Creato da demiurgo.galte il 04/02/2007

Nell'antico borgo...

qualcosa possiamo cambiare

 

 

La gestione del premio Grazia Deledda passa a una Fondazione

Post n°100 pubblicato il 13 Agosto 2008 da demiurgo.galte

In città nascerà una biblioteca con i libri presentati al concorso

Chiusa con successo la terza edizione che ha visto in gara oltre 500 opere

ANTONIO BASSU

NUORO. Cala il sipario, dopo la proclamazione dei vincitori, sulla 3ª edizione del Premio Deledda. A partire da quella del 2008-2009 il concorso sarà gestito da una Fondazione, di cui fanno parte la Regione, la Provincia, la Fondazione del Banco di Sardegna e la Camera di commercio.
Il Premio, nato nel 1952 per iniziativa dell’Ente per il turismo di Nuoro, è andato avanti, tra alti e bassi, fino al 1972. La prima interruzione venne registrata nel 1964 e nel 1966: il Premio, infatti, non fu assegnato. Ci furono solo le segnalazioni. L’arresto per due edizioni consecutive suonò come un campanello d’allarme. prima dell’interruzione. Si pensò, successivamente, alla premiazione di un’opera già edita e di un’opera prima, provvedendo nel contempo a rinnovare la giuria. La nuova era composta da Carlo Bo, Arnaldo Bocelli, Diego Fabbri, Enrico Falqui, Giuseppe Fiori, Geno Pampaloni, Leone Piccioni e Vasco Pratolini.
Una commissione veramente di prestigio e di tutto rispetto. La IX edizione vede vincitore del Premio Enrico Emanuelli, alla memoria, per l’opera “Curriculum Mortis”, e per la “Sezione Opera Prima” ad Antonio Puddu per “Ziu Mundeddu”. Le segnalazioni, invece, andarono al nuorese Romano Ruiu per il “Il salto del fosso”, e al triestino Giorgio Voghera per “Quaderno d’Israele”.
L’ultima edizione gestita dall’Ept risale al 1972, quando il Premio venne assegnato alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni criminosi in Sardegna, presieduta dal senatore Giuseppe Medici. L’organizzazione del Premio riprende, dopo 30 anni d’interruzione, con l’edizione del 2003-2004 bandita e gestita dalla Provincia. Quella del 2006-2007, appena conclusasi, è la terza. E per il 2008-2009 si cambia nuovamente, come ha annunciato il presidente Peppino Paffi, lasciando il passo alla neo Fondazione, giusto per dare certezza di stabilità all’organizzazione del Premio.
«Quest’anno, tenendo conto delle richieste che arrivavano da tutta Italia - ha detto Paffi - abbiamo voluto aprire la sezione “Narrativa giovani” alla partecipazione nazionale degli autori, giusto per un confronto fra gli scrittori sardi e quelli della penisola. Finora il Premio era stato riservato solo ai giovani sardi». Il presidente della commissione Attilio Mastino, prorettore dell’Università di Sassari, ha comunicato, durante la premiazione di sabato sera, che le opere pervenute sono state 135, tra le quali due provenienti dall’estero: una dall’Olanda e l’altra dagli Stati Uniti. Il che dimostra del crescente interesse del concorso, specie se si riuscesse a internalizzarne la diffusione.
La Fondazione, per il futuro, intende dotarsi di una sede propria, nella quale creare una biblioteca, utilizzando tutte le opere presentate nel corso delle varie edizioni del Premio. Quella del 2006-2007, d’altra parte, ha registrato la partecipazione complessiva più numerosa. Sono state presentate oltre 500 opere. Per gli organizzatori è stato battutto ogni record.
L’assessore regionale alla cultura Maria Antonietta Mongiu ha supportato e lodato lo sforzo organizzativo della Provincia, che con il Man e il Premio Deledda è considerata il baricentro delle attività di tutta l’isola, dimostrando che senza Nuoro come protagonista della dialettica culturale sarebbe più complicato riuscire a fare il discorso sul nostro percorso identitario. Da ora in poi, pertanto, occorre continuare a lavorare insieme per lo sviluppo, affrontando e superando le tutte le difficoltà.
Insomma, a partire dalla nuova edizione, è giusto pensare, con la neo Fondazione, al potenziomento e al rilancio del Premio. Peccato che, per avere ulteriori conferme, non fossero presenti alla premiazione di sabato il sindaco Mario Zidda e il presidente della Provincia Roberto Deriu.

 
 
 

A secco!

Post n°99 pubblicato il 09 Luglio 2008 da demiurgo.galte
Foto di demiurgo.galte

Da La Nuovasardegna di oggi Mercoledì 9 luglio 2008, di Angelo Fontanesi

GALTELLÌ. Sembra quasi una congiura: arriva l’estate, aumentano fisiologicamente necessità e fabbisogni e contestualmente i più importanti servizi pubblici si accorgono che è venuto il momento di dar corso alle «grandi manovre». Dopo poste ed esattorie varie, ora sulle comunità della Valle del Cedrino si adombra l’arrivo di un altro disagio indotto: la siccità nei campi. L’allarme tra i coltivatori e gli allevatori della bassa Baronia è scattato nei giorni scorsi a fronte di una comunicazione di servizio emanata dalla direzione del Consorzio di Bonifica della Sardegna Centrale nella quale si annuncia l’imminente installazione di strumenti di misura lungo le condotte di adduzione idrica del comprensorio di sua competenza.
Lavori che comporteranno la temporanea sospensione dell’erogazione di acqua nella suddette condotte. Anche stavolta sul merito dell’iniziativa nessuna critica preventiva: è la sua tempistica ad apparire assolutamente censurabile. In una estate particolarmente torrida come quella in corso e con le colture di stagione giunte al punto critico di maturazione, interrompere l’erogazione dell’acqua nei campi, anche solo per pochi giorni, equivale a compromettere economicamente tutta una stagione di duro lavoro con grossi danni economici per tutti gli operatori della campagna. A farsi interprete e portavoce delle loro proteste è il primo cittadino di Galtellì Renzo Soro con una missiva indirizzata alla direzione del Consorzio: «In data odierna (ieri per chi legge, ndc) - scrive Soro - ho ricevuto una nutrita delegazione di agricoltori e allevatori fortemente preoccupati che l’interruzione dell’erogazione dell’acqua prevista per alcuni giorni nelle zone sottoposte ad intervento rechi irreparabile danno alle loro attività in quanto risultano attive colture che necessitano di abbondanti risorse irrigue. Gli stessi operatori evidenziano inoltre che il vostro Consorzio intende installare un riduttore nella linea aziendale con conseguente diminuzione della portata d’acqua e maggior disagio degli utenti che già si ritrovano con riserve idriche insufficienti al fabbisogno. Chiedo pertanto un urgente incontro chiarificatore per avere risposte e rassicurazioni alle preoccupazioni manifestatemi dagli imprenditori agrozootecnici». (a.f.)

 
 
 

Querele al blog?

Post n°98 pubblicato il 17 Giugno 2008 da demiurgo.galte

abbiamo appreso dalla stampa locale che l'ex vice sindaco e attuale membro della maggioranza abbia esposto denuncia contro ignoti per reato di diffamazione a mezzo stampa, per il quale è previsto l'aggravante se commesso sul web. Abbiamo letto le dichiarazioni dei giornalisti e del vice sindaco secondo cui ciò sarebbe avvenuto su diversi blog locali. Quest'affermazione ci pare proco precisa e frettolosa, in quanto siamo coscienti di aver operato nel giusto e di non aver mai pubblicato alcun commento diffamatorio nei suoi confronti, per tanto l'affermazione "su alcuni blog locali" (considerato che esistono solo due blog e che il termine "alcuni" si riferisce a un numero non specificato superiore ad uno) non corrisponde a verità! almeno che il querelante non abbia tirato anche noi in ballo senza avercene dato comunicazione. L'unico riferimento al vice sindaco è quella relativa alla dichiarazione di un anonimo che riportava alcune ipotetiche affermazioni di Giovanni Podda sull'ex vice sindaco, durante la campagna elettorale. Il commento è stato pubblicato con il consenso dello stesso candidato che sarebbe stato parte offesa. Si applica pertanto il diritto di cronaca e la esimente da interista, anche se non si tratta di intervista! Il sindaco conferma la nostra lealtà e corettezza! quindi? aspettiamo ulteriori informazioni, magari anche dal diretto interessato! Saluti. I Demiurghi.

 
 
 

Vince Renzo Soro con la lista "Pro Garteddi"

Post n°97 pubblicato il 16 Giugno 2008 da demiurgo.galte

Galtellì sceglie Renzo Soro come suo primo cittadino. L'esito delle urne è chiaro, circa 200 voti di scarto con la lista "rinnovamento galte". Sfidando la sorte, Renzo Soro, si ripresentava alla carica di sindaco, cosciente del fatto che l'aver governato non andava a suo vantaggio e che nell'antico borgo non era mai stato confermato il sindaco uscente. Guiderà una squadra composta da 8 membri, rimangono fuori le due donne e le più giovani del gruppo, Valentina Usai e Lucia Brocca. Degno di nota è il risultato di Salvatore Ruiu (94 voti) che ha deciso di correre contro il suo stesso gruppo, il PDL, che lo vedeva contrapposto nella lista guidata da Michele Mastio. Continuità, questa è stata la decisione dei galtellinesi!

 
 
 

Sembra comoda...

Post n°96 pubblicato il 15 Giugno 2008 da demiurgo.galte

 
 
 

Vota Antonio La Trippa!!!

Post n°95 pubblicato il 15 Giugno 2008 da demiurgo.galte

 
 
 

Stop! pausa di riflessione!

Post n°94 pubblicato il 14 Giugno 2008 da demiurgo.galte

é sabato mattina, forse qualcuno avrà dormito poco, alcuni candidati invece avranno avuto un sonno molto leggero, qualche cenno di isteria forse che raggiungerà il suo picco entro la serata di lunedì (sembra quasi un oroscopo). Prendiamoci una pausa di riflessione! pensiamo e decidiamo! sospendiamo l'attività del blog fino alle 15 di lunedì! Abbiamo fatto del nostro meglio per moderare e capire da che parte tira il vento...ora ci concediamo due giorni di riposo prima del grande esito! con questo vi salutiamo e auguriamo a tutti i candidati un grosso in bocca al lupo. Grazie. I demiurghi.

 
 
 

A rieccoci!!!

Post n°93 pubblicato il 31 Maggio 2008 da demiurgo.galte

Molto silenziosamente ci avviciniamo al giorno decisivo, la campagna elettorale impazza e i politici nostrani girano come trottole alla ricerca del voto decisivo! ebbene, ne avevamo parlato molto, ed eccoci qui, puntuali a farvi una bella proposta! tempo fa, qualcuno, attraverso le pagine di questo blog aveva avanzato il desiderio di poter scegliere il sindaco attraverso le primarie! il sindaco si era detto disponibile ad appoggiare questa proposta e che avrebbe spinto in questa direzione! mah...!!!

allora, tenuto conto che una seconda proposta, ancora fattibile, era stata avanzata, la rilanciamo! torniamo al vecchio comizio e alla presentazione in piazza del programma dei candidati! un faccia a faccia alla Prodi-Berlusconi alla presenza di tutta la cittadinanza! il bel tempo ce lo consente...!! lo vogliamo fare? vediamo se qualcuno raccoglie la palla che stiamo lanciando! un conto è parlare nel salotto buono delle case, dove nessuno può sentire quello che viene detto, un altro conto invece...!

ci sarà da divertirtirsi...e poi è un modo per avvicinare ancora di più i cittadini ai problemi del paese...! Cari candidati, siate coraggiosi! aspettiamo vostre notizie...

 
 
 

Il sindaco Soro punta alla conferma «Lista di buon senso»

Post n°92 pubblicato il 20 Maggio 2008 da demiurgo.galte
 

Dalla Nuova Sardegna di oggi, dingelo Fontanesi

GALTELLÌ. Cinquant’anni ben portati da compiere, cinque anni appena conclusi da sindaco, venticinque giorni alle elezioni che lo vedono nuovamente in corsa per succedere a se stesso. Altri al suo posto sarebbero già in giro di casa in casa a cercare voti. Lui no, Renzo Soro, uomo del Pd, come tutti i giorni sta in Municipio a sbrogliare carte e documenti. «Perché - spiega con serafica sincerità - in campagna elettorale ci sono già da cinque anni, qualche giorno in più non cambia la vita». Sicuro e tranquillo insomma, ma non incosciente. Per rafforzare la sua candidatura ha ampliato la lista programmatica che lo ha sostenuto con successo cinque anni fa confermando il patto di ferro con il Psd’Az ma aprendo a socialisti e a Rifondazione. «Ma la nostra è sostanzialmente una lista di “buon senso”, legata soprattutto alle necessità del paese». Vabbè, dicono tutti così, ma Soro qualche risultato da buttare sulla bilancia ce l’ha e l’aver conservato al suo fianco anche uomini del centrodestra dimostra l’apprezzamento bipartisan riscosso dalla sua amministrazione uscente. «E’ il paese che lo dice non io - tiene a precisare - e sono i risultati economici e di immagine che Galtellì ha conquistato in questi anni che mi danno una sufficiente tranquillità sul responso delle prossime elezioni». Risultati che a giorni le famiglie di Galtellì riceveranno a domicilio con un meticoloso rendiconto di quanto realizzato dall’amministrazione comunale in questo quinquennio. «Avevamo ereditato un paese pattumiera - dice Soro - e ora Galtellì è un esempio per tutta l’Isola per la sua virtuosità in diversi campi socio economici. Primo fra tutti quello della ricezione. Non abbiamo coste, ma i turisti a Galtellì sono in costante aumento, abbiamo la bandiera arancione del Touring Club e siamo uno dei paesi di punta dell’associazione Borghi Autentici d’Italia. Successi che hanno riacceso nel paese l’orgoglio di essere galtellinesi. Queste sono le credenziali portanti della nostra campagna elettorale».“Meglio non cambiare”, questo lo slogan non dichiarato della lista Pro Garteddi guidata da Renzo Soro, un mix di esperienza e novità. Anche femminili. «Abbiamo assetti già concordati tra i candidati - spiega Soro - ci saranno posti al sole per le donne che, come si sa, hanno sempre una marcia in più. In caso di vittoria, oltre agli assessori previsti, adotteremo anche la figura di consigliere delegato con diritto a presenziare in giunta».(a.f.)

 
 
 

inizia la campagna elettorale....

Post n°91 pubblicato il 17 Maggio 2008 da demiurgo.galte

RINNOVAMENTO GALTE


MASTIO MICHELE (Sindaco)                                                  

BECCARI GESUINO                                                                 

PODDA GIANFRANCO (Giovanni)                                             

ROJCH FILOMENA (Mena)                                                       

ZOLA STEFANO   

COSSEDDU MARCELLA                                                           

MASTIO GIUSEPPE                                                                 

MASTIO BATTISTA                                                                 

MAMELI GIOVANNI LUIGI (Gianluigi)                                   

CARTA PIETRO                                                                  

GALLUS VINCENZO                                                                

SECCHI ANDREA                                                                   

VACCA GIUSEPPE

PRO GARTEDDI


SORO RENZO (SIndaco)

BROCCA LUCIA

RUIU SALVATORE

DISI GIUSEPPE

SEDDA FRANCO

LORIGA ANGELO TORE

USAI VALENTINA

CARRONE MARIA GRAZIA

PORCU GIOVANNI SANTO

COSSEDDU PAOLO

ZOLA FRANCESCO

 
 
 

SARDEGNA COLLEGIO UNICO EUROPEO! FIRMA!

Firma la petizione per chiedere la costituzione di un un nuovo collegio costituito dalla sola Sardegna! essere rappresentati al parlamento europeo è un nostro diritto che oggi, con l'attuale collegio Sardegna-Sicilia ci è negato! per maggiori informazioni e per firmare clicca qui... http://www.firmiamo.it/sardegnacollegiounicoeuropeo
 

VIDEO

 

VIDEO

 
immagine
 

AREA PERSONALE

 

PROSSIMI EVENTI TRA LE "CANNE AL VENTO"

Sabato 23 e Domenica 24 Giugno

"Cortes Apertas"

Scoprite le magiche ambientazioni di "Canne al Vento".

 

ULTIMI COMMENTI

demiurghi dove siete finiti..............
Inviato da: Anonimo
il 25/08/2009 alle 23:09
 
Carissimi demiurghi, volevo scrivervi da tanto ma non...
Inviato da: Anonimo
il 21/08/2009 alle 20:43
 
siete vivi?
Inviato da: Anonimo
il 21/08/2009 alle 10:30
 
Sono Sardo e vivo a Verona. La Sardegna è sempre nel mio...
Inviato da: Anonimo
il 21/06/2009 alle 19:43
 
NO AI TAGLI SULLA SICUREZZA – NO ALLE RONDE VOLANTINAGGIO...
Inviato da: Anonimo
il 30/03/2009 alle 15:07
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

DALL'ANTICO BORGO