Sgosh!

Se qualcosa può andar male lo farà.

 

Messaggi di Agosto 2006

FINALMENTE TEST

Post n°251 pubblicato il 29 Agosto 2006 da ausdauer
 

Dovrei essere già in biblioteca, lo so, ma come potevo resistere dopo aver visto questo test nel blog di Fool? Come diceva sempre il mio saggissimo prof. di italiano: "relax and enjoy yourself". Il perché fosse prof di italiano e parlasse in inglese è un'altra storia...

*In una parola, spiega perche e' terminata la tua ultima relazione:
Ne basta una infatti... TRADIMIENTO!!!
*Chi ti ha fatto ridere oggi?
Oggi ancora nessuno, anche perché l'unica persona che ho visto finora è il Bruderino, e ci ho pure litigato affinché si schiodasse dallo schermo del pc (ormai è una larva umana..)
*Cosa stavi facendo questa mattina alle 8?
Mi stavo togliendo i tappi alle orecchie smoccolando perché la prima cosa che ho sentito è stata il Bruderone che si soffiava rumorosissimamente il naso e sbatteva le ante del mobile del bagno
*Cosa stavi facendo 15 minuti fa?
Stavo rifacendo il letto
*Dicci qualcosa che ti e' successo nel 1985:
Mi è nato un fratello... una cosa tremenda.
*La tua cena di maturita' con i parenti?
Veramente i miei genitori si dimenticarono persino di chiedermi il voto del diploma, figuriamoci se si poteva organizzare una cena..
*L'ultima cosa che hai detto urlando?
"Dai Bruderino, lasciami il computer porca miseria, ci stai tutto il giorno!!"
*L'ultima cosa che qualcuno ti ha detto gridando?
"Non è vero!!!!!!!!!" e ha sbattuto la porta
*Il peggior programma televisivo?
Troppo difficile scegliere...
*Cosa hai trovato oggi nella cassetta della posta?
Oggi niente.. ieri il bollettino delle tasse universitarie... sgosh.
*Quante bevande hai bevuto oggi?
Solo il latte finora, ma urge un caffé...
*Qual è la parte della giornata che preferisci?
Quella in cui mangio qualcosa di buono, ghghgh.
*La tua lista delle cose da fare?
Ora come ora alzare le chiappe e recarmi in biblioteca...
*Dove si trova adesso la tua migliore amica?
Credo in ufficio a lavorare...
*Di che colore e' il tuo spazzolino da denti?
Celestino
*Cosa c'e' dietro alla tua porta d’ingresso?
Polvere
*Cosa farai venerdi' sera?
Leggerò un libro, come sempre
*Il tuo negozio preferito per fare acquisti?
La pasticceria ovviamente
*L'ultima cosa che hai comprato?
Le batterie per la fotocamera
*Ultimo regalo ricevuto?
Boh, forse il fiore che balla cantando in giapponese, ricevuto per il mio compleanno
*La cosa piu' divertente che tu abbia mai sentito?
Mi fa ancora ridere dopo un anno ripensare alla frase di un certo ragazzo "Come faccio a piacerti? Sono troppo setoloso"
*Una persona stupida ma della quale non puoi fare a meno?
Non lo so, ma prometto di pensarci
*Di che colore e' la porta della tua stanza?
Legno chiaro
*La prima cosa che hai fatto questa mattina?
Togliermi i tappi alle orecchie e smoccolare per il casino che sentivo nonostante ancora non li avessi tolti
*Ultima cosa che hai mangiato?
I cereali ai frutti rossi nel latte
*Il tuo cellulare e' passato?
Passato a miglior vita? Ma tiè! Ora controllo...
*Cosa non vedi l'ora di fare nelle prossime sei settimane?
Finire di lavorare (meno tredici, meno tredici, meno trediciiiiiiii!!!!)
*Cosa ti annoia?
Stare al lavoro la sera mentre tutti i clienti cenano e non chiama mai nessuno
*C'è una persona a cui stai pensando in questo momento?
No, a nessuno in particolare
*L'ultimo posto in cui sei andata?
Non c'è molta scelta, o vado dal fornaio, o a lavorare, o in biblioteca
*L'ultima persona che hai chiamato?
Un cliente ieri che mi ha chiuso la chiamata e poi ha spento il telefono
*Assomigli di piu' a tua madre o a tuo padre?
A mia madre, mio padre è un fuscellino...
*Sorridi spesso?
Sì, mi tocca sorridere di continuo al lavoro, ormai ho una paresi
*Pensi che ci sia qualcuno che sta pensando a te in questo momento?
Non credo proprio...
*Hai mai espresso un desiderio guardando una stella cadente?
No, perché non ne ho mai vista una
*Deodori le tue scarpe ogni volta che le togli?
No, le metto semplicemente all'aria
*Ti piace il sushi?
Non l'ho mai assaggiato
*Uccideresti qualcuno?
In alcuni momenti verrebbe quasi naturale...
*L'ultima volta che hai pianto?
Non me lo ricordo, forse un mese o due fa...
*Ti piace la tua calligrafia?
No, non si capisce niente quando scrivo
*Sei una persona amichevole?
Assolutamente no
*Hai un segreto inconfessabile?
Certo...
*In quale letto hai dormito la scorsa notte?
Nel mio
*Di che colore sono le tue coperte?
Sono rosse e verdi a fantasia scozzese

E ora in biblioteca mi tocca andarci per forza...

 
 
 

Post n°250 pubblicato il 26 Agosto 2006 da ausdauer
Foto di ausdauer

ATTENZIONE: IN QUESTO CERVELLO NON SONO AMMESSI NEURONI

C'è qualcosa di vagamente inquietante nell'aprire un libro il cui titolo non ti dice assolutamente nulla, pronta a sottolinearlo come si conviene a poche settimane da un esame, e scoprire di averlo già sottolineato due volte almeno un paio di mesi prima senza averne la benché minima memoria...

Welche Überraschung!

 
 
 

CHI L'HA VISTA?

Post n°249 pubblicato il 21 Agosto 2006 da ausdauer
 

Il suo nome è Ausdauer e la sua storia è comune a tanti blogger.

Diciassette mesi fa ha aperto un blog, spinta dalla curiosità e dalla voglia di provare qualcosa di diverso dal solito sito di poesiole e raccontucci striminziti. In questi 17 mesi è stata costante nella scrittura, devota al blog e alle relazione con i simpatici amici di Bloglandia. Tuttavia da quasi una settimana sembra scomparsa, lasciando il suo blog incustodito per molto più tempo rispetto a quanto era solita fare.

Alcune segnalazioni ci fanno intuire che la sua scomparsa sia legata a cause di forza maggiore.
C'è chi l'ha avvistata in biblioteca, oberata dal peso dei millemila libri che dovrebbe studiare per gli esami a settembre, quando non è impegnata a fare figuracce barbine con il bel giovine che siede quasi sempre al tavolo di fronte.
Altri sostengono di averla vista divincolarsi da qualche spasimante di troppo, in quanto le sue amiche di ballo si sono già praticamente tutte accoppiate, lasciandola nuovamente unica single in pasto ai restanti uomini soli.
Vicino a casa sua montagne di panni da stirare sono visibili anche a diverse decine di metri di distanza, mentre è stato accertato che, per mancanza di tempo, ella non si dedica da tempo allo shopping compulsivo che tanto l'aggrada nei momenti di crisi. Pare anche che il lavoro stenti a lasciarle tregua, ma soprattutto indiscrezioni sostengono che abbia iniziato a leggere un nuovo libro che la assorbe completamente in ogni secondo libero che le resta.

Rivolgiamo un appello a chiunque abbia notizie certe, affinché ci dia informazioni immediatamente, in quanto lo stato di abbandono di questo blog comincia a diventare seriamente preoccupante.

 
 
 

DILEMMA ESISTENZIALE

Post n°248 pubblicato il 15 Agosto 2006 da ausdauer
 

Come posso prendere in considerazione l'idea di partire 3 giorni con l'amica X dopo la terribile esperienza di ieri in cui:

- dopo una serie di chiamate a cui non ho risposto poiché dormiente in seguito ad una nottata molto luuuuuunga, ella mi ha infine contattato in preda all'isteria rivelandomi, ad un tono normalmente udibile solamente dai cani, che era così agitata per le mie mancate risposte (alle dieci e mezzo del mattino) da aver allertato il suo moroso (O__o) e valutato persino di chiamare mia madre (O_______o);

- mentre cercavo di spiegarle che di tanto in tanto anche io necessito di dormire, poiché lavoro senza uno straccio di giorno libero da 103 giorni, mi sono dovuta scontrare con la tragica realtà che la vedeva già davanti al mio cancello pronta a sfondare la porta per rianimarmi o constatare il mio decesso;

- mi è piombata in casa mentre io, arruffata e spiegazzata, indossavo discutibili pantaloni del pigiama costellati di piccoli maialini che ballano e la scritta "Oink" ovunque, e senza farsi pregare si è fiondata nella mia stanza, lanciando magliette, reggiseni, calzettini, affinché io mi vestissi alla svelta;

- incuranto del fatto che io fossi quasi priva di sensi mi ha fatta chiudere in bagno mentre lei mi rifaceva il letto e senza tanti complimenti mi strillava che avevo in camera un discreto casino;

- mi ha infine trascinata in giro per la ridente cittadina a comprare prosciutto, melone e verdure varie, con l'autoradio a palla e finestrini abbassati, cantando a squarciagola la hit romagnola del momento dal simpatico ritornello che fa "a me mi piace la patacca, quella vigliacca", assicurandomi che quella sarebbe stata la colonna sonora del nostro viaggio.

Si è giustificata dicendo: "ho avuto un raptus di felicità". Interessante caso...

 
 
 

Post N° 247

Post n°247 pubblicato il 10 Agosto 2006 da ausdauer
 

Versione relativistica della legge di Murphy:
tutto va male nello stesso tempo.

Mi era successo già una volta di tirarmi la sfiga contro in maniera così palese. Successe più o meno quando ero in terza superiore: mio padre mi accompagnò in stazione poiché diluviava, e io pensai a quanto sarebbe stato umiliante scivolare sulla passerella che attraversa i binari davanti a tutti quegli studenti alla 7 del mattino. Così fu, infatti, che mi spalmai lunga e stesa sulla passerella sotto la pioggia scrosciante, davanti a decine di studenti ghignanti e con la mia amica di fianco che rideva tanto da non riuscire più a respirare.

Questa settimana è passata strisciandomi addosso tutti i malanni, gli acciacchi, i sintomi dello stress possibili e immaginabili. Ieri sembrava il giorno delle redenzione: avevo in programma persino un'uscita serale con un'amica, mica cose di tutti i giorni.
E invece...

Parto con la Sacra Auto, lasciando un saluto struggente alla Mutti come ogni volta quando mi reco al lavoro, e giungo sul Lungomare. Come sempre ho abbastanza fretta, per cui non esito a sorpassare un'auto il cui incedere zigzagando mi dà abbastanza sui nervi. Lancio una rapida occhiata all'interno e noto che sta guidando un ragazzo di colore, allorché mi tornano alle orecchie le parole di mia nonna "stai attenta alle auto guidate dai neri, perché quelli non hanno l'assicurazione!". Penso che l'ho scampata bella e proseguo per la mia strada.

Al primo incrocio procedo oltre il segnale di dare la precedenza perché l'incrocio fa schifo e non si vede una cippa, quando una bici mi taglia la strada e... BOOM!!!

NoPorcaPuzzolaDiUnaMaialaIncarognitaNonPossonoAvermiTamponataDiNuovo!!!!

Alzo lo sguado verso lo specchietto retrovisore e vedo che l'auto tamponatrice è proprio quella del ragazzo di colore.

Scendo istericamente dall'auto gridando "Dimmi che hai l'assicurazione!! Ce l'hai vero?". Il tipo, spaventato, rimane immobile mentre io mi segno la targa, poi scende e mi dice "non è successo niente dai... è solo un graffio, vedi?". "Non è un graffio, sono già stata tamponata e ci sono voluti più di 1000 euro" "No no, è solo un graffio, non ti ho fatto niente... dai scusa, non l'ho fatto apposta". E avanti così per 20 minuti, mentre io gli facevo tirare fuori ogni tipo di documento e in sottofondo il rumore della sua auto che continuava a perdere i pezzi in mezzo alla strada. Crac. Cric. Sbam! All'arrivo della Mutti la macchina del povero ragazzo si era praticamente smontata nel mezzo dell'incrocio...

In ogni caso dopo il lavoro invece di uscire a folleggiare con la mia amica ho passato la serata in pronto soccorso, proprio come piace a me, mentre un signore mostrava il suo braccio gonfio di un liquido strano proprio a due passi da me.

A questo punto mi sembra chiaro che il 2006 non mi stia portando benissimo. E poi mi chiedo: come è possibile farsi tamponare proprio il giorno di S. Fermo???

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: ausdauer
Data di creazione: 02/03/2005
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2006 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 
 

TAG