Creato da orsetto_bianco il 23/02/2011

A me stesso

I miei pensieri

 

« La fiaba del bacioAmicizia »

Ricerca del paradiso

Post n°484 pubblicato il 12 Settembre 2014 da orsetto_bianco
 


Qualcuno dice che per l’uomo, animale bipede, la corsa è contro natura, probabilmente hanno ragione  ma io corro….. forse per barare con l’età,  per fuggire dalla tristezza, per conquistare il paradiso

 C’è una gara a cui sono molto affezionato, è lunghissima (26,5 km) è faticosa, ad indurirla  lungo il percorso  4 lunghe salite,  in passato l’ho corsa anche con pochissimo allenamento, forse l’ho anche detestata quando la fatica era eccessiva  ma quando arriva il momento devo essere in partenza

Quest’anno sono particolarmente allenato, ho corso tanto, da gennaio più di 50 gare,  oltre 2000 km,  solitamente non supero i 15 km ma ultimamente per prepararmi per 3 volte sono andato oltre i 20 

Seppure allenato non posso ambire ai tempi della mia giovinezza ma che importa questa gara mi piace,  mentre corro incontro la mia mente il mio fisico… bisogna saperla interpretare, bisogna essere prudenti, bisogna attendere  mantenendo sempre dei  margini, chi sbaglia paga…e può diventare un lungo calvario

Ora rispetto ad un tempo è  facile controllarsi, i computer da polso ci danno tutto: tempo, velocità, km percorsi, frequenza cardiaca e altro ancora… quest’anno voglio correre visualizzando costantemente la mia frequenza cardiaca, senza guardare tempo, velocità, avversari

Mi riprometto di stare sotto l’80% della mia frequenza massima, non devo superare i 140 battiti al minuto

Finalmente il grande giorno, il mattino alla partenza, la solita atmosfera festosa, lo speaker da il numero dei partenti, siamo in 550, lontani i tempi in cui eravamo oltre 1500, purtroppo manca chi la interpretava come una lunga passeggiata in un bellissimo ambiente, ora è  molto competitiva

Un breve briefing prima della partenza per segnalarci  che il percorso è stato modificato in alcuni punti e in particolare  dovrebbe essere molto più dura la terza salita che incontreremo,  io l’ho sempre sofferta anche nelle edizioni precedenti, non mi rassicura

Una attesa che appare lunghissima poi il classico colpo di pistola, si parte, un urlo liberatorio dei 500 partecipanti, credo in tutti ci sia un po’ di tensione, un giro nel paese tra  2 ali di folla inneggianti, i miei battiti cardiaci salgono rapidamente mi lascio trascinare dall’entusiasmo, le gambe legnose il fiato corto ma è normale in partenza.. spero passi

Al passaggio del secondo km mi sembra di averne corsi 10, poco rassicurante, al mio fianco un coetaneo (ci scambiamo gli anni di nascita) ed una donna sembra più giovane….siamo galanti non le chiediamo l'età

Scambiando qualche parola con loro passano in scioltezza altri 2 km, sto andando meglio ho rotto il fiato come diciamo in gergo… il coetaneo mi informa che corriamo ai 5’:20” al km, troppo per me su questa distanza ma non voglio mollare la loro compagnia, il mio battito cardiaco però è vicino ai 150,  in partenza troppo alto

Al quinto km  inizia la prima salita, la donna con noi rallenta lui  continua ad un ritmo che  ora fa male, lo lascio andare, affronto la salita da solo, preferisco non forzare

In cima alla salita un ristoro, un volontario mi allunga un bicchiere di te mi disseto correndo… ora una  discesa rilassante i battiti scendono a 135.

Al nono km la seconda salita, raggiungo  un ragazzo trentenne mi sembra appesantito è già in crisi, credo sia alla sua prima esperienza, normale commettere errori, comunque non lo invidio,  sarà dura per lui raggiungere il traguardo… è ancora molto lunga….

Si stacca corre per raggiungermi poi si ristacca,  è il modo peggiore di correre, bisogna centellinare le forze.

Alla sommità della seconda salita altro ristoro,  il solito te di corsa, siamo all’undicesimo km

Tra tanto pubblico, che incita con entusiasmo, attraversiamo  le strette vie dei centri storici di numerosi  bellissimi paesini,  sappiamo bene che i primi sono passati da molto tempo ma forse la gente in loro vede dei marziani ed ha più simpatia per noi che arranchiamo dietro

Tra un paese e il successivo  sentieri fra prati boschi, suggestivo il panorama, ora riesco ancora a godermelo

Inizia  una lunga discesa prima dolce poi molto ripida, da affrontare con cautela, il ragazzo è ancora con me favorito anche dalla discesa ma lo percepisco sempre più provato, al 13esimo km  un saliscendi ci porta all’inizio della terza salita, ora capirò quanto  è stata indurita e  so bene si entra in una fase della corsa dove la crisi può arrivare improvvisamente

All’inizio della salita altro ristoro  afferro veloce del te una zolletta di zucchero,  il ragazzo,  con me da qualche km, si stacca, da molto lo percepivo al limite, comunque  ammirevole è stato molto stoico, ora soffrirà ma per lui una bella esperienza, le servirà per le prossime partecipazioni….

Temo questa salita, lo scorso anno l’avevo sofferta in una  versione più dolce, sono prudente salgo mantenendo la frequenza sui 145 battiti, a metà salita un ristoro intermedio, non mi fermo sorpasso alcuni concorrenti impegnati a dissetarsi, vengo raggiunto e sorpassato da un concorrente stimo sia un coetaneo, non parliamo la salita troppo  impegnativa non lo consente,  cerco di mantenere il suo ritmo e ci riesco senza troppe difficoltà anche se ora i miei battiti sono oltre i 150

Senza soffrire  siamo in cima alla terza salita, sto andando bene sono soddisfatto e siamo al 18esimo km… inizia una lunga discesa, il mio coetaneo la affronta davvero forte, non sono stanco le gambe girano bene, sono lucido posso correre qualche rischio, lo tallono….

A metà discesa un paesino, passiamo velocissimi nelle strette vie tra 2 ali di folla,  poi pianura e la fatica si fa sentire, al 21esimo km guardo per la prima volta il tempo  2 ore e 11 minuti dalla partenza… per me  un tempo strepitoso mi da morale…..

Inizia il tratto di corsa che solitamente patisco…  sarà solo crudele salita fino al traguardo, cerco di mantenere il ritmo del mio avversario, la strada inizialmente  sale  dolcemente con lunghi rettilinei a fianco di un fiume e bellissimi prati ma  il sole ora è implacabile, crudele, caldissimo…  soffro devo lasciare andare il mio avversario, ha un ritmo per me  infernale, rallento  la  corsa, mi raggiunge  la giovane donna con cui avevo corso i primi km, dal viso non mi appare stanca, ci salutiamo forse per consolarmi mi dice che è sfinita  ma  anche lei ha un ritmo eccessivo, la devo lasciare andare   

Raggiungo una donna trentenne altissima magra, un fisico per correre, dall’accento capisco che è straniera, è praticamente ferma sta camminando, mi dice per crampi alle gambe… si accoda ora la salita è dura arriviamo insieme al 24esimo km, ultimo ristoro, malgrado l’andatura ormai modesta superiamo molti concorrenti alcuni giovani, stanno peggio di me……

Mancano poco più di 2 km, strano  la nostra mente si adatta alle nostri condizioni ora  mi sembrano tantissimi infiniti, è  il momento di dare tutto ma nel serbatoio rimane poco, ho un po’ di  male alla schiena  solo la mente mi spinge a correre,  le gambe 2 pezzi di  legno sono doloranti

Sono nuovamente solo, sorpasso ancora qualche concorrente che percepisco davvero in crisi, mi sorpassano una giovane coppia lui incita lei che mi appare stremata, cerco di accodarmi ma ora anche la mente si rifiuta

Finalmente percepisco la voce dello speaker e tra gli alberi il traguardo, resta un giro di pista che mi appare lunghissimo, chiudo con il tempo migliore della mia seconda vita, certo lontano dai tempi di 30 anni fa….ma importante per me chiudo in condizioni decenti con la voglia di correre anche l’anno prossimo….

Pochi secondi dopo arriva la concorrente coi crampi, ci salutiamo

Mi devo sedere nel prato per qualche secondo per riprendermi, poi un po’ di stretching  alle gambe, qualche passo per rilassarle, mi pervade un senso di benessere di gioia  è il paradiso, solo chi ha provato può capire


 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

LINK

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pterenziobimba_marmottaRosalba_Carusoshara_ssorsetto_biancoprefazione09adhara_stellafrancyrov1mastro.zeroMadameNoiremariomancino.mdarrioneAR_WIN_12_56pazzadimesempre
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CONTATORE