Sgosh!

Se qualcosa può andar male lo farà.

 

Messaggi di Dicembre 2005

Post N° 172

Post n°172 pubblicato il 31 Dicembre 2005 da ausdauer
 
Foto di ausdauer

S. SILVESTRO -

Il mio amico K è resuscitato. Peccato che sia:
a) senza patente, ma guida lo stesso
b) senza senso del comune rispetto delle regole e norme sociali
c) totalmente senza controllo e inaffidabile.

Stasera esco con lui, tenendo fede ad una specie di patto implicito tra gli unici single rimasti fino alla fine del 2005. Il programma sembra ottimo: pizza e poi giretto chssà dove. Troppo blando, troppo nelle mie corde per essere vero. Qualcosa mi dice che non andrà esattamente così. Spero solo di non essere coinvolta in alcun reato e di non finire in galera per aver infranto, involontariamente, chissà quale norma del codice civile e penale.

 
 
 

IL RITO DEL PUSH POP

Post n°171 pubblicato il 29 Dicembre 2005 da ausdauer
 
Foto di ausdauer

Fine anno: tempo di bilanci, riflessioni, paranoie.

Stamattina passeggiavo solinga in riva al mare. Un freddo polare, ma c'era il sole e questo bastava a regalare l'illusione che fosse piacevole congelarsi fino al midollo. Prima di essere quasi stirata da un camion, giunto sulla battigia da chissà dove, stavo rimuginando nemmeno troppo piacevolmente sulla mia condizione di disadattata. E mi è tornato in mente il rito del Push Pop.

Il Push Pop era una specie di Chupa Chups che veniva fuori da un tubetto di plastica a mo' di burrocacao. Se non ricordo male, sapeva di qualche sostanza chimica non ben identificata, ma quando io avevo 15 anni tutte le ragazzine ce ne avevano uno in tasca, da slinguazzare libidinosamente tra una lezione e l'altra con aria maliziosa e provocatoria.
Durante l'ora di religione ci si sedeva in cerchio, classica metodologia di lavoro con i gruppi, così tutti si possono guardare in faccia e si crea un'atmosfera di complicità. Prima che la professoressa iniziasse a parlare dell'anoressia (argomento fisso per cinque anni, non c'è da stupirsi se ben tre delle mie compagne di classe ci sono poi finite dentro con tutte e due le scarpe) la compagna di turno estraeva il suo Push Pop dalla tasca e lo passava alla sua vicina, la quale a sua volta lo passava alla compagna di fianco e così via. Ricordo ancora con quale orrore accoglievo tra le mie mani quei residui bavosi di altre 18 persone e mentre tutti mi guardavano aspettandosi il rituale gesto di sbavazzamento selvaggio io reprimevo con forza i conati di vomito e i pensieri su colera-tifo-mononucleosi-gonorrea-peste bubbonica-etc e passavo velocemente l'oggetto virulento al prossimo malcapitato, che invece eseguiva il rito alla perfezione. Tutto ciò io lo trovavo rivoltante, loro invece lo ritenevano un modo per dimostrare complicità, amicizia e senso del gruppo.

Sarà, ma a me questo tipo di senso del gruppo ha sempre fatto assai schifo. Eppure, tutto ciò e molto altro sicuramente a suo tempo significava qualcosa e io non sono mai stata in grado di coglierlo. E così eccomi qui.

 
 
 

Post N° 170

Post n°170 pubblicato il 26 Dicembre 2005 da ausdauer
 
Foto di ausdauer

LE FRASI DI NATALE
Sopravvivere alla visita Natalizia ai nonni paterni è difficile ma possibile

"Ah eccola la Aus, sempre bella teccia!"
(teccia=grassa)

"Lavori vero?"
"Ehm... no. Io... ehm... studio... ehm... ancora...."
"Oh... ma che cos'è che fai tu?"
"Ehm... Psicologia..."
"Ah... beh quand'è che cominci a lavorare in albergo?"

"Hai sentito di quello che è morto?"

"Gli ospedali non funzionano più come una volta."

"Le strade non sono più quelle di una volta."

"I giovani non sono più quelli di una volta."

"Il mondo è diventato veramente brutto."

"Prendi un'altra fetta di dolce, non avrai mica paura di ingrassare?"


...and the winner is... AUSDAUER!!

Due ore e mezza di conversazione. Due ore e mezza in cui ho mantenuto contegno e compostezza, partecipazione attiva e loquacità all'occorrenza, risposta pronta e sorriso cortese e cordiale. Anche quando hanno fatto l'ennesima constatazione su quanto io non abbia ereditato affatto i geni paterni di estrema magrezza come invece è accaduto a quei due bastoncini secchi dei miei fratelli. Sono così soddisfatta ed orgogliosa di me stessa che la sera, dai parenti materni, mi sono pure concessa qualche cioccolatino in più. Tanto teccia sono e teccia rimango, io non ce li ho i geni del Vater.



SIPARIETTO COMICO


Aus Vater: "Ridammi il mio cellulare."
Cugino: "No." Clic. Clic. Clic.
"Ahahah, ma quanto vieni male nelle foto!"
Intervento concitato della Nonna: "Ma smettila su, che gli consumi tutta la pellicola"

 
 
 

Post n°169 pubblicato il 24 Dicembre 2005 da ausdauer
 
Foto di ausdauer

SOTTRARMI AD UN TEST NATALIZIO? MA QUANDO MAI...

1) Che cosa preferisci l’albero o il presepe? L'albero, con tante palline e lucine colorate. Da piccola adoravo l'albero enorme che mettono di solito nelle piazze, ma in seconda media ebbi la pessima idea di scriverci un tema e la professoressa mi accusò di essere incosciente nei confronti dell'abbattimento selvaggio che vede coinvolti tutti questi abeti, facendomi sentire davvero male.
2) Se fossi un personaggio del presepe chi vorresti essere? Non essendo io religiosa credo proprio uno dei maialini che grufolano allegramente nel recinto...
3) Cosa ti piace di più il pandoro o il panettone? Cento volte di più il panettone, possibilmente senza canditi.
4) Secondo te, qual è la colonna sonora ideale per un perfetto Natale? A scuola la mia compagna di banco ed io intonavamo (ehm intonavamo... intonava lei, io sono una campana...) sempre Oh Happy Day tra una lezione e l'altra, ma le mie esibizioni vanno dalle classiche canzoni tedesce alle classiche canzoni in inglese con alcune inascoltabili interpretazioni delle più classiche canzoncine in francese.
5) Qual è invece il film di tutti i tempi che meglio rappresenta lo spirito del Natale? A dire il vero non lo so, so solo che Natale non è lo stesso se Raiuno non trasmette "La spada nella roccia".
6) Hai già istallato sul tuo telefonino una suoneria natalizia? Non so nemmeno se nel mio telefonino esiste questa possibilità...
7) Hai scaricato sul tuo telefonino un wallpaper versione natalizia? No, ma in compenso ho lo screen saver con due pesciolini che si baciano, va bene lo stesso?
8) Qual è, secondo te, l’sms più bello da inviare agli amici per fare gli auguri? Possibilmente uno personalizzato per ognuno, quelli che mandano lo stesso sms alla prozia, al vicino di casa e al fidanzato mi innervosiscono un po'.
9) Hai istallato sul tuo pc uno sfondo natalizio? Sì, ho messo Christmas Time di Thomas Kinkade, ma in famiglia temo non abbiamo apprezzato la mia imposizione.
10) Che regalo vorresti trovare quest’anno sotto l’albero? Una bottiglietta piena di serenità... qualcuno sa dove le vendono?
11) Invece tu che regalo farai trovare ai tuoi familiari ed amici sotto l’albero? Poche cose, ma pensate.
12) Qual è stato il regalo più brutto ricevuto a Natale? Non ricordo di aver mai ricevuto regali brutti. In genere tutto quello che mi regalano ha un senso e se non ce l'ha vedo di trovarglielo.
13) La cosa più natalizia che farai quest’anno? Mi ingozzerò dei manicaretti della mia nonnina materna e mi sottoporrò con dolore al rito di misurazione annuale della circonferenza del mio sedere da parte dei parenti.
14) Dove e con chi passerai queste giornate di festa? A casa e con i parenti, come nella più classica delle tradizioni.
15) Hai già pensato al menù per il cenone della vigilia? IO?? Potrei preparare Toast e Quattro salti in padella... Comunque, mai fatto né partecipato ad un cenone della vigilia...
16) E quale pensi sarà il menù per il giorno di Natale? Mia madre ha preparato i cappelletti per pranzo, poi cena a base di non so cosa dalla mia cara nonnina.
17) A capodanno indosserai le mutandine rosse? No, mai fatto, sarà per questo che la fortuna non mi assiste così spesso?
18) Il classico bacio sotto il vischio, allo scoccare della mezzanotte, per chi sarà? A mezzanotte credo che già dormirò da un pezzo... nemmeno quando avevo il moroso sono mai riuscita a baciarlo a mezzanotte, in tre anni ha sempre lavorato la notte di Capodanno. Sgrunt.
19) Conosci il detto “Chi scopa a Capodanno scopa tutto l’anno”. Lo metterai in pratica? Ora si spiegano molte cose...
20) Ultimi giorni dell’anno, tempo di bilanci. Qual è stato secondo te il film più bello del 2005? Uhm... ne ho visti diversi ma non me ne ricordo neanche uno!
21) E qual è invece la canzone più bella di questo 2005? La "Lugaresi dance"... muahahaha! Scherzi a parte, ho particolarmente apprezzato l'ultimo cd dei System of a down e quello di Ligabue, ma non saprei scegliere una canzone sola.
22) Cosa ricorderai di questo 2005? Molte cose. Innanzitutto la corsa micidiale contro il tempo per laurearmi, la soddisfazione infinita per avercela fatta nonostante le avversità e la lunga stagione estiva caratterizzata da lavoro, disastri sentimentali e clienti imbizzarriti. Ricorderò i muratori che mi hanno perseguitato tutto l'anno, l'indecisione perenne riguardo all'università e il mio continuo retrocedere ai livelli più bassi della moralità in un continuo annaspare verso la salvezza. Credo ricorderò anche gli ultimi elementi che mi sono stati presentati dalla mia agenzia matrimoniale di fiducia, come monito per i prossimi appuntamenti al buio a cui NON devo assolutamente più presentarmi.
23) E per concludere quali saranno i tuoi propositi per il prossimo anno? Non faccio più buoni propositi santo cielo, che tanto non ne mantengo mai nemmeno mezzo!

 
 
 

VACANZE DI NATALE

Post n°168 pubblicato il 23 Dicembre 2005 da ausdauer
 
Foto di ausdauer

Le mie vacanze di Natale non hanno niente a che vedere con le avventure libidinose di Boldi e De Sica e neppure con viaggi, feste e divertimento che riguardano più o meno tutto il resto degli italiani sani.

Queste due settimane si trasformeranno come al solito in un eterno incubo di fine anno e in un traumatico inizio del nuovo anno.

Entrambi i fratelli a casa da scuola e lavoro significa che:

  • occorre fare richiesta scritta in triplice copia e in carta bollata per assicurarsi una mezz'oretta seduti davanti al pc, ma assolutamente NON in pace, poiché tutti i componenti della famiglia romperanno le scatole a turno ad intervalli regolari di cinque minuti per riavere l'ambita postazione, con conseguenze che possono essere facilmente immaginabili.
  • non ci sarà alcuna possibilità di studiare poiché la casa sarà sempre piena di quattordicenni che strillano davanti ai videogames e di musica ad altissimo volume per gran parte della giornata.
  • poiché nella mia famiglia ognuno lava e stira le proprie cose (con accumuli di vestiti ovunque che rendono le stanze praticamente impraticabili) l'agognato "turno di lavatrice" sarà pressoché una guerra all'ultimo sangue... ci sono ottime probabilità che tra qualche giorno io non abbia più niente da indossare a parte le camicie estive da lavoro e qualche bavaglino di Poochie che usavo all'asilo.

Senza contare che, come per tutte le persone che sono "riserve di professione", le mie feste sono praticamente un momento di clausura totale. Infatti per me lo scambio dei regali con le due amichette avverrà oggi e l'ultimo dell'anno l'amico K, unico sopravvissuto all'accoppiamento selvaggio degli ultimi mesi e rimasto improvvisamente senza patente, non ha alcuna intenzione di prodigarsi in festeggiamenti e ha deciso di partire per non so dove e non so con chi, pare per rigenerarsi e dare un taglio con il passato.

E' sempre tutto così meraviglioso nel mio mondo... (era da tantissimo che volevo mettere quest'icona... che soddisfazione)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: ausdauer
Data di creazione: 02/03/2005
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2005 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 
 

TAG