Creato da bluenauta il 23/07/2007

IL DIARIO DI HOBBES

DIARIO DI UNA MILANESE MEDIAMENTE ISTERICA...

 

 

Alla ricerca...

Post n°361 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da bluenauta

...difficile di un equilibrio perduto faccio fatica a fissare i pensieri. Volano via come leggere farfalle nei meandri della mente. Questa è la ragione della mia latitanza. Ma mi mancate, eh, non osate pensare il contrario.

Bacicaotici

 
 
 

Io credo che...

Post n°360 pubblicato il 03 Dicembre 2008 da bluenauta

...non potrei stare con un uomo che mi dice sempre quello che devo fare o non devo fare. Attenta ad attraversare che passa il tram. Non ti fa male mangiare mangiare troppa cioccolata? Ingrassi! Non ti sta bene il rosso. Ehi! Ma quanto sale stai mettendo nell'insalata? Ma cosa pensi, che abbia 10 anni??!! Credo che la donna accanto a un uomo così dopo tanto tempo sia rassegnata e smetta persino di replicare, covando dentro un sentimento di profonda insofferenza. Io preferisco rimanere sola che passare una vita di rassegnata apatia...

 
 
 

Stavo pensando...

Post n°359 pubblicato il 02 Dicembre 2008 da bluenauta

...capelli corti-lunghi, ricci-lisci, rossi-biondi, castani-neri, sopracciglie folte o sottili, unghie alla francese (si dice così?) o lunghe e affilate, gonnelloni o minigonne, cappotto lungo, piumoni, scarpe basse, tacchi alti, pantaloni a vita bassa o normale, mutandoni della nonna, tanga, qualunque sia il modo in cui ti senti più a tuo agio, non è meglio rimanere fedeli a se stessi piuttosto che correre dietro a insulse mode che cambiano a ogni stagione e che spesso ti fanno sembrare come minimo...un posticcio manichino? Tanto, prima o poi, tornerai di moda tu con il tuo stile personale. E, per lo meno, peccherai di coerenza...

Bacipolemici

 
 
 

Ieri...

Post n°358 pubblicato il 01 Dicembre 2008 da bluenauta

...ho ricevuto una generosa offerta di prestazioni "erotiche" con argomentazioni che mi hanno riportato alla mente questa poesia di Andrew Marvell - poeta inglese del Seicento:

Alla Sua Amante Ritrosa

Se avessimo abbastanza e mondo e tempo
La vostra ritrosia, Signora, io non condannerei. 
Ci sederemmo a pensare dove andare
La lunga giornata del nostro amore a far passare. 
Sulle rive del Gange, laggiù in India, Voi rubini trovereste;
Presso la foce del Humber, qui da noi, io mi lamenterei.
Comincerei ad amarvi da  prima del Diluvio
E, se vi aggrada, voi potreste
Rifiutarmi fino alla conversione dei Giudei.
La pianta del mio amore crescerebbe
Più ampia e più lenta degli imperi.
E cento anni li impiegherei per elogiare
I vostri occhi ed ammirare il vostro viso
Duecento per adorare ciascun seno,
Ben trentamila per il resto
Un’era almeno ad ogni membro
E l’ultima era disvelerebbe il vostro cuore.
Perché, Signora, voi meritate questo stato
Né io vorrei amarVi a minor prezzo.
Ma invero alle mie spalle sento sempre
Appressarsi veloce il carro alato del Tempo;
E avanti, tutt’innanzi a noi,
Si stendono deserti di vasta eternità.
La vostra beltà non vi sopravviverà,
Nè nel marmo del vostro monumento
Funebre, echeggerà la mia canzone.
Soltanto i vermi allora insidieranno
 La troppo a lungo conservata castità,
E il Vostro onore d’altri tempi  in polvere si volgerà
Ed in cenere tutta la mia voglia:
La tomba è un luogo nobile e privato
Ma nessuno, io penso, ci si accoppia.
Ora, perciò, mentre il colore della giovinezza
Brilla sulla pelle come rugiada del mattino,
E mentre la vostra anima ben disposta si manifesta
Da tutti i pori con subitaneo ardore,
Prendiamo l’un l’altro diletto, finché possiamo
E ora, quali uccelli rapaci innamorati, 
Divoriamo noi stessi il nostro tempo
Prima che lentamente ci consumi.
Tutta la forza e la dolcezza nostre
Forgiamole in forma di una palla
E lanciamo i piaceri con gran colpo
Oltre le ferree porte della Vita.
In tal modo, sebbene non potremo
Il nostro sole fermare, pur lo faremo
Girare.

 

E' evidente che il signore in questione non ha usato cotanta oratoria, anche se, devo dire, è stato molto spigliato e divertente. Sapete che sono molto curiosa e mi viene da domandarvi: cedereste alle lusinghe davanti a tali argomenti?

Bacilibertini

 
 
 

Non c'è niente da fare...

Post n°357 pubblicato il 30 Novembre 2008 da bluenauta

...la odio! Inevitabilmente mi sento triste, malinconica, pigra, insoddisfatta, mi rimpinzo delle peggio schifezze che trovo in frigorifero e credenza, faccio un'overdose di tutti i programmi trash che immancabilmente la tv propone. Passo la settimana a sognare il weekend e poi mi ritrovo insofferente a sperare che la domenica passi in fretta. C'ho un nervoso addosso! Si può essere fatti così?! Si può essere più contraddittori?! Grrrrr!!!! Se avete dei consigli su come farmi passare st'idiosincrasia ve ne sarei proprio grata.

Bacinervosetti

 
 
 

lsd

 

AREA PERSONALE

 

HOW MANY?

page counter
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cambio71mariomancino.mfederica_novelloc2000cunbaciosporcobluenautasagunteRoy92annabbenkengouchiyamacasalinga_spensieratf.cozzupolism.antonellifrederaickailata76
 

FACEBOOK

 
 

DIETRO ALLA LAVAGNA

 

ULTIMI COMMENTI

Grazzie!
Inviato da: Des livres, un blog
il 16/08/2013 alle 10:32
 
adorei ver em seu blog joão gilberto e tom jobim meus...
Inviato da: endim mawess
il 16/05/2010 alle 03:16
 
a vida é uma confusão mesmo
Inviato da: endim mawess
il 16/05/2010 alle 03:14
 
la pigrizia è un arte ... non tutti ci riescono ad essere...
Inviato da: dottor_palmito
il 23/06/2009 alle 22:42
 
Blueeeeee ma dove seeeeeeeeeeeei!?!?!?
Inviato da: msl86
il 28/02/2009 alle 16:37
 
 

Chega de saudade

 

Joao Gilberto canta Corcovado

 

SUL COMODINO

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

UNA DELLE MIE PASSIONI

CARTIER BRESSON

SEBASTIAO SALGADO

BERENGO GARDIN

solo per citarne alcuni...