Creato da donluisito il 23/10/2008

terrarisonante

sincronicità e risonanza

 

 

« I passi della trasformazioneTutto è possibile quando... »

E' l'ora di essere

Post n°145 pubblicato il 07 Luglio 2010 da donluisito

Luna spettrale - cane cristallo - scimmia cosmico

La purificazione, intesa come esperienza delle anime incarnate  su questo pianeta, lasciamo andare al processo galattico tutto quello che è servito alla nostra esperienza per accrescere la nostra struttura energetico- materica, non abbiamo più bisogno di lavorare per questo, quindi neanche di soffermarci su quelle esperienze mentalmente o con particolari terapie di guarigione, la guarigione avviene automaticamente attraverso l'energia del cane cristallo, che è il prendersi cura di noi e di tutto ciò che ci circonda, con intenti di Amore disinteressato e con intenti di cooperazione delle energie che portiamo e permettiamo di far circolare liberamente e senza alcun controllo o potere, semplicemente lasciando andare, la scimmia cosmica è la risposta consapevole alla liberazione nostra energia del bambino divino, che gioca e sorride delle sorprese che incontra sul suo cammino, imparando a non identificarsi con quelle sorprese, con le immagini e le idee di sè, il gioco cosmico ci invita a prenderne parte a partecipare con leggerezza ai suoi processi, alle trasformazioni, quindi alla capacità di essere veloci e svegli nei cambi di rotta che ancora non vediamo, e se cadiamo per qualche imprevisto, impariamo a ridere di noi. L'ego o la personalità, imparando il gioco e le sue regole recederanno naturalmente alle nuove frequenze e vibrazioni, non diamo peso e attenzione a quello che è solo una buccia, una facciata, abbiamo un frutto da scoprire per renderlo all'universo, bene, è arrivato il momento di offrirlo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/anima2016/trackback.php?msg=9030757

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ivost
ivost il 07/07/10 alle 14:34 via WEB
Tutto qui! La purificazione avviene da sé! Il tutto non è proprio automatico per come si intende un automatismo, ma se c'è la coscienza del Partecipare tutto avviene ed è sopportato facilmente,,,
Non giudicando o criticando, ma facendoci forza l'un l'altro, creando un vortice energetico che protegge, la Salita diventerà facile e serena e ciò che deve Vivere Vivrà,,, :-) PS: ogni attimo è un'illuminazione quando non si vive esclusivamente per salvare,,,la buccia,,, :-)
 
 
donluisito
donluisito il 07/07/10 alle 14:37 via WEB
Esatto! tutto qui...*__*
 
MaggaBaba
MaggaBaba il 08/07/10 alle 11:48 via WEB
...buongiorno!! :).. questo però può valere per chi ha già operato con particolari cure di guarigione, con precedenti lavori di destrutturazione... ma come fa un essere ancora identificato a prendersi cura di ciò che lo circonda con amore disinteressato? non esiste affatto possibilità. secondo la tua teoria bisogna dividere i raccolti, chi c'è c'è e chi non c'è sono "..problemi" loro :) un sorriso :)
 
 
donluisito
donluisito il 09/07/10 alle 00:38 via WEB
Ciao Manuela :-) questa è l'energia del momento, questo è il tempo, ma il tempo è uno stato mentale, ecco.. questa è la chiave, oggi tutto è possibile, dipende i percorsi come vengono fatti, non è un problema di dove si è ma con cosa si è, tutti e dico tutti, se vogliono possono "azzerare" o stare dentro un sistema pensiero, ovviamente stando dentro un sistema pensiero è difficile azzerare, la libertà anche essa è uno stato mentale e dipende dal non dipendere da niente a da nessuno e questo è possibile, ma se voglio pensare che vi siano problemi o cose da guarire ne trovo a migliaia e neanche il Messia che mi benedice, forse me ne libera, un famoso e mitico film finiva con una frase.. la vita è uno stato mentale... la mente come crea può cancellare, parlo della mente ordinaria, quella comune, basta saperlo e cambia tutto. *__*
 
ivost
ivost il 08/07/10 alle 14:26 via WEB
Ciao Manuela! Mi fa piacere leggere questo commento, perchè è proprio quello su cui riflettevo questa mattina. Anche io, rileggendo questi post e commenti notavo questo. Infatti nulla di ciò che è scritto qui è fruibile al neofita che ha appena percepito il Richiamo. Da una parte non c'è problema, perchè alzerà le spalle e andrà a leggere ciò che Magga ha scritto per lui,,, :-D Ma dopo aver meditato e penato come tutti, cercherà nell'archivio di "Libero" quel che aveva letto in precedenza,,, :-)
Il senso, pero, è sempre lo stesso, per quel che mi riguarda, e non è il voler "dire" qualcosa, ma creare un vacuum, un templio adatto al "Risveglio",,,e impersonale, non legato a nulla e men che meno a chi c'è dentro :-D
Comunque e purtroppo non si riesce a interagire armonicamente, forse manca ancora qualcosa o forse è proprio così che deve andare. Continuo a pensare, comunque, che tutti teniamo il classico "piede in due scarpe". Ciao! :-)
 
 
ivost
ivost il 08/07/10 alle 14:29 via WEB
Dimenticavo! Comunque siamo nei tempi che chi c'è, c'è e chi non c'è,,,ci sarà un'altra volta,,, :-)
 
   
MaggaBaba
MaggaBaba il 08/07/10 alle 20:27 via WEB
un saluto e un simpatico no comment. ad ognuno il proprio sentiero, il proprio universo.. :)) ciao ivo
 
     
MaggaBaba
MaggaBaba il 08/07/10 alle 20:30 via WEB
..dimenticavo Ivo: un tempio è sempre e comunque legato a qualcosa ..diciamocelo..
 
ivost
ivost il 08/07/10 alle 23:07 via WEB
Cara Manuela, i tuoi "no comment" sono tutto un programma,,, :-D
Probabilmente in tutto questo tempo in cui noi abbiamo, volenti o nolenti, comunicato, non hai mai colto il "Percorso" che proponevo e perchè lo proponevo proprio a te. Bisognerebbe semplicemente essere umili e comprendere la propria posizione. Non tanto nell'Universo, visto che la comprensione non può andare troppo oltre se non con l'immaginazione e intuizione, quanto qui sulla Terra seguendo quello per cui abbiamo "Lavorato", ognuno alla propria maniera. Solo un lavoro impersonale può ora essere d'aiuto a chi è già, brinca branca, su sto Cammino di Ritorno, che si muove in maniera sempre diversa e non è mai uguale a se stesso. Del resto, se Dio stesse fermo sarebbe un idolo e starebbe bene in chiesa! :-D
Peccato,,,Ciao,,, :-)
 
 
MaggaBaba
MaggaBaba il 12/07/10 alle 12:41 via WEB
i miei "no comment" significano "non voglio commentare".. perchè non serve più.. Il tuo "percorso" che proponi? Il mio invito è stato sempre "impara ad essere chiaro ed esplicito, senza raggiri strani che non servono affatto".. sinceramente mi hai sempre dato da intendere una certa confusione più che chiarezza.. tutto qui, ed ecco i miei "no comment". Ecco, mi parli pure di cammino impersonale.. a me. :)) proprio non ci s'Incontra. per me nulla è peccato e tutto serve.. con unn sorriso
 
   
ivost
ivost il 12/07/10 alle 13:56 via WEB
Sinceramente, non saprei come essere più chiaro e sincero,,,a me invece dispiace che non ci si incontri,,,come ho sempre detto, il distacco e l'incomprensione sono le armi dell'Avversario, ma, come dici tu, tutto serve,,,ciao :-)
 
     
MaggaBaba
MaggaBaba il 14/07/10 alle 09:50 via WEB
..l'Avversario lo vedi solo Tu.. un sorriso :)
 
donluisito
donluisito il 09/07/10 alle 07:31 via WEB
Osservo il vostro scambio in silenzio, vostro perchè ne siete interpreti, ma questo scambio è nostro, cioè di tutti noi, come ogni cosa che esista in questo mondo, il nostro. Voglio aggiungere qualcosa a questa rappresentazione del post per chi leggesse tutta la condivisione. Stiamo usando da un pò di tempo la parola ricercatori per definire una certa modalità, ricercatori dello spirito, la parola oggi più attinente e pregnante del momento e nello spirito del messaggio postato è esploratori. Porto questa metafora per rendere più visibile appunto il senso del post. Esploratori senza mappe, esploratori del sentire, del cogliere, dell'inoltrarsi, del visionare, questo per mostrare due cose precise, una che la terra e tutto ciò che la riguarda a differenza di quanto sinora mostrato e detto, non ci è totalmente conosciuta, nè in linea teorica, nè in linea pratica, sono passate tante anime, molte sono ripassate e ci hanno lasciato informazioni, segni ed altro, ma quello era ed è stato il loro viaggio, la loro esperienza. L'altra è che la forma e la struttura del nostro mondo ultimo, quello chiamato o che è andato a finire nella definizione l'era della tecnologia, ci ha fatto intendere che la mappa sia un territorio, cioè uno spazio da controllare, dove si pongono confini, separazioni e tutto ciò che questo significa come scelta, una scelta materica. Questo paradigma ha reso territorio anche la concettualità e la struttura mentale creando un sistema pensiero legato e collegato a stretto termine con questa visione. Il tutto ovviamente con un'unico scopo, la possibilità di controllare, questo è tanto evidente, quanto risulti spesso impercettibile nell'economia quotidiana e nelle nostre scelte di vita. Questo per dire che quell'azzerare significa dimenticare la mappatura, anche quella data in risposta da quelle anime che hanno lavorato per l'armonia e la libertà, il mondo è andato avanti, c'è un processo in atto, non si può nè dire che ha vinto la visione dell'Amore e dell'armonia, nè che ha vinto l'altra quella del controllo e del potere. Oggi è oggi, ed è importante essere noi con quello che abbiamo incamerato come informazioni, informazioni simboliche, segni, non altro, essere devoti di un Cristo o di un Osho, o di un Babaji o di chiunque altro, significa lavorare con il nostro presente, con i simboli che queste anime hanno lasciato, in termini di evoluzione spirituale e non "tecnologica" per essere Cristiani nel senso reale del termine bisogna operare seguendo i precetti del Cristo, non parlarne o venerarlo o andare in chiesa, Cristo ha lasciato un messaggio chiaro, oltre quello che ha detto spesso frainteso, ed il messaggio è il simbolo che ha rappresentato, simbolo da cui si è sviluppato il nostro mondo di oggi. Questo solo è quanto, non esistono altre visioni, un certo tempo è finito, c'è solo da decidere se vogliamo prolungarlo noi o lasciarlo andare definitivamente, i fatti oggi dicono che noi non vogliamo lasciarlo andare, sia nelle forme che nella sostanza, per questo è il momento di essere e tutto è possibile, basta osservare e si vede dai segni. La nostra malattia forse è quella di giocare a medico e paziente, come facevamo da bambini, con intenti alla fine più intriganti, oggi questa grande rilevanza che si dà a ego, guarigioni, sensi di colpa, ed altre questioni legate a sofferenze reali o immaginarie non porta ad esplorare quel mondo di cui si parla spesso come l'eden o il nirvana o qualunque stato mistico meditativo, che altro non è che accorgersi che il paradiso è già su questa terra e se non lo vediamo è solo perchè non vogliamo proprio starci, con questo intendo e concludo, che questa terra è la rappresentazione materica di quella spiritualità che attrae, ora dipende se noi vogliamo attrarre quella spiritualità nella materia o vogliamo semplicemente tenerla separata, pensando che qui debba andare così e sopra sia meglio, non c'è un sopra e sotto, al momento ci siamo noi qua e tutte le possibilità a disposizione, la prima è andata, che vogliamo fare ripeterla all'infinito? mi piacerebbe avere una risposta, Manuela, se possibile da esploratrice. un sorriso *__*
 
 
MaggaBaba
MaggaBaba il 12/07/10 alle 12:52 via WEB
...osservi in silenzio? e se avessi parlato che avresti fatto? un trattato? :)) scherzo, data la tua risposta "silente" che tanto silente non è.. Sono felice vi siate trovati e possiate camminare Insieme.. Per risponderti nella sintesi (che mi appartiene) pur condividendo caro Don la spiritualità entra nella materia quando la materia (individuo) è pronto.. non puoi forzare, .. lo spirito s'Incarna con dolcezza.. non possiamo forzare l' evento. così Vedo. Grazie per il tuo prezioso tempo.. anche se non esiste ;) un sorriso
 
   
donluisito
donluisito il 12/07/10 alle 15:16 via WEB
Cara Manuela, osservare in silenzio era riferito al fatto che è percepibile da tutti che tra te ed Ivo vi sia un "problema" :-) il fatto che in qualche altra "condivisione" tu abbia accomunato Ivo e me definendoci la stessa cosa, passi..nessuno può essere definito la "stessa cosa" se non altro almeno per una questione di forma, va bene anche che la vostra dialettica venga manifestata su uno spazio estraneo come questo, non me ne dolgo, c'è un problema di fondo che non riguarda tanto i contenuti dello scambio ma altro, ed è su quell'altro che c'è separazione, forzata, sarebbe armonico lasciarla andare, e non farne una questione personale, perchè come sai, parlando di spiritualità, non vi può mai essere nulla di personale, queste sono questioni vostre nelle quali ogni volta vengo tirato dentro, come anche ora " vi siate ritrovati e possiate camminare insieme" . La spiritualità è già nella materia, questo è il presupposto fondamentale, sia fisico che simbolico, come renderla visibile e materica dipende solo dal proprio Essere, e come essere è anche una questione di scelta come Anima, oggi funziona così, non c'è bisogno di maestri o lavori su di sè, come un tempo, questo è il succo del post, e come tutte le cose, non lo dico io, nè qualcun'altro, è semplicemente visibile, poi dipende dove uno vuole vedere, o cosa vuole vedere. Lo spirito si incarna con dolcezza.. questo si vedrà presto se è così, ma se si continua a girarci attorno e si finisca con il perdere lo svoltare, forse vi potrà essere qualche strattone..Comunque il mio tempo è tempo dell'Anima e quando e se gradissi, posso passarti, in privato quello che sento e vedo su questa dialettica con Ivo, ma questo giusto perchè ogni volta mi coinvolgi in una cosa che non mi appartiene. un sorriso*__*
 
     
MaggaBaba
MaggaBaba il 14/07/10 alle 09:48 via WEB
Don Luisito caro.. ecco.. io non condivido per esperienza e per Visione il fatto che a tutt'oggi non ci sia da fare nulla, non ci sia bisogno di "Maestri" o "lavori su di sè" da fare... è chiaro che stiamo viaggiando su linee vibrazionali differenti... ecco perchè menzionavo che "vi siete trovati bene assieme".. è chiaro che se non condivido un processo di risveglio non mi è possibile stazionare su una o sull'altra "astronave" (perdona il gioco di parole ma rende bene l'idea).. quanto ad Ivo ne stai facendo una questione tu e lui.. io ho solo risposto alle vostre domande e inizialmente al tuo post, all'incongruenza che notavo.. direi che è gradevole fermarci qui.. con un sorriso sincero :)
 
     
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 10:51 via WEB
Si è più saggio fermarsi qui cara Manuela, la questione non è nata qua, ma da prima, se ricordi e non da me. Tu sai dove nasce questo "vecchio" modo di condividere, le parole hanno una loro frequenza e mostrano lo stato dei luoghi matematicamente, non vedere un campo aperto perchè la vista attraversa prima sè stessi non è incongruenza. Spero con il cuore, come sempre, perchè altro non conosco, che le forme cambino presto e si possa comunicare da anime, senza sovrastrutture o bucce, credimi, il tempo di questo è scaduto da molto. un sorriso sincero *__*
 
entanglement4
entanglement4 il 09/07/10 alle 16:37 via WEB
mamma mia, Gian! ho letto tutto. Sono fuori schema.. è ancora uno schema? Che esco pure da questo. Vado come mi pare. Guarigioni, relig, filosof, visioni del mondo... tutto sto pentolone.. Sto nell'orto di mio padre ad abbronzarmi, se mi va allungo una mano e trovo pomodori, cetrioli, insalata... e questi sono - relativamente - concreti. Domani si vedrà...
 
 
donluisito
donluisito il 09/07/10 alle 17:20 via WEB
Ecco brava..questa è proprio una grande immagine, torniamo agli orti, ai nostri orti, a questa fragranza e naturalezza semplice, della saggezza degli ortolani non parla mai nessuno.. porta qualcosa al cottage..;-)
 
ivost
ivost il 09/07/10 alle 19:14 via WEB
Un'orto??? Vado pazzo per l'orto! Ne ho fatti parecchi in precedenza, mi diverto un mondo e mi viene tutto sempre una meraviglia! Adesso non ho più né terra, né tempo, peccato,,,
Niente è più buono di un pomodoro colto dalla pianta e mangiato,,,se tuo padre non è un irroratore folle,,, :-D
 
 
donluisito
donluisito il 09/07/10 alle 21:57 via WEB
Un vero peccato..
 
ivost
ivost il 12/07/10 alle 15:31 via WEB
Cari amici è con egoico dispiacere che noto sempre di più che il problema non è arrivare da qualche parte, ma comprendersi l'un l'altro. La Torre di Babele, purtroppo, ha un senso,,,
Ognuno di noi vuole vendere i prodotti del proprio orto senza badare al vicino di bancarella, se non a ciò che mette in cassa,,,è la maledizione del Karma, il destino dell'ego, ciò che non si può trascendere con la mente e che ci troviamo di continuo davanti.
Crediamo di essere distaccati, ma nemmeno un'unghia tagliata ci sfugge dalle dita e la gettiamo via a malincuore,,,
La mia personalità ordinaria mi spinge ogni volta a dire "ma andate tutti a cagare!", ma qualcosa dentro mi spinge, invece, dove non vorrei andare, mi indica dei sentieri che non prenderei manco mi pagassero, se ci pensassi razionalmente!
A volte mi sento presuntuoso, perchè mi osservo in continua lotta con i mulini a vento, ma persevero imperterrito perchè "vedo" una Luce alla fine della lotta,,,illusione forse?,,,eppure io non sono determinato in nulla! Se una cosa va, va, se non va, pace!,,,ma su questo Campo continuo a vedere una speranza. Non so se reggerò a lungo, le tentazioni sono state superate da un tal Gesù Cristo, io che posso fare? :-)
 
 
donluisito
donluisito il 12/07/10 alle 16:07 via WEB
Comprendersi l'un l'altro non è un problema, a patto che si abbia un'idea di cosa sia uno e altro, non è la comprensione il problema ma da dove si guardi caro Ivo, se la tua personalità, ma credo sia meglio parlare di essenza in questo caso, ti spinge a mandare a cagare, sarebbe saggio farlo, la personalità fa proprio il contrario, è una sovrastruttura e tende a mantenere una forma, ma per chi conosca e riconosca le forme della personalità, non è possibile apparire altro da quello che si è.. quindi meglio mandare a cagare, perchè questo è reale, è sentire, magari sarà poco "spirituale" ma è vero, vivaddio :-) come dicono gli indiani Hopi, solo i forti di spirito resisteranno.. per forti di spirito s'intende coloro che hanno bypassato le "beghe" interne ed esterne, che non hanno orti o orticelli propri o in comodato gratuito, fai quello che senti, che è sempre meglio di fare quello che sembra, come dice Manuela non si può forzare, ma no, chi non comprenda, ma chi vuole vedere il dito e non la luna.
 
entanglement4
entanglement4 il 12/07/10 alle 19:26 via WEB
a me non me ne importa più di niente... è grave? sto qua e nn vedo nessuno, mollati anche i vecchi amici che vedevo una volta all'anno. .. e chi se ne f.tt. non ne voglio sapere.. e pure voi siete..lontani... uH la pace! a domani
 
 
donluisito
donluisito il 12/07/10 alle 19:33 via WEB
E' ottimo mia cara, è grave stare sempre nello stesso posto, sia esso simbolico o materico, quando non si è identificati con sè stessi o con qualcosa, si sta o non si sta poco cambia, sappiamo che tutto è maya, quindi prima la si finisce e meglio è. un sorriso da uno più lontano di quello che già non si senta:-)
 
luli.11
luli.11 il 13/07/10 alle 00:53 via WEB
"L'ego o la personalità, imparando il gioco e le sue regole recederanno naturalmente alle nuove frequenze e vibrazioni, non diamo peso e attenzione a quello che è solo una buccia, una facciata, abbiamo un frutto da scoprire per renderlo all'universo, bene, è arrivato il momento di offrirlo... è strano in modo diverso ma simole è proprio di questo ho discusso sta sera... ma mentre altre volte mi arrabbio sta sera era cose se vedessi ed ascoltassi al di fuori di me, con una pace interiore in cui l'ego non era prprio capce di arrivare..." grazie e un bacio Luli
 
 
donluisito
donluisito il 13/07/10 alle 07:22 via WEB
Ciao Luli, grazie del contributo:-) quel vedessi e ascoltassi fuori di me definisce quella sottile differenza che spesso sfugge ai più, è una questione di sensibilità, e la sensibilità dipende dalle materie dense a cui si resta attaccati, tra le materie dense vi è la dinamica energetica che ruota attorno alla personalità, la definizione di ego può dare adito ad equivoci, quindi meglio personalità, che è rappresentazione, il costruito, l'apparire, è solo quello oggi che impedisce di condividere unire e vedere collettivamente tutti insieme, cogliendo il senso delle differenziazioni come una qualità funzionale e non bianco, nero o grigio, purtroppo si preferisce spiritualizzare tutto e mostrarsi "evoluti", saggi, senza osservarsi da fuori e notare oltre che l'inutilità anche l'insensibilità nei confronti della vita e degli altri in nome di una mascherata. quello che realmente hanno passato i maestri e che andava colto alla fine era solo questo, mostrare la forma spirituale della nostra materia. grazie e un bacio di Luce *__*
 
entanglement4
entanglement4 il 13/07/10 alle 17:07 via WEB
ma sì, dai. Ho voglia di inventare .. e oggi partivo dalla Terra, dal sole, da come voglio le stelle sopra la testa... poi, piccole cose. Poi voglio tra le prime cose un linguaggio nuovo.. perchè?.. x chè mi diverte.. e che sia un alfabeto impostato sulla risata. Son due gg che ridacchio di tutto.. e mi tiro dietro sorelle e zie... Guardo solo dove mi piace e quello che mi piace. Non vado a trovare nessuno x dovere. Nè dico ad alcuno che sto qua.. sento tutte le cicale del prato della villa veneta e domani mattina - se ce la faccio - mi alzo prestiss e vengo a vedere il sole dietro i tigli come tanti anni fa.. il sole rosso che si alza x me. Le pippe mentali le ignoro. Ieri andavo in bici e mi divevo: ma in fondo, basta fare come fa questa pianta di granoturco. Sto immaginando cosa voglio... solo che adesso ogni cosa che penso ha una connessione diversa.. parte già agganciata a Tutto... Illusione? tutto è illusione...intanto rido
 
 
donluisito
donluisito il 13/07/10 alle 17:46 via WEB
No, non è illusione, Fra, poi sul significato di illusione ci sarebbe da vedere, l'importante è amare il momento, l'ora, qui, le pippe provengono sempre dalla linea del tempo, sia che venga da est o che vada ad ovest, la connessione diversa.. certo.. dipende sempre da cosa o chi agisca, si sente che c'è un intero in orbita, e questo non è a caso, tutto va come deve andare e tu, sei andata, quando si prova questo è difficile tornare indietro, anche se qualcuno riesce a farlo, ma proprio perchè non vuole proprio stare bene:-) Rido anche io quando vedo che la natura umana è in armonia. ciao Fra *__*
 
ivost
ivost il 13/07/10 alle 20:00 via WEB
Francesca!,,,vuoi dire che hai voglia di fare la polenta? :-D
 
almaplaena
almaplaena il 14/07/10 alle 00:14 via WEB
davvero interessante come questo bellissimo post abbia "mosso" a suo modo...si vede che hai fatto centro Don Luisito! :))
Serena notte!
Rosy :)
 
 
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 07:58 via WEB
Ciao Rosy :-) Il movimento è il principio dell'universo, l'unica cosa ferma appare l'essere umano in questo momento. Una noia mortale.. l'Anima ha bisogno di spazi, di un'atmosfera, di orbitare, di irradiare, il personale non funziona più e per far funzionare il collettivo e fare corpo con la terra bisogna sentirsi necessariamente Uno, tutto il resto appartiene alla Luna. un sorriso *__*
 
ivost
ivost il 14/07/10 alle 08:29 via WEB
A parte "ciao Rosy" e "un sorriso", questo ultimo tuo commento dovrebbe essere stampato dappertutto come lo era stato il libretto di Mao! :-D
 
 
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 08:43 via WEB
..non conosco il libretto di Mao..ma suppongo abbia un contenuto essenziale, in realtà tutto quello che non è consapevole di noi appartiene alla Luna davvero, e forse potendolo sentire verrebbero i brividi e finalmente cambierebbe qualcosa..:-) ometto il ciao Ivo e un sorriso ;-) ma non per un eventuale stampa.. quello che dico io è semplicemente nell'aria e a disposizione di tutti, basta solo spostare l'attenzione e si può leggere *__*
 
ivost
ivost il 14/07/10 alle 12:10 via WEB
Tutti potrebbero saper leggere, ma è troppo destabilizzante per la personalità ordinaria. La Luna,,,infatti è piena di "bugs",,,e se si pensa che è il simbolo dell'amore terreno,,,se si pensa,,, :-D
 
 
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 12:24 via WEB
Le personalità ordinarie finiranno in un buco nero, la vita è partecipazione, i parametri ora sono altri e chi non lo voglia sentire ha tutto il diritto di ascoltare i canti della luna e dei pianeti, credendo siano i suoi:-) l'Amore cosmico non giudica e non biasima, tutto ha il suo corso, noi possiamo solo esserne osservatori silenti, quel che ci resta serve giusto per il nostro viaggio come parti-celle. :-)
 
ivost
ivost il 14/07/10 alle 13:47 via WEB
Queste ultime cose che hai indicato ho potuto osservarle nel quotidiano. Chi non vuole vedere deve fare uno grande sforzo, perchè ormai tutti sono "attrezzati" per vedere. Non c'è più nessun velo da alzare, nulla si può più nascondere. In certa scuola si chiama "Smascheramento". I giovani percepiscono tutto questo e nell'apparenza fanno fatica ad uniformarsi al mondo dei "vecchi". Poco tempo fa era il contrario. Negli anni '70 "percepivamo" le regole come obsolete, ora non vengono proprio più percepite! Non esistono e basta! E' faticoso per i "vecchi" adattarsi e il contrasto è sempre evidente. Se nasce la Nuova Coscienza non servono più le regole e tutto il "vecchio" decade in modo naturale, non forzato,,,quello che viene forzata è la "vecchia" coscienza, quella che dice sempre "...quando c'era Lui, sì che si stava bene!..." :-)
 
 
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 14:04 via WEB
Si Ivo.. esattamente.. è un pò quello che avviene con l'amore tanto anelato, si è innamorati di un'idea di amore o di un amore, ma l'amore è solo un modo per sperimentare la nostra capacità di essere amore, poi nella pratica accade sempre altro, e resta sempre l'idea d'amore se le cose non vanno come devono, questo ci separa non solo da chi volevamo o credevamo d'amare, ma da noi stessi soprattutto, il dualismo poi ci porta a delimitare territori e vedere negli altri i nostri limiti di essere amore. L'umano fa una lotta inenarrabile per liberarsi dalle sue stesse catene, con il vecchio giochino di considerarle catene messe lì da qualcuno o dal caso, per questo è chiaro perchè sia tutto possibile, è possibile se noi lo vogliamo :-))
 
ivost
ivost il 14/07/10 alle 15:00 via WEB
Io la vedo più come una necessità che ha comunque bisogno di un atto di volontà, più per assecondare il flusso ed evitare di esserne travolti che per attivare qualcosa che è già attivo di suo (i giochi sono già fatti). Bisogna solo imparare a fare "Surf"! :-D PS: anche il discorso "catene" mi sa di obsoleto,,,è un po' come quando uno non ha più un bracciale che gli andava stretto, ma se lo sente ancora addosso,,, :-)
 
 
donluisito
donluisito il 14/07/10 alle 15:22 via WEB
E' così.. ma la necessità è quella di pensare che serva fare qualcosa che non si possa o che ancora non si possa.. si necessita di alibi.. un pò come il bracciale..invece di godersi il sollievo di averlo tolto, ancora ci si tocca dove era..essere liberi di corpo, di mente e di altro fa paura, le nudità non si riescono ancora a portare disinvoltamente, è comprensibile, è meno comprensibile mostrarsi nudi, laddove gli orpelli li vedrebbe ormai anche stevie wonder ;-)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

KARDEC

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

COMUNICAZIONI MATERICHE

 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 57
 

I MIEI BLOG AMICI

- WINDOW ON THE WORLD
- Per i miei amici
- linsicurezza
- tenerezza
- Anima di cristallo
- eternity
- Mandami una rosa
- KARUNA REIKI
- HENGEL-STATION-LOVE
- I Voli della Mente
- libero.blog
- spazio
- counseling-integrato
- LA PORTA DI LATTA
- nel tempo...
- Petali di Rosa Blu
- LODORE DEL MARE
- mohita
- i miei tesori
- Niente trucco
- AQUILA INDIANA
- Me diste suerte..
- rincorrendo la luna
- Il vero s&egrave;
- Sol Tre News
- * LA MIA ISOLA*
- SonoCuriosa
- &quot;onniscenze&quot;
- CEE PASS TIMP II
- My DoMA CaFE
- Books lover
- LaTramaDiPenelope
- Sorgente Divina
- anima blu
- PREPARIAMOCI
- THE FACE OF MESSICO
- Sar&agrave; un bel souvenir
- Appena Sussurrato
- filtr
- Tra cielo e terra...
- piumadi1angelo
- Sentieri e impronte
- il dubbio
- ri_crediamoci
- amarablack
- I MASCHI SCRIVONO
- In Esistente
- so di non sapere
- sciolta e naturale
- bijoux
- f&igrave;le&igrave;n sof&igrave;a
- Un Angelo Senza Ali
- Racconti Digitali
- VagheStelledellOrsa
- Teoria AST
- ...MA QUALE ARTE?...
- BORDERLINE
- far away
- interrogativi
- NE ME QUITTE PAS
- MAYA
- Polimnia
- NEXUS
- profili maya
- ESPRESSIONI DAMORE
- RETICOLI
- Identit&agrave; nascoste
- Il velo dipinto
- golBBlog
- liberi di essere
- Il Kebra Negast
- il nido
- LORACOLO
- OcchiBianchi
- THE COVENANCE
- Rasalgethi
- Mantica
- Incontro Ravvicinato
- Baubo
- NOW AND TOMORROW
- SPAZIO SENZA TEMPO
- AREJAR
- Afer Ventus
- Antonella Griseri
- SentiSenti
- prontalsogno
- sous le ciel de ...
- TASPI
- La vita &egrave; un soffio
- Essere non essere
- Cavaliere dei Draghi
- Chemisette
- Entanglement
- Accadde in Paradiso
- Particelle
- BILUNABA
- Cemetery gates
- IL PETTIROSSO
- Donna e tanto danno
- Vita Vera
 

 

 

ULTIMI COMMENTI

Il maestro arriva quando l'allievo è...
Inviato da: violasole29
il 21/08/2011 alle 14:42
 
ma..... non so .... volte è una funzione, e a volte...
Inviato da: yogatours
il 16/08/2011 alle 13:23
 
Aloha *__*
Inviato da: alphayin
il 19/05/2011 alle 19:47
 
Grazie di cuore:-)) un abbraccio *__*
Inviato da: donluisito
il 17/03/2011 alle 11:51
 
Auguri vivissimi, per un felice compleanno. Un caro...
Inviato da: donprof
il 16/03/2011 alle 18:14
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2daniel.ferrari2010tekilalCoralie.frdonluisitoolena63violetinsidelaura_brustengaTania555MAN_FLYmax_6_66strong_passionELITAtishapsicologiaforensesharilerna
 

C.G.JUNG