Creato da david_41 il 19/09/2008

R.PRO >

ad alto contenuto RocK

 

ricoveri virtuali

Post n°246 pubblicato il 25 Novembre 2010 da borotRe

 

 

 

 

Paolo anima salva

 

Deficiente di un perdente

testa fina e figa niente

poco real, molto forum

voce grossa e zero quorum.

Canta con me questo pezzo:

“Son protervo ma reietto”.

Canta forte a squarciagola

mentre porto mio figlio a scuola.

Quanta roba hai scaricato?

Quanto poco hai ascoltato?

E quanta merda andrai a gettare

nel tuo ricovero virtuale?

Canta con me questo pezzo:

“Son superbo ma negletto”.

Canta forte, a squarciagola,

mentre torno dalla scuola.

E sento puzza di sfigato,

brutto e storto e avviluppato

sul suo tronfio sentenziare

auto-riflesso e marginale.

Tutto a tempo perso. E gratis.

E io non necessito di te mia inutile virtualità.

Canta con me questo pezzo:

“Son borioso e schifosetto”

 

Canta con me la canzone

dell’indiscutibile coglione.

Le cose cambiano e io non le contrasto mai

Sarebbe stupido altrettanto inutile.

.

 

Ma mi fa schifo,  sai?  L’insensibilità…

 

 

 

.

 
 
 

hommage Ó

Post n°245 pubblicato il 23 Novembre 2010 da david_41

 

 

 Un attore fa di tutto per diventare celebre

e poi, quando ci riesce, si mette un paio di occhiali scuri

 per non farsi riconoscere !

M _ M

 

inedita

 

 

 

 

.

 

.

 

.

 

 

 
 
 

.

Post n°244 pubblicato il 17 Novembre 2010 da david_41

 

 

 

 

terres angles

dans

"les nuits de l'epouvante"

 

R

 
 
 

sento estasi ...

Post n°242 pubblicato il 30 Ottobre 2010 da david_41

 

 

sentol'estasi

 

 ... nonostante tutto !

sarà perche vivo e non vivacchio questi ritagli di tempo denso ?

Mi ammorbo di  complessità surreale e

l'ondeggiare  mi fa volare 

volando in nuvole metafisiche,

l'attraversare,

 grotteschi scenari di stati d'animo  

in stato  precario.

rimanere

il rimanere,

il rimanere la notte

anche se ......

 

 

 

.

 

even though

you're with another girl.

.

 

 sento l'estasi

nonostante il tutto

R

 

 

 
 
 

ace cafŔ london

Post n°241 pubblicato il 29 Ottobre 2010 da david_41

 

.

 

.

 

.

 

 

 motoRcycle

 

.

 

 

.

 

   motoRcy

 

.

 

rincorreR il vento,

cercaR di superarlo

solo in sella ad una moto

puoi

tentaR  di farlo.

 

R

 

.

 

.

 

.

 
 
 

hommage Ó

Post n°240 pubblicato il 13 Ottobre 2010 da david_41

 

 

 

Balthus 

 

 

Balthasar Klossowski de Rola,

- allievo di nessuno

-fuori dagli schemi

sempre

- aura di gloria e di mistero

- erotismo e desiderio amoroso

- sottili giochi di provocazione

- primo quadro venduto >  Pablo Picasso

 

.

 

 

.

 

 

- nessuna posa in  'esigenza intransigente'

- pittura segreta

-  insieme di Uomo  fiero e ferito

- monaco eremita mandarino

 

 

.

- romantique dandy

toujours

 

 

 

.

boròtR

 

.

 
 
 
 
 

ribellione del sognatore

Post n°238 pubblicato il 05 Ottobre 2010 da david_41

 

 

 

 

.

 

“Rebellion der Träumer ist für uns weit mehr als nur ein Album. Es reflektiert unsere Entwicklung der letzten Jahre, zeigt aber auch eine neue Seite von Kollektiv Turmstrasse. Es zeigt unsere wahre Natur und das, was wir wirklich sind: Träumer. Wir haben eine Menge Liebe, Zeit und Passion in dieses Projekt gesteckt, um damit Herzen aber auch den Verstand zu berühren und die Zuhörer auf eine musikalische Reise mitzunehmen”.

Christian Hilscher  >  Nico Plagemann 

  [Kollektiv Turmstrasse]

 

.

.

.

.

 
 
 

Uomini and Motorcycles 3

Post n°237 pubblicato il 30 Settembre 2010 da david_41

 

.

 

 

 Chabott_Bonneville_cm

 

.

 

it feels like fling in on airplane using a

reciprocating engine.

 

.

 

 

 

 

 

  

 

 

.

 

 

    

 

  i can't tell you how peaceful  it is.

 

boròtRe

 
 
 

I Vivi

Post n°236 pubblicato il 28 Settembre 2010 da david_41

 

 

.

 

 

.

 

Io penso che il piacere sopraffino, il motivo massimo del piacere di fruizione dell'arte e di tutto ciò che si voglia indicare con nome meno ingombrante, ma che sia essenzialmente creazione di mondi nuovi, risieda in uno scintillante punto magico ipoteticamente sospeso al centro esatto della distanza, qualsiasi, che intercorre tra chi contempla o ascolta e assimila l'opera, e chi l'ha realizzata... Per una ipotetica e volutamente surreale definizione fisica di un luogo dell'emozione, dove i due spiriti si piacciono e si corteggiano pur non cercandosi esplicitamente. Vedi: è quando il lettore-osservatore-ascoltatore incappa in quel secondo di soddisfazione intima che lo persuade a sentirsi parte dell'anima creatrice, pienamente consapevole del perchè di tutto quello che essa ha fatto. Quel secondo in cui si sente autorizzato a credere che quella stessa anima condividerebbe lo stesso tipo di estasi se solo potesse incontrala in senso fisico in quel medesimo istante (ecco dunque il motivo del pensarli a metà strada: per semplicità e senso democratico) perchè anch'essa, l'anima creatrice intendo dire, sarebbe eccitata dell'eventualità di conoscere di persona colui o colei che sta apprezzando tutto quello che c'è da apprezzare.



Tratto da "Puntino nell'oceano" - capitolo di  "I Vivi"  pagina 103

.
     

 

.
.
.
 
 
 

perfezione Ó limite

Post n°235 pubblicato il 22 Settembre 2010 da borotRe

 

 

 

eli '07

 

.

Scartavetrando   grana 700

su

3 strati di lacca traslucida

su

stampa lambda 

su

Dibond.

 

 boròtRe  .      "Eli , perfezione à limite  '08 "   (particolare)

 

  <  limite e perfezione

 

.

 

.

 
 
 

Uomini and Motorcycles 2

Post n°233 pubblicato il 17 Settembre 2010 da david_41

 

 

 

A   Burt Munro

che ha scritto la storia

nel mondo della passione motoristica mondiale .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I primi pistoni li ottenne colando alluminio fuso, incredibilmente senza nessun aiuto tecnologico .  Nel corso degli anni realizzerà cilindri, volani, pistoni, alberi a cammes, bielle, sistemi di lubrificazione e molti altri componenti. Speritmenterà fusioni con leghe di vari metalli per trovare quella più adatta al suo sogno.

Qui sotto è raffigurata una sua strana esposizione di materiale "sacrificato",

" offerte al dio della velocità".

 

 

 

.

e

qui 

R

 

 

 

.

 

.

 
 
 

orgasmo sonico

Post n°232 pubblicato il 15 Settembre 2010 da david_41

 

 

.

 

 

 multiplo

 

 

. . .

dopo

 

un breve viaggio

 

a lungo termine .

 

R

 

 

.

 
 
 

sul dorso di una foglia

Post n°231 pubblicato il 05 Settembre 2010 da david_41

 

 

 

.

 

 


Muta e incerta pazienza
cavalca la sera sul dorso di una foglia.

Noi eravamo le corse
delle gocce sui fili d'erba,
la bellezza di una coccinella
dove fortuna manca.

Stavamo su due piante diverse
impollinati dal tempo,
 stuprati dalla storia.

Ed eravamo quel silenzio composto 
e mai volgare 
come la grandine nelle corolle dei fiori.

Ma la pazienza 
ci cresce ancora dentro
dove il vuoto è viottolo impavido e brullo
che porta e allontana l'inferno.

Di tutti i sentieri
oggi si è nostalgia di futuro,
curiosità acerba
o due semplici gocce d'acqua 
che pazientemente si avvicinano
sul dorso di

 

 

 

 foglia tra miei fogli 1

 

.

 

 

 

 

 .

 

 

 

.

 

 

 

 

.

 
 
 

hommage Ó

Post n°230 pubblicato il 03 Settembre 2010 da david_41

 

 

 

.

 

 

È difficile vivere senza oppio dopo averlo conosciuto perché è difficile,

dopo aver sperimentato l'oppio,

prendere sul serio la terra.

E se uno non è un santo, è difficile vivere senza prendere sul serio

la terra.

 

 Oppio, 1930  (in cottura, lenta :)

 

 

Jean Cocteau

Le Sang d'Un Poete

 

 

.

 

 

.

 

 

 

 

 
 
 

.

Post n°229 pubblicato il 27 Agosto 2010 da david_41

 

 

 

Salpo per la luna

Ho parlato troppo presto

E quanto mi è costato

.

 

 

 

.

 

 

.

 

 

 
 
 

girandole ferme e la vana attesa di.... Regol˛

Post n°228 pubblicato il 23 Agosto 2010 da david_41

 

 

 

 

Idee molte e caleidoscopiche,  poi venne che

suggerì ad Eolo di trattenere il fiato a  fermare le  girandole ;

un egizio leone in pietra  ( ultimo scoglio  a destra ) ;

pietrificato anch' io

e l'attesa  .

L'attesa che la notte ci mostri il suo cielo

che la linea retta che dalla Stella Polare passa attraverso le Puntatrici dell'Orsa Maggiore,

Dubhe e Merak,

ci porti fino alla quinta costellazione dello zodiaco,

il Leone

formazione di stelle a criniera

e da Regolo

la stella più stella e brillante  ( e con la R :)

Vana  ma mai più  vivifica   fu  l'attesa 

in questo luogo con tutto,  tranne  il pregiudizio 

solo Leo pitrieficato e quieto

terzo quarto di girandola

ferma.

Juin > Dècembre  il sera ... .   .

Regolò

.

le star plus star .

               

 

photo, graphia e parole :   boròtRe  ©

 

 

 
 
 

dipingere il mare con..... il mare

Post n°227 pubblicato il 21 Agosto 2010 da david_41

  )

(

  )

(

  )

 

 Sabbia a perdita d’occhio, tra le ultime colline e il mare - il mare - nell’aria fredda di un pomeriggio quasi passato, e benedetto dal vento che sempre soffia da nord. 
La spiaggia. E il mare. 
Potrebbe essere la perfezione immagine per occhi divini mondo che accade e basta, il muto esistere di acqua e terra, opera finita ed esatta, verità - verità - ma ancora una volta è il salvifico granello dell’uomo che inceppa il meccanismo di quel paradiso, un’inezia che basta da sola a sospendere tutto il grande apparato di inesorabile verità, una cosa da nulla, ma piantata nella sabbia, impercettibile strappo nella superficie di quella santa icona, minuscola eccezione posatasi sulla perfezione della spiaggia sterminata. A vederlo da lontano non sarebbe che un punto nero: nel nulla, il niente di un uomo e di un cavalletto da pittore. 
Il cavalletto è ancorato con corde sottili a quattro sassi posati nella sabbia. Oscilla impercettibilmente al vento che sempre soffia da nord. L’uomo porta alti stivali e una grande giacca da pescatore. Sta in piedi, di fronte al mare, rigirando tra le dita un pennello sottile. Sul cavalletto, una tela...Nella tazza di rame c’è solo acqua. E sulla tela, niente. Niente che si possa vedere.

Quest’uomo dipinge il mare con il mare, ed è un pensiero che dà i brividi

.

da Oceanomare   A. Baricco

photo:     boròtRe   ©

 
 
 

SCHILLER ATEMLOS

Post n°226 pubblicato il 10 Agosto 2010 da david_41

 

 

 

.

 

 "Chi non osa in nulla non speri in nulla"

Friedrich Schiller

 

 

 

 

 

La frase dell’immenso poeta, drammaturgo e storico tedesco, racchiude quello che

è il mio pensiero  (breve ma intenso)   di vita

.

 e in questo progetto/viaggio di    Christopher von Deylen 

music  house,  trance,   ambient ,

 

   <  (vinile appena fatto mio:) 

  

mi immergo

 

e ritrovo tutto il mio "IO"

 

R

 

 

 

.

 

.

 

"Tutti i poeti che siano realmente tali,

apparterranno o agli ingenui o ai sentimentali".

L'ingenuo è natura;

il sentimentale aspira alla natura."

 

 

Friedrich von Schiller

 
 
 

Uomini and Motorcycles 1

Post n°225 pubblicato il 06 Agosto 2010 da david_41

 

.

 

Ian Barry

 

.

 

.

 

Ian Barry: Designer, Head Fabricator