Blog
Un blog creato da blogdinapoli il 09/05/2013

ti presento napoli

un viaggio per napoli tra passato presente e futuro

 
 

Per condividere la napoletanità che è un modo di vivere, un modo di concepire la vita e realtà , un modo di nuovo di concepire l'altro e noi stessi, da persone libere e nello stesso tempo legate al destino di questa meravigliosa città. La napoletanità non ha carta d'identità, perchè essere napoletani non significa essere nati a Napoli ma amare questa città che apre le porte al mondo , sorride e chiede di amarla e rispettarla. Una città bella come i suoi vicoli, il suo mare, il suo orizzonte che fa tutt'uno con questo popolo semplicemente straordinario che è lo specchio del suo popolo. Noi siamo napoletani ma siamo convinti che in ogni abitante del mondo c'è traccia di napoletanità, una traccia che si ricerca in se stessi ed una luce che una volta trovata ci regala una speranza migliore per un futuro migliore.

alessandro tullio

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

« napoli.....17 maggio San Pasquale... »

nascita della canzone classica napoletana

Post n°2 pubblicato il 16 Maggio 2013 da blogdinapoli
 

Se c'e' qualcosa che, piu' di tutto, rappresenta Napoli nel mondo e' senza dubbio la musica.

La canzone napoletana e' diventata il simbolo dell'Italia nel mondo ,grazie anche ai grandi interpreti che hanno contribuito a  diffonderla,venendo anche tradotta e interpretata in piu' lingue.

 Ha origini antichissime,la sua nascita risale al 1224 epoca in cui nacque ,per volere dell'imperatore Federico II di Svezia,la prima universita' statale e laica dell'occidente,quando Napoli non era ancora capitale del regno ma che comunque grazie a Federico II che la scelse per la sua posizione strategica e per il suo forte ruolo di polo culturale e intellettuale in quei tempi e questo contribui' alla sua affermazione di capitale nella scienza giuridica.

 Quando nel '400 , con Alfonso I D' Aragona la lingua napoletana divento' la lingua ufficiale del Regno,moltissimi musicisti, ispirati dai cori popolari, iniziarono a comporre le ballate, ed ancor di piu' nel '500 , e grazie a questo  "la villanella" ,quella che poi prendera' il nome di canzonetta, conquisto' l'Europa fino alla fine del '700.

La villanella napoletana rappresento' il primo approccio fondamentale per lo sviluppo e la nascita della canzone napoletana nell'800.

Nel '600 la villanella comincia a declinare per far posto alla prima tarantella ,con la conosciutissima"michelemma' " attribuita a Salvator Rosa , man mano ha poi subito altre influenze ,non solo per il canto ma anche nella treatalita' con cui venivano rappresentate le canzoni .

Nei primi dell'800 nascevano le prime case discografiche ,come Fratelli Fabbricatore o Francesco Aazzolino ,che  ebbero il merito di recuperare centinaia di brani antichi,

c'era anche un'altro mezzo di diffusione per la canzone napoletana,ed  era la"posteggia" .

Interpretata dai  "posteggiatori" ossia veri e propri artisti di strada vagabondi ,che si cimentevano in quest'arte portandola a spasso per le vie .

Dall'800 al '900 ci fu un cambiamento , la villanella o la tarantella che erano nate come espressione allegra della vita di Napoli, ,iniziarono a subire poi il periodo di pessimismo che i musicisti dell'epoca vivevano ,modificando cosi' lo spirito stesso delle canzoni.

In questo frangente molti musicisti iniziarono a comporre le prime basi di quella che poi sarebbe diventeta la canzone classica napoletana.

Nel secondo dopo guerra poi ci fu l'accorpamento di due ritmi ,quali la tarantella ed il jazz,portati avanti ad arte da Renato Carosone, contribuendo ancora di piu' al successo dell'esportazione in America ...

Ancora oggi la musica classica napoletana domina i piu' grandi palcoscenici del mondo ... oggi come ieri, l'Italia puo' vantarsi di un prodotto partenopeo per farsi riconoscere e apprezzare .

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fra67cciropic66blogdinapolipink815turismodiocesinapolilaurafanopit1961milone.martinaGiuseppeLivioL2fforteprofguevara55linodellamarisa.paciliopiazzaitalia007amoon_rha_gaio
 

ULTIMI COMMENTI

auguri ciacions
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 26/02/2014 alle 11:02
 
ehhh lo so, neppure io... ma mi innervosisce troppo che...
Inviato da: blogdinapoli
il 12/02/2014 alle 14:47
 
io con quell'omofobo non perderei neppure tempo a...
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 12/02/2014 alle 12:11
 
vai toro :-)
Inviato da: blogdinapoli
il 05/02/2014 alle 16:24
 
quello che è accaduto a bologna è vergognoso come al solito...
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 05/02/2014 alle 15:18
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom