Creato da Cartman72 il 10/08/2007

1a canzone al giorno

La mia canzone oggi è......

 

 

Il leggendario Bon Jovi

Post n°5877 pubblicato il 17 Marzo 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Nuovo album e nuovo singolo per Bon Jovi. Il nuovo disco di inediti si intitola "Forever" e la canzone del giorno è il singolo di lancio uscito venerdì dal titolo "Legendary". Buon ascolto e buona domenica.

Legendary (Bon Jovi)

[Intro]
(Oh, oh, oh, oh)

[Verse 1]
Who are you and who am I
To think that we could ever fly?
It don't pay to even try
Work, get paid, and just get by
Sons of sons, bricks on bricks
What's broken you don't try to fix
'Round here, there ain't no whys and ifs
You don't pick up what you can't lift

[Pre-Chorus]
I raise my hands up to the sky
Don't need more to tell me I'm alive

[Chorus]
Got what I want 'cause I got what I need
Got a fistful of friends that'll stand up for me
Right where I am is where I wanna be
Friday night comes around like a song
"Sweet Caroline," and we all sing along
Got my brown-eyed girl, and she believes in me
Legendary
[Verse 2]
I know this town like the back of my hand
Every crack in the sidewalk tells me who I am
"Live and you love" is the law of the land
These are our dreams, that's where we stand

[Pre-Chorus]
Raise my hands up to the sky
Don't need more to tell me I'm alive

[Chorus]
Got what I want 'cause I got what I need
Got a fistful of friends that'll stand up for me
Right where I am is where I wanna be
Friday night comes around like a song
"Sweet Caroline," and we all sing along
Got my brown-eyed girl, and she believes in me
Legendary

[Post-Chorus]
(Oh, oh, oh, oh)

[Bridge]
Who are you and who am I
To think that we could ever fly?
[Chorus]
Got what I want 'cause I got what I need
Got a fistful of friends that'll stand up for me
Right where I am is where I wanna be
Friday night comes around like a song
"Sweet Caroline," and we all sing along
Got my brown-eyed girl, and she believes in me
Legendary

[Post-Chorus]
(Oh, oh, oh, oh)
Legendary
(Oh, oh, oh, oh)

 
 
 

I messaggi di Lazza

Post n°5876 pubblicato il 16 Marzo 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Tutte le volte che penso di essere ritornato... risparisco... Adesso quasi due settimane intere. Devo cambiare qualcosa.... Lo devo a chi passa e al blog stesso e... anche a me... Ho deciso.... Niente più coming soon e anchellerò anche quelli di dicembre-gennaio che non hanno motivo di esistere. Probabilmente spesso e volentieri riuscirò a mettere solo testo e video senza commento. Ma almeno lo spirito di "una canzone al giorno" potrebbe salvarsi. Riparto con la prima in classifica su Spotify da 3 settimane. E' "100 messaggi" di Lazza che forse, presentandola all'Ariston, gli avrebbe dato il primo gradino del podio. Buon ascolto e buon sabato.

100 messaggi (Lazza)

Ti prego non cominciare
Sai che per me è già difficile credere a quanto mi facevi male
Ma se me l’avessi chiesto avrei scalato l’Everest a mani nude
Anche se odio il freddo e soffro pure di vertigini io me ne frego
Quando menti io ti credo
So che so che sono più di mille quelle cose di me che non tolleravi
Parlare con te è come cercare di afferrare il vento con le mani
Se avevo un problema mi dicevi di parlarne con chi se ne intende
Guardavo cadere tutto a pezzi come fosse l’11 settembre

Dimmi ancora una bugia, poi una bugia, poi la verità
Era tutto una follia
Però una follia per te non si fa
Non ero più a casa mia neanche a casa mia
Solo mille guai
Pensa a Davide e Golia, io sarò Golia tu mi ucciderai e
Te l’avrei lasciato fare, perché ero fuori di testa
Dimmi quando ci si perde a cosa serve fare festa
Fumo sti fiori del male, tutto quello che mi resta
Ora che mi sento inerme, come un verme in fondo al Mezcal

Scordati che mi conosci
Ora è tardi anche se piangi
È inutile che mi angosci
Mi mandi cento messaggi
A cui non risponderò
Non ne sono più capace
Sono diventato tutto ciò che odiavo
E ti assicuro non mi piace

Dimmelo se te ne accorgi
Siamo diventati grandi
Anche se ho 10 orologi
Non recupererò gli anni
Scusa se non tornerò
Non sai quanto mi dispiace
Che abbiamo fatto la guerra
Ma non sapevamo come fare pace

Triste quando ci pensavo
Ci mancava tutto quanto perfino la data di un anniversario
Scrivevano è fidanzato, solo perché finanziavo
Ti darei da bere il sangue perché è tutto ciò che adesso mi è rimasto
Credimi sembra impossibile accettare che oramai ti ho detto ciao
Sto in un bilocale che da quando ti ho cacciata sembra una penthouse
Grande tipo il doppio ma senza la luce come ci fosse un black out
Non sono sentimentale
Delle volte tu aprivi la porta e io nemmeno ti sentivo entrare
Ti volevo a tutti costi ma eravamo opposti proprio come un polo
Stare insieme è l’arte di risolvere i problemi che non ho da solo
Giuro non so più chi sono, tutto ciò mi da fastidio
Sto mondo a misura d’uomo, mi fa sentire in castigo

Scordati che mi conosci
Ora è tardi anche se piangi
È inutile che mi angosci
Mi mandi cento messaggi
A cui non risponderò
Non ne sono più capace
Sono diventato tutto ciò che odiavo
E ti assicuro non mi piace
Dimmelo se te ne accorgi
Siamo diventati grandi
Anche se ho 10 orologi
Non recupererò gli anni
Scusa se non tornerò
Non sai quanto mi dispiace
Che abbiamo fatto la guerra
Ma non sapevamo come fare pace

 
 
 

Mr. Rain sull'altalena

Post n°5875 pubblicato il 03 Marzo 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

E' stato forse la sorpresa del Festival 2023. E' tornato con un brano che mi è piaciuto molto e che mi fa commuovere tutte le volte che lo sento. Lui è Mr. Rain e la canzone del giorno è "Due altalene". Mr. Rain si è fatto portavoce di una storia vera. Quella di un genitore che ha perso il figlio piccolo. Credo che ci stiamo avvicinando alla fine della serie festivaliera. Intanto buon ascolto e buona domenica.

Due altalene (Mr. Rain)

Parlarti di quello che sento mi sembra impossibile
Perché non esistono parole per dirti cosa sei per me
Tu mi hai insegnato a ridere
Tu mi hai insegnato a piangere
L’ho imparato con te che certe volte un fiore cresce anche nelle lacrime
Ma non è facile
Se non sei con me
Io e te fermiamo il mondo quando siamo insieme
Anche se dura un secondo come le comete
Griderò, griderò il tuo nome fino a perdere la voce
Sotto la pioggia sotto la neve
Sospesi in aria come due altalene
Quante volte ci siamo trovati sul fondo
Passando da un incubo a un sogno
Anche un’alba diventa un tramonto a seconda di dove ti trovi nel mondo
Non c’era nessuno intorno
Però c’eri tu lo ricordo
Mi hai curato quelle cicatrici che non può guarire nemmeno l’inchiostro
Ti tengo per mano
Anche se cadiamo vado ovunque vai
Andiamo lontano in un posto che non abbiamo visto mai
In mezzo al temporale abbiamo unito i nostri lividi come due oceani indivisibili
Ma non è facile
Se non sei con me
Io e te fermiamo il mondo quando siamo insieme
Anche se dura un secondo come le comete
Griderò, griderò il tuo nome fino a perdere la voce
Sotto la pioggia sotto la neve
Sospesi in aria come due altalene
È come nelle favole ogni volta tornerò da te
Forse nessuno ci crede
E vincerò solo con te tutte le guerre dentro me
Impareremo a cadere
Io e te fermiamo il mondo quando siamo insieme
Anche se dura un secondo come le comete
Griderò, griderò il tuo nome fino a perdere la voce
Sotto la pioggia sotto la neve
Sospesi in aria come due altalene

 
 
 

L'onda di Dargen

Post n°5874 pubblicato il 02 Marzo 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

E' tornato a Sanremo Dargen D'Amico. Dopo il successo di due anni fa con "Dove si balla" si è presentato con un brano nel suo stile apparentemente leggero ma in realtà molto impegnato sulla migrazione e le tragedie dei viaggi della speranza. Il brano è "Onda alta" ed è la canzone di questo sabato. Buon ascolto!

Onda alta (Dargen D'Amico)

‘O sentimento
C’è chi mi chiama
Figlio di puttana
Che c’è di male?
L’importante è aver la mamma
Che non lavori troppo che la vita è breve
A volte un mese
Se prendi il treno, sai
Ci metti meno
E non l’hai visto il meteo?
Non l’hai visto il cielo?
Ma a volte ci si vuole troppo bene
Anche così, un giovedì, senza un sì, come viene
Come faccio a volere una vita in incognito
Se parlo solo di me?
Se basta un titolo a fare odiare un intero popolo
Non lo conosci Noè?
No eh?
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Stiamo fermi, non si parla e non si salta
Senti il brivido
Ti ho deluso lo so
Siamo più dei salvagenti sulla barca
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Non ci resta che pregare finché passa
Sembri timido
Mi hai sorriso o no?
Sono già promesso sposo con un’altra
Hey hey bambino
Questa volta hai fatto proprio un bel casino
Alla contraerea sopra un palloncino
Tutta questa strada per riempire un frigo
Per sentirti vivo
Hai solo un tentativo
Ormai ho deciso
Scusa se non ti avviso
Ti mando quello che mi avanza se ci arrivo
Mamma, ti ho sognata che eri bimba
Figlia, ti ho sognata che eri incinta
Quando hai meno
Vivi più sereno
Qua abbiamo tutto ma ci manca sentimento
E non riusciamo più a volerci bene
Neanche così, un giovedì, senza un sì, come viene
Come faccio a volere una vita in incognito
Se parlo solo di me?
Se basta un titolo a fare odiare un intero popolo
Non lo conosci Noè?
No eh?
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Stiamo fermi, non si parla e non si salta
Senti il brivido
Ti ho deluso lo so
Siamo più dei salvagenti sulla barca
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Non ci resta che pregare finché passa
Sembri timido
Mi hai sorriso o no?
Sono già promesso sposo con un’altra
Hey hey bambino
Questa volta hai fatto proprio un bel casino
Alla contraerea sopra un palloncino
Tutta questa strada per riempire un frigo
Per sentirti vivo
C’è una guerra di cuscini
Ma cuscini un po’ pesanti
Se la guerra è dei bambini
La colpa è di tutti quanti
Abbiamo cambiato le idee
Abbiamo cambiato leader
Ma la madre e le altre donne
Non hanno niente da ridere
Hey bambino
Bel casino
Su un palloncino
Per riempire un frigo
Navigando navigando verso Malta
Senza aver nuotato mai nell’acqua alta
Navigando navigando verso Malta
Senza aver nuotato mai nell’acqua alta

 
 
 

I ragazzi dei The Kolors

Post n°5873 pubblicato il 27 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Da.... una canzone al giorno a... una canzone a weekend.... o quasi.... E se continuo così le ultime canzoni di Sanremo le posto in estate.... Oggi tocca ai re dell'estate... Dopo la sbronza di Ibiza i The Kolors hanno presentato "Un ragazzo una ragazza". Andiamo avanti... Buon ascolto!!

Un ragazzo una ragazza (The Kolors)

Serve un’idea
Continentale
Vorrei parlarti e mi vergogno come un cane
Tu aspetti il treno
Io al cellulare
Non trovo l’asso da giocare
Ma ormai, ai, ai
Lo sai che quando pensi di star bene poi ci rimani sotto
E lo sai, l’amore non si può cantare in una strofa da otto
È uguale, però sento la pelle bruciare, eh
Tanto con te rischio male, eh
Ma se mi guardi così
Se mi guardi così
(Sempre la stessa storia)

Un ragazzo
Incontra una ragazza
La notte poi non passa
La notte se ne va
Un ragazzo
Incontra una ragazza
Le labbra sulle labbra
Poi che succederà
E comprerei per te la luna se c’avessi money
Solo per cantarti ancora un po’
Un ragazzo
Incontra una ragazza
La notte poi non passa
Vedrai non finirà

Serve un’idea
Più del pane
Vorrei parlarti ma ho paura di ghiacciare
Siamo un incrocio
Fondamentale
E avrei bisogno di una chiave
Ma ormai, ai, ai
Lo sai che sei un proiettile nel cuore però avevo il giubbotto
E lo sai, cercarti è un po’ come aspettare ad un semaforo rotto
È uguale però sento la pelle bruciare, eh
Tanto con te rischio male, eh
Ma se mi guardi così
Se mi guardi così
(Sempre la stessa storia)

Un ragazzo
Incontra una ragazza
La notte poi non passa

La notte se ne va

 

 
 
 

Vai Alpha!

Post n°5872 pubblicato il 25 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Torna dopo il post sulla serata dei duetti Alpha. Ovviamente con "Vai!" il brano inedito che ha portato a Sanremo. Lo metto per due motivi. La canzone mi piace ma soprattutto mi piace lui. Mi piace perchè mi dà l'idea di essere una brava persona e un bravo ragazzo. E in questo periodo di bullismo, canzoni su violenza e soldi facili, mi paice pensare che ci sia anche gente come Alpha. Buon ascolto e buona domenica.

Vai! (Alpha)

Mi han detto che il destino te lo crei soltanto tu
Vai a tempo col respiro e se corri ne avrai di più
Ma se morirò da giovane
Spero che sia dal ridere
Mi han detto se ti senti così vivo
Non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro e vai vai

Mi han detto punta al sole ma non come Icaro
Che il mondo è troppo grande per pensare in piccolo
Ma se morirò da giovane
Qualcosa avrò da scrivere
Mi han detto aspetta che arrivi il mattino
Dopo prendi tutto e vai

Io voglio solo vivere
Sia piangere che ridere
Il cielo sarà il limite
Se stai via dalla strada e via dai guai
Tu non guardare indietro mai e vai uh uh
Io voglio solo vivere
E piangere dal ridere
Il cielo sarà il limite
Se stai via dalla strada e via dai guai
Tu non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro e vai

Mi han detto tempo al tempo
E non avere fretta più
Ricordo che cantavo lì disteso nel letto
Sognandomi cantare ma dentro a un palazzetto
Provo a inseguire il vento
Ma se va fuori rotta
Punterò al cielo aperto
E vedo dove mi porta
Perché anche se non sai dove vai
L’importante è solo che vai, che vai, che vai

Io voglio solo vivere
Sia piangere che ridere
Il cielo sarà il limite
Se stai via dalla strada e via dai guai
Tu non guardare indietro mai e vai uh uh
Io voglio solo vivere
E piangere dal ridere
Il cielo sarà il limite
Se stai via dalla strada e via dai guai
Tu non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro mai e vai uh uh
Non guardare indietro mai e vai uh uh
E vai uh uh
Se stai via dalla strada e via dai guai
Tu non guardare indietro mai e vai

 
 
 

Quella pazza di Loredana

Post n°5871 pubblicato il 24 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Torno in diretta con la regina del Festival. Ha vinto il premio della critica intestato alla sorella Mia Martini. Ovviamente sto parlando di Loredana Bertè che ha presentato "Pazza" un brano decisamente autobiografico e carico della sua energia. Grande Loredana. Buon ascolto e buon sabato!

Pazza (Loredana Bertè)

Sono sempre la ragazza
Che per poco già s’incazza
Amarmi non è facile
Purtroppo io mi conosco
Ok ti capisco
Se anche tu te ne andrai via da me
Col cuore ti ho spremuto come un dentifricio
E nella testa fuochi d’artificio
Adesso vado dritta ad ogni bivio
Va bene sono pazza che c’è, che c’è
Io sono pazza di me, di me
E voglio gridarlo ancora
Non ho bisogno di chi mi perdona io, faccio da sola, da sola
E sono pazza di me
Sì perché mi sono odiata abbastanza
Prima ti dicono basta sei pazza e poi
Poi ti fanno santa
Io cammino nella giungla
Con gli stivaletti a punta
E ballo sulle vipere
Non mi fa male la coscienza
E mi faccio una carezza perché non riesco a chiederle
Col cuore ti ho spremuto come un dentifricio
E nella testa fuochi d’artificio
E se in giro è tutto un manicomio
Io sono la più pazza che c’è, che c’è
Io sono pazza di me, di me
E voglio gridarlo ancora
Non ho bisogno di chi mi perdona io, faccio da sola, da sola
E sono pazza di me
Sì perché mi sono odiata abbastanza
Prima ti dicono basta sei pazza e poi
Poi ti fanno santa
Scusa se ti ho fatto male
Forse non sono normale, è un forse
Io sono pazza di me, di me
E voglio gridarlo ancora
Non ho bisogno di chi mi perdona io, faccio da sola, da sola
E sono pazza di me
Sì perché mi sono odiata abbastanza
Prima ti dicono basta sei pazza e poi
Poi ti fanno santa

 
 
 

Il diamante di Clara

Post n°5870 pubblicato il 19 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Ha aperto la prima serata del Festival. Arriva da "Mare fuori" dove interpreta un personaggio molto distante da come è in realtà. Lei è Clara che all'Ariston ha portato "Diamanti grezzi". Dopo la sfuriata festivaliera tornerà. Intanto questa. Buon ascolto!

Diamanti grezzi (Clara)

Siamo caduti più in basso come le cascate
Cercando di prendere il volo sopra queste case
Ho visto in amore persone un po’ troppo sfacciate
Ferirsi lasciandosi le ali spezzate
Dimmelo te se ti piace
Ma si spezza la corda
Ci resta poco o nulla
Ma siamo ancora a galla
Chissà perché
Siamo la prima volta
Quella che non si scorda
Quel bacio con la lingua
Che fa paura
Scendo tra 24 ore
Cerco per strada l’amore
Aspetto uno su un milione
Te lo ricordi
Cosa siamo noi
Solo diamanti grezzi
Cadono in mille pezzi
Di una storia sola
Dove andremo poi
Se corriamo a fari spenti
Non siamo più gli stessi
Non sappiamo ancora
Fare a meno di parole che quando si schiantano lasciano il segno
Corrono sopra i 300
In mezzo alle strade del centro
Non saremo mai
Quello che poi ti aspetti
Oro nei fallimenti
Solo diamanti grezzi
Cosa c’è da capire
Che forse tradire non è il modo giusto
Fa solo soffrire
Alla fine
Il mare è più bello quando non sta fermo
E ti fa sentire
Meno solo meno solo meno solo
Meno vuoto meno vuoto ma
Ma si spezza la corda
Ci resta poco o nulla
Ma siamo ancora a galla
Chissà perché
Siamo la prima volta
Quella che non si scorda
Quel bacio con la lingua
Che fa paura
Cosa siamo noi
Solo diamanti grezzi
Cadono in mille pezzi
Di una storia sola
Dove andremo poi
Se corriamo a fari spenti
Non siamo più gli stessi
Non sappiamo ancora
Fare a meno di parole che quando si schiantano lasciano il segno
Corrono sopra i 300
In mezzo alle strade del centro
Non saremo mai
Quello che poi ti aspetti
Oro nei fallimenti
Solo diamanti grezzi
Perdiamo tutto
L’amore è una sala slot
Mi gioco tutto
Da quando non ricordi più
Cosa siamo noi
Solo diamanti grezzi
Cadono in mille pezzi
Di una storia sola
Dove andremo poi
Se corriamo a fari spenti
Non siamo più gli stessi
Non sappiamo ancora
Fare a meno di parole che quando si schiantano lasciano il segno
Corrono sopra i 300
In mezzo alle strade del centro
Non saremo mai
Quello che poi ti aspetti
Oro nei fallimenti
Solo diamanti grezzi

 
 
 

Per Gazzelle tutto qui

Post n°5869 pubblicato il 17 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Ci siamo quasi.... Sto tornando in diretta. Per questo recupero ho scelto un brano che, piano piano, mi sta piacendo sempre di più ed è nella top ten. E' "Tutto qui" di Gazzelle. Per la serata delle cover ha scelto "Notte prima degli esami" con Fulminacci. Poteva andare meglio ma il brano è sempre bello riascoltarlo. Come questa. Buon ascolto!

Tutto qui (Gazzelle)

Lo so che sei stanca
Lo sono anche io
Sembriamo due panda
Amore mio
Ed ogni mattina ti svegli e pensi
“Boh, chissà com’è che oggi tutte a me”
Ma chiamami quando riatterri sul mondo perché
Mi stringo un po’ e sposto un po’ di me
Vorrei guardare il passato con te
Addosso al muro col proiettore
Viverlo insieme un minuto anche tre
Scappare per un po’ da Roma Nord
Lo sai che sei matta, lo sono anche io
Hai perso la calma appresso al mio
Cuore che tutte le notti fa
– Ah
E sai com’è mi sa che centri te
Ma chiamami quando ripasserai da casa mia
Che scendo un po’ o sali tu da me
Vorrei guardare il passato con te
Addosso al muro col proiettore
Viverlo insieme un minuto anche tre
Scappare per un po’ da Roma Nord
(da Roma Nord)
Perché perché perché perché ogni tanto è giusto stare anche così
Con il terrore sai di perdersi
E questa vita non impara mai
Ma domani domani domani potremmo anche ridere
O almeno sorridere
Tutto qui
Vorrei guardare il soffitto con te
Stesi sul letto col raffreddore
Chiudere gli occhi e vedere com’è
Chiudere gli occhi e vedere com’è

 
 
 

Il botto di Rose

Post n°5868 pubblicato il 16 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Altro giro alotro recupero e altra protagonista che dopo il Festival ha scalato le classifiche di Spotify arrivando fino all'ottavo posto, ad oggi. Sto parlando di Rose Villain e la sua "Click Boom!". Rose ha il pregio anche di aver portato sul palco dell'Ariston nella serata dei duetti la grande Gianna Nannini anche se come coppia non ha, a mio avviso, funzionato benissimo. Ma adesso va come un treno. Buon ascolto!!

Click Boom! (Rose Villain)

Non riesco più ad essere lucida
Il cuore parla e dice stupida
E ti rincorro per la strada
Anche se è vuota e buia
Se non m’importa di te
Non m’importa di me
Piove sopra una lacrima
Perché ho bisogno di te
Giuro stavolta è l’ultima
Ti ho fatto entrare nel mio disordine
Senza di te non ho niente da perdere
E non ho mai avuto paura del buio
Ma di svegliarmi con accanto qualcuno
Per me l’amore è come un proiettile
Ricordo ancora il
Suono click boom boom boom
Senti il mio cuore fa cosi boom boom boom
Corro da te sopra la mia vroom vroom vroom
Prendi la mira baby click boom boom boom
Boom boom boom
Sai che dentro ho un mare nero che s’illumina?
Sei capace a trasformare il male in musica
E ti ritrovo ovunque vada
Nelle canzoni e in autostrada
Perché sei la mia condanna
E la cura
Se non m’importa di te
Non m’importa di me
Piove sopra una lacrima
Perché ho bisogno di te
Giuro stavolta è l’ultima
Ti ho fatto entrare nel mio disordine
Senza di te non ho niente da perdere
E non ho mai avuto paura del buio
Ma di svegliarmi con accanto qualcuno
Per me l’amore è come un proiettile
Ricordo ancora il
Suono click boom boom boom
Senti il mio cuore fa cosi boom boom boom
Corro da te sopra la mia vroom vroom vroom
Prendi la mira baby click boom boom boom
Boom boom boom
Giuro che se l’universo
Dovesse finire stanotte
Ti seguirei sull’Everest
Con tutte le ossa rotte
E ti ritrovo ovunque vada
Nelle canzoni e in autostrada
Dove c’è elettricità
Ti ho fatto entrare nel mio disordine
Senza di te non ho niente da perdere
E non ho mai avuto paura del buio
Ma di svegliarmi con accanto qualcuno
Per me l’amore è come un proiettile
Ricordo ancora il
Suono click boom boom boom
Senti il mio cuore fa cosi boom boom boom
Corro da te sopra la mia vroom vroom vroom
Prendi la mira baby click boom boom boom
Boom boom boom

 
 
 

La tuta di Mahmood

Post n°5867 pubblicato il 15 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Attenzione attenzione. Contro ogni pronostico di me stesso un'altra che mi sta piacendo è "Tuta gold" di Mahmood. Non pensavo che l'avrei mai scritto ma è così. Non sempre sopporto il suo timbro vocale ma nella parte iniziale mi piace tantissimo. E non solo a me sembra visto che su Spotify è straprimo nella top 50 italiana. E così oggi è il recupero del giorno più che la canzone del giorno....

Tuta gold (Mahmood)

Se partirò
A Budapest ti ricorderai
Dei giorni in tenda quella moonlight
Fumando fino all’alba
Non cambierai
E non cambierò
Fottendomi la testa in un night
Soffrire può sembrare un po’ fake
Se curi le tue lacrime ad un rave
Maglia bianca, oro sui denti, blue jeans
Non paragonarmi a una bitch così
Non era abbastanza noi soli sulla jeep
Ma non sono bravo a rincorrere
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò
Ballavamo nella zona nord
Quando mi chiamavi fra
Con i fiori fiori nella tuta gold
Tu ne fumavi la metà
Mi passerà
Ricorderò i gilet neri pieni di zucchero
Cambio numero
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò
Dov’è la fiducia diventata arida
È come l’aria del Sahara
Mi raccontavi storie di gente senza dire mai il nome nome nome
Come l’amico tuo in prigione ma
A stare nel quartiere serve fottuta personalità
Se partirai dimmi tua madre chi la consolerà
Maglia bianca, oro sui denti, blue jeans
Non paragonarmi a una bitch così
Non era abbastanza noi soli sulla jeep
Ma non sono bravo a rincorrere
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò
Ballavamo nella zona nord
Quando mi chiamavi fra
Con i fiori fiori nella tuta gold
Tu ne fumavi la metà
Mi passerà
Ricorderò i gilet neri pieni di zucchero
Cambio numero
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò
Mi hanno fatto bene le offese
Quando fuori dalle medie le ho prese e ho pianto
Dicevi ritornatene al tuo paese
Lo sai che non porto rancore
Anche se papà mi richiederà
Di cambiare cognome
Ballavamo nella zona nord
Quando mi chiamavi fra
Con i fiori fiori nella tuta gold
Tu ne fumavi la metà
Mi passerà
Ricorderò i gilet neri pieni di zucchero
Cambio numero
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò
5 cellulari nella tuta gold, gold, gold, gold, gold
5 cellulari nella tuta gold
Baby non richiamerò

 
 
 

A casa di Ghali

Post n°5866 pubblicato il 14 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Parto con l'ennesimo recupero e, purtroppo per Vincent, riparto con le canzoni del Festival. Anche perchè a due settimane dalla dinale (scrivo oggi che è il 24 febbraio) ho avuto modo di riascoltarle molte volte e ne ho apprezzate diverse. E riparto continuando la classifica perchè una di quelle che mi piacciono è arrivata quarta. Lui è Ghali e la canzone è "Casa mia". Buon ascolto e a presto!

Casa mia (Ghali)

Il prato è verde, più verde, più verde
Sempre più verde (sempre più verde)
Il cielo è blu, blu, blu
Molto più blu (ancora più blu)
Ma che ci fai qui da queste parti
Quanto resti e quando parti
Ci sarà tempo dai per salutarci
Non mi dire che ho fatto tardi
Siamo tutti zombie col telefono in mano
Sogni che si perdono in mare
Figli di un deserto lontano
Zitti non ne posso parlare
Ai miei figli cosa dirò
Benvenuti nel Truman show
Non mi chiedere come sto
Vorrei andare via però
La strada non porta a casa
Se la tua casa non sai qual è
Ma il prato è verde, più verde, più verde
Sempre più verde (sempre più verde)
Il cielo è blu, blu, blu
Molto più blu (ancora più blu)
Non mi sento tanto bene
Però
Sto già meglio se mi fai vedere
Il mondo come lo vedi tu
Non mi serve un’astronave, lo so
Casa mia,
Casa tua,
Che differenza c’è? Non c’è
Ma qual è casa mia
Ma qual è casa tua
Ma qual è casa mia
Dal cielo è uguale, giuro
Mi manca la mia zona
Mi manca il mio quartiere
Adesso c’è una sparatoria
Baby scappa via dal dancefloor
Sempre stessa storia
Di alzare un polverone non mi va (va)
Ma, come fate a dire che qui è tutto normale
Per tracciare un confine
Con linee immaginarie bombardate un ospedale
Per un pezzo di terra o per un pezzo di pane
Non c’è mai pace
Ma il prato è verde, più verde, più verde
Sempre più verde (sempre più verde)
Il cielo è blu, blu, blu
Molto più blu (ancora più blu)
Non mi sento tanto bene
Però
Sto già meglio se mi fai vedere
Il mondo come lo vedi tu
Non mi serve un’astronave, lo so
Casa mia,
Casa tua,
Che differenza c’è? Non c’è
Ma qual è casa mia
Ma qual è casa tua
Ma qual è casa mia

Dal cielo è uguale, giuro

 

 
 
 

Sinceramente... Annalisa

Post n°5865 pubblicato il 13 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Ed eccoci in diretta con la terza classificata e mia preferita al Festiaval. E' Annalisa con la sua "Sinceramente" autrice anche di una delle performance migliori la serata dei duetti insieme alla Rappresentante di Lista con la quale ha cantato "Sweet dreams" degli Eurythmics. Da domani sono svincolato dal podio anche se forse anche la medaglia di legno potrebbe seguire al bronzo. Buon ascolto

Sinceramente (Annalisa)

Mi sveglio ed è passata solo un’ora
Non mi addormenterò
Ancora otto lune nere e tu la nona
E forse me lo merito
La vuoi la verità
Ma quale verità
Ti dico la sincera o quella più poetica
Mi sento scossa ah
Ma quanto male fa
Come morire
Ma non capita

Sinceramente quando quando quando quando piango
Anche se a volte mi nascondo
Non mi sogno di tagliarmi le vene
Sto tremando sto tremando
Sto facendo un passo avanti e uno indietro
Di nuovo sotto un treno
E mi piace quando quando quando quando piango
E anche se poi cadesse il mondo
Non mi sogno di morire di sete
Sto tremando sto tremando
Sto lasciando dei chiari di luna indietro
E tu non sei leggero
Sinceramente
Sinceramente
Sinceramente
Sinceramente
Tua

Solo tu
Tu spegni sigarette su velluto blu
Mi lasci sprofondare prima
E dopo su
Appena mi riprendo
Ti lascio un messaggio
Adesso

Sinceramente quando quando quando quando piango
Anche se a volte mi nascondo
Non mi sogno di tagliarmi le vene
Sto tremando sto tremando
Sto facendo un passo avanti e uno indietro
Di nuovo sotto un treno
E mi piace quando quando quando quando piango
E anche se poi cadesse il mondo
Non mi sogno di morire di sete
Sto tremando sto tremando
Sto lasciando dei chiari di luna indietro
E tu non sei leggero
Sinceramente
Sinceramente
Sinceramente
Sinceramente
Tua

Ma sono solo parole
E dopo il vuoto
Sono bagliori
Non è oro

Sinceramente quando quando quando quando piango
Anche se a volte mi nascondo
Non mi sogno di tagliarmi le vene
Sto tremando sto tremando
Sto facendo un passo avanti e uno indietro
Di nuovo sotto un treno
Sinceramente
Sinceramente
Tua
Sinceramente
Tua
Sinceramente
Tua

E non hai mai capito
Quando quando quando quando
Quando mi sento male
Quando quando quando quando
Sai già che è tanto
Se ti mando mando mando mando solo un messaggio
Due parole
C’è scritto sul finale
Sinceramente
Tua

 
 
 

Tutti con.... e contro Geolier

Post n°5864 pubblicato il 12 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Come da tradizione oggi tocca al secondo classificato. E' stato un po' il pomo della discordia del Festival. Personalmente ignoravo chi fosse fino a martedì ma era una mia mancanza visto che il 2023 lo ha visto trionfare per visualizzazioni e dischi venduti in Italia. Lui è Geolier ed è arrivato al Festival da Napoli con previsioni di podio che pensavo impossibili. E invece.... A sorpresa venerdì ha vinto la serata delle cover ma onestamente penso che tante fossero state le esibizioni migliori e infatti non l'ho postato per... protesta. Sabato è arrivato alla finale con tutti i pronostici a favore ma come è già successo (Ultimo-Mahmood 2019 ad esempio) la sala stampa ha deciso che no.... non doveva vincere e così tutto il voto di radio e stampa è stato convogliato sulla comunque brava Angelina Mango. Oggi comunque tocca a lui e alla sua "Io p' me tu p' te". Buon ascolto.

Io p' me tu p' te (Geolier)

Nuij simm doije stell ca stann precipitann
T stai vestenn consapevole ca tia spuglia
Pur o’mal c fa ben insiem io e te
Ciamm sprat e sta p semp insiem io e te
No no no comm s fa
No no no a t scurda
P mo no, no pozz fa
Si ng stiv t’era nvta
A felicità quant cost si e sord na ponn accatta
Agg sprecat tiemp a parla
Nun less pnzat maij
Ca all’inizij ra storij er gia a fin ra storij p nuij
O ciel c sta uardann
E quant chiov e pcchè
Se dispiaciut p me e p te
Piccio mo sta iniziann a chiovr
Simm duij estranei ca s’incontrano
E stev pnzann a tutte le cose che ho fatto
E tutto quello che ho perso, non posso fare nient’altro
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu pe’te
Tu m’intrappl abbraccianm
Pur o riavl er n’angl
Comm m può ama si nun t’am
Comm può vula senz’al, no
È passat tantu tiemp ra l’ultima vot
Ramm natu poc e tiemp p l’ultima vot
No, no no no comm s fa
No no no a t scurda
P mo no, no pozz fa
Nun less pnzat maij
Ca all’inizij ra storij er gia a fin ra storij p nuij
O ciel c sta uardann
E quant chiov e pcchè
Se dispiaciut p me e p te
Piccio mo sta iniziann a chiovr
Simm duij estranei ca s’incontrano
E stev pnzann a tutte le cose che ho fatto
E tutto quello che ho perso, non posso fare nient’altro
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te
Sta nott e sul ra nostr,
Si vuo truann a lun a vac a piglia e ta port,
E pur si o facess tu nun fuss cuntent,
Vuliss te stell, vuless chiu tiemp cu te.
Piccio mo sta iniziann a chiovr
Simm duij estranei ca s’incontrano
E stev pnzann a tutte le cose che ho fatto
E tutto quello che ho perso, non posso fare nient'altro
I p’me tu p’te
I p’me tu p’te

I p’me tu p’te

 

 
 
 

And the winner is...

Post n°5863 pubblicato il 11 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Va bene tutto.... Il lavoro... gli impegni... la famiglia e va bene anche saltare qualche giorno la canzone ma quella del vincitore del Festival no.... a costo di tornare al "coming soon" anche se mi ero ripromesso di non abusarne come ho fatto lo scorso autunno.... E quindi eccomi a sostituire quelli di domenica e di ieri iniziando a postare le canzoni che hanno conquistato il podio del 74° Festival di Sanremo e partiamo ovviamente dalla vincitrice, Angelina Mango, figlia dell'indimenticabile e indimenticato Pino. Il suo brano "La noia" non ha convinto il televoto ma stampa e radio si.... Voto ribaltato eprimo posto. Buon ascolto!

La noia (Angelina Mango)

Quanti disegni ho fatto
Rimango qui e li guardo
Nessuno prende vita
Questa pagina è pigra
Vado di fretta
E mi hanno detto che la vita è preziosa
Io la indosso a testa alta sul collo
La mia collana non ha perle di saggezza
A me hanno dato le perline colorate
Per le bimbe incasinate con i traumi
Da snodare piano piano con l’età
Eppure sto una pasqua guarda zero drammi
Quasi quasi cambio di nuovo città
Che a stare ferma a me mi viene
A me mi viene
La noia
La noia
La noia
La noia
Muoio senza morire
In questi giorni usati
Vivo senza soffrire
Non c’è croce più grande
Non ci resta che ridere in queste notti bruciate
Una corona di spine sarà il dress-code per la mia festa
È la cumbia della noia
È la cumbia della noia
Total
Ah, è la cumbia della noia
La cumbia della noia
Total
Quanta gente nelle cose vede il male
Viene voglia di scappare come iniziano a parlare
E vorrei dirgli che sto bene ma poi mi guardano male
Allora dico che è difficile campare
Business parli di business
Intanto chiudo gli occhi per firmare i contratti
Princess ti chiama princess
Allora adesso smettila di lavare i piatti
Muoio senza morire
In questi giorni usati
Vivo senza soffrire
Non c’è croce più grande
Non ci resta che ridere in queste notti bruciate
Una corona di spine sarà il dress-code per la mia festa
È la cumbia della noia
È la cumbia della noia
Total
Ah, è la cumbia della noia
La cumbia della noia
Total
Allora scrivi canzoni?
Si, le canzoni d’amore
E non ti voglio annoiare
Ma qualcuno le deve cantare
Cumbia, ballo la cumbia
Se rischio di inciampare almeno fermo la noia
Quindi faccio una festa, faccio una festa
Perché è l’unico modo per fermare
Per fermare
Per fermare, ah
La noia
La noia
La noia
La noia
Muoio perché morire
Rende i giorni più umani
Vivo perché soffrire
Fa le gioie più grandi
Non ci resta che ridere in queste notti bruciate
Una corona di spine
Sarà il dress-code per la mia festa
È la cumbia della noia
È la cumbia della noia
Total
Ah, è la cumbia della noia
La cumbia della noia
Total

Total

 

 
 
 

Sogna Alfa sogna

Post n°5862 pubblicato il 10 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Che la mia vita lavorativa si è complicata così come il tempo da dedicare al blog lo dimostra questa settimana. Nella settimana santa della musica italiana ossia quella del Festival di Sanremo, saltare 3 post su 5 mi sembra un segnale evidente. Ma tant'è. Ieri serata delle vover e dei duetti, generalmente la migliore della kermesse. E così direi che è stato anche stavolta. Il giorno dopo ho sempre pubblicato quella vincitrice. Ma stavolta faccio passo. Non ci riesco. Già so che tanto domani dovrò mettere comunque Geolier ma oggi me lo risparmio. E allora metto quella che mi ha emozionato di più. Il duetto tra Alfa e Roberto Vecchioni per la canzone del professore "Sogna ragazzo sogna" incisa nel 1999 nell'omonimo album. Buon ascolto!

Sogna ragazzo sogna (Alfa e Roberto Vecchioni)

E ti diranno parole rosse come il sangue
Nere come la notte
Ma non è vero, ragazzo
Che la ragione sta sempre col più forte
Io conosco poeti
Che spostano i fiumi con il pensiero
E naviganti infiniti

Che sanno parlare con il cielo
Chiudi gli occhi, ragazzo
E credi solo a quel che vedi dentro
Stringi i pugni, ragazzo
Non lasciargliela vinta neanche un momento
Copri l’amore, ragazzo
Ma non nasconderlo sotto il mantello
A volte passa qualcuno

A volte c’è qualcuno che deve vederlo

Sogna, ragazzo, sogna
Quando sale il vento
Nelle vie del cuore
Quando un uomo vive
Per le sue parole
O non vive più
Sogna, ragazzo, sogna
Non lasciarlo solo contro questo mondo

Non lasciarlo andare sogna fino in fondo
Fallo pure te
Sogna, ragazzo, sogna
Quando cade il vento ma non è finita
Quando muore un uomo per la stessa vita
Che sognavi tu
Sogna, ragazzo, sogna
Non cambiare un verso della tua canzone

Non lasciare un treno fermo alla stazione
Non fermarti tu

Lasciali dire che al mondo
Quelli come te perderanno sempre
Perché hai già vinto, lo giuro
E non ti possono fare più niente
Passa ogni tanto la mano

Su un viso di donna, passaci le dita
Nessun regno è più grande
Di questa piccola cosa che è la vita

E la vita è così forte
Che attraversa i muri per farsi vedere
La vita è così vera
Che sembra impossibile doverla lasciare
La vita è così grande
Che quando sarai sul punto di morire
Pianterai un ulivo
Convinto ancora di vederlo fiorire

Sogna, ragazzo, sogna
Quando lei si volta
Quando lei non torna
Quando il solo passo
Che fermava il cuore
Non lo senti più
Sogna, ragazzo, sogna
Passeranno i giorni
Passerrà l’amore
Passeran le notti
Finirà il dolore
Sarai sempre tu

Sogna, ragazzo, sogna
Piccolo ragazzo
Nella mia memoria
Tante volte tanti
Dentro questa storia
Non vi conto più

Sogna, ragazzo, sogna
Ti ho lasciato un foglio
Sulla scrivania
Manca solo un verso
A quella poesia
Puoi finirla tu

 
 
 

Il silenzio di Gianna

Post n°5861 pubblicato il 06 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oggi inizia Sanremo ed entriamo nella settimana santa della musica italiana con uno dei singoli usciti nelle settmane scorse, cantato da una delle più grandi della musica italiana e che c'entra col Festival perchè canterà nella serata dei duetti / cover con Rose Villain. Lei è Gianna Nannini e la sua nuova canzone è "Silenzio". Buon ascolto

Silenzio (Gianna Nannini)

Parlami d’amore
Cambia la visione
Vuoi tornare un po’ indietro nel tempo
Seguo le tue ombre
Non ascolto sento
Siamo nelle sole nelle lacrime che scendono

Quello che non ho è amarti un po’
E’ un bacio nel silenzio
Quello che non so è mandarti via
Sei qui nel mio silenzio

Tutto quel casino, tutta quella gente
Noi ci siamo persi e ritrovati sempre
Parlami d’amore senza più parole
Oppure questa luna è lì per niente

Quello che non ho è amarti un po’
E’ un bacio nel silenzio
Quello che non so è mandarti via
Sei tu nel mio silenzio

Ora che siamo soli, non è vero
Ora torniamo a vivere davvero
Ora non c’è una colpa, ognuno ha il suo dolore
(Silenzio)

Quello che non ho ora lo so
Sei tu nel mio silenzio
Quello che non so è mandarti via
Sei qui nel mio silenzio

Forse è soltanto quello che volevo
Ora torniamo a vivere davvero
Ora non c’è una colpa, ognuno ha il suo dolore

Forse che siamo soli non è vero
Ora è la volta buona che ci credo
Forse se mi baci adesso non ti lascio andare via
(Silenzio)

Sei tu il mio silenzio

 
 
 

Le due C di Vecchioni

Post n°5860 pubblicato il 05 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Oltre ai nuovi singoli in questi giorni cerco di recuperare i vecchi coming soon e a pubblicare alcune canzoni sentite in queste settimane e "decifrate" con Shazam per memorizzarle e verificare di non averle già postate. Oggi tocca ad una di queste ed è un brano del 1995 del professor Roberto Vecchioni dall'album "Il cielo capovolto". Il titolo della canzone è "Il tuo culo ed il tuo cuore". E siamo a tre su tre da sabato... Non male ;-).

P.S. grazie a Vincent e Trussardone per la calorosissima accoglienza

Il tuo culo e il tuo cuore (Roberto Vecchioni)

La tua intelligenza
non ha limiti:
è fuori discussione.
Io però con quella,
amore scusami,
non ci faccio una canzone…
preferisco
quel tuo modo unico
di piangere e sognare,
ma confesserò
che non sottovaluto
di vederti camminare

Più del portamento
è quel modo di “sgabbiare”;
più che l’indumento
è quel modo di ondeggiare
lento, lento,lento,lento

E tu ci sei, e tu mi fai,
e passano negli occhi tuoi
paesi lontanissimi
e un posto per sorriderti;
guardatela la sua allegria
di questa grande donna mia,
lasciatemela vivere
la gioia del suo culo
e del suo cuore!

Qando tu cammini
sembri un angelo
d’incerta tradizione;
quando tu t’inchini
è insostenibile,
disumana tentazione

Ci son notti che
starei a guardartelo
per ore ed ore, ed ore
altre notti che
vorrei farmi piccolo
tra le pieghe del tuo cuore

E guardarci dentro
per capire il tuo dolore,
il tuo sentimento,
quella voglia di sognare:
dimmi, dimmi, dimmi, dimmi

Che tu ci sei, che tu non vai
e passano negli occhi tuoi
malinconie brevissime
e fuggitivo ridere;
ragazza mia,
grande donna mia,
non farti mai portare via
la gioia del tuo culo
e del tuo cuore!

Cos’avrò fatto mai
di tanto strano,
perché tu capitassi
proprio a me?
O sono
di un gran bello io,
o si era un po’
distratto Dio
quel giorno…

Abbracciami
insegnami
malinconie brevissime
e fuggitivo ridere:
ragazza mia,
grande donna mia,
non farti mai portare via
la gioia del tuo culo
e del tuo cuore!

 
 
 

Bobby e i Green Day

Post n°5859 pubblicato il 04 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Durante le settimane di assenza è uscita un po' di roba che provo a recuperare anche se da martedì potrei anche entrare in modalità "Festival di Sanremo".... Sempre che riesca a mantenere il ritmo.... Intanto recupero il nuovo singolo dei Green Day dal nuovo album "Saviors". La canzone si intitola "Bobby Sox". Buon ascolto e buona domenica!

Bobby Sox (Green Day)

Do you wanna be my girlfriend?
I’ll take you to a movie that we’ve already seen
Or sit at home and watch reruns
There’s no other place I’d wanna be
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)

Do you wanna be my girlfriend?
Do you wanna be my girlfriend?

Do you wanna be my boyfriend?
We’ll walk the cemetery
And I’ll kiss you again
And make our dead friends blush, oh-woah
We’ll be getting married right there on the scene
Do you wanna be my best friend?
You can drive me crazy
All ovеr again
And I’ll bore you to death, oh woah
Doesn’t mattеr when we are in love
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)

Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?

You’re not just any type of girl, yeah
My one true love, and you’re my world, yeah

Do you wanna be my girlfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)

Do you wanna be my girlfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my boyfriend?
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
Do you wanna be my
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)
(Ooh, ooh-ooh, ooh, ooh-ooh, ooh, ooh)

 
 
 

L'importante .... esagerare

Post n°5858 pubblicato il 03 Febbraio 2024 da Cartman72
 
Foto di Cartman72

Eccomi.... Passato il peggior mese da quando ho aperto il blog (10 agosto 2007). Oddio... Tra giorni saltati e "coming soon" in realtà la situazione è precipitata da un po'.... Alla vigilia di Natale speravo di essermi riallineato ma poi gli impegni hanno preso decisamente il sopravvento. Ri-riprovo a ripartire. E proverò anche a sistemare i coming soon perchè poi in realtà avevo anche delle belle canzoni a tema con certi giorni ma poi non ce l'ho fatta.... Vediamo... Per oggi ho scelto una canzone del 1985 di Enzo Jannacci che, secondo me, rappresenta un po' quello che è successo. E' il brano principale del 33 giri "L'importante" e si intitola "L'importante è esagerare" e credo che la strofa "L'importante è esagerare sia nel bene che nel male" coincide con i tanti anni di canzoni pubblicate senza mai saltare un giorno e il mese con solo 5 coming soon.... Spero di ritrovare qualcuno che passi di qui... Buon sabato

L'importante è esagerare (Enzo Jannacci)

Avere la moto
Che al posto di partire
Fa soltanto “prut”
Avere un cugino
Che sogna una vacanza
Ma vicino a Lourdes

Provare tristezza
Per quei poveri due
Che non si parlan più
Capire che sono
Son tutte balle, balle
Però non ce la fai più

E l'importante è esagerare
L'importante è esagerare
Sia nel bene che nel male
Senza mai farsi capire
E l'importante è esagerare
Far mai finta di sudare
E se hai in mano solo mosche
Prova a darci anche del tu

E l'importante è esagerare
L'importante è esagerare
Sia nel bene che nel male
Senza mai farsi capire
E l'importante è esagerare
Far mai finta di crepare
E se hai in mano solo mosche
Prova a darci anche del tu

Trovare per caso
Un posto giù nel pieno
Com'è pieno il metrò
Lasciarlo di colpo
A una ragazza dice:
“Sono incinta, si figuri un po'”

Le chiedi, curioso, ma come educazione
Se è un po' che lo aspetta
Sentirsi rispondere
Come a una scemo:
“È solo, solo da mezz'oretta”

E l'importante è esagerare
L'importante è esagerare
Sia nel bene che nel male
Senza mai farsi capire
E l'importante è esagerare
Far mai finta di sudare
E se hai in mano solo mosche
Prova a darci anche del tu

E l'importante è esagerare
L'importante è esagerare
Far mai finta di crepare
Non ti dicon sempre sì
E l'importante è esagerare
Far mai finta di sudare
E se hai in mano solo mosche
Prova a darci anche del tu

 
 
 
Successivi »
 

LIBERO GOLD USER

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Cartman72
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Et: 51
Prov: FI
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stefano_morenoQuartoProvvisoriofrancoisesanchezfedina_91Trussardonevalexa85metalmax.mmonellaccio19sergintantonietta.mercaldijankadjstrummerossiriandjanpage2acer.250elviopoloni
 
Citazioni nei Blog Amici: 46
 

Ricercasiti.net directory segnala il tuo sito gratis

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963