Creato da bonanza76 il 26/03/2009

cazzi e mazzi

storie di rancori malcelati,lavoratori sottopagati e personaggi sottosviluppati...

 

 

Piccolo spazio pubblicità

Post n°186 pubblicato il 14 Ottobre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

 

dagli inquieti oceani
al timone di una tonnara
un gentile ammiraglio
dalla folta barba cotonata
scandagliava con l'inebetita ciurma
gli abissi all'esasperata ricerca di merluzzi
da dorare con una lieve impanatura
Dopo una celere pipata
dal profondo delle viscere del suo più sincero sentimento
ebbro cominciò ad elargire suggerimenti
sulla compera delle sue genuine e soffici impanature


nell'assolato eden
al soffio di un improbabile libeccio
stesa svolazzava la biancheria
dove gaie massaie maestre del candeggio
si esibivano disinvolte in dimostrazioni
sul candido biancore dei loro panni 


bionde Spighe spettinate dal vento
nascondevano in lontananza una cascina,
la campagna nell'immobile quiete della notte estiva
attendeva sogni scritti in costellazioni raffigurate in friabili biscotti
il primo timido albeggiare
abbeverava di felicità gli abitanti del felice villaggio
 

continua

 
 
 

Porno astratto

Post n°185 pubblicato il 29 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

fisso un quadro astratto. la guida chiede alla comitiva di studenti che cosa ci vedono dentro. se ne sentono diverse. da cuori infranti e amori lontani alle linee della vita che si intrcciano senza mai incontrarsi. cerco di guardare meglio. non capisco cosa mi sono perso. io ci vedo una donna sdraiata a gambe larghe su un letto che si masturba pensando di essere posseduta da due uomini. d'altra parte ognuno in un quadro astratto ci vede ciò che vuole. effettivamente se guardo meglio posso vedere la stessa donna di prima che si fa' toccare dalla guida del museo. sono entrambe nude e fanno questo giochino con un cazzone di gomma. aspetta un po'.adesso è arrivato un uomo e comincia a darci dentro come cento conigli. dio come pompa. prima una e poi l'altra. ehi bello, lasciane un po' anche a noi. non mi ascolta nemmeno. figurati. ha il suo bel da fare. alla fine schizza sulla schiena di una delle due come farebbe un artista su una tela. ragazzi che roba.

 
 
 

Baby blues

Post n°184 pubblicato il 29 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

quando ti guardo baby
mi perdo dentro ai tuoi occhi
occhi da cui è difficile tornare
come amore...

quando ti guardo baby
mi perdo lungo i tuoi fianchi
curve bollenti
sei di fuoco...

quando ti guardo baby
il mondo gira più veloce
ho voglia di amarti
ma tu ormai sei già lontana...

sei già ieri
sei già ieri
sei già ieri

 
 
 

Nuvole a pecorina

Post n°183 pubblicato il 20 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

e di tutto questo cazzo di amore poi cosa resta. ogni tanto  sento nell'aria il tuo profumo che arriva dritto al cervello senza bussare e lo stomaco mi si chiude un po', come un salto nel vuoto sulle montagne russe. ricordi veloci e lontani arrivano tutti insieme. di te che balli in un modo che la gonna già corta ti sale fino a dove finiscono le calze e comincia la pelle. ti guardo pazzo di gelosia e desiderio e te ne accorgi, ridi e mi prendi un po' in giro.allora mi alzo e vengo da te e ti bacio sulle labbra che si aprono appena e le nostre lingue si cercano.le mie mani che ti stringono i fianchi a dire che sei mia e poi salgono lungo la tua schiena.il tuo seno.le tue cosce.dio come mi piacciono le tue cosce.le mie mani salgono e scendono su di te, bramose di te, mentre la voglia l'uno dell'altra aumenta. è passato tanto tempo. non ricordo più quanto. adesso mi guardo in giro e non vedo molto o forse sì. da una foto alicia keys mi guarda. ricambio le sue attenzioni. marilyn monroe mi sorride. vittorio gassman si fa' gli affari suoi. il cielo è azzurro e le nuvole sono a pecorina.

 
 
 

Torta e caffè

Post n°182 pubblicato il 15 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

e poi ci incontreremo come le star a bere del whisky al roxy bar. ma questo non è il roxy bar e le uniche stelle sono in cielo. mi appoggio al bancone e ordino caffè. dietro bambini che urlano indecisi sul gelato da prendere. le mamme confuse confondono le idee ancora di più. non prendere il cioccolato che ti fa male. a me piace molto il cioccolato. una volta avevo una donna con cui passavo i pomeriggi a preparare dolci e a fare l'amore. poi lei è partita per l'india con il suo ex e io sono rimasto con le mie torte. adesso ho smesso di fare dolci. arriva il mio caffè insieme a un sorriso. dammi anche una fetta di torta.

 
 
 

Chi se ne frega se fuori piove

Post n°181 pubblicato il 03 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

la testa pesante la bocca impastata buongiorno lunedì che mi regali una riduzione di ore di lavoro e adesso bisogna ricominciare a cercare qualcos'altro da fare che l'affitto si paga e la spesa e le bollette e la benzina aumenta ma dove cazzo stiamo andando a finire ma mi dico che devo mantenere la calma che ne usciamo fuori in piedi che sono uscito da altre magagne e sono ancora vivo e quella puttana con le chiappe al vento sotto un cavalcavia penso ma non ha paura?e andiamo avanti a muso duro ma siamo tutti fottuti di paura perchè mi dico potrebbe essere tutto semplice e invece ci complichiamo la vita con delle contorsioni assurde ma se io ti amo perchè non te lo devo dire anche se tu non mi ami ma io non la perdo la speranza perchè io sono convinto che le cose si sistemano per forza se ci credi e quando dentro senti una cosa che è tipo un'energia che quando viene fuori è meglio di tutte le droghe del mondo e fidati quando ti dico così perchè io le droghe le conosco bene allora sono convinto che ce la posso fare e ce la possiamo fare e adesso bisogna farsi forza l'uno con l'altro basta con l'individualismo e questi musi duri bisogna ridere e aprire il cuore e se oggi piove chi se ne frega se dentro c'hai il sole,

 
 
 

Pioggia di caffè

Post n°180 pubblicato il 01 Settembre 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

inutile cercare di scrivere qualcosa che tanto l'ispirazione non arriva troppe cose nella testa e nello stomaco come un nodo che stringe e non sai che pesci prendere e ho voglia di urlare di lasciarmi andare e anche di piangere ma le lacrime sono finite tanto tempo fa e dentro è rimasto come un deserto quello dove la vita è fuggita altrove e rimani da solo che tutti hanno le loro cose da fare feste dove andare gente da vedere andiamo a ballare stasera?intanto piove e il cielo lui sì che piange e lava tutto e mi sembra un cielo norvegese e la voglia di fare l'amore e un libro di bukowski chiusi in una stanza di un albergo fumando erba e icky thump dei white stripes che suona poi un tuono mi riporta alla realtà e penso che vorrei toccarti e morirti addosso ma tu hai già chi ti muore addosso allora preparami un caffè se può servire a mandare giù il nodo di rabbia e

 
 
 

Quelli che camminano senza meta

Post n°179 pubblicato il 29 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

sfilo davanti a bancarelle di polacchi che vendono cianfrusaglie varie e vedo un grammofono che sembra tutto d'oro ma sti polacchi hanno sempre un grammofono sulle loro bancarelle?!più in là due puttane nigeriane discutono tra di loro sotto l'ombra di una pianta una mi fa cenno con la mano la saluto e proseguo il bar all'angolo gestito da bulgari adesso entro e mi bevo un caffè l'odore di soffritto e qualche spezia mi assale alle dieci del mattino e c'è pure il mercatino dentro con le marche bulgare la barista carina con la faccia preoccupata ma dovrei preoccuparmi io mi fa un caffè che veramente è orribile se questa fa i pompini come prepara il caffè siamo rovinati anzi è rovinato il marito allora esco da questo bazar dell'est e proseguo e vedo gente quasi tutti sudamericani che grigliano carne quasi in mezzo alla strada perchè nel parco non si può ed è un fumo che sale verso il cielo azzuro un po' spento un po' no con delle nuvole che non sono più nemmeno nuvole che sembrano delle macchie sulla pelle e questo sole che scalda e cammina insieme a me in questa giornata che non serve a un cazzo ma il tuo sguardo mi accompagna e non riesco a togliermelo dalla testa e poi mi chiedo se ci si può innamorare di occhi così profondi che quasi fanno paura e poi dico che se questo è l'amore allora va bene ma questo scritto mi lascia un po' insoddisf

 
 
 

Fine

Post n°178 pubblicato il 26 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

in questa giornata di fine estate che cosa rimane di quel tempo che è passato forse il rammarico di potere fare qualcosa di più e quel senso di inadeguatezza che come un sottofondo accompagna questa giornata dove il sole fatica a scaldare la mia pelle che ieri ha sfiorato la tua pelle e adesso ho il tuo profumo addosso e mi piacerebbe portarlo sempre con me ma non è possibile io sono fermo e tu sei andata via con quell'altro che ti sorrideva mi sembra che il mondo intero sia in gamba e io non più cazzo svegliati da questo torpore la festa è finita andiamo a casa domani adesso no ciao,

 
 
 

Burro e zucchero

Post n°177 pubblicato il 21 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

sono chiuso in casa.fuori fa troppo caldo per uscire.la televisione non dice nulla di interessante.mi piacciono i canali musicali.i documentari mi irritano.tutto diventa un documentario.perchè la pubblicità entra senza bussare?le vacanze stanno per finire.non lo so che cos'è questo bisogno di notorietà che ci fa diventare ridicoli.usciamo a bere un caffè visto che abbiamo bruciato la moka?la barista sembra un bicchiere di latte e menta.vestita di bianco e verde.è simpatica.nulla di più.anche se in questo momento non è poco.dune mosse di zucchero suona alla radio del bar.lasciamo perdere la malinconia.entrano una giovane coppia.lei bionda e ben fatta mi ricorda il pane burro e zucchero che mangiavo da bambino.qualcosa di buono.è bello perdersi nei ricordi.ma non oggi.oggi ho voglia di ridere.

 
 
 

Il cuore che ride

Post n°176 pubblicato il 20 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

La tua vita è la tua vita.
non lasciare che le batoste la sbattano nella cantina dell’arrendevolezza.
stai in guardia.
ci sono delle uscite.
da qualche parte c’è luce.
forse non sarà una gran luce ma la vince sulle tenebre.
stai in guardia.
gli dei ti offriranno delle occasioni.
riconoscile, afferrale.
non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta.
e più impari a farlo di frequente, più luce ci sarà.
la tua vita è la tua vita.
sappilo finché ce l’hai.
tu sei meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

 

Charles Bukowski

 

 

 
 
 

Quattroezerouno

Post n°175 pubblicato il 19 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

mi dirigo verso il bar in compagnia di tre persone.bancone circolare con baristi mezzi acrobati e mezzi in gamba.mezzi busti mezzi.per raggiungerli devo passare tra un mare di culi cosce tette cazzi pettorali fighe lingue occhi peli sudore ossa e dita dei piedi.gente insomma.due coche per me ed il mio socio e due intrugli alcolici per gli altri due.mi guardo intorno con in mano la mia coca annacquata.vedo tutte queste persone che parlano tra di loro coltivando il loro orticello.mi sembra che le donne farebbero a meno di ascoltare gli uomini con i super pettorali che parlano di non ho capito bene quale marca di auto.e gli uomini a loro volta farebbero volentieri a meno di sentire le donne che parlano della borsa di quella o delle tette di quell'altra.amore mio condividi con me la voglia che ho di scoparti.e tu condividi con me la voglia che ho di succhiarti il cazzo.mi perdo in un pensiero folle di un'orgia pazzesca dove tutti finalmente liberi da muri e seghe mentali ci trombiamo in stile bonobo.ritorno sulla terra.la coca ancora in mano e quella bionda con super scarpe tacco dodici che forse mi guarda.dio.perchè mi guardi se hai già un tipo che ti palpa il culo.te lo palperei volentieri anche io quel culo.ma non voglio guai.ne ho già avuti abbastanza.non guardarmi con occhi crudeli.voglio solo amore.tu ce l'hai.goditelo.forse mi guarda perchè le ricordo qualcuno?mi giro e smetto di pensarci.intanto i miei soci parlano della svizzera dove si va a scopare con puttane che,dice uno dei tre,se la passano bene.io non so quanto una puttana se la passi bene.io non so quanto un operaio se la passi bene.io non so quanto un attore di teatro se la passi bene.tu te la passi bene?la tizia che mi passa davanti ha due ali tatuate sulla schiena.non si può volare via.respiro forte e sento il profumo della cameriera che cammina avanti e indietro.sono vivo e questo mi basta.un'altra coca per favore.

 
 
 

Erezioni

Post n°174 pubblicato il 13 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

provo a farmi scaldare dal sole su una spiaggia troppo affollata dove bambini urlano dietro ad amici immaginari e le mamme urlano dietro ai bambini e i padri non urlano perchè sono persi nella gazzetta e poi cocco bello e cumpà lo vuoi un braccialetto?no grazie spostati che mi togli la visuale della tizia che si spoglia in spiaggia le donne si spogliano senza grossi problemi e io sono come michey rourke in nove settimane e mezzo con la canzone di joe cocker ma poi lui ha trombato con la bionda io invece torno a casa con un erezione che mi esplode nel costume e siamo così vicini ma siamo lontani e arrostiti in macchina sulla strada del ritorno ascoltiamo canzoni dialettali che parlano di lago contrabbando e puttane un po' avviliti e un po' contenti,

 
 
 

La domenica sera

Post n°173 pubblicato il 05 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

la domenica sera che non sai cosa fare.la domenica sera che hai mangiato una pizza nel cartone.la domenica sera che avresti voluto passare con la cassiera della pizzeria.la domenica sera che passi con tre persone ma vorresti essere altrove.la domenica sera che non hai sonno.la domenica sera che hai sonno ma devi lavorare.la domenica sera che passi con la donna a scopare in casa.la domenica sera che passi in casa a guardare la tele annoiato e depresso.la domenica sera che aspetti la donna per scopare ma lei è con un altro.la domenica sera che passi in compagnia della bottiglia.la domenica sera che passi con un dolce veleno iniettato nelle vene.la domenica sera che ti ricordi di lei.la domenica sera che non ti ricordi più come ti chiami.la domenica sera che sei vivo.la domenica sera che sei morto.

 
 
 

Blu etere

Post n°172 pubblicato il 04 Agosto 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

c'è un odore di etere nell'aria che mi ricorda un passato lontano di eroina ma non troppo e l'olanda sembra vicina come la calabria e le vacanze estive da ragazzini si andava in campagna tutti eccitati che gianni ha un giornaletto porno nuovo di quelli con le foto e pensavo da grande anche io scoperò come quelli dei giornaletti porno nuovi di quelli con le foto e adesso penso che tutto quello che è stato mi manca un po' e mi manchi anche tu che non so bene chi sei e dove sei ma adesso essere sempre solo mi fa stare un po' male che tanto dividere la casa con gente che non c'è non mi serve e poi oggi potrei anche fare delle cazzate ma tanto poi cosa risolvo e anche la barista mi serve un caffè distratta e pensa alla sua nuova crema per la cellulite o alle vacanze o al suo moroso che l'ha lasciata o a chissà cosa e siamo tutti vicini ma siamo troppo distanti e vorrei piangere ma non ho più lacrime e tutti mi stanno un po' sulle palle e anche io mi sto sulle palle e penso che non ho messo gli accenti dove servono e chi se ne fotte poi tanto tutto passa come i guai peggiori che ne sono passate tante e forse il sole smetterà di essere blu come questo caffè;

 
 
 

Galattico caffè

Post n°171 pubblicato il 28 Luglio 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

io non lo so che cos'è questa fatica di vivere che a volte ti fa sentire un passo indietro non guardo che è meglio che troppi ricordi brutti mi tornano alla mente e allora vorrei essere tra le tue braccia baciarti succhiarti mangiarti ma tu non esisti perchè adesso c'è solo questo dolore che viene su da una parte nascosta dentro di me che ancora non ho capito bene e mi sento come un astronauta che perso fluttua nello spazio e le galassie si allontanano e pure io mi allontano risucchiato da un dolore che vuole solo amore ma io ti guardo e tu non vuoi ma perchè oggi tutto è blu anche il sole che dice che è stanco di scaldarci e il cuore batte e proviamo tutti le stesse cose ma non ce le diciamo perchè la paura dice di non farlo che sembriamo stupidi se lo facciamo e io mi allontano sulla mia galassia ma solo per un po' e dopo ritorno sulla terra ciao fammi un caffè e se ti va lasciami anche il tuo numero di telefono,

 
 
 

Lo spaventapasseri

Post n°170 pubblicato il 16 Luglio 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

lo spaventapasseri voleva un cervello.per questo motivo si è unito a dorothy e a tutti gli altri per andare dal mago di oz.ci hanno detto che ha ottenuto quello che cercava.non è vero.anzi è vero in parte.il mago gli ha fatto provare l'ultimo modello full optional di cervello.quello che hanno in dotazione i capi di governo.i generali.gli uomini e le donne di spettacolo.lo spaventapasseri lo ha restituito.troppo impegnativo per uno come me ha dichiarato.mi sono fatto questo popò di viaggio a sfidare mostri,tribù di ritardati,streghe cattive,cazzi,mazzi e trallallà ed alla fine.che delusione.lo spaventapasseri allora ha deciso di sfruttare l'altra testa.quella che ha in mezzo alle gambe.per quello a scuola lo hanno sempre chiamato testa di cazzo.per i suoi quaranta centimetri che fanno sembrare rocco siffredi un normalone e john holmes un quasi dotato.riccardo schicchi già marito di eva henger lo ha visto pisciare in un bagno dell'autogrill di dorno sulla milano genova e colpito da quel gingillo gli ha proposto di entrare a far parte della sua scuderia.ho grandi progetti per te ragazzo mio gli ha detto schicchi fregandosi le mani e non mentre se le stava lavando.e così che lo spaventapasseri è diventato un famoso attore del porno internazionale.ogni tanto tra una gang bang e un bukkake gli viene in mente dorothy.vorrebbe scoparla.prima o poi la invito e me la sdraio pensa mentre proprio in quel momento il regista lo chiama per la scena del cumshot.a proposito,adesso lo chiamano tutti lo spaventapassere.

 
 
 

Esterno giorno

Post n°169 pubblicato il 14 Luglio 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

se sei disposto a cambiare metti in atto il cambiamento.se sei motivato insomma.il mio collega mi parla di filosofia e gnosi sotto un sole che come si dice spacca le pietre.non ci sono pietre dove siamo.solo filari di piante di pomodori,zucchine,melanzane,finocchi,carote,peperoncini.strappiamo le varie erbacce che sono cresciute a soffocare i nostri ortaggi.l'erba continua a crescere per un motivo mi dice.perchè noi dobbiamo sgobbare a strapparla rispondo.ride.no,perchè comunque la vita è infinita.la morte non esiste.o comunque la intendiamo in maniera sbagliata.mentre mi parla mi sembra di vivere in una scena di un film che mi ricorda la fine delle vacanze quando andavo a scuola e non capisco perchè.alzo la testa al cielo guardo il sole dritto negli occhi ma vince lui.allora intono un motivetto blues.cash.

 
 
 

Un assegno

Post n°168 pubblicato il 13 Luglio 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

la voce della tizia dall'altra parte del telefono mi dice che posso andare a ritirare l'assegno per la mia giornata di lavoro.cinquantadue euro.otto ore a sgobbare come un forsennato.c'è davvero da ridere per non piangere.durante il tragitto in macchina mi perdo in pensieri musicali.immagino la tizia dell'agenzia per la quale ho lavorato che mi fa un pompino.poi scopiamo sul tavolo buttando all'aria contratti determinati a progetto e cococo.nomi di aziende e nomi di persone in lista a mendicare un lavoro.una puttana sul bordo della strada sotto l'ombrellino mi sorride.mi piace.le strizzo l'occhio e vado oltre.

 
 
 

Dodici minuti

Post n°167 pubblicato il 12 Luglio 2012 da bonanza76
 
Tag: cazzi, mazzi

il mondo vira verso il surreale e io gli vado dietro.non riesco a stare in piedi.le mie gambe tremano.la terra sembra mancarmi sotto i piedi.tutto intorno gira troppo veloce.sono un puntino di luce.ti amo.cazzi tuoi.il timer di questa postazione internet dice che mi restano dodici minuti.in dodici minuti quante cose si possono fare?si può scrivere qualcosa di decente.si può leccare la passera ad una donna.ci si può grattare le palle.nove minuti.sempre meno.comincio a sentirmi il fiato sul collo.cazzo.hai mangiato aglio?in otto minuti quello che posso fare è trovare un titolo decente a questo delirio mattutino.sette.si forse in sei minuti una trombata si può anche fare.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stefanostevebonanza76VasilissaskunkA_poissinaicochatwoman82alice_s_velataamore_nelcuore1surfinia60lascrivanafusionelibera1satanonalacey_munromisteropaganomaddyy
 

ULTIMI COMMENTI

Un sospetto mi passa per la testa, ma chissà! ;)
Inviato da: Bonanza
il 23/09/2018 alle 22:54
 
Chissa' se capirai mai chi sono. Avevo un altro...
Inviato da: A_pois
il 10/09/2018 alle 23:23
 
Ciao. Ho visto che sei passato da me, così ricambio la...
Inviato da: surfinia60
il 31/05/2018 alle 16:58
 
Bacio Bon
Inviato da: terruncella
il 15/12/2014 alle 11:46
 
Bon siamo giunti alla befana...ciao da Palermo.
Inviato da: ...
il 06/01/2014 alle 17:45
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom