I sensi di colpa

Post n°94 pubblicato il 30 Giugno 2011 da vithor65
 

I sensi di colpa derivano dalla nostra educazione religiosa ed etica che procura solo danni psicologici. Non voglio fare del relativismo ma se pensiamo alla funzione della poligamia nel mondo arabo o alle religioni orientali possiamo dimostrare che l'essere umano cresce in funzione di dettami imposti dallo stesso essere umano. E invece io penso che bisogna avere un atteggiamento semplice e naturale nel gestire i nostri sentimenti.
Tra i valori fondamentali che guidano l'esistenza di un individuo l'amore è per me al primo posto. Tentare di sopprimere l'amore che è dentro di noi è operazione inutile e dannosa. È come se volessimo evitare di bere o di mangiare o, tanto per sdrammatizzare, evitare di andare in bagno :-)  
L'amore è già un risultato. Ed è il più bel risultato che un individuo possa mai sperare di raggiungere. Noi non dobbiamo fare altro che goderci questo dono, questo prezioso dono che ci è stato affidato.
La scelta qual è...considerare l'uomo psicologico, l'uomo sociale sottomesso alle leggi e deformato dalle religioni e dai precetti o all'uomo totale, l'uomo in quanto tale, vero, reale.
Io scelgo l'uomo totale che è però consapevole della sua condizione sociale che ne limita la libertà. La soluzione è un compromesso tra la passione e la ragione che regola e convoglia le pulsioni passionali verso un fine benefico senza travolgere e senza stravolgere. Ma da qui a rinunciare totalmente al piacere di trascorrere un po' del nostro tempo in compagnia di una persona che in qualche modo ci riempie la vita....no a questo non ci sto....a questa castrazione del 'es' non ci sto e non ci sto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tratto da 'Giallo napoletano' (titolo provvisorio)

Post n°93 pubblicato il 20 Luglio 2010 da vithor65
 

-         Questa è una vostra invenzione…Dio, vi ha dato l’amore in funzione del quale vivere e prepararsi al passaggio…tutta la vostra cosiddetta civiltà è basata sull’inganno, sulla menzogna del libero arbitrio…ogni creatura ha un solo scopo, una sola verità…l’amore…

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Festival di Cannes

Post n°92 pubblicato il 12 Maggio 2010 da vithor65
 
Tag: Pillole

Non ci posso credere il sito del Festival di Cannes non ha il link in italiano ma solo:

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Trenitalia......che esempio!

Post n°91 pubblicato il 01 Marzo 2010 da vithor65
 
Tag: Pillole

Cari amici de L'Anello sono davvero senza parole. Leggete il testo del reclamo che ho inviato a Trenitalia per l'assurdità che ci è toccata subire oggi 01 marzo sul treno AV fast delle 0705 da Napoli a Roma:

Per quale motivo anche oggi il treno era composto da 8 (otto) carrozze (anzichè 12) e perchè numerosi passeggeri avevano biglietti con prenotazione con una numerazione di carrozze superiore a quelle con cui il treno era realmente composto. Ciò ha comportato confusione tra i passeggeri che non hanno trovato la carrozza a loro assegnata. Tra l'altro si è verificato un episodio davvero grave in quanto il capotreno ha annunciato ai signori 'pendolari' abbonati di lasciare liberi i posti della carrozza n.8 per dare posto ai clienti con le prenotazioni errate. Il capotreno nell'enunciare questo comunicato ha usato un'espressione davvero 'agghiacciante': "...per non recare disturbo all'organizzazione..." Forse 4.000 euro all'anno di abbonamento sono un disturbo per voi di Trenitalia? Il disservizio è proseguito anche a Roma Termini dove numerosi passeggeri (tra cui numerosi stranieri)
erano completamente smarriti in quanto non trovavano le carrozze loro assegnate.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

"Le due sorelle" di A. Bassetti

Post n°90 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da vithor65
 

Serate a Putignano 2010 - Pisac/o Circolo ARCI Putignano, ingresso 3,00€Corte Tripoli Cinematografica (CTC) e il Gruppo Teatrale “L’Anello” presentano: "Le due sorelle" di Alberto Bassetti, regia di Vito Ostuni e Orazio Cioffi, con Rosanna Lumare e Cecilia Nesti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tutti per Bruno

Post n°87 pubblicato il 09 Gennaio 2010 da vithor65
 
Foto di vithor65

Carissimi amici stamane ho scritto sul sito di Canale 5 e sul sito della Polizia di Stato in merito a quella schifezza di fiction che hanno avuto il coraggio di mettere in onda ieri sera. Vi prego di partecipare anche voi a questa mia denuncia. Questo il testo:

Spett.le Ufficio,

premetto che non sono un poliziotto però sento il dovere di denunciare la scarsissima qualità della fiction "Tutti per Bruno". Davvero inqualificabile e denigratoria. Volevano forse fare un prodotto dalla veste surreale ma vi posso assicurare che tutti in famiglia siamo rimasti scandalizzati. Penso che abbiate il dovere di far presente alla casa di produzione questa mia, e spero di tanti altri, protesta.

Distinti saluti, Nome e Cognome

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Grazie pubblico

Post n°86 pubblicato il 04 Dicembre 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

Voglio ringraziare tutto il pubblico che sta partecipando al nostro spettacolo. Ed è con gioia che posso affermare che la pièce sta riscuotendo il gradimento di tutti. La serata di ieri ha visto tra il pubblico anche un graditissimo ospite, l'attore Alex Partexano che tutti conoscete grazie alla fiction Carabinieri.

Le repliche continuano al Teatro Sala Petrolini di Roma, in via Rubattino 5 (Testaccio), fino a domenica 6 dicembre - Per info 065757488

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Nuovo spettacolo teatrale a Roma

Post n°85 pubblicato il 02 Dicembre 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

Un nuovo spettacolo a Roma alla Sala Petrolini di via Rubattino 5. Ieri c'è stato il debutto. Sono soddisfatto. Il pubblico si è divertito e le critiche sono state positive. Vi invito tutti a venire a vedere. Siamo in scena fino a domenica 6 dicembre.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Ma i tacchini regalati erano vivi?

Post n°84 pubblicato il 25 Novembre 2009 da vithor65
 
Tag: Pillole
Foto di vithor65

Usa: festa Ringraziamento, Obama 'grazia' il tacchino

25 Novembre 2009 18:51 ESTERI

WASHINGTON - "A dire il vero io volevo mangiarlo, ma grazie a Sasha e Malia annuncio che anche quest'anno il tacchino sara' graziato": Barack Obama ha scherzato con i reporter durante la sua prima 'cerimonia del perdono', che ogni anno salva dal banchetto presidenziale uno dei tacchini donati al presidente americano per la festa del Ringraziamento. (RCD)

link:http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/index.shtml

 Ma io ora mi domando...ma sto' tacchino graziato se lo riprenderà indietro chi lo ha regalato o zampetterà felice per i prati della Casa Bianca...boh!?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Il mio cuore è triste

Post n°83 pubblicato il 25 Novembre 2009 da vithor65
 
Tag: Pillole
Foto di vithor65

Si è vero sono triste....e ogni tanto mi soffermo sui ricordi che riaffiorano...15 anni alla 46^ sono una vita...che dire...non saprei...forse in questi casi viene ancora più forte l'attaccamento ai propri affetti, ai propri amici, alla battaglia continua di tutti i giorni. e poi mi auguro sempre che esista Dio e che questa non sia la fine ma il passaggio ad una nuova vita, ad una nuova esaltante esperienza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Gattino abbandonato 3

Post n°82 pubblicato il 18 Agosto 2009 da vithor65
 
Tag: Pillole
Foto di vithor65

Mi chiamo Filo e sono un gattino di pochi mesi che è stato abbandonato. Mi hanno lasciato di notte sulla strada provinciale e per la paura mi sono arrampicato su di un albero.

Qualcuno ha cercato di salvarmi ma ero troppo impaurito. Poi all’alba sono sceso dall’albero e mi sono rifugiato nel cofano motore di un’ auto. Era tanto caldo e mi sembrava di essere con la mia mamma gatta. Mi hanno salvato da morte sicura e mi hanno dato da mangiare dei signori stranieri che ora devono ripartire dalle vacanze.

Cerco una famiglia onesta e di cuore che mi dia una speranza di vita.

Li ripagherò con tutto il mio affetto e la mia simpatica allegria. Grazie

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

gattino abbandonato 2

Post n°81 pubblicato il 17 Agosto 2009 da vithor65
 
Tag: Pillole
Foto di vithor65

E' Ferragosto e, come tutti gli anni, andiamo dalla bisnonna che abita in campagna. Le abbiamo raccontato del gattino abbandonato e le sue parole ci hanno rincuorato perchè si è detta subito disponibile a trovare  un posto sicuro per il futuro del gattino ritrovato. Ci sono due sue vicine che spesso le danno una mano per sbrigare le faccende di casa e anche loro abitano in campagna. Quale migliore situazione.

Arriviamo dalla 'nonna' e facciamo subito ambientare il nostroamico malcapitato alla natura del luogo. Il micetto è felice e si vede subito che l'ambiente è adatto per lui. quindi si pensa che altrettanto bene si troverà da una delle due vicine che altrettanto dispongono di tanta campagna.

La vicina X però oggi non c'è. E' in ferie con il marito e rientrerà tra due settimane.Le telefoniamo per chiederle se è sempre disponibile..."no...ora sono fuori...ma ne ho anche altri...non posso prendermene un altro...si l'avevo detto...ma ci ho ripensato..." CLICK!

Si è fatto tardi, bisogna andar via. Telefoniamo alla vicina Y. Viene. Si, è carino. Io e mio marito abbiamo sempre voluto un gattino. SI DAI! E' fatta!! Andiamo con il micetto a casa della signora Y. "Permesso...buonasera...salve....". La signora Y ci fa entrare nel cortile dove ci aspettano due famelici e odiosi pitbull. "Ma scusi...e il gattino dove lo mettiamo?" "Nella gabbia dei polli"...."Nella gabbia dei polli?" "Ma si, è grande, ci sta bene". Scappiamo via e ritorniamo dalla 'nonna'. Ma come, le diciamo la signora Y lo voleva mettere nella gabbia dei polli. "Vabbe' ragazzi, non preoccupatevi, lasciatelo qui e poi vedremo di trovare una persona seria" "Ok nonna, si fa così, grazie"

"Scusa nonna...ma cosa sono quelle scatolette in giro per la campagna e lungo i bordi delle mura di casa?"

"Veleno per topi, ce n'è in ogni angolo"

"Buon Ferragosto nonna"...e scappiamo via con il gattino verso casa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Ho visto il Paradiso

Post n°80 pubblicato il 14 Agosto 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

 

La corriera è veloce nonostante le numerose curve, la strada stretta e le auto dei turisti ferme e incapaci di fare anche solo mezzo metro avanti o indietro. Sembrano li bloccate da sempre come un fermo immagine mentre tutto intorno a loro si muove senza incertezze. Sarà l’effetto del vento leggero che fa fluire le essenze dolci e inebrianti che nascono in questo infinito lembo metaterrestre. La roccia è dura e variamente   frastagliata  e si veste del verde acceso, profumato e caldo degli alberi che la popolano. Si getta poi in mare senza indecisione. Un mare blu di una tonalità forte  e accogliente. Il vento increspa leggermente la sua superficie dandole movimento come fosse un essere vivente che, abbracciandola voluttuosamente, accoglie nella sua profondità l’ardente roccia.

Alto sul nastro d’asfalto, la corriera persegue ostinatamente la sua meta. Ogni curva apre uno scenario nuovo, diverso e unico da quelli precedenti e da quelli a venire. Variazioni di tonalità e di profumi che appunto con il loro rinnovare stimolano la mente e l’animo verso desideri che ti sembravano inarrivabili. Qualsivoglia visuale è un tuffo nell’onirico, un soffio vitale che svela in un attimo e infinitamente, la storia di ognuno di noi. Non ciò che siamo, ma ciò che vorremmo essere, anzi, ciò che dovremmo essere. Davanti a te si rivela nella sua autenticità e spontaneità, la verità, ma non quella falsa e precostituita creata da uomini spietati che con il loro potere impongono il loro falso credo schiavizzando il genere umano al loro meschino volere. Una verità fatta di amore che è serenità, accoglienza, una verità che viene da noi stessi, da troppi secoli nascosta e che un tempo non molto lontano ci rendeva felici. Gli autoctoni che condividono con noi stranieri questo lasso di tempo in viaggio, ci osservano con finta noncuranza ma ben consapevoli della trasformazione che sta avvenendo nei nostri cuori e aspettano il momento in cui potremmo tutti insieme estasiarci di fronte all’unicità di un panorama unico al mondo. Ecco l’ultima curva apre le porte al Paradiso e allora tutti i profumi sono il profumo, tutti i sapori sono il sapore, tutti i suoni sono canti di sirene da udire senza che regola alcuna ti leghi al suo dovere. La Terra Promessa dove la parola dolore perde il suo significato semantico e diventa un suono senza senso e senza spazio, svanendo nel nulla e cancellandosi dal ricordo di tutti i tempi. Ora sai che puoi solo e unicamente amare.

Nella corriera c’è solo silenzio, una quiete che nella sua segretezza sussurra il mutamento. Anche il rombare del motore, lo stridere dei freni e il rotolare degli pneumatici sull’asfalto diventano suoni  impercettibili.  Tutto rallenta e tutto scorre. L’autista della corriera decelera. Il bigliettaio che sosta in fondo all’automezzo grida forte il nome terreno del Paradiso. L’autista aziona il meccanismo pneumatico di apertura delle porte. Ci alziamo, prendiamo le nostre cose e senza sfiorarci, con insolita educazione, ad uno ad uno varchiamo l’uscita e adagiamo con amorosa attenzione  le nostre membra sul suolo dell’immortalità.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Gattino abbandonato

Post n°79 pubblicato il 13 Agosto 2009 da vithor65
 
Tag: Pillole
Foto di vithor65

Ieri pomeriggio abbiamo trovato un gattino arrampicato su di un albero che piangeva di disperazione. Abbiamo provato a prenderlo ma era talmente impaurito che ogni nostro tentativo non faceva altro che peggiorare la situazione. Oramai il gattino era troppo su e nulla potevamo fare. Così abbiamo deciso di far passare la notte con la speranza che la mamma gatta fosse andata a riprenderselo. Stamane alle cinque ho messo la sveglia per andare a controllare se il  gattino fosse riuscito a scendere. Si! Non c'era più! Con il favore della notte il piccolo e inesperto micetto era riuscito da solo o con l'aiuto della mamma a scendere dall'albero. In casa eravamo tutti più sereni. Verso le 10 mi preparo con mia moglie per fare un po' di spesa. Entro in auto e ci avviamo. Fermiamo davanti alla panetteria...un miagolio...accidenti un altro gatto nei dintorni. Nulla di strano, siamo in aperta campagna, in mezzo ai monti Lattari. Di gatti ce ne più che altrove. Rimetto in moto e mi avvio alla latteria per fare spesa di latticini. Non scendo dall'auto. Fa caldo. Ho l'auto in moto e l'aria condizionata in funzione. Sento miagolare...apro immediatamente il cofano della macchina e dentro, completamente appallottolato tra il faro e il piccolo serbatoio d'acqua per i vetri, un gattino grigio e impaurito. L'ho preso. Mia moglie alla guida e lo abbiamo portato alla casa dove alloggiamo durante le ferie estive. E' stato buono, tranquillo, anche durante il breve viaggio. Era in ottime condizioni. Certo ci faceva strano che un gattino selvaggio si fosse comportato in maniera così mansueta. Gli occhi erano puliti e non presentavano muchi. Il pelo era ben colorato. Si,credo... anzi sono sicuro che qulacuno lo abbia abbandonato lungo la strada provinciale che costeggia la nostra abitazione. A casa ha giocato, si è fatto accarezzare da tutti e soprattutto ha mangiato e bevuto. Ora dorme....scccc silenzio...sta dormendo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Solitaire Ensamble

Post n°78 pubblicato il 12 Agosto 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

In questi giorni di ferie ho avuto il piacere e la sorpresa di conoscere un gruppo di musicisti davvero straordinari. La prima considerazione da fare è che spesso, come in una piccola avventura, ci troviamo di fronte a veri fenomeni dell'arte che con il loro lavoro, la loro modestia e la loro professionalità, oltre che con la loro incomparabile bravura, riescono a dare emozioni straordinarie che ti rimangono dentro per sempre. Questo è il caso di questo quintetto di clarinetti davvero fenomenale. Una breve scheda:

Lo scopo del gruppo dei Solitaire Ensemble è quello di divulgare un repertorio di musica alternativo ai tradizionali programmi nati per cori di clarinetti. La loro peculiarità consiste nell’utilizzo di tutti gli strumenti appartenenti alla famiglia del clarinetto, dal clarinetto piccolo al clarinetto basso, creando così un suggestivo ed insolito “colore”. I brani proposti comprendono trascrizioni dal repertorio classico come "Il barbiere di Siviglia", "I Vespri siciliani" ed altri, come le stupende musiche di Astor Piazzolla che il quintetto riesce a interpretare in maniera davvero suggestiva. Interessante, anche l'interpretazione di  composizioni elaborate appositamente per il “Solitaire Ensemble” dove spaziano diversi linguaggi della musica contemporanea, con un particolare riferimento al jazz e alla canzone d’autore; vedasi le interpretazioni di classici  di autori come Gershwin, Duke Ellington e altri.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

SEGUA QUEL TAXI

Post n°77 pubblicato il 09 Agosto 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

-         No…non so se posso dirlo…

-         Cosa non deve dire…

-         Beh…mi è stato raccomandato di non parlare

-         Chi le ha detto di non parlare

-         Il tipo che avevo in macchina…ma anche voi siete della polizia

-         Certo…signor Di Prisco e mica siamo sul set de La squadra

-         Sul set…

-         Signor Di Prisco, avanti…lei ha ora affermato che non poteva parlare

-         Il tipo che ho portato era della polizia

-         Della polizia?

-         Si e stava tenendo sotto occhio il cliente che ha portato il collega

-         Cioè lei afferma che il suo cliente le ha detto che era della polizia e stava seguendo l’altro che era nel taxi del suo collega

-         Esatto

-         E perché non è venuto a dircelo

-         E perché dovevo venire da voi

-         Ma lei i giornali non li legge?

-         Comm’ no…il corriere dello sport..tutto sport…

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

idea corto

Post n°76 pubblicato il 03 Agosto 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

 

 

-         Vede non c’è nulla

-         Si vedo

-         E poi sarà passato lo spazzino

-         Sicuramente

-         Nella zona ci stanno attenti a pulire bene

-         Già

-         Gli danno pure la regalia

-         Si…ma puliscono bene solo davanti ai negozi

-         In particolare, si

-         Camminiamo un po’ Pasquale

-         Dove?

-         Andiamo di qua sulla sinistra

-         I due si incamminarono imboccando un’altra stradina attigua, più stretta e senza negozi. Solo qualche portone.

-         Pasquale vedi?

-         Dove commisa’

-         La davanti a noi

-         Ah

-         Hai i guanti?

-         Certo….ma vedi un po’ dove si è infilata

-         Una bustina di plastica di quelle che avvolgono le posate monouso faceva capolino per metà dalla grata di un tombino della raccolta dell’acqua pluviale.

-         Speriamo sia quella che cerchiamo

-         Speriamo Pasquale speriamo…..

-         Non ci resta che portarla alla scientifica

-         Si ma non possiamo perdere altro tempo…alla scientifica ci andiamo ora

-         Bene

-         I due si incamminarono. La giornata era davvero calda e i pochi passanti camminavano  a passo lento cercando ad ogni metro la posizione più in ombra possibile.

-         I due poliziotti camminavano svelti incuranti del caldo e del sudore che oramai aveva colorato le loro camicie.

-         ma guarda un po’ quei due – commentò un vigile al suo collega che osservavano lo scorrere del traffico delle poche auto rimaste in città nascosti all’ombra di un portone semiaperto.

-         a me sembrano andare troppo di fretta –  rispose il collega

-         sarà meglio avvisare la centrale

-         due persone sospette di sesso maschile uno con camicia azzurra sui quarant’anni e un altro  più anziano con camicia a quadretti arancioni si stanno avviando verso piazza vittoria….noi li seguiamo a distanza….chiediamo l’intervento di una pattuglia…..

-         provvediamo subito…abbiamo un’auto a via calabritto

-         bene dite ai colleghi di essere prudenti…tengono proprio una brutta faccia….ma c’è stata qualche segnalazione?

-         No, per ora non ci risulta nulla agente rummo

-         Bene noi quando siamo in vista della pattuglia procediamo all’identificazione.

-         Bene la pattuglia è falco 15

-         Falco 15 da agente rummo

-         Si rummo, abbiamo ricevuto la segnalazione della centrale….i due sospetti sono in vista….vediamo anche voi.

-         Si ci siamo

-         Noi li blocchiamo con l’auto….però avvicinatevi

-         Bene ci avviciniamo….andiamo forza prendiamoli

I due vigili cominciarono ad avvicinarsi ai due sospetti con passo più veloce quasi di corsa.

Nel frattempo la pattuglia in auto accese le sirene e con una sgommata si proiettò verso i due uomini sbarrando loro la strada.

-         Commissa’

-         ma che cazzo

in un attimo i due vigili a piedi furono addosso ai due uomini placcandoli.

-         Fermi – gridò loro uno dei vigili

-         Fermi – ripetè l’altro perdendo l’equilibrio e rovinando addosso al commissario.

Pasquale si svincolò dalla presa del vigile e si protrasse verso il commissario cercando di liberarlo ma a sua volta si sentì strattonare dal suo vigile che lo aveva preso in affidamento.

I due uomini della pattuglia scesero dall’auto, sguainarono e loro pistole e all’unisono gridarono un ‘fermi tutti’ che sembrò ridicolo anche a loro stessi.

Intanto attorno ai sei uomini si era fatta a debita distanza un folla di persone che guardava incuriosita. Qualcuno  con il cellulare riprendeva la scena. Una coppia di giapponesi fotografava la scena con il selettore della macchina fotografica posizionato su ‘continued’.

Sembrava che tutta Napoli si fosse data appuntamento in quel luogo. La gente rifugiata nei bar uscì fuori…alcuni si erano affacciati dalla finestra. L’autista di un ‘pollicino’ sopraggiunto in quel mentre, fermò l’autobus, inserì il freno e si mise a guardare la scena sorseggiando acqua da una bottiglia.

I due vigili della pattuglia continuavano a gridare intimazioni di ogni genere mentre sotto ai loro occhi un inviluppo indefinito si muoveva in modo scomposto e sotto ai tre uomini che si dimenavano, giaceva il commissario completamente immobile.

Quando oramai la scena sembrava aver raggiunto il suo acme ecco sopraggiungere l’eco di una sirena che anticipava l’arrivo di un nuovo attore sulla scena ‘del delitto’….:

-         Carabinieri, fermatevi!!

L’intimazione ferma e decisa del carabiniere sortì l’effetto di congelare l’azione della scena. Pian piano i due  vigili e Pasquale riuscirono a districarsi e si rialzarono. I due della pattuglia rinfoderarono le loro armi.

-         commissario, commissario…un’ambulanza, bisogna chiamare un’ambulanza.

-         Centrale…un’ambulanza a piazza dei martiri.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

È morto Mario Verdone

Post n°75 pubblicato il 01 Luglio 2009 da vithor65
 

Insegnava Storia e critica del film, era uno studioso di spettacolo, critico d'arte, saggista, scrittore e poeta.

http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_26/mario_verdone_morto_34fcdc74-6263-11de-8ba1-00144f02aabc.shtml

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'Anello ha ricominciato le prove del prossimo spettacolo

Post n°73 pubblicato il 11 Maggio 2009 da vithor65
 
Foto di vithor65

In questo link troverete gli aggiornamenti della preparazione del nuovo spettacolo della compagnia de L'Anello e in più tutti gli altri aggiornamenti

http://www.facebook.com/find-friends/index.php#/group.php?gid=79379929295

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Contatta l'autore

Nickname: vithor65
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 55
Prov: RM
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei Blog preferiti

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

marcantoniopvithor65mastropasqualauraMARAMAOWWlacky.procinomatildegalluzzipsicologiaforensemargherita.22moda1962WIDE_REDfravirrosbal_zacpatriziaporcaroSara_Corraditonopuro
 

Ultimi commenti

Secondo me viene sgozzato insieme agli altri non appena...
Inviato da: horatiusx
il 26/11/2009 alle 10:32
 
ciao, Stiamo organizzando tra i blogger un eco progetto, un...
Inviato da: rigitans
il 19/03/2009 alle 17:11
 
Effettivamente no comment a questo problema grave che...
Inviato da: Anonimo
il 31/05/2008 alle 16:54
 
serviva per far riflettere...... e la tua riflessione...
Inviato da: Anonimo
il 14/05/2008 alle 14:41
 
_bassolino Bassolino?.....cioè quel bassolino ha fatto bene...
Inviato da: mo_soccia
il 14/05/2008 alle 14:29
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom