Creato da blogtecaolivelli il 04/03/2012

blogtecaolivelli

blog informazione e cultura della biblioteca Olivelli

 

 

« Le ultime frontiere dell...The Line.. »

Notizie da IO

Post n°3369 pubblicato il 23 Febbraio 2021 da blogtecaolivelli

Fonte: libere risorse dell'Internet

Giove: colossale eruzione

avvistata sulla luna Io.

ASTRONOMIA Angelo Petrone 14:39 27 Maggio 2019

Un enorme pennacchio è stato avvistato dall'emisfero

settentrionale del satellite.

La più attiva delle lune di Giove non si smentisce producendo

una delle eruzioni più impressionanti mai viste nel Sistema Solare.

A renderlo noto è la NASAattraverso un breve filmato pubblicato

poche ore fa.

Nelle immagini appare chiaramente una colossale eruzione 

ergersi sull'emisfero settentrionale del piccolo corpo celeste.

Le immagini sono state realizzate grazie alla sonda Juno 

che in questi mesi sta analizzando Giove e i suoi satelliti.

Il vulcanismo di Io rappresenta un fenomeno ben noto già

negli anni Settanta quando, prima le sonde Pioneer e poi le

Voyager, si avvicinarono al corpo celeste notando

un'attività piuttosto intensa.

Quello di Io è un vulcanismo di provocato dall'attrazione

gravitazionale di Giove, in grado di produrre veri e propri bacini di magma.

Nel nostro Sistema Solare sono cinque i corpi celesti su cui esistono

vulcani attivi: Venere, Encelado, satellite di Saturno Encelado, Tritone,

luna di Nettuno, Io e la Terra.

Giove: colossale eruzione avvistata sulla luna Io. Il video

Io è un satellite naturale di Giove, il più interno dei quattro

satelliti cosiddetti medicei, il quarto del Sistema Solare per

dimensioni e l'oggetto caratterizzato da una densità maggiore.

Sono oltre trecento i vulcani attivi sul satellite rendendo Io  

l'oggetto geologicamente più attivo del Sistema Solare.

L'estrema attività geologica del corpo celeste è il risultato del

riscaldamento mareale prodotto all'attrito causato al suo interno

da Giove e dagli altri satelliti galileani.

La maggior parte dei vulcani emettono pennacchi di zolfo e biossido

di zolfo che si alzano fino a cinquecento chilometri sulla sua superficie.

Quest'ultima si  è ricoperta da un centinaio di montagne, prodotte

dalla compressione della crosta di silicati.

Le rocce di silicati rappresentano uno degli elementi più diffusi sul

corpo celeste, composti che circondano un nucleo di ferro o di solfuro

di ferro fusi.

La superficie è ricca, inoltre, anche da piane ricoperte di zolfo e

anidride solforosa congelata.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/blogtecaolivelli/trackback.php?msg=15371705

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

blogtecaolivelligibe147monmerlellistar2012impasse1234surfinia60simoveganbluguarino.mariangeltombrashmonica_chiovarole.sibillecuriosettinoallis3fox19741
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

TAG CLOUD

 
Citazioni nei Blog Amici: 2