Blog
Un blog creato da venditore_diaquiloni il 10/08/2007

Riflessi dell'anima

Tutto quanto concerne l'anima si svela spontaneamente ed ogni sforzo razionale non fa che allontanarla. Questo perché la sua natura non è fenomenica. Si coglie col cuore, come una poesia o un'opera d'arte. Si sente, si ama, ma nessun concetto, come ombra fugace, è ad essa adeguato.

 
 

 

Tieni stretto il mio cuore

Post n°49 pubblicato il 07 Febbraio 2009 da venditore_diaquiloni
 



Tieni stretto il mio cuore,
ninfa delle acque,
malinconica musa
generata da Amore
e nutrice di sogni;
cogli ora la mia anima
ed effondi la luce
di silenti parole,
di brumosi sospiri,
del suono vibrato
di un sassofono jazz.

Il tuo grido, il mio grido
si infrangono inutili
su sordidi muri
e l’eco ora tace
nell’aria più greve,
nelle nuvole nere,
nel duro granito
di montagne spietate.

Segui la via
del mare e del vento,
la strada lucente
del nostro universo;
essa ora volge
in magici sogni
e dolci illusioni,
nel moto convulso
d’infuocata emozione;
a scandire i tuoi passi,
il tempo, il destino,
la speranza del sempre.

vda

 

 
 
 

Viola d'inverno

Post n°48 pubblicato il 06 Gennaio 2009 da venditore_diaquiloni
 

Il video è stato rimosso dagli amministratori di Youtube, perché, a quanto dicono, violava il copyright. Preciso che la violazione è attribuibile solo a chi ha postato il video su Youtube e non a me, che l'ho liberamente e, a quanto ne potevo sapere, legittimamente scaricato da quel sito. Mi dispiace, ma non posso farci nulla. Non credo che l'autore e interprete della canzone (noto per le sue idee libertarie) ne possa andar fiero, ammesso che ne sia a conoscenza. L'arte (e questa canzone è senz'altro arte) dovrebbe essere liberamente a disposizione di tutti.




Arriverà che fumo
o che dò l’acqua ai fiori
o che ti ho appena detto
scendo, porto il cane fuori,
che avrò una mezza fetta di torta in bocca
o la saliva di un bacio appena dato,
arriverà, lo farà così in fretta
che non sarò neanche emozionato.

Arriverà che dormo, sogno o piscio,
o mentre sto guidando,
la sentirò benissimo suonare mentre sbando
e non potrò confonderla con niente,
perché ha un suono maledettamente eterno
e poi si sente quella volta sola
la viola d’inverno.

Bello è che non sei mai preparato,
che tanto capita sempre agli altri,
vivere in fondo è così scontato
che non ti immagini mai che basti,
e resta indietro sempre un discorso
e resta indietro sempre un rimorso.

E non potrò parlarti, strizzarti l’occhio,
non potrò farti i segni,
tutto questo è vietato da inscrutabili disegni
e tu ti chiederai che cosa vuol dire
tutto quell’improvviso starti intorno
perché tu non potrai, non la potrai sentire
la mia viola d’inverno.

E allora penserò
che niente ha avuto un senso,
a parte questo averti amata poco, così poco tempo,
e che il mondo non vale un tuo sorriso
e nessuna canzone più grande di un tuo giorno
e che si tenga il resto, me compreso,
la viola d’inverno.

E dopo aver diviso tutto,
la rabbia, i figli, lo schifo, il volo,
questa è davvero l’unica cosa
che devo proprio fare da solo.

E dopo aver diviso tutto,
neanche ti avverto che vado via,
ma non mi dire pure stavolta
che faccio sempre di testa mia,

tienila stretta la testa mia.

 
 
 

Canone Inverso

Post n°46 pubblicato il 08 Novembre 2008 da venditore_diaquiloni
 





prendi le nuvole
che travolgono il cielo grigio d’autunno,
il bagliore accecante di un lampo inatteso,
il rombo della tempesta nel buio improvviso del meriggio,

e metti poi il sole
che rompe là ad occidente
brilla tra squarci di pallido azzurro
colora il mondo, per pochi attimi,
e poi si tuffa dietro complici monti

ed ora rialza il capo
i tuoi occhi al cielo nell’affannoso anelar di luce
ed il vento sconvolge i tuoi capelli
e strappa le ultime foglie da rami che graffiano il cielo
all’ultima luce dell’ultimo giorno,
fatali bagliori di conclusiva certezza

vda

 
 
 

Tango

Post n°45 pubblicato il 05 Agosto 2008 da venditore_diaquiloni
 




Il Tango è un pensiero triste che si balla.

E' una solitudine in due.


E' la nostalgia del presente.


Non è mai consolazione, tutt'al più è inquietudine.

 
 
 

Angeli

Post n°44 pubblicato il 24 Luglio 2008 da venditore_diaquiloni
 


Dove stanno gli angeli? Forse sulle nuvolette a guardare in giù curiosi e, magari, un po’ divertiti, le tribolazioni di noi abitanti di questa valle di lacrime? O in cielo a far da corona al Trono divino, nel trionfo della Gloria del Padre? E poi, è proprio vero che gli angeli sono tutti in cielo?

Sì, certo, ci sono in mezzo a noi gli Angeli custodi, i personali soulguard, di cui, peraltro, ci dimentichiamo troppo spesso. Se lo permettiamo, essi ci illuminano, ci assistono, ci aiutano, ci guidano nelle azioni quotidiane.

Ma ci sono anche altri angeli, che sono come noi, che sono alcuni di noi, uomini e donne, la cui missione è quella di essere portatori dell’Amore universale e, per questo, votati ad aiutare coloro che hanno bisogno. Con umiltà, sono al servizio di Dio.

Sono angeli con le ali nascoste. Ma sono capaci di volare, anche se, talvolta, cadono, perché sono esseri umani e, come tali, imperfetti. Vivono anche loro in un mondo difficile, indifferente,violento, e non è possibile che non ne siano toccati. Soffrono, si disperano, provano ira, covano vendetta, si lasciano allettare dalle tentazioni, ma sono anche capaci di azioni sublimi, perché è l’Amore che li guida. La luce la trovano dentro di loro, la pace la trovano nella coscienza di servire il
Signore, portando agli altri conforto, consolazione, un sorriso. Le loro parole, le loro azioni in questi frangenti sempre quelle giuste perché sono dettate e sono guidate proprio dal Signore.

Io ho conosciuto uno di questi Angeli e ne sono grato al Signore.

 
 
 

Inno all'amore

Post n°43 pubblicato il 22 Luglio 2008 da venditore_diaquiloni
 





Il cielo blu su noi può crollare
e la terra può anche sprofondare,
poco importa, se tu mi ami
me ne frego del mondo intero.

Finché l’amore inonderà le mie mattine,
finchè il mio corpo fremerà sotto le tue mani,
non mi importa dei problemi,
amore mio, poiché tu mi ami.

Andrei fino in capo al mondo,
mi farei tingere di biondo,
se tu me lo chiedessi.

Andrei a spegnere la luna,
andrei a rubare la fortuna,
se tu me lo chiedessi.

Rinnegherei la mia patria,
rinnegherei i miei amici,
se tu me lo chiedessi.

Possono anche ridere di me,
ma io farei qualsiasi cosa,
se tu me lo chiedessi.

E se un giorno la vita ti strapperà a me,
se tu muori lontano da me,
non importa se tu mi ami,
perché io morrò con te.

Noi avremo per noi l’eternità
nell’azzurro dell’immensità,
in cielo più nessun problema,
amore mio, credi,quando si ama,
Dio riunisce quelli che si amano.

 
 
 

Devo andare via

Post n°42 pubblicato il 21 Luglio 2008 da venditore_diaquiloni
 

 

Se io restassi,
io sarei solo di intralcio alla tua vita.
Così, io vado via, ma so già
che penserò a te ad ogni passo del mio cammino.

E io ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre.
Te, amore mio, te.

Memorie agrodolci;
questo è tutto ciò che porto con me.
Così, addio. Ti prego, non piangere.
Entrambi sappiamo che io non sono
ciò di cui tu hai bisogno.

Ma io ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre.

Io spero che la vita ti sia facile
e spero che tu abbia tutto ciò che hai sognato.
Ti auguro, gioia e felicità.
ma, soprattutto, ti auguro amore.
Io ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre,
ti amerò per sempre.
Te, amore mio, te.

ti amerò per sempre, per sempre.

 
 
 

Non andare via

Post n°41 pubblicato il 16 Luglio 2008 da venditore_diaquiloni
 



Non andare via,

la nostra storia è scritta dove si specchiano i sogni.
Perché ricordare solo i silenzi e non le parole?

Non andare via,
sarò sconvolto, sospeso, perduto.

Non andare via,
dimentica ogni momento da dimenticare,
non uccidere a colpi di perché
la felicità di un cuore innamorato.

Non andare via,
ti ricoprirò di luce
e vivremo in un mondo,
in cui l’amore è il re
e tu sarai regina.

Non andare via,
per te inventerò
parole senza senso,
che tu comprenderai.
E ti racconterò
la storia di quell’uomo
morto per non aver potuto
incontrare te.

Non andare via,
non piangerò, non parlerò,
mi nasconderò in un angolo
e ti guarderò sorridere e danzare
e ti ascolterò ridere e cantare.
Non andare via,
lascia che io sia l’ombra della tua ombra,
l’ombra della tua mano,
l’ombra del tuo cane.
Non andare via, non andare via, non andare via.

 
 
 

Il mio silenzio

Post n°40 pubblicato il 10 Luglio 2008 da venditore_diaquiloni
 
Tag: amici



Sì. Sono proprio mancato, per un lungo tempo, non per mia colpa, ma la
mia mente in continua rincorsa al quotidiano ed al contingente, ha per un po’ zittito la mia anima.
Si sono ammutolite quelle emozioni, quelle sensazioni, che hanno
ispirato in passato le molte parole che ho scritto. Ma voi, dolcissime
amiche e carissimi amici del web, non vi siete per questo persi d’animo
e siete riusciti a percepire quelle parole nel vento che fa volare i miei
aquiloni. Avete continuato ad esserci, ad essere presenti nella mia vita,
a scrivere messaggi e commenti e, vi assicuro, la vostra presenza mi è stata di grande aiuto. Anche se mi sono sentito in colpa, per non riuscire quasi mai a rispondervi, a dimostrare che continuavate ad essere nel mio cuore, come prima, se non di più.

Grazie, grazie, grazie!!! Vi abbraccio tutti, di cuore!
Aldo

 
 
 

Miserere mei Deus

Post n°39 pubblicato il 09 Maggio 2008 da venditore_diaquiloni
 
Tag: divino






Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia;
nella tua grande bontà cancella il mio peccato.
Lavami da tutte le mie colpe,
mondami dal mio peccato.

Riconosco la mia colpa,
il mio peccato mi sta sempre dinanzi.
Contro di te, contro te solo ho peccato,
quello che è male ai tuoi occhi, io l'ho fatto;
perciò sei giusto quando parli,
retto nel tuo giudizio.

Ecco, nella colpa sono stato generato,
nel peccato mi ha concepito mia madre.
Ma tu vuoi la sincerità del cuore
e nell'intimo m'insegni la sapienza.

Purificami con issopo e sarò mondo;
lavami e sarò più bianco della neve.
Fammi sentire gioia e letizia,
esulteranno le ossa che hai spezzato.

Distogli lo sguardo dai miei peccati,
cancella tutte le mie colpe.

Crea in me, o Dio, un cuore puro,
rinnova in me uno spirito saldo.
Non respingermi dalla tua presenza
e non privarmi del tuo santo spirito.
Rendimi la gioia di essere salvato,
sostieni in me un animo generoso.


Salmo 51, 3-14

 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
hit counters
 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

VASCO - VIVERE

 

WATERMARKS

 

MUSICHE DELLA NATURA

 

BACH - CORALE BWV 839

 

E. MORRICONE - DA NUOVO CINEMA PARADISO


 
 
 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963