturbatorio.

Poi il filo di ferro spezza un capo al sostegno. Sulla balla si disegna un'ombra. Prima che tu possa voltarti, gia' lo vedi scheletrico e malato con la roncola in mano, a due passi da te.

"...l'elemosina non mi basta piu'" dice tetro.

Come ha fatto ad arrivare? Strisciando, forse... ma avra' la forza per colpire?

Questo pensi prima ancora di girarti e gia' consapevole che morte e'. Che morte sara'. Che morte sia.

Giri il capo chiedendoti dove calera' la scure. In fondo siete in tre. E se dovesse essere suicidio... per te sarebbe un grande orgasmo.

ESPRESSIONE DA TENERE A MENTE: che morte sia.

VERBO DA CONIUGARE: mostrare.

 
 
 

PAUSA NOTTE

Post n°2 pubblicato il 20 Gennaio 2010 da amigdala_mglu8

Ne’ bene ne’ male.

 

E’ uno straccio questo percorso rosso che conduce all’altare.

Le scarpe (sbagliate) sotto il vestito (sbagliato) sono bianche (sbagliato!) e trascinano avanti i piedi su pulsazione asincrona. Fase e contro fase, quasi all’inciampo.

Anche il vestito e’ bianco. Bianco sul rosso che cola dal letto bianco.

La pancia troppo piccola a far da cupola.

Sei una chiesa o una sposa?

Un serbatoio.

Un serbatoio bucato.

Presto ci sara’ il vuoto e il vuoto per errore. Quello peggiore.

 

[provi a gridare]

 

In fondo alla navata, che pare d’essere in Francia se cedi alla vertigine alzando il mento, vedi l’uomo sbagliato nel vestito sbagliato del colore sbagliato.

Ghigna o ride?

Ingoia.

Lui ingoia.

Ingoia il rosso del tappeto sbavando al colmo dell'indicibile godimento.

Tu, libellula sulla lingua del rospo, l’osservi attonita.

E il rospo ti osserva dal fondo del letto, interrogativo o assente nella sua pozza rossa.

E’ parto della fantasia ammalata, ti dici. Ma sai che sei tu ad averlo partorito.

 

[ti limiti a spalancare la bocca]

 

Finche’ con la luce del mattino la voce di una sconosciuta saccente ti dice “Piacere, io sono Madama Paura. Figlia di Donna Peggiore e Monsignor Errore.”.

 

ESPRESSIONE DA TENERE A MENTE : ti limiti a spalancare la bocca.

VERBO DA CONIUGARE : colare.

 
 
 

PREAMBOLO

Post n°1 pubblicato il 16 Gennaio 2010 da amigdala_mglu8

dall'alto indaco spazzi, col sorriso, l'orizzonte lontano. e lontano ti serve che sia, perche' cosi' ne hai meno paura. il piu' vicino, invece, e' 5 metri li' in basso, e termina in un rettangolo azzurro. una vera follia.

se pensi a te in questo momento, sai che puoi contare sulla maschera dell'incoscienza. quello e' il volto che presenti al giudizio. anche se gli occhi giu' in basso, ne sei sicura, non stanno fissi al tuo viso. ne' al trampolino da cui sporgi. ne' alla piscina a cui miri. ne' al fremito di paura che t'attraversa la pelle ramata.

il tuo corpo e' scoperto, quasi nudo. ed hai un tatuaggio li' dove la schiena si infila tra le natiche. il fuoco e' al tanga, dunque, non c'e' dubbio. che' troppo piccole son le tette per richiamare attenzione.

al limite qualche occhio s'e' potuto piantare come un chiodo alla cavigliera.... ai piccoli piedi aggrappati come ragni....

ma certo potresti anche piangere di terrore, e nessuno se ne accorgerebbe.

nessuno. a parte me.

pero' tu non vuoi correre rischi (curioso a dirsi di chi osa per la prima volta un tuffo del genere...).

piu' del dolore temi l'umiliazione.

(e' questo il senso del tatuaggio?)

....quindi, risoluta, respiri profondamente, chiudi gli occhi, conti fino a tre... e ti lanci nel vuoto.

il guaio e' che non pensi, amica mia. e confondi i verbi.

sai qual e' la differenza tra TUFFARSI e PRECIPITARE? una dversa collocazione temporale dell'atto.

...ora e' troppo tardi...

da questo momento in poi, nulla piu' dipende dal tuo volere.

neanche la dignita'.

ESPRESSIONE DA TENERE A MENTE: piantato come un chiodo.

VERBO DA CONIUGARE : precipitare.

 
 
 

A CHI E' IN LISTA NERA....

Sei stupido/a. Ma non temere, non e' una colpa. E' un dato di fatto.

 

...

NESSUN IMBECILLE POTREBBE SCAMBIARE QUESTO BLOG PER UNA TESTATA GIORNALISTICA.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

La_Gabrielasegni_e_sognistefano.mazzeroper_letterafalco58dgldaunfioreslippery.zonenagel_aalba673magali65TheLostDreamerzanzibarnikypoetellao_splendidosognoNefeliah
 

ULTIMI COMMENTI

sei andato via da qui... ciao ciao! =))
Inviato da: PelledAsina
il 03/02/2010 alle 16:24
 
scusi..trovato
Inviato da: magali65
il 31/01/2010 alle 17:02
 
L'indirizzo č errato.
Inviato da: magali65
il 31/01/2010 alle 16:59
 
Sono molto "testarda" nel seguire...quando voglio.
Inviato da: magali65
il 31/01/2010 alle 16:58
 
boh!non ho trovato niente!
Inviato da: poetella
il 31/01/2010 alle 15:51
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom